mercoledì 3 novembre 2010

La mia Puttanesca

Tutto cominciò da questo incontro. O meglio, dai saluti che ci siamo scambiati dopo tre giorni meravigliosi trascorsi con Sandra, Laura e Maria Letizia.

Avete presente cosa fanno le siciliane food blogger (e non solo loro) quando state per ripartire? Nooo?

Ve lo dico io: vi riempiono di delizie (e non solo culinarie...)!!!

Io lo sapevo e infatti nel viaggio di andata mi ero premunito lasciando strategicamente semi vuota una valigia... solo che man mano che andavo avanti nel mio itinerario (se siete curiosi sbirciate anche qui e qui), la valigia si andava via via riempiendo ....e non vi dico poi dopo l'incontro con Luna questo era piena!!!

Ma voi come lo trasportereste in un unica valigia l'olio insieme ai vestiti? Mai successo?
Be', io ho adottato questa soluzione:

Avete capito in cosa sono avvolti??  Ahahahah!!!
Li avete riconosciuti? Sono dei mega pannoloni!!!! Ottimi anche per questo tipo di utilizzo!!!
:D :D :D

Veniamo al piatto: l'altra sera mi era rimaste ancora una buona manciata di olive sott'olio, donatemi da Sandra.... Ho deciso di farci questa:



E' un piatto di una semplicità estrema, ma il punto forte qui lo devo dire: sono state le olive, anzi le alivi cunzati! Hanno dato un sapore incredibile, non saprei descrivervi. Sono olive cresciute in una terra ricca, sana; colte da mani paterne e donate da mani amiche. Leggetevi il  post  di Sandra, e capirete sicuramente meglio il loro valore ;-)

Di mio ho solo messo sul fuoco una padellona con delle acciughette a sciogliersi nell'olio delle olive e poi buttato una salsa di pomodoro, alzato la fiamma, aggiunto del peperoncino e coperto.
Quando l'acqua della pasta è arrivata ad ebollizione, nella padella ho messo le olive tagliuzzate.
Ho scolato i rigatoni molto al dente e li ho fatti saltare (potete vedere come fare in questo video) insieme al sugo che nel frattempo si era rappreso per bene.

Nella puttanesca normalmente aggiungo anche i capperi, ma questo sugo era talmente saporito che non ho voluto introdurre altri sapori.

Per finire vi propongo la foto con lo sfondo rosso.
Non sapevo decidermi tra le due, per cui alla fine le ho messe entrambe!


A voi quale piace di più tra le due?


Grazie e alla Prossima

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

36 commenti:

  1. sfondo : nero!
    i pannoloni? un'idea da copiare di sicuro. anche mia sorella mi manda indietro con valige "a rischio"
    la puttanesca : sicuramente deliziosa, ma bisogna avere le "tue" olive.
    e poi sono la prima a commentare.....

    RispondiElimina
  2. Geniale i pannoloni!!! ahahahhahah ...io "so" che non avresti potuto aggiungere altro, quelle olive sono assoltamente sovrastanti! E come si direbbe qui nel profondo sud :"t'arrichiasti?" cioè ti sei ristorato, hai mangiato bene?
    grazie Piero sempre per tutto quello che dici!
    un bacione

    RispondiElimina
  3. anche per me: sfondo nero.
    Ma dimmi, i pannoloni di chi erano?!?
    La tua piccoletta mi sembra cresciuta!!
    Ahahahh

    baci (ancora con virus)

    RispondiElimina
  4. Buonissima, poi quelle olive avevano un odore incredibile, quindi ci credo che ti è venuto un piattino con i fiocchi!!! Mi esce la lacrimuccia ogni volta che ripenso a quei tre giorni e vediamo se possiamo rivederci magari a Roma ;D

    RispondiElimina
  5. Que plato tan delicioso, esto es divino. Saludos

    RispondiElimina
  6. Grande idea questa dei pannoloni!!! hahahaha
    La suggerirò a mia madre.... la maga dell'impacchettamento di cibarie!!! figurati con una figlia lontana cosa può fare!

    Ottima la puttanesca! Semplice, rapida, saporita, se poi fatta con ingredienti di qualità e fatti con tanto amore diventa meglio di qualunque lasagna o pasticcio delle feste.

    RispondiElimina
  7. Troppo buona....ai pannoloni non ci avevo pensato, di solito chiudo in un saccetto di plastica..ci ttorciglio un asciugamano e via altri due tre sacchetti..... vivo in Sicilia..ma il pieno carico avviene in qualunque parte del mondo si vada..per noi bloggers!! Buona questa puttanesca, da provare visto che le olive "cunzate" le ho a portata di mano.Buona giornata

    RispondiElimina
  8. Buongiorno zio Piero! Allora, per lo sfondo: nero pure per me, il piatto risalta meglio! Per i pannoloni, vorrei tanto averlo saputo prima: avrei evitato di macchiare tutti i vestiti portando in valigia bottiglie di olio di oliva dalla Tunisia!!!
    Ah, dimenticavo di dirti i risultati dei miei esperimenti culinari di ieri (ma non aspettarti foto: in quel campo sono ancora peggio che in cucina...!): "pralinotte" squisitissime, pure per me che preferisco il salato al dolce! Quanto alla tarte, confesso che ho avuto qualche problema con i tempi di cottura, nel senso che la frolla è risultata troppo cotta, mentre la crema un po' troppo molle, comunque anche se esteticamente non era bella come la tua, il sapore era divino, infatti è piaciuta a tutti, specialmente ai miei bambini e al mio figlioccio, quindi grazie anche da parte loro!! Un'ultima cosa: nelle praline non avendo una dose precisa di caffè solubile ne ho messo due cucchiai, tu quanto ne hai messo? Grazie ancora, Bacino e buona giornata!

    RispondiElimina
  9. A me piace il piatto altrochè...lo sfondo passa in secondo piano ;) comunque se dovessi scegliere opterei per i nero...sai il nero slancia sempre ^_^
    Posso solo immaginare la bontà di quelle olive...ho già la salivazione alterata!!

    RispondiElimina
  10. :O
    la pasta io la mangio in qualsiasimodo è preparata!
    La foto che più si addice al piatto è quella nera, dove il sugo di un bel rosso scuro viene messo in risalto sul piatto bianco!
    Mi piace la prima zio!!!
    :D

    RispondiElimina
  11. Ah me piace la pasta ;-)!!!Non oso immaginare il sapore di quelle olive(se hai omesso anche i capperi, quelle da sole devono aver fatto tutto e anche di più!!!).
    Ti chiedo, come sapore queste olive, si avvicinano un pò alle olive di Gaeta o non c'entrano niente?

    PS. Tra le due foto opterei per quella nera, fa più contrasto e risultano più definiti i colori della pasta...Lo sfondo rosso trovo che si uniformi troppo con i colori del resto...

    RispondiElimina
  12. ¡Hola tío!

    Io invece preferisco il rosso, mi sembra una prolungazione di questa meraviglia. Bel piatto e anche bella la valigia. Ti saluto.

    RispondiElimina
  13. In questi giorni di bunga bunga la puttanesca è la ricetta giusta!!!

    ecco, perdonami la battuta ma non ho resistito!
    Anche io ho delle olive siciliane.. la provo!

    RispondiElimina
  14. @Marina: Il primo commento no nsi scorda mai! :))

    @Ginestra: M'arrecreai, m'arrecreai.
    Ma tingu magari nu nerbusu...debbu arritruari u pustino fetuso e u capputtino 'i legnu ci aggiu affari...

    @Gaia: debbo mantenere assoluto riserbo sul proprietario di quei pannolini (che poi erano "traverse") ahahahah

    @Farfallina: Lo sai che vi aspetto sempre, si? ;-)

    @jose: Muchas Gracias, Amigo ;-)

    @Tery: Verissimo. Sai che amo i sapori genuini e i piatti semplici. ;-)

    @EliFla: ..beata te..inizio a provare della sana invidia per voi siciliani....con tutto quel buon cibo a vostra disposizione....mmmmm

    @rosita: Bene! Son contento! :))
    Anche io la prima volta che feci la tarte ebbi un risultato esteticamente mediocre, ma come ogni cosa va fatta e rifatta. Non ti arrendere.
    Quanto caffé? A sensazione....

    @elenuccia: Ok, vedo che lo sfondo nero sta avendo la meglio.
    Quanto alel olive...come le vedresti ai "ristori della 100"? ;-)

    RispondiElimina
  15. @Cranberry: OK. "Buona la prima!!!"

    @saretta: olive di gaeta...ma non le vedono proprio...un'altra razza decisamente!!! Queste di Ginestra da sole fanno il piatto!!! Occorre provarle, altrimenti non si riesce a capire...vero, eh?

    @Manuel: ...anche il rosso ha il suo perché? ;-) (altrimenti non avrei postato la foto)

    @Alem: ...sei terribile!!!

    RispondiElimina
  16. Preferisco il rosso..il nero sarà anche + elegante ma il rosso fa venir fame!! queste olive nn l'ho mai provate e se dici che sono comletamente diverse da uqelle di Gaeta e che da sole fanno il piatto..beh t invidio per averle!!

    RispondiElimina
  17. Lo sai, si, che il big hit di questo post sono i...pannoloni???? :-))))
    Ti copio l'idea nei miei viaggi stracolmi...

    Sfondo nero, diecimila volte. Non amo particolarmente questo piatto ma se vedessi la tua foto in un menu, giuro che lo ordinerei ;-)

    RispondiElimina
  18. assolutamente sfondo nero, la puttanesca è dark... l'imballaggio di pannolini? decisamente geniale, solo a te poteva venire in mente, grande zio!

    RispondiElimina
  19. @Cleare: ...ora anche io entro nel girone degil invidiosi...visto che le ho finite :(

    Arabaubau: ...l'avresti dovuto assaggiare...ti saresti convertita (a cosa non so, però sicuro ti saresti convertita!!!)

    Zucchero: ...eppure non è stata una mia idea quella dei pannolini...
    :))

    RispondiElimina
  20. Ciao Zìììì! ahahahahah ottima l'idea dei pannoloni.... chi te l'avrà mai data??? ihihihih il bello di avere una grande famiglia sparsa per il mondo è anche questo: inventarsele tutte!

    Dunque, a parte la puttanesca, che è uno dei miei piatti preferiti e che tu hai realizzato splendidamente (anche se qui un piccolo appunto ci vuole: si mettono gli spaghetti, non i rigatoni, eh?), direi che la foto che preferisco di più è la nera, sia per gusto personale che per il fatto che già i toni rossi sono già nel piatto, e quindi lo sfondo deve contrastare....
    un mega abbraccio!
    Ciaooooo

    RispondiElimina
  21. @Luna: Svelato il mistero dell'ideatore, anzi dell'ideatrice!!!
    :D :D :D

    /quanto al formato della pasta...ti dirò...per anni l'ho fatta con gli spaghetti...ma adesso la preferisco con i rigatoni!!

    RispondiElimina
  22. Buoniiiiiiiiiiii!!!!!!!ke fame!!!!!!!!!!!! Gnam gnam! ;-)

    RispondiElimina
  23. Sei semplicemnte geniale...avvolgere quelle bottiglie nei pantolini...ma da dove ti saltano fuori queste idee???? E questa pasta...mi fa venire u nacquolina in bocca.... è stra-golosaaaaaa!

    RispondiElimina
  24. Bbbona la puttanesca!!!
    Cmq io preferisco la foto in nero!

    RispondiElimina
  25. @kiarina: :))

    @Claudia: L'idea me l'ha data Luna ;-)

    @Cle: Ha vinto il Nero!
    ;-)

    RispondiElimina
  26. Le vedrei non bene....BENISSIMO!!! metterebbero le ali ai piedi ;)

    RispondiElimina
  27. @elenuccia: :D :D :D
    Cmq mi ricordo che alla maratona di roma - ma ti parlo del secolo scorso (1997) anche se penso lo facciano ancora - alcuni ristoratori ti offrivano piatti di spaghetti all'amatriciana ...e ovviamente i "tapascioni" si fermavano tutti!!! ahahahah

    RispondiElimina
  28. Post incontinente...di idee e di mani amiche invisibili che si aggiungo a dare spessore ad un piatto che sa di un bel ricordo da rinnovare.
    Anche io non adoro la puttanesca eppure mi hai convinto con la sola presentazione. La foto vera non è quella dove si decide per lo sfondo nero e rosso ma quella di 4 amici che si incontrano per una gita...io vedo quella, metto gli occhiali che dici?! :P ehehheheehehe

    RispondiElimina
  29. @Gamby: Grazie, Gamby. "Le mani amiche invisibili" è il vero senso del post. Come sempre lo hai colto.
    ;-)

    RispondiElimina
  30. @Zio: al volo ti dirò che il tuo dialetto si sta "palermitanizzando" notevolmente :D
    @Gamby: ogni volta che ti leggo mi congratulo con me stessa o meglio con il mio istinto, che mi diceva di non perderti di vista allora, quando ho scoperto il tuo blog, ed oggi che siamo "virtualmente" uniti da quest'amicizia che viaggia sulle onde di parole, persone, cibo e colpi di tastiera.
    un bacio te lo meriti proprio.

    RispondiElimina
  31. il piatto è davvero molto invitante e l’idea dei pannolini antirottura direi geniale.. mi piacerebbe ...non nego che mi piacerebbe una tua visita.. i consigli di chi consideri bravo sono i migliori... un bacio Fabiana

    RispondiElimina
  32. @Ginestra: ...sempre avuta impronta palermitana....che io quello conosco

    /Voi due la smettete di pomiciare sul mio blog?!?!?!
    ahahahahah

    Gine', facciamo così: ti porto gambetto a catania, così io imparo la parlata e voi ev ne andate in giro a fare i piccioncini, ok?
    :)))))))))))))

    @Fabiana: Vengo, vengo, anche perché ho già sbirciato i tuoi croissant ;-)

    RispondiElimina
  33. Zio, ma perché chiamare così un sugo? Voglio dire, non sarà il piatto preferito dagli inquilini di Palazzo Grazioli, immagino... grazie!

    RispondiElimina
  34. @Pellegrina: Guarda, sull'origine del nome se ne sono dette tante; ovvio che il termine è fortemente allusivo ed evocativo; c'è chi fa risalirne l'invenzione ad un proprietario di una casa di appuntamento che era solito rifocillare i propri ospiti preparando questo piatto rapido e nutriente; c'è invece chi attribuisce il nome al fatto che è un piatto veloce, saporito e piccante...insomma, qui la fantasia si puo' sbizzarrire nel trovare svariate interpretazioni, ma sulla semplicità e bontà del piatto c'è poco da fantasticare: è buono e basta!!
    :))

    RispondiElimina
  35. La puttanesca è il sugo migliore in assoluto!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails