AVVISO
Amici lettori, mi prendo un lungo periodo di riposo.

Nelle prossime settimane continuerò, come da mia abitudine, a rispondere a tutti i vostri commenti, anche se non sempre sarò tempestivo. Abbiate pazienza. ;)

Ci rivediamo a settembre con i resoconti di viaggi e... tante nuove ricette dello Ziopiero!

Ciao e... BUONE VACANZE A TUTTI!!!

mercoledì 24 novembre 2010

Le Cassatelle di Ginestra

Sottotitolo:

Quando ci si vuole bene...

La prima volta che sentii nominare Internet fu nel 1988.
All'epoca lavoravo per il Centro Ricerca Scientifica e Tecnologica di una notissima multinazionale di Informatica.
Windows non esisteva.
I terminali avevano tutti uno schermo nero e le scritte a fosfori verdi.
La posta elettronica era agli albori.
Se volevi scaricarti un'immagine dalla rete, lo potevi fare solo sulla base di una descrizione sintetica, in quanto non la potevi visionare on line. Per vederla dovevi prima scaricartela usando come terminale un emulatore da pc, cosa all'epoca ritenuta l'avanguardia della cosiddetta informatica-utente. E se tutto andava bene l'intero processo durava non meno di 15 minuti.

Onestamente mai avrei pensato cosa sarebbe diventata la rete dopo soli 10 anni.
E nel 1998 non avrei mai immaginato cosa sarebbe diventata dopo altri 10 anni.

Ma, soprattutto, mai e poi mai avrei pensato che le amicizie più belle e più intense degli ultimi anni, le avrei trovate e coltivate su Internet...

Potrei farvi un lunghissimo elenco di persone conosciute prima virtualmente e poi realmente, con le quali è nata una bella amicizia; molte le conoscete anche voi.

Oggi, pero', vorrei nominarne una sola:  Lei, Ginestra, Sandruzza.

Questo post è stato ispirato tutto da lei e dal suo merviglioso modo di essermi amica....

Si puo' misurare la gioia?
Si puo' misurare il desiderio di abbracciare intensamente una persona con cui ci si vuole bene?

No, e forse neanche si puo' descrivere.

Pero' sono sicuro che ognuno di voi queste sensazioni, queste emozioni le ha provate più volte nella vita.

Ecco. Io le ho provate l'altra sera, quando rientrando a casa dopo una lunga giornata di lavoro, durante la quale tutto è andato storto, compreso l'interminabile fila di macchine per il rientro a casa, ho trovato un pacco postale, proveniente da Catania...

Avrei voluto aprire il pacco davanti a lei, perché potesse leggermi negli occhi la gioia... non era possibile, pero'...si poteva fare qualcosa di simile... l'ho chiamata e l'ho aperto con lei al telefono, descrivendo attimo dopo attimo i miei sentimenti...perché sentisse almeno la mia gioia attraverso la mia voce .

Si è sprigionato subito un profumo, accuratamente sigillato a Catania affinché arrivasse intatto alla mie narici.
Poi è spuntata fuori questa lettera...
(Fare click sulla per ingrandirla)
(la cassatella, ovviamente, non era sulla lettera come la vedete nella foto, ma l'ho adagiata lì subito dopo la telefonata, per immortalare il momento magico del dopo morso!)

Ho voluto assaggiarle subito, con lei al telefono...non mi ricordo di aver pronunciato parole...ma sospiri si...vero Gine'?

...e infine eccole, le cassatelle....

(Fare click sulla per ingrandirla)

Ingrandite la foto, perché nella versione ridotta poco si capisce ;-)

Che altro aggiungere?
Niente.
Il tempo che avreste passato a leggere altre mie parole, oggi dedicatelo a pensare intensamente ad una persona a cui volete bene.

Ciao e alla Prossima

Lo Ziopiero

Piesse: Le cassatelle di Agira by Ginestra, ovviamente

25 commenti:

  1. "non ho proncuniato parole...ma sospiri"
    Zio...il maniaco della cassatella!!!
    Che belle le cassatelle :D
    Un baciotto a te e alla ginestrina

    RispondiElimina
  2. Piero, che carineria! Non aggiungo altro! :))**

    RispondiElimina
  3. La Ginestrina miaaa è un tesoro e tu te le meriti tutte le cassatelle :D (ora che le hai assaggiate tu dimmi se non ne puoi fare a meno :D...sono una droga ed è il mio dolce preferito...)
    Bravo ZioPieruzzo mi è uscita la lacrimuccia :D
    p.s. so che presto le preparerai ehehehe (p.s. io non metto la farina di ceci e vengono ancoraaa più buone :D)
    BAci e buona giornata ;D

    RispondiElimina
  4. Che bello!
    Il regalo di Ginestra, e questo tuo post!

    RispondiElimina
  5. Conosco da poco il tuo blog, ma ogni giorno vengo qua e spero di trovare qualcosa che, come adesso mi emozioni....poi mi dico che forse è la gravidanza a farmi commuovere con tutto ma in realtà sono le tue semplici ma bellissime parole! Buona giornata

    RispondiElimina
  6. @Cranberry: :))

    @Araba: Un sorriso per te.

    @Cinzie': ...e tu che mi conosci bene sai che valore attribuisco a certe cose... ;-)

    @Farfallina: ancora più buone? ...mmmm Fatti dare l'indirizzo mio da Ginestra! :))))

    @Mela: Grazie.

    @Romy: Grazie anche a te. :))

    RispondiElimina
  7. Le emozioni, l'amicizia, le passioni comuni...
    :-)

    RispondiElimina
  8. Che dolce questo post, zio Piero...e non solo x le cassatelle!! Non ti conosco, ma fin dai primi post che ho letto ho intuito che persona meravigliosa sei...grazie x le emozioni che ci dai, e grazie anche alla tua amica "ginestrina" che, x il solo fatto di essere amica tua, non puo' che essere una persona speciale come te!! Bacino!!

    RispondiElimina
  9. Suona il telefono, sto impelagata, tanto per cambiare, con il forno, funghi impanati alla messinese.... rispondo e lo riconosco immediatamente... e chi se l'aspettava che il pacchettino arrivasse così ... nel giro di 24 ore... è vero le ha assaggiate in diretta telefonica... e davvero m'è sembrato d'essere lì..con Piero che assaporava e mi diceva "..mmmmh"... Poi quando gli chiedo un parere sincero mi fa "io sul cibo non mento mai!" E' LUI! Lo scopo era di fargli arrivare un pezzettino di Sicilia a casa e dalle sue parole ci sono riuscita!
    Ora mio caro più volte mi hai dimostrato di comprendere perfettamente l'essenza delle cose... leggo la parola Amicizia e sento l'affetto che c'è dentro questa parola, non riesco ad aggiungerne altre e "so" che darai il giusto peso al mio "grazie mille". Un abbraccio grande
    p.s.
    non "t'arrisicare" a togliere la farina di ceci... Laura te lo dice perchè appartiene alla generazione successiva, cresciuta a Kinder cereali ;) ma davvero senza quel retrogusto non sarebbero la stessa cosa...
    baci

    RispondiElimina
  10. Eccerto che ho ingrandito le foto!! per vedere le cassatelle ma anche la lettera di Ginestra...troppo carina. E questo tuo post è un bellissimo e affettuosissimo modo per dirle grazie.

    RispondiElimina
  11. Dimenticavo...la foto del preview "FA PAURA!!!!" ^_^

    RispondiElimina
  12. Confermo quanto detto da te sull'amicizia...anche in rete!!!
    E confermo quanto scritto da Ginestra " Non t'arrisicare a togliere la farina di ceci!!!" con qualche piccola variante le faccio anche io...e chi non le conosce...non sa cosa si perde!!!Buona giornata, Flavia

    RispondiElimina
  13. Un mio personalissimo applauso a Ginestra, a te, alla vostra amicizia, e alle sue splendide cassatelle!
    Ma soprattutto, grazie per averci resi partecipi di tutto questo ;-)

    Un bacione

    RispondiElimina
  14. @Gaia: ...e i momenti vissuti insieme...intensamente...
    :))

    @rosita: Grazie a te, rosita. Ormai mi sono affezionato ai tuoi commenti.
    :))

    @Ginestra: ...tesoro, la Sicilia è più che in casa...è nel mio cuore..e neanche io riesco ad aggiungere altre parole...

    p.s. numm'arrisicu, tanto la picciotta nipote mia je, e macari tua. Ora ci diamo una beddha leziuni che ci facciamo passiri la gana de lu chindere, aahh
    :))

    @elenuccia: ...e vedrai domani...!!!!

    @Mus: Grazie a te di esser passata. So quanto sei impeganta in questo periodo! :))

    RispondiElimina
  15. Bellissimo questo post...pensa che la storia di Internet ha quasi quanto me! (in realtà io sono nata qualche anno prima di lui...ma siamo quasi coetanei!) Ed è proprio vero che i nrete a volte nascono le amicizie più belle! e questo ne è l'esempio!

    RispondiElimina
  16. @Claudia: ...credo che internet sia un po' più vecchiotto di te...Sono io che l'ho sentito nel 1988 per la prima volta, ma cio non toglie che già esistesse da tempo. :)

    /Mannaggia che non ci siamo incontrati a Firenza...domani leggerai che ti sei persa...
    ;-)

    RispondiElimina
  17. piero... te vojo bbene... anzi, cliccando sull'ingrandimento... te amo proprio!!!
    p.s. ce lo sa la moglie del tenente colombo che se scherza, sì?

    RispondiElimina
  18. @Zuccheroooooooo.....!!!!!
    kettepòssino!!!
    ahahahahaah
    Te basciooooo
    :))))

    RispondiElimina
  19. Che carino, grazie mille!! Se al mondo ci fossero più persone come te, forse saremmo tutti un po' più felici...

    RispondiElimina
  20. @rosita: ora mi commuovi...per me la felicità è una cosa molto personale, interiore, indipendente dalle altre persone che possono si procuratela, ma mai garantirtela.

    Sai quelle frasi del tipo "quando uno è felice dentro è felice anche fuori"? Be', credo siano vere! ;-)

    Il mondo? Il mondo è dei potenti, degli arroganti, degli egoisti, dei cattivi. A noi rimangono le nostre ricchezze interiori, e non è poco, basta farselo bastare ;-)

    RispondiElimina
  21. zietto! Ma sai che stavo pensando anch'io di farti assaggiare le cassatelle? Ginestra mi ha preceduta, anche perchè io non ho il tuo indirizzo, quindi era tutto ancora da organizzare!
    Devi sapere che in Sicilia esistono 2 tipi di cassatelle: le "cassatelle" ovvero quelle con ripieno di ricotta (e fritte!) e poi queste cassatelle che hanno il nome di "cassatelle di Agira", tipiche appunto di una cittadina in provincia di Enna che si chiama Agira. Sono entrambe spettacolari, inutile dirlo! Io adoro particolarmente le prime, ma le seconde... oddio sono sublimi... una di quelle ha tutto all'interno, è quasi un pasto completo,se naufraghi con quelle in borsa, vivi tranquillo per un bel pezzo ahahahahah! Noi le facciamo in casa ogni anno, nel periodo Natalizio, assieme ai buccellati (altri dolci spettacolari!) quest'anno però non so se accadrà, visto che non potrei mangiarle :( Sigh!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  22. @Luna: Quand'è così...organizziamoci!!!!
    Slurp Slurp!!!
    :))))

    Baci Baci

    RispondiElimina
  23. Questo come il post di Massy sono i lati che preferisco di questo sito perchè come dire viene messo in luce un aspetto che l'autore volutamente "sotterra" sotto una apparente superficialità usando come strumento l'ironia dissacrante di uno storico dialetto troppe volte scambiato erroneamente per limite culturale.
    Insomma questi sembrano più i post dello Zorro che abita dentro lo ZioPiero e che chiede vendetta per l'immagine proiettata in altre occasioni...che altro....ah scusa Zio...non lo Zorro ma lo "Zoro" vero!? :P ahahahahahaahah
    Un abbraccio e...non ti dico altro se non che realmente mi è dispiaciuto non commentarli in real time queste tue incursioni diverse dalle altre! :)

    RispondiElimina
  24. Grazie, Gamby. Di Tutto.

    ...e sai la cosa che mi ha fatto tanto piacere del post di Massi? Il fatto che lui ti abbia nominato!!! Si è accorto immediatamente della persona sensibile c'era dietro quel nickname. ;-)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails