Corso Bologna 7-8 marzo

giovedì 11 novembre 2010

Un po' di Fritti...


Zipie', ma tu il fritto come lo fai?
Dipende
Dipende da cosa?
Dipende da cosa voglio friggere. Ogni alimento puo' esser fritto in diversi modi; non sempre è sufficiente scaldare l'olio e poi buttar dentro le cose da friggere. Prendi ad esempio le patate a fiammifero, hai presente? Croccanti fuori, morbide dentro? Doppia frittura prima a 130° e poi a 180°?
...eeee, quanto la fai difficile!!!! ....ma davvero? ...e senti un po', le patatine a tocchetti?
Guarda qui ho un trucco facile facile. Metti a bollire l'acqua con del sale, esattamente come per la pasta...
Azzzpie', mica le vojo lesse!!!
...e infatti non le devi lessare! Quando l'acqua bolle, è sufficiente che tu le cali e le tieni dentro 3-4 minuti. Poi le scoli, le asciughi per bene in un canovaccio e le metti in una padella con poco olio ma già molto caldo (magari avendoci fatto rosolare pure uno spicchio d'aglio). Copri e ogni tanto le giri....se hai un po' di pazienza vedrai poi che patate che ti verranno... ;-)
Caspita, mica male il sistema. Ma un fritto di quelli con la pastella?
Be', guarda, ne ho fatto uno giusto qualche giorno fa. Che ne dici?
(Click sulla foto per ingrandire)
Mammamia!!!! Ma cos'è tutta questa roba?!?!?
Be', è un fritto misto, no? Dai, ti posso far vedere dei particolari, come questo trittico di filetto di baccalà, rotella di cipolla e zucchina a fiammifero:

(Click sulla foto per ingrandire)
Guarda, ti faccio vedere pure il particolare interno col baccalà:

(Click sulla foto per ingrandire)
Ok, Zzipie'! Ma non è che per caso avresti pure una foto col fritto di calamari.....?
....ops, guarda caso ne ho giusto un paio!
Be', lo ammetto, il fritto di calamari (senza pastella, eh?) mi riesce particolarmente bene...leggero e asciutto:

(Click sulla foto per ingrandire)

(Click sulla foto per ingrandire)
....e noooo! Adesso ci racconti tutto per benino, anzi perché non ci fai un filmatino?
....

....amici, che dite? Lo faccio sto filmatino con tutte le spiegazioni e magari ci mettiamo pure uno di quei sottofondi musicali "UNZ UNZ"??

Fatemi sapere voi....

Grazie e alla Prossima

Lo Ziopiero

EDIT del 16.11.2010: il filmato del fritto lo potete trovare qui

Guardate anche le altre realizzazioni:

 

36 commenti:

  1. Ovvio che ci vuole il filmatino...magari eviterei LadyGaga però! ahahahaahha :PP
    Domanda. ZioPiero tu ultimamente sei sotto cura di sostanze vietate...visto che pubblichi a ripetizione senza mai perdere di qualità?! :PP
    Se devi dirci qualcosa...se coltivi in qualche vaso qualche erba aromatica che fà questo effetto perchè non condividi anche quella!! :DD ahahahahahhhah
    Scherzo!!
    Solo per la cronaca...le patate fritte in quel modo sono le stesse di mia madre del Lunedì sera...si perchè le fa da anni tutti i Lunedì sera e non mi chiedere il perchè...magari avete la stessa inclinazione al pollice verde!! :P ehehehehehe

    RispondiElimina
  2. Sono contenta che gli spaghetti patate e bottarga ti siano piaciuti!!! ;-) ps. per il filmatino, puoi procedere!!! Ovviamente ok con UNZ UNZ!

    RispondiElimina
  3. Zio Piero, rispetto le tue competenze e capacità ma hai un po' i modi di un professorino di campagna. Ti trovo stucchevole e supponente.

    Enrico

    RispondiElimina
  4. wow, il pesce a cerchietti la mattina presto è una vera tentazione... :) il filmatino sulle note di lady gaga lo vedrei davvero bene ... con un paio di occhiali a calamaro soprattutto... :)))

    RispondiElimina
  5. Eh si dai, prima ci fai vedere tutte queste golosità e poi ci lasci a bocca asciutta?? Vai di video!
    Unz unz... eccerto! :))

    RispondiElimina
  6. Buongiorno zietto, ovviamente aspetto anch'io il filmato, cosi' magari riesco a stupire la mia vicina di casa, che fa un fritto stupendo e non mi vuole rivelare il suo segreto nonostante le stia sbavando dietro da anni!!! Di tutte le tecniche che hai citato ne conosco solo una, quella di sbollentare le patate, pero' poi le faccio al forno, non sapevo si potessero cuocere anche in padella. Aspetto gli altri segreti, non vedo l'ora!!
    Un consiglio x quel "simpaticone" di Enrico: se lo trovi stucchevole e supponente, perché non vai a farti un giro da un'altra parte, invece di stare qui a inacidire il blog?

    RispondiElimina
  7. A zièèèèèèèèèèè, ma con chi diavolo stai a parlà???
    :D
    Io prendo due , tre ...diciamo pure 4 fritti di ogni tipo!Devo assaggiare bene prima di dire che ne penso!!!

    RispondiElimina
  8. @Enrico
    Pur rispettando l'opinione personale che Lei ha dello ZioPiero, (il dissenso ed il diverso sono sempre aspetti da non trascurare mai per quanto mi riguarda, anzi), mi premeva sottolieare che forse ha sbagliato figura retorica perchè i professorini di campagna al quale presumibilmente Lei si riferisce fanno parte di altrettanti immagini stucchevoli e supponenti della diversità sociale che non hanno modo di esistere se non in certi clichè ampiamente superati già prima del secolo scorso. Aveva mille altri modi di esprimere una mancata affinità con l'autore del blog, peccato che l'abbia fatto scegliendo una forma immodesta e di esiguo spessore :)

    RispondiElimina
  9. VOTAZIOPIe'!VOTAZIOPIE'!VOTAZIOPIE'!...ci fosse Totò..verrebbe meglio...... io voto anche per il video e aspetto!!!!Baci mitico!!!

    RispondiElimina
  10. Io e fritti misti sono quasi negata, quindi puoi buoi ben immaginare quanta gola mi faccia questo fritto
    se poi ci sarà anche il filmatino, mi sa che non potrò resistere dal farlo e tentare un risultato non pretendo ottimo ma decente

    grazie mille sei bravissimo
    Manu

    RispondiElimina
  11. Ovvio che vogliamo il filmatino! Voglio proprio sapere tutti i trucchetti che usi per i lfritto, dato che questa premessa mi ha intrigato molto... la tecnica delle patate sbollentate l'avevo sentita dire, ma non credevo fosse così buona...ma di te Zio mi fido! Quindi seguirò i tuoi consigli, ci puoi giurare! ;-)

    RispondiElimina
  12. @Gamby: ...quando ero piccolo io il lunedì sera c'era il film sul primo canale (all'epoca di canali ce n'erano solo due e la televisione si poteva guardare); per un amante di cinema come me era sinonimo di festa...magari averlo potuto festeggiare con le patatine fritte di tua mamma!!!

    @Fede: Si. Ottimi davvero. Vada allora per il filmato, ok?

    @Enrico: Ti ringrazio per avermi letto con attenzione e del tempo che hai dedicato per le tue osservazioni di cui, ovviamente, terrò conto.

    Piesse: adoro la campagna.... ;-)

    @n.: ahhahaha, gli occhialetti a calamaro sono simpaticissimi.

    @Tery: Lo sai, con me non rimani mai a bocca asciutta. Presto avrai il tuo video ;-)
    Ma oggi non hai pubblicato?!?

    @rosita: anche io a volte le passo in forno, e addirittura c'è chi dopo il forno da l'ultimo colpo in padella. Pero' devo dire che 3 minuti nell'acqua bollente e poi in padella è il risultato che preferisco.
    Quanto al fritto...be', come ogni cosa va provata e riprovata. Sapessi quanto mi sono impazzito io. Dai, prossima settimana pubblico il filmato ;-)

    @Cranberry: Come, non consoci il mio amico di blog? Ogni tanto ci facciamo certe chiacchierate qui nei post!

    @vicky: occheiiiiiiiiii!!!

    @EliFla: Bacioni a te!

    @Manu: ...come ho detto a rosita, è solo una questione di esperienza...provare provare provare...e poi all'improvviso ti trovi che lo sai fare! Il video lo faccio, ma tu giura che insisterai a friggere fino a quando non sarai più che soddisfatta!

    @Claudia: uuhhhaaauuu! Meriteresti una frittura in diretta tutta per te!!!
    Vedrai, alla fine le regole son poche, ma semplici. ;-)
    (altrimenti mica ci sarei riuscito!!!!)

    RispondiElimina
  13. Mi sa che siamo più che coetanei...io aspettavo il Lunedì sera solo per cantare a squarciagola come un fesso questa...poi se il film era bello tanto di guadagnato! :))
    PS
    Potrei sentirla a ripetizione anche 50...60 volte....:PPP

    RispondiElimina
  14. sìììì dai fai sto video tutto unz-unz!!! :) ihihih

    RispondiElimina
  15. @ gambetto... omaddò ma cosa hai tirato fuori da youtube... cioè bastava andarla a cercare, però .... ah bei tempi... anche se mica era poi tanto tempo fa? o si??? :)

    RispondiElimina
  16. No, oggi niente post... non ho fatto in tempo!!! Troppe cose da fare!

    Aspetto il videoo!!! Per i fritti sono fissata! hahahaha

    RispondiElimina
  17. @Gamby: ...sai che no nmi piace deluderti, ma la mia televisione era in B&N...Magari avesi ancora la tua età ;-)

    @luna: Tienti pronta!!!!

    @n.: ...infatti. Qui si parlava dei tempi in cui compariva il triangolino bianco in basso a sinistra sullo schermo quando sull'altro canale stava per iniziare un programma nuovo...mammamia, oggi mi sento vecchiarello!!!! ahahaahahh

    @Tery: Ok, spero di leggerti domani. Per il video prossima settimana. Ma domani ci sarà un piatto che ti piacerà ;-)

    RispondiElimina
  18. fil-ma-ti-no! fil-ma-ti-no! filamtino! ma lo sai che mi capita di sentire il promo di chiambretti con la musica della tua frolla e mi viene sempre da pensare al tuo video? bella piè, mò che s'avvicina natale un post fatto bene sul fritto ce vole... e mica me lo avevi detto che ti veniva bene il frittino di calamari... il colore dei fritti nelle foto (splendide, ti sei deciso a ingrandirle eh?) è da manuale.

    @ fiore d'aceto: o non frequenti molto i blog o sei il solito disturbatore gratuito di turno... su piero decisamente hai sbagliato l'uso degli aggettivi. se vuoi ti faccio un elenco di foodblogger stucchevoli e dai modi saccenti e ne riparliamo.

    @ gambetto: che nostalgia...

    RispondiElimina
  19. E rieccole le foto che piacciono a me!

    p.s. posso suggerirti di aggiungere a quel meraviglioso frittino in pastella delle foglie di salvia? Il loro unico difetto è che poi una tira l'altra e finiscono subito!

    RispondiElimina
  20. sono domande da farsi?
    poi mi dai il nome del tuo pusher?

    RispondiElimina
  21. @Zucchero: Mica lo sapevo di Chiambretti (come tu sai non guardo mai la tv).
    Te bascio (forte)

    @Virò: ...e che non lo so! Le ho fatte, le ho fatte. Praticamente ho potato tutti i rametti della piantina che avevo in balcone!!! Solo che non mi piaceva come erano venute le foto per cui non le ho pubblicate! :D :D :D

    RispondiElimina
  22. @Marina: ahahahaha, nessun pusher...è tutta roba endogena! :)))

    RispondiElimina
  23. Bel vassoio, caro zio professore :-) pero' la quantita' esigua intristisce...quella per me e' una monoporzione!!!!! :-)

    RispondiElimina
  24. @Arabaubau: vero è, ma esigenze fotografiche lo imposero! La vera porzione è quella della prima foto, esimia "collega" :))))

    RispondiElimina
  25. vogliamo il filmato! vogliamo il filmato! vogliamo il filmato!

    e la pastella, non mi dire che ne fai una sola? a casa mia dipende da cosa si pastella...

    RispondiElimina
  26. @Gaia Celiaca: ...e filmato sarà! ;-)

    ...e tu quante pastelle fai? Dimmi, dimmi
    :))

    RispondiElimina
  27. ma la ricetta della pastella?
    A zio piè, questa non me la puoi fare...da te non me l'aspetto...urge rimediare con, non dico filmatino, ma almeno quattro righe sulla pastella.


    Arguzio

    RispondiElimina
  28. @Arguzio: ..guarda che il filmatino c'è ;-)
    Leggi meglio dopo la firma ;-)
    Quanto alla pastella..è acqua e farina. Se vuoi anche un po' di lievito di birra :))

    RispondiElimina
  29. Ciao Zietto,

    mi insegni a fare la costoletta alla milanese? La panatura mi si stacca sempre :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Raffaella. Non so come tu la faccia e che tipo di carne usi...comunque passa la fetta prima nell'uovo sbattuto, poi nella farina e infine nel pangrattato, pressando per bene.
      Olio caldo e abbondante.
      Aspetto tue news :))))

      Elimina
  30. Ma sei sicuro? Ovunque dicono di passare prima nella farina, poi nell'uovo e in fine nel pan grattato!
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, perdonami! Ho invertito i due passaggi! Certo, prima nella farina, poi nell'uovo e infine nel pangrattato. Sorry! :))

      Elimina
  31. Zio, io ho una sonda per misurare la temperatura. Secondo te una costoletta di circa 1,5 cm di spessore a che temperatura andrebbe cotta?

    Ciao ciao!

    RispondiElimina
  32. Intendo la temperatura dell'olio caldo... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui ci sono diverse scuole di pensiero. C'è chi fa una prefittura ad olio non caldo (tipo 120°) e poi fa una seconda frittura a 175-180°.
      C'è chi la costoletta la frigge nel burro.
      Son scelte.

      In ogni caso l'importante quando si frigge è non avvicinarsi troppo alla temperatura corrispondente al punto di fumo dell'olio in questione.

      Normalmente friggo in olio di arachidi a 177° (il cui punto di fumo è 230°)e tra una frittura e la successiva faccio sempre tornare l'olio a temperatura.

      Se vuoi saperne di più sul punto di fumo e sulle sue conseguenze leggiti questo articolo, dove troverai anche una tabella con tutte le temperature.

      Buone fritture! :))

      :)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails