Corso Bologna 7-8 marzo

venerdì 19 novembre 2010

Tartellette al Cacao con Crema di Mandarino

(Click per ingrandire la foto)
E' da tanto tempo che volevo rifare la Frolla al Cacao.
Ha un suo non so che di attraente..forse sarà il colore, insolito per la base di una tartelletta.

Però devo confessarvi una cosa: il pezzo forte di questo dolcetto non è tanto la frolla al cacao, quanto la Crema di Mandarino, la cui ricetta originale l'ho presa da qui, apportando poi alcune piccole modifiche.

E' semplicissima da fare, in 5 minuti è pronta:
3 mandarini
100 gr zucchero (80 gr se si usano clementine)
1 tuorlo
30 gr amido di riso (in alternativa amido di mais)
250 gr acqua

Sbattete il tuorlo con lo zucchero, aggiungetevi le zeste di 2 mandarini, l'amido e quindi l’acqua riscaldata. Infine il succo dei 3 mandarini.
Mettete sul fuoco e girate con la frusta fino a quando raggiunge la consistenza desiderata.
Poi, ovviamente, fatela freddare.

....assaggiatela....
Allora????

Vi dico subito che se volete farcire una torta, allora raddoppiate le dosi (oppure non assaggiatela!!!).
Chiaro?!?!?!?
:))))

(Click per ingrandire la foto)
Per la frolla al cacao, usate queste dosi:

180gr farina
30gr fecola di patate
150gr burro
100gr zucchero a velo
40gr cacao amaro
2 tuorli
1,5gr sale


(Click per ingrandire la foto)

Per questa settimana con i post mi fermo qui.
Qualcuno mi attende....a breve saprete.... ;-)

Grazie e alla Prossima

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

36 commenti:

  1. ho ancorta un po' di clementine...
    che dici, sepoffa'?

    Chi ti aspetta?
    Mo' so' curiosa!

    RispondiElimina
  2. @Gaia: ....mmmmmmmmmmmmm
    :))))

    /se po' fa, se po' fa'... O famo? ;-)

    RispondiElimina
  3. che buone...e la crema al mandarino mi intriga molto!!! voglio provarla al più presot, adoro tutto ciò che contiene agrumi, soprattutto i dolci!!!! bravissimo Piero!!

    RispondiElimina
  4. A Zi´Pie´ ando vai, se il mandarino nun ce l'hai?...
    Te dico solo 'na cosa:a gennaio te posto gluten free. Adesso nun c'ho i mandarini...
    'so curiosa pure io..

    RispondiElimina
  5. ZioPiero ti prego dimmi dove trovi i mandarini...io per una piccola busta mi sono dovuto far raccomandare dalle parti "mie" e mi sono stati consegnati come oro!! :DDDD
    Sono già stati usati però! :PP ehehehehehhe
    Ottimo accostamento quello delle mini-tarte tra l'altro suona benissimo l'abbinamento ricercarto ma con procedimento molto semplice...insomma anche alla mia portata per intendeci :)))
    Se fossi stato pubblicato su una rivista patinata...ti avrebbero inserito sotto la voce chic&easy :DDD

    RispondiElimina
  6. L'avevo capito che il pezzo forte era la crema...era da ieri quando ho visto il titolo del post nel prossimamente che puntavo la ricetta per vedere come si faceva.
    Secondo te è una crema che si presta anche ad essere cotta tipo in una crostata o è meglio usarla sulla frolla cotta in bianco?

    RispondiElimina
  7. Ciao zietto, anch'io più che dalla frolla sono tentata dalla crema, il mandarino è il frutto invernale che preferisco, direi che questo dessert sarebbe perfetto dopo il pesce spada all'arancia, no? Yum Yum!! Diavoletto tentatore... Bacino e buona giornata!

    RispondiElimina
  8. Gnammm! Questa la faccio! Ho appena preso delle clementine...eppoi è quasi dietetica!
    Buon fine settimana con quel " qualcuno" (io so chi è !)
    baciuz

    RispondiElimina
  9. @raffy: Provala e poi mi dirai
    :))

    @gluty: scusa, ma non passi da queste parti a natale? Puoi approfittare e farla!

    @Gamby: Chic&Easy? mmmmmm, mi piace!
    :)))

    @elenuccia: non l'ho mai cotta insieme ad una crostata (né lo farei)

    @rosita: questa crema è davvero speciale, anche "sopra" il pesce spada all'arancia!!!
    :)))

    @dada: ...ne sai solo uno...la lista è moooolto più lunga ;-)

    RispondiElimina
  10. Raffinatissima la crema al mandarino!! :-p
    Come dice Mario, chic 'n easy! :-D

    RispondiElimina
  11. la crema (e aggiungo anche la marmellata) di mandarino, sono tra le cose più buone in assoluto della vita!
    l'abbinamento con la frolla al cioccolato diventa celestiale.
    p.s. mi fanno male le mandiboleeeeeeeee :DDD

    RispondiElimina
  12. @Mapi: :))

    @Cinzie': ...e aspetta a vedere quella cosa che ho messo oggi in anteprima...per me quella è estasi pura....ce la fai a reggere qualche giorno?
    :))

    RispondiElimina
  13. Caspita ZioPiero sono partita martedi per un viaggio ad Anversa... ancora nn sono tornata e tu hai postato un sacco di belle cose!!! E lo sai che per oggi pomeriggio e' previsto un salto al negozio per comprare gli stampini per le crostatine (che in Irlanda costano una follia e qua te li tirano dietro)? che coincidenza!!! Mai assaggiato niente al mandarino, ma se dici che e' buona...mi tocca rimediare!!! A presto
    Martina

    RispondiElimina
  14. Che meraviglia!!! Dato che lunedì c'è un compleanno da festeggiare credo proprio che la proverò molto presto...

    RispondiElimina
  15. zio ma che meraviglia la crema al mandarino... te la rubo subito subito per questo weekend, volevo accontentare la ciurmaglia con una panna cotta al microonde (voglia di faticare zero) ma c'è stato un ammutinamento generale... stè cose mollicce non gli danno soddisfazione. invece con queste tartelette li faccio felici và....
    p.s. hai deciso di partire allora? son contenta, manda i saluti da parte mia che se non arriva a roma presto vado su io....sono andata a sbirciare da lui e ho visto cose che voi umani...
    t'aspettiamo lunedì con quella cosa libidinosa che ho intravisto nell'anticipazione. bacio

    RispondiElimina
  16. @Martina: Bisogna provare...
    Poi mi dirai se ti sarà piaciuta ;-)

    @Amaranta: Bene. Fammi sapere e in bocca al lupo per il nuovo blog.

    @Cristina: Guarda, 'sta crema è di una semplicità disarmante. Se poi ci fai la frolla al cioccolato da metter sotto poi....

    Si, parto. Alla fine mi son deciso. Ma non solo vado da lui, ma anche da lei...anzi da loro...
    ahahhahah :)))

    RispondiElimina
  17. Ecco, domani sera vado a cena da amici e potrei portare queste...con quanto anticipo posso farcirle senza rischiare l'effetto ammollamento?

    p.s. Buon viaggio: vai, vedi, impara, fotografa e...riporta!

    RispondiElimina
  18. Vero zio, anche a me piace la frolla al cacao, fa sempre effetto, bravissimo!

    RispondiElimina
  19. @Virò: La frolla la puoi preparare già da ora e anche la crema.
    Poi, meno tempo intercorre la farcitura e la consumazione, meglio è.
    In ogni caso anche dopo 2 giorni è ancora più che dignitosa. ;-)

    @Zia: ..è bona, è bona!!! :)))

    RispondiElimina
  20. Queste tartelette sono troppo belle! E chissà che buone...ma la mia attenzione è stata improvvisamente catturata da quel delirio cioccolatoso che vedo lassù a sinistra...quando pubblichi la ricetta!? Non vedo l'ora di leggerla! :-)

    RispondiElimina
  21. @Claudia: ...e mi sa che dovrai attendere un po'...mica mi posso duplicare!!!!
    ahahahaahah
    ;-)

    RispondiElimina
  22. Mai provata la crema al mandarino....bisognerà farlo? Mi piace molto l'ideuzza...originale come sempre..buon w.e.!

    RispondiElimina
  23. ohhhhhhhhh.... che bel dolcetto !!!
    Questo si che mi piace!
    Bravo lo zio, finalmente ti applichi...ho intravisto la prossima ricetta, mi metto a dieta una settimana e poi la posti, okY????

    RispondiElimina
  24. Bellissimo questo duo! Una frolla golosa e scura, in abbinamento ad una crema fresca e leggera.
    Proprio delle tartellette invitanti.
    baci baci

    RispondiElimina
  25. @maria luisa: ...e direi proprio di si!
    ;-)

    @Cranberry: ...e si, hai ragione...mi ci sto applicando...
    :D :D :D

    @manuela e silvia: :)))

    RispondiElimina
  26. ...fatta!
    delicatissima! ...Però io ho aggiunto cioccolato a scaglie sopra...gnam!
    Grazie zioPiero!

    RispondiElimina
  27. @dada: Gnam!!!
    Anche se, devo confessarti, a me piace tantissimo da sola!!!
    (e il giorno dopo ancora di più!!!)

    RispondiElimina
  28. Provata!!! In tutta casa si sentiva il profumo meraviglioso della frolla! E' stata un successo! Divorata in un baleno! Complimenti!

    RispondiElimina
  29. @Amaranta: Complimenti a te e grazie per averla provata!!!!
    :)))

    RispondiElimina
  30. per avere un'idea, a quanto liquido corrisponde il succo di tre mandarini?

    perché questo procedimento funziona per tutti gli agrumi, e a me interessa moltissimo perché gli amidi (in teoria tutti gli amidi, compreso quello di frumento, ma solo in teoria perché quello di frumento è sicuramente contaminato) sono privi di glutine. secondo me con lo stesso procedimento si potrebbe fare una simil-crema pasticcera senza latte, che ovviamente non sarà uguale, ma lo scopo di farcire le torte potrebbe raggiungerlo lo stesso.

    io da quando sono celiaca ho scoperto che le creme con gli amidi mi piacciono di più di quella con la farina normale. d'altronde ci sono pasticceri che, a prescindere da problemi di intolleranze, fanno le creme con gli amidi invece che con la farina, perché le proteine della farina, che negli amidi non ci sono, dice che rompono le uova nel paniere (ha! ha! ha!) alle creme.

    madonna che pippone ti ho fatto piero! si era capito che mi sto accingendo a crema-mandarinare? ;-)

    RispondiElimina
  31. @Gaia: Ora non ho con me un amndarino, però fai così: lo spremi, pesi il succo e poi moltiplichi per 3!!!
    :D :D :D

    Se vuoi fare una crema al limone senza latte e senza farina, fai questa:

    200 gr zucchero
    1 uovo
    50 gr amido di riso
    500 gr acqua
    scorza grattugiata di limone
    il succo di un limone

    Sbatti l’uovo con lo zucchero. Aggiungi la fecola, quindi l’acqua e il limone grattugiato e spremuto.
    Cuoci a bagno maria finché non addensa.

    Aho, mo numme domanda' quanto succo c'è in un limone!!! :D :D :D

    Ciao :)))

    RispondiElimina
  32. nun te lo sto a domandà, nun te preoccupà!

    dunque, tornando a risciacquare i panni in arno, che mi sento più a mio agio, ti dico: ho fatto la tua crema al mandarino!!!!!
    avevo un ovino piccolo piccolo piccolo, con un tuorlino piccolo piccolo piccolo, così ce n'ho messi due, altrimenti lo zucchero rimaneva tutto solido. forse ce n'andava uno e mezzo, perché alla fine è venuta densissima, quasi una bavarese, ma squisiterrima assai.

    la rifarò (in dose doppia, come dici tu) per farcirci delle torte per mia cognata intollerante al latte. in famiglia non ci facciamo mancare nulla, noi? ;-)

    grazie della ricetta. se stasera non ce la finiamo, domani fotografo e pubblico. altrimenti fotograferolla un altro giorno. tanto la rifaccio sicuro!

    e grazie! (praticamente con questi miei commenti ci facevo due post ;-)

    RispondiElimina
  33. p.s. e grazie di avermi dato in omaggio anche la ricetta della crema al limone!!!
    lei è molto generoso!

    RispondiElimina
  34. @Gaia: Mi ha fatto veramente piacere che ti sia piaciuta. Io la trovo deliziosa. Visto poi com'è facile?
    Pensa che alla tua omonima gliela feci la mattina appena alzato..ma non mi ricordo, l'avevi poi assaggiata o te l'avevamo nascosta?
    :)))

    RispondiElimina
  35. facilissima, è vero!

    no, quella mattina facesti di peggio: me la facesti vedere da lontano :-)))))

    così mi era rimasta la voglia...

    RispondiElimina
  36. @Gaia C: ...e si, lo so. Quella mattina ero molto sadico!!!
    :)))

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails