lunedì 6 luglio 2015

Delicatezza di mele (non chiamatela torta di mele!!!)

Aaahhhhh, i dolci.
Cosa non farei per un dolce!!!
E quanto mi piace farli!!!

In tanti anni ne ho pubblicati veramenti tanti, alcuni piuttosto impegnativi, altri di grande effetto, ma ci sono anche quelli facili facili!

E chi mi conosce sa benissimo che li amo non solo perché sono un golosone, ma anche perché mi piace tutto li processo di realizzazione, che racchiude arte, passione, organizzazione, dedizione, elaborazione, impegno, tempo, pazienza, pianificazione...

DiSceeeee...... Ma chi te lo fa fare che dopo tutto quel tempo il dolce sparisce in un fiat? Non converrebbe comprarlo già fatto?

NO! ASSOLUTAMENTE NO!

I dolci comprati non hanno nulla a che vedere con quelli fatti in casa.
Un conto se il dolce te lo prepara un grande pasticcere "pirsunalmente di pirsuna" appositamente per te stesso medesimo e allora sarà sicuramente un dolce superlativo. Ma un dolce comprato in pasticceria, per quanto buono, risente troppo di una "spersonalizzazione", di una "standardizzazione", di una "serializzazione" e di tante altre "zzazioni" che non vanno affatto bene!!!

Certo è anche vero che tra fare la spesa, preparare gli ingredienti, cucinare, lavare le caccavelle, apparecchiare e sparecchiare e lavare i piatti non si può certo dire che sia un'attività proficua, visto che il risultato finale si consuma in pochi minuti...però a noi piaSce così tanto...e poi diSciamoScelo: fare un dolce è anche un gesto d'amore, prima di tutto verso noi stessi e poi anche verso le persone alle quali lo si offre.  :)))


Quello che vi presento oggi è davvero molto semplice, ma è anche di sicuro effetto.

Delizia di mele
 L'ho chiamato "Delicatezza di Mele" e non torta perché è una vera delizia.... ;)

Ricetta
(per una tortiera da 22 cm)

4 mele (ideali Granny Smith)
140 g zucchero
2 uova
Semi mezza bacca di vaniglia
80 g burro fuso
65 g farina
1 cucchiaino di lievito per torte salate
110 g di latte a temperatura ambiente
  • Sciogliete il burro e fatelo raffreddare
  • Montate a lungo le uova con lo zucchero e i semi di vaniglia
  • Mentre montate le uova, sbucciate le mele e tagliatele a fette sottili (se avete una mandolina vengono perfette) direttamente in una tortiera imburrata e infarinata
  • Versate il burro fuso nelle uova montate, mescolando prima piano e poi energicamente per rendere il composto omogeneo
  • Aggiungete metà del latte e la farina setacciata con il lievito, mescolando per amalgamare 
  • Infine aggiungte la restante parte di latte
  • A questo punto versate il composto nella tortiera, in modo che rivesta completamente le mele
  • Cuocere in forno a 180° C per 50-60 minuti circa. 

La Delicatezza di Mele sarà cotta quando la superficie avrà un bel colore dorato(eventualmente fate anche la "prova stecchino")

Ciao e alla Prossima e....

Vi prego, non chiamatela torta di mele!!! :)))))

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

22 commenti:

  1. Ziopiero, non la chiamo torta di mele, ma tu mandamene SUBITO un assaggio!!!!! Così zeppa di mele, umida, morbida, avvolgente....... è la mia versione preferita in assoluto. Ebbravo!!!! Come si potrebbe scegliere di comprare dolci confezionati, una volta assaggiate meraviglie del genere. Difendiamo le sane abitudini del fatto in casa è più buono (e genuino!!) ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erica, ti meriteresti una torta tutta per te!!!!
      Almeno come premio fedeltà!
      Grazie!!! :))))))))

      Elimina
  2. adoooro!
    poca pasta, tante mele! anche a me, come sai, piace cimentarmi in dolcetti anche complessi...
    ma la torte di mele, le crostate con confettura, restano sempre in pole position come indice di gradimento. Piacciono a tutti, non stancano mai, sono adatte a qualsiasi momento della giornata.
    e questa tua proposta, una torta che è una specie di "mele più crema cotta", mi piace davvero moltissimo. :-)
    ciao Piero, e buonissima settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Ele.
      Credo di avere nel mio ricettario personale non so quante "delizie" alle mele...prima o poi pubblicherò.. ;)

      Anche a te buona settimana e...buone torte, ehm, buone Delicatezze di Mele! :)))))

      Elimina
  3. per me, in perenne lotta con lo specchio, far dolci è soprattutto un atto d'amore verso gli altri.
    quando preparo un dolce è sempre per qualcuno. quando preparo un dolce, penso sempre alla persona per cui lo faccio...un po' come fosse un abito da cucirle addosso.
    agli amici salutisti preparo un dolce con prodotti a km0, con pochi grassi, con farine integrali.
    agli amici golosi preparo un dolce con il cioccolato, peccaminoso, cremoso.
    beh poi è chiaro che ogni volta ci sono le personalizzazioni :-)
    ed è vero...nonostante ci si faccia un mazzo...ehm si fatichi (come si dice? si lavora e si fatica per il pane e la mollica??) per dolci che poi vengono spazzolati ad una velocità nettamente superiore a quella di realizzazione...continuiamo a farli lo stesso!
    perché? perché, almeno per me, vedere la persona per cui lo si prepara...gustarlo...perdersi in quei sapori...magari con gli occhi chiusi....beh...NON HA PREZZO!!!!
    anni fa mi capitò di andare nella mia gelateria preferita e di assaggiare per la prima volta la sua versione del gusto allo zabaglione.
    sembrava proprio di gustare dello zabaglione in tazza...solo che era un gelato. ricordo ancora quella prima cucchiaiata. ho chiuso gli occhi, ho sorriso ed ho esclamato "Dio che buono".
    il fatto che il gelataio mi abbia beccata in flagrante (quando ho aperto gli occhi ho visto che mi stava osservando dal laboratorio con un sorrisone stampato in faccia) è puramente marginale: ricordo ancora perfettamente il sapore, la soddisfazione e l'appagamento (miei) nell'assaporare quell'autentica delizia.
    cosa c'è di + bello del creare dei ricordi così anche negli altri???
    questo dolce, caro zioPiero, dev'essere sul serio un'autentica delizia!!! guardo la foto di quella fetta e già so che mi ci perderei ad ogni boccone!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In lotta con lo specchio? ahahhah
      Mi hai fatto ricordare un gattino che avevo adottato: un giorno lo misi davanti allo specchio e..si mise davvero a lottare con lo specchio!!!! Oddio, se ci penso ancora rido!! :D :D :D

      p.s. non te lo dovrei dire ma....il gelato allo zabaione più buono del mondo è questo!!! anche se ieri, ad onor del vero, le Svalvolate mi hanno ricordato che il gelato migliore che avessero mai mangiato è questo al panettone!

      Ora che ci penso lo devo rifare, visto che ho pure due panettoni appena fatti e pronti da aprire. Praticamente un gelato a a km0 e pure peccaminoso!!!! Mejo de così.

      :))))

      Elimina
  4. Finalmente hai fatto una tort... un dolce con le mele!! :D
    E sapendo che abile pasticcere tu sia, sto perfino pensando di sfidare il caldo rovente che c'è fuori per andare a procurarmi gli ingredienti! ;o)
    Ma la cosa che piu' mi piace è quel "fare un dolce è anche un gesto d'amore, prima di tutto verso noi stessi" che si sposa perfettamente con la mia filosofia: io cucino con amore per me, e gli altri ne beneficiano! :o)
    Un bacio... io vado (forse!) al super!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e ormai possiamo dire che non solo sei andata al super, ma hai vinto i 36 gradi umidi di oggi e hai fatto questa delicatezza.
      Spero ti sia piaciuta, dalla foto che mi ha inviato sembrerebbe che già sia stata in buona parte spazzolata...

      :)))))

      Elimina
  5. Questa sì che è una delizia!!!
    Piena di frutta, non troppo ricca di zucchero, né di grassi e farina proprio per far sì che trionfino le mele nel loro meraviglioso gusto della cottura in forno!
    Ne immagino già il sapore e appena tornerà la stagione delle mele questa delicatezza entrerà nella mia cucina con una personalizzazione che ho in mente ;-) ;-)

    Quanto ai gesti di Amore in cucina hai perfettamente ragione!
    Io considero tali anche il lavaggio delle caccavelle & co. ;-)
    BAsCIONI :-* :-* :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emmettì, ma è sempre tempo delle mele, dai! Cosa aspetti?
      E sono anche sicuro che la tua personalizzazione sarà straordinaria!!!
      :))))))

      p.s. Ma lo sai che anche io lavo le caccavelle con lo stesso amore con cui preparo un dolce o sbuccio le mele? Bella 'sta cosa! :))))

      BAsCIONI :* :* :*

      Elimina
  6. Ecco, avevo letto ma non mi ero resa conto di non aver lasciato traccia del mio passaggio. :)))
    Io non amo tantissimo i dolci con le mele, ma proverò la tua ricetta perché già so per certo che mio marito la adorerà. A lui piace la mela con il dolce e non viceversa. Come il formaggio alla pizza, insomma!
    BaSci!

    p.s. che cos'è quel famolo strano verdino? :O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e come mai non ti piacciono i dolci con le mele?

      p.s. quello è...famolo strano!!!! :D :D :D

      BaSci

      Elimina
  7. noi abbiamo il nostro pasticcere che "pirsunalmente di pirsuna" ci fa delle Torte da svenimento.
    Altro che pasticceria! :)))))
    pranticamente questa è una delizia cremosa cremosa di mele?
    baScioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...prossimo incontro dovrò fare doppia torta, già lo so...
      :))))

      :* :* :*

      Elimina
  8. Questa mi piace di bruttissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaha, Bella Terry!!! :)))))

      Elimina
    2. Lo sapevo che mi piaceva di bruttissimo!!! L'ho fatta ed è semplicemente divina! Settimana prossima spero di riuscire a pubblicarla. Grazie Piero, finalmente ho trovato la mia torta di mele perfetta.... ah no, scusa; la mia delizia di mele perfetta! Va bene così? Bacissimi

      Elimina
    3. Grande Terry!!!!
      p.s. la "tua"?!?!? ahahaha, forse volevi dire la mia fatta da te! aahahahahaha ;)

      Avverti quando pubblichi, che dai blog ormai passo poco o niente ma sarà un piacere venire a vedere la "nostra" delizia di mele! :))))

      Elimina
    4. La "mia" nel senso che me la sono pappata io ahahahhhh Programmata per domani, Ce l'ho fatta a fare il post. Buona domenica Piero :)

      Elimina
    5. :D :D :D
      Domani cerco di passare ;)
      Buon Tutto! :))))

      Elimina
  9. E ti credo che non vuoi che sia chiamata torta di mele, è tutta un'altra cosa: è delizia allo stato puro! Io me la segno, e quando mi arrivano le mele del Garda fresche fresche di raccolto la rifaccio.....eccome se la rifaccio!
    Quanto al "dolce comprato", in casa mia c'è l'autorizzazione a farne entrare uno all'anno e non di più: la torta di pasticceria per il mio compleanno, perchè è la mia festa e non c'ho voglia di lavorare pure per quella :D

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha, mi ha fatto ridere la storia del dolce per il tuo compleanno! :D :D :D
      Me pare giusto!!! ;)

      p.s. aspetto l'arrivo delle mele del Garda, poi mi dirai, eh? :)))))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails