mercoledì 10 novembre 2010

La Torta della Bis-Nonna

Non so che nome abbia realmente questa torta.

D'altra parte si sa: nella cucina, come in tante altre cose, paese che vai, nomi che trovi.

L'idea di base l'ho presa da qui.
Di fatto ho cambiato solo la disposizione delle creme.
Per il resto non saprei, visto che ricette e dosi non ne ho trovate, per cui ho agito a naso e, visto che poi alla fine si è trattato solo di una versione un po' modificata della torta della nonna, l'ho battezzata


Torta della Bis-Nonna

(Fare click per ingrandire)

E' facilissima da fare e volendo anche qui si puo' dividere in due fasi la preparazione.
Un giorno fate le creme e le mettete in frigo, il giorno dopo fate la frolla e cuocete il tutto.

Come crema al cioccolato ho usato la mia solita, riportata in dettaglio nel post del Parfait di Mandorle.
Come crema pasticcera ho usato quella di Paoletta, fatta con le uova intere, che ben si presta per la cottura in forno. Unica differenza: ho dimezzato tutte le dosi tranne quelle delle uova e usato la fecola invece della farina. Voi ovviamente fate come preferite, ma non perdetevi assolutamente questo filmato.
Per la frolla, manco a dirlo: Adriano!
I pinoli...si comprano. Non lesinate. Più ce ne sono, meglio è! ;-)

A questo punto dovete stendere i 2/3 della frolla ad un'altezza di pochissimi millimetri (3-4)
Poi versate e spalmate la salsa di cioccolata fredda di frigorifero.
Quindi la crema (sempre fredda, mi raccomando), facendo attenzione a non mischiarla con la cioccolata.
Infine coprite con la frolla stesa sottilissima, se vi riesce anche un millimetro!
Cospargete il tutto di pinoli e via in forno a 180-190° per una quarantina di minuti o fino a completa doratura.
I pinoli devono esser ben tostati (fanno la differenza).
Eventualmente date un colpetto di grill tenendo la torta in basso e vigilandola a vista!

Il modo migliore di gustarla è tiepida, per cui, qualora vi dovesse avanzare, vi consiglio vivamente di scaldarla (anche sul termosifone come ho fatto io in ufficio) prima di consumarla nuovamente.

Grazie e alla Prossima

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

31 commenti:

  1. Quindi io la posso mettere un attimo in cortile, se la voglio portare al lavoro??? :-)))

    Ottima versione!

    RispondiElimina
  2. MAnnaggia, ho cambiato termosifoni...
    ora c'ho quelli 'moderni' alti e stretti. e chi ci arriva lassu' in cima?!?
    Quando la faro', e so gia' che la faro', prima o poi, mi tocchera' finirla subito..
    che sacrificio...

    ;-)

    RispondiElimina
  3. Magnifico, esto se ve delicioso.

    RispondiElimina
  4. Guarda in mancanza di altro anche con il fon mi metto a scaldarla!!! :P ahahahhaahahaha
    Mi piace molto la scelta "stilistica" degli strati sottili anche se probabilmente (ma è una questione di gusto personale) preferisco un maggior spessore che restituisca soddisfazione al morso! :PPP eeheheh
    Probabilmente così la finirei senza averne piena soddisfazione!
    PS
    Cosa stai fumando in questo periodo visto che stai pubblicando chicche dopo chicche senza arrestarti mai?! :D ahhahahhahahahah

    RispondiElimina
  5. Ecco...sta finendo la mia torta inglese....devo variare con qualcosa di più sano e che non mi faccia venire troppa ciccia e brufoli!
    Direi che questa ci sta tutta!:P

    RispondiElimina
  6. uhm... che bontà! Zietto bello... ma come fai a fare tutto??? Cioè... sforni e inforni che è un piacere, e in più, vai a lavorare... insomma... ma prendi le vitamine? CONFESSA!!! A noi puoi dirlo, eheheheheheheh
    La tua torta della bis-nonna è meravigliosa, come anche quella della nonna, che credo sia strepitosa! Ma anche il pandorlato... quasi quasi... perchè non me ne mandi una bella fettina? :)
    Un baci8!

    RispondiElimina
  7. bellissima, ziopiero!
    tu come l'hai stesa sottilissima la frolla superiore? tra due fogli di pellicola/carta forno, o ci sei riuscito con la tecnica del tuo video?
    un bacione!
    elena-eileen

    RispondiElimina
  8. Ma sai che forse, la torta della bis-nonna mi piace più di quella della nonna!!!??? La faccio!

    RispondiElimina
  9. Davvero splendida zio Piero, questa mi sento di provare a farla, tantopiù che adoro i pinoli! Detto questo, vista la tua produttività, mi chiedo anch'io quale ricostituente usi: red bull? be total? Multicentrum? Mate de coca?? eh eh eh!!! Complimenti davvero, sei instancabile! Ora aspetto di vedere il fritto, l'unica cosa che non faccio MAI (o meglio che ho smesso di fare da anni) perché mi viene SEMPRE male! (molliccio, o imbevuto di olio, insomma una schifezza)! Bacino e buona giornata!

    RispondiElimina
  10. ciao zi piè, questa torta deve essere eccezionale!

    RispondiElimina
  11. Potevi anche battezzarla "Torta della Zio-nonna"!
    Besitos

    RispondiElimina
  12. @Arabaubau: ...meglio se sotto chiave, magari in una gabbia...dovessero passare i tuoi alunni... :)))

    @Gaiuccia: ...e lo so. La vita richiede di questi sacrifici.

    @jose: :)))

    @Gamby: Mi autoalimento con le mie stesse creazioni. Come si dice...l'appetito vien mangiando!!!
    :))

    @Cranberry: Questa torta li manda tutti via, ciccia e brufoli!!!!
    (magari...) :))))

    @Luna: Ogni tanto me lo domando pure io... Diciamo che è una questione di organizzazione e passione ;-)

    @eileen: Tecnica del video ;-)
    Praticamente era carta velina...

    @Giulia: ...adesso tocca inventarsi pure quella della tris-nonna!!!

    @rosita: ...e ti manca ancora di conoscere un'altra parte di me...quella dedita allo sport...lì davvero non mi risparmio!!!
    Ti aspetto domani per il fritto ;-)

    @sweet: Lo è, fidati! ;-)

    @Stefy: Bentornata. O sei Rosy?
    Dai, Zio-Nonna suonava proprio male...:))))

    RispondiElimina
  13. Si, mi piace proprio ! effettivamente caldina deve essere una vera bontà !

    RispondiElimina
  14. La torta mi sembra ottima, scaldarla sul termosifone magari prende l'odore del gasolio!!!

    RispondiElimina
  15. Bellaaa Zietto!!! Adoro i nomi che ti inventi ehehe!!! Da provare di sicuro e l'iea del termosifone è ottimaaa!!!
    Baciotti, Laura

    RispondiElimina
  16. Una torta deliziosa Zio! Da svenire...un mix di ricette fantastico! L'idea del termosifone è troppo geniale!!! :-)

    RispondiElimina
  17. Mooolto invitante! e deve essere altrrettanto buona. Bravissimo!

    RispondiElimina
  18. @Ale: :))

    @Zia: ...e se invece ti dicessi che l'aroma si è sparso per tutto l'ufficio?
    :))

    @Farfallina: :))))

    @Mela: Grazie! :)

    @Claudia: ..dai, non mi dire che non ci hai mai messo il pandoro? Ricordatene a Natale ;-)

    @Meg: :))

    RispondiElimina
  19. Allora se è della bis- nonna vale la penna provarla, ma anche solo vederla ci invoglia!

    RispondiElimina
  20. Io faccio come Stefania..la metto fuori in bacone..Baci

    RispondiElimina
  21. Zio, ma.... ti porti anche le torte in ufficio????
    Posso venire a lavorare anche io con te???

    RispondiElimina
  22. @Mary: :))

    @Gluty: ahahaha

    @Tery: ...magari!!
    :)))

    RispondiElimina
  23. Cioccolato, crema e pinoli...già capisco che questo dolce mi piace molto...la foto però mi pare un po' più "spenta" del solito: la macchina fotografica era inebriata dal profumo?!

    RispondiElimina
  24. Ma una torta che inizi a prepararla e dopo due ore è già pronta per essere addentata, su questi schermi non la passate ultimamente?!;-)Io leggo due giorni tra creme e frolla e mi scoraggio visto che non ho mai tempo...Dai su, quando ritorno voglio premere il tasto con la X in alto a dx, che ho già la bilancia in mano...;-)

    RispondiElimina
  25. @Virò: ....ahahahah spenta? Dai, è il suo "periodo nero"! :)))

    @saretta: Guarda il procedimento da me indicato è proprio per chi non ha tempo!!!! L'unico svantaggio è che te la puoi magiare il giorno dopo....ma il giorno prima nessuno ti impedisce di "assaggiare" le creme! ;-)

    RispondiElimina
  26. Ah, ecco svelato come ti mantieni energico e in forma nonostante le squisitezze che prepari ogni giorno!! Io invece l'unico sport che faccio (ma solo in inverno, una ventina di minuti la sera) è......l'uncinetto!!!! (e infatti dovresti vedere che belle mani snelle e affusolate che mi ritrovo!!!! eh eh eh!!!!)
    Bacino!!

    RispondiElimina
  27. @rosita: ahahaahahah, mi hai fatto morire dal ridere con l'uncinetto!!!
    :))

    Bacioni

    RispondiElimina
  28. Che buona che deve essere questa torta!!!!vienici a trovare nel nostro blog!!!eli

    RispondiElimina
  29. zio piero ho una domanda: per quanto riguarda le dosi della frolla, che faccio le dimezzo? grazie!!
    Bree

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Brie. Effettivamente non ho messo le dosi della frolla. Ovvio dipende dalle dimensioni della tortiera. Per una di diametro 24 cm occorrono 400 g di frolla che, facendo riferimento alla ricetta di Adriano, li ottieni con queste dosi degli ingredienti principali:
      200 g farina
      100 g burro
      60 g zucchero a velo
      1 uovo piccolo

      Poi fammi sapere come è venuta, eh? :))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails