Corso Bologna 7-8 marzo

martedì 27 gennaio 2015

Riso Rosso Thailandese con Tandoori Masala e Pollo al Curry

Allora, avete preparato il Tandoori Masala

OK!

Allora passiamo subito alla ricetta del...

Riso Rosso Thailandese

(Fai click sulla foto per ingrandirla)
Ingredienti
Riso Rosso Thailandese
Tandoori Masala
Pinoli

  • Mettete  a bagno il riso per un'ora
  • Scolatelo
  • Riempite una pentola d'acqua e sale
  • Versatevi il riso
  • Mettete sul fuoco e portate ad ebolizione a fuoco dolce
  • Cuocete per circa 20'
  • Scolate quando è al dente (attenzione: ha una consistenza diversa dal riso a cui siamo abituati)
  • Fermate la cottura sciacquando con acqua fredda
A questo punto:
  • Continuate la cottura in padella e con del burro
  • Aggiungete i pinoli precedentemente tostati
  • E infine il Tandoori Masala 

Per non farci mancare nulla accompagniamo il piatto con un ....


Pollo al Curry

Ingredienti
Una cipolla
2 carote
Olio
Aglio
Yougurt greco
Curry
Mandorle tostate
Bocconcini di pollo

  • Rosolate l'aglio in padella
  • Aggiungete poi cipolla e carote tagliate sottili sottili
  • Aggiungete acqua (tanta)
  • Cuocete 5' a fuoco sostenuto e poi il resto a fuoco basso/moderato; le cipolle devono ammorbidirsi, quasi sciogliersi
  • Aggiungete curry
  • A parte mescolare yogurt e bocconcini di pollo
  • Aggiungete altro curry
  • A questo punto versate i bocconcini di pollo alle cipolle e carote
  • Continuate fino a quando il pollo sarà cotto

(Fai click sull'immagine per ingrandirla)


Servite insieme al riso.


(Fai click sull'immagine per ingrandirla)



Ciao e alla Prossima e.... mi raccomando:

NON MANCATE AL CORSO DELLO ZIOPIERO!!!!


(Per dettagli e informazioni sui costi fai click sul banner)


Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

giovedì 22 gennaio 2015

FINALMENTE UN CORSO CON LO ZIOPIERO!!!




Era tanto che me lo chiedevate...
Era tanto che lo volevo fare...
Era tanto che aspettavo un'occasione...

E poi, l'altro giorno, mi arriva una mail...

Caro Ziopiero...ti facciamo una proposta indecente!
Verresti da noi a Bologna a fare un corso sulla Colomba Pasquale

Cigolìn, Cigolello ecco che il mio cervello inizia a viaggiare...

Clikke e clacke e mi spulcio il sito Otto in Cucina, e scopro che dietro c'è un gruppo di persone appassionate che hanno messo in piedi una struttura di primissimo livello, organizzata appositamente per i corsi di cucina! Un piccolo regno!

Cigolìn, Cigolellogià mi piace!
Cigolìn, Cigolello il progetto inizia a concretizzarsi nella mia fantasia...

Non faccio passare più di mezz'ora che scatta la telefonata con Elisa, una delle organizzatrici.

"Pronto?"
(aho, io quando sento l'accento emiliano già mi squaglio! Empatia al primo istante!)

"Ciao! Sono lo Ziopiero..."

In un attimo ci siamo piaciuti.
In due attimi abbiamo capito che si poteva fare.
Al terzo attimo avevamo già il programma pronto...

Ecco che tutto, come per magia, iniziava a prender forma e consistenza!!!
Anzi di più!
E alla fine della telefonata...RILANCIO:

"Senti, ma se tra una lievitazione e l'altra ci mettessi in mezzo un secondo corso...?"
Ekkettelodicoaffa'? L'entusiasmo di Elisa lo sentivo vibrare attraverso la sua voce...

"Zio, tu proponi e io ti dico di sì"

E così fu.

Sabato 7 e domenica 8 marzo tutti a Bologna!




Affrettatevi a decidere!
Questa volta avrete due super corsi al prezzo di uno!!!

Per informazioni e prenotazioni clickate qui 

Oppure telefonate direttamente al 333 5357265
O inviate una mail a info@ottoincucina.eu

Ciao e....

CI VEDIAMO TUTTI AL CORSO!!!!

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

lunedì 19 gennaio 2015

Tandoori Masala e... le piotte cadute dal cielo!


In origine le piotte a Roma erano le 100 lire.
Ve le ricordate?

Com'erano belle....
E com'erano siginificative!

Con una piotta avevi diritto a 3 canzoni al juke box, o a due partite a flipper o una a biliardino, che se poi avevi anche mezza piotta (cioé 50 lire), incastrandola lungo il perno che faceva uscire le palline, le partite erano infinite o almeno duravano fino a quando il padrone del bar ti sgamava!

Una piotta era anche la richiesta minima sindacale di tutti coloro che elemosinavano qualche spicciolo:
"che sciai 'na piotta?"
Era la frase tipica che ti sentivi rivolgere camminando per le vie dei vari quartieri romani.

Poi col tempo e con la svalutazione il termine ha indicato indifferentemente sia le cento lire, sia le cento mila lire, ma senza timore di confondersi; il contesto nel quale venivano nominate eliminava ogni dubbio.

Come vi ho detto diverse volte, ho abitato 25 anni a Trastevere, in una traversa di via della Lungara.

Questa via, fatta costruire da papa Giulio II della Rovere, effettivamente è una delle vie più lunghe di Roma (da cui il nome) e originariamente collegava in un unica linea retta San Pietro a Santa Maria in Trastevere.

Corre parallela al Tevere e prima dell'arrivo dei Savoia da questa via si arrivava direttamente al fiume.

Poi i piemontesi, per evitare le continue esondazioni, fecero costruire degli altissimi argini tutt'ora esistenti.

In molte zone di Roma non si percepisce la differenza tra la vetta degli argini e l'originale livello di calpestìo, anche perché si sono creati dei leggeri pendii, quasi impercettibili. Tranne nella parte del Tevere che fiancheggia Via della Lungara.

Qui il dislivello con il Lungotevere è evidentissimo, una specie di dirupo verticale la cui altezza massima è 5 metri circa, al livello del famigerato numero civico 29...
Chi conosce Roma sa già  di cosa sto per parlare...

In corrispondenza del 29, infatti, ha sede il noto Carcere Giudiziario di Regina Coeli.

Ora non tutti sanno che nel passato c'era una tradizione assai comune per i romani che vi avevano, come dire, soggiornato: chi usciva da Regina Coeli, per augurarsi di NON tornarci più, lanciava delle monetine, esattamente il contrario di quanto si fa con Fontana di Trevi, dove si lanciano le monetine con l'auspicio di tornarci, e quindi di tornare anche a Roma.

Il gesto scaramantico veniva effettuato contemporaneamente con disprezzo e violenza e il lancio normalmente avveniva da sopra il Lungotevere, come a significare una posizione di superiorità rispetto all'uscita che si trova più in basso.

Ora voi dovete immaginarvi un bambino di 8-10 anni che una mattina, inconsapevole di tutta questa pappardella che vi ho raccontato, camminando per via della Lungara si vede piovere dal cielo 100 lire!!!
E come se non bastasse subito dopo altre 100. E poi 50. E ancora 50! Insomma un vero miracolo caduto dal cielo!!!!

Fino a quel giorno non conoscevo questa usanza, assai nota invece dagli abitanti del quartiere che proprio per questo motivo quando passavano in prossimità del civico 29 abbassavano istintivamente la testa (fino a quel momento pensavo che il motivo fosse per non farsi riconoscere dalle guardie, invece era semplice ricerca di piotte!)

Ancora oggi, quando passo per Via della Lungara, guardo per terra in cerca di qualche euro, più per sperare di ritrovare testimonianza di una vecchia tradizione piuttosto che sperare di fare una colazione gratis (tanto sapete che nei bar ci vado mal volentieri, i cornetti ormai li faccio a casa!).

:))))))

DiSceeeeee....ma cosa c'entra questa storia con il Tandoori Masala?

Niente! Non c'entra assolutamente niente!
Mi andava di raccontarla e basta!!!  :)))))

Anche perché oggi vi parlo di Tandoori Masala così nel prossimo post parlerò del Riso Rosso Thailandese, superbamente insaporito proprio con questo mix di polveri.

Prepararlo è semplicissimo!
Occorre polvere di zenzero, peperoncino, cardamomo, pepe, chiodi di garofano, cannella, cumino, noce moscata...e chi più ne ha più ne metta!

(Fai click sulla foto per ingrandirla)
Con un pestello schiacciate per bene e mescolate.

(Fai click sulla foto per ingrandirla)
Scaldate pochi minuti in una padella e subito noterete come la cucina si riempirà di un inebriante profumo....

(Fai click sulla foto per ingrandirla)


Conservate poi il Tandoori Masala in un barattolo.
Al prossimo post ci servirà per preparare questo Riso Rosso Thainlandese:
(Fai click sulla foto per ingrandirla)


Ciao e alla Prossima.

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails