AVVISO
Amici lettori, mi prendo un lungo periodo di riposo.

Nelle prossime settimane continuerò, come da mia abitudine, a rispondere a tutti i vostri commenti, anche se non sempre sarò tempestivo. Abbiate pazienza. ;)

Ci rivediamo a settembre con i resoconti di viaggi e... tante nuove ricette dello Ziopiero!

Ciao e... BUONE VACANZE A TUTTI!!!

lunedì 6 settembre 2010

Friselle e Pomodori

Avevo voglia di una merenda che mi ricordasse l'infanzia.
Aevvo voglia di qualcosa che mi ricordasse la Puglia.
Avevo voglia di ricordare la mia nonna.
Avevo voglia di ricordare mia madre.
Avevo voglia di ricordare.
Avevo voglia...

Mia nonna e mia madre adoravano le friselle con i pomodori


...e, inevitabilmente, le hanno fatte amare anche a me.

Sono semplicissime da fare. Acqua, farina, lievito, sale più un'aroma a scelta. Stop.
Perché comprarle?

Per 10 friselle, usate queste dosi:

600 gr farina (0 o 0 + farina integrale o quello che preferite)
350 gr acqua
10 gr lievito di birra
10 gr sale
Semi di Anice (o di Finocchio)

Sciogliete il lievito nell’acqua e impastate con la farina. Come sempre aggiungete il sale verso la fine, insieme all'anice o al finocchio.

Continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto morbido.
Far lievitare fino al raddoppio. D'estate un'ora è più che sufficiente.
Formate poi 5 palline, quindi schiacciate e cominciate ad arrotolare a filoncino, per poi formare 5 serpentelli, lunghi circa 60 cm, facendo in modo che le punte e il centro siano più sottili.
Piegate in due e attorcigliate le due metà come una corda, facendo in modo che dove si è piegato rimanga un anello:

(e non fate come me che mi sono dimenticato di assottigliare di più al centro!! :D :D: D)

Fate poi passare le due estremità unite attraverso il buco, formando così una ciambella.

Lasciatele lievitare fino all’80%



e infornate a 220° per 10 minuti e a 200° per altri 10 minuti. Continuate la cottura fino a doratura desiderata.



Una volta tolte dal forno, fatele freddare.
Mangiatene una. Io non resisto mai. Certo, alla fine avrete 8 friselle e non 10, ma basta aumentare le dosi in maniera proporzionale per averne una quantità maggiore.

Ora dovete tagliare a metà e rimettere nel forno a 150° con la parte tagliata verso l’alto.
Far tostare a piacere. (30-40 minuti almeno)



Quando le vorrete consumare, immergetele in una ciotola d'acqua per qualche secondo, quindi tagliatevi sopra dei pomodori, cospargete di origano e....qualche giro d'olio (non lesinate...)



Questo è solo uno dei modi di gustarle.
La sera successiva le ho immerse nel Gazpacho....che ve lo devo di'? BBBBBOOOOONEEEEE!!!!!!

Grazie e alla Prossima

Lo Ziopiero 

Piesse del giorno dopo: Giustamente Tinuccia mi ha indicato nei commenti che l'origine del post in cui si parlava di queste friselle è sua, quindi vi invito a consultare anche la presentazione sul suo blog e anche su Gennarino. Grazie, Tinu' ;-)


Guardate anche le altre realizzazioni:

46 commenti:

  1. Boooooooooona la panzanella, però le freselle non le ho mai preparate, quasi quasi ;-) buona giornata

    RispondiElimina
  2. che meraviglia!

    Pure mio nonno le adorava....

    RispondiElimina
  3. Buongiorno caro...da pugliese doc quale sono non posso fare altro che complimentarmi con te!!! ti sono venute davvero bene, bravo Zì!!! un bacione e buona giornata...;-)

    RispondiElimina
  4. Io le adoro, ma...se mi piacciono quelle comprate, immagina come mi piacerebbero le tue fatte in casa!!!
    BBBBONO quel giro d'olio senza lesinare!!!
    ciao ciao
    stefania

    RispondiElimina
  5. che belle le voglio fare!Piero accidenti ho fatto partire il forno :( a furia di esperimenti...!Oggi vengono a ripararmelo...ho una paura!appena riparte lo re-inauguro con le tue friselle!GRAZIE Paolì

    RispondiElimina
  6. @Stella: Vai, che è facilissimo!!!

    @Sara: Come si fa a non adorarle? Dai, prova a farle... ;-)

    @Luciana: Grazie!
    Fatti da te i complimneti valgono doppio!!! :))

    @Stefy: Infatti, fatte in caso hanno un sapore tutto particolare...

    @Paolì: Ehiii, streghetta!!! Falle, son sicuro ti verranno divinamente!
    Lo sai che tra poco pubblicherò un'altra cosa tua? :))

    RispondiElimina
  7. direi che hai centrato in pieno il tuo obbiettivo:cosa meglio di questo per una merenda fresca frugale e della tradizione?!

    RispondiElimina
  8. Ho sempre voluto farle anche io, ma ancora non mi sono mai messa!! Adoro le frese con il pomodoro! Ci vivrei 365 giorni l'anno!!
    Bellissime, complimenti!!

    RispondiElimina
  9. Devo ammettere di non averle mai mangiate, ma sicuramente lo farò, perchè dopo aver letto questo post ne ho una voglia matta!!!

    RispondiElimina
  10. Che vogliaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!
    Bravissimo zio,sono bellissime,mmmmmm,molto,molto meglio di quelle comprate al super,anche la formatura è ad arte,quel filoncino arrotolato come una corda,davvero un'ottima idea!!!!!!
    Cosa dirti di più?
    Quando i pomodori abbracciano una frisella è un piacere senza fine.
    Bravissimo zio,bacioni.
    Marina.

    RispondiElimina
  11. Mi hai ricordato che piacevano moltissimo anche a mia madre, gliele regalava una signora pugliese e ne andava matta.
    Mi sa che nel week end ci provo :-)

    RispondiElimina
  12. Di nulla caro...sei stato bravissimo, era impossibile non complimentarsi!!! un bacione

    RispondiElimina
  13. @Lucy: :))

    @Tery: Sono semplicissime, credimi ;-)

    @Cristina: Dai, davvero ti ho fatto venire voglia! Accipicchia! Allora provale e poi mi dirai ;-)

    @Marina: Anche a te è venuta voglia? Ma vi siete messe d'accordo? Ahahahah
    Bacioni anche a te.

    @araba: Week end? Perché aspettare?
    :))

    @Luciana: Grazia ancora :))

    RispondiElimina
  14. Interessante la formatura, non la conoscevo, grazie!
    Prima o poi mi ci devo provare, che dici? :-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  15. Azzzzì, perchè ogni tanto me tocca pure lavorà :-(

    RispondiElimina
  16. Era un pò che non passavo da queste parti..vuoi perchè si è sempre in giro con il caldo, vuoi che il pc si abbandona un pò insomma oggi sono passata e mi ritrovo una di quelle preparazioni che vedo spesso ma che non ho mai mangiato ma che immagino quanto possa essere buona..

    Che mi dici..questo impasto può essere congelato?..o meglio le freselle cotte e tostarle in un secondo momento?..sai qui le mangerei sono io..e 10 tutte assieme.....!!

    ciao Moré

    RispondiElimina
  17. a piè, ma tu a fine estate me pubblichi 'ste ricette? ci piacciono le freselle ma non le compro perchè quelle industriali mi fanno... senso, diciamo così và... mammuzza mi insegnava che certe parole non si possono dire parlando di cibo...
    belle, buone, c'ho pure l'origano siciliano... e come l'arabba, mi sa che il prossimo weekend ci do giù.

    @ arabba: quando le abbiamo fatte ci scambiamo la foto? :D

    RispondiElimina
  18. Mi sa che mi devo decidere una volta per tutte a mangiarle: non faccio altro che scontrarmi cn ricette che le vedono protagoniste!!
    E sono sicura che la cosa non mi dispiacerà...
    ;)
    Bravissimo, come sempre!

    RispondiElimina
  19. @Nannibis: ...e che dico? Vai e colpisci!!!

    @Araba: vabbe'...tanto per voi è domenica di venerdì, giusto? :))

    @Morena: Niet congelatore!!!
    Le friselle si conservano per settimane. E' un pane secco.

    @Zucchero: Il prossimo post avrà un gelato come protagonista, ok?
    Piesse: anche io ho insegnato a mia figlia che certe parole non si possono dire parlando di cibo, ma qualche eccezione ogni tanto va fatta ;-)

    @Mela: ...e se poi ti dovessero piacere?
    ahahahah
    Dai che lo scontro ne vale la pena ;-)

    RispondiElimina
  20. Le avrò mangiate solo un paio di volte nella mia vita, a casa di compagne di classe ai tempi della scuola...Però me le ricordo ancora!
    Sì...quasi quasi provo a farle caserecce!
    Grazie per questa ricetta!
    E complimenti per il blog.
    A presto!
    Elisa

    RispondiElimina
  21. Zì, giusto, c'abbiamo i weekend destrutturati ahahaha

    Cri, certo! Ma ce vengono belle come allo zio secondo te? O de più???? ;-)

    RispondiElimina
  22. ohhhhhnh che belle!!!!!Le devo fare, che sono di origine pugliese e a casa non lìho mai fatte, che vergogna!
    Senti..ma col lievito in polvere (tipo mastro fornaio) che ci posso fare? Butto tutto??????

    Caris

    RispondiElimina
  23. @Elisa: Dai, son sicuro che ti verranno benissimo! :))

    @àrabbbba: :D :D :D
    A voi le trecce verranno meglio sicuramente!!!!
    :)))

    @Caris: Lievito in polvere? Non mi sta simpatico per il pane. Dai, mica ti mancherà il lievito di birra?!?!?!? :o :o
    Piuttosto....quando ci rivediamo per le orecchiette? :))

    RispondiElimina
  24. Booneeee!!!
    Ogni tanto le mangio anche io. Col pomodoro, origano e una passatina d'olio è veramente la morte sua.
    Però non le ho mai fatte.
    Quasi quasi ci provo.
    Simone

    RispondiElimina
  25. @Simone: Bella, Simo'. Non sono troppo d'accordo sulla "passatina"....dacci sotto con l'olio ;-)

    RispondiElimina
  26. una ricetta da fare assolutamente!!!complimenti!!!ciao!

    RispondiElimina
  27. Che belle le friselle, nos le conscevo e le trovo fantastiche. Le faró presto.
    Saluti.

    RispondiElimina
  28. @Federica: Grazie. Fai e poi fammi spere che ne pensi ;-)

    @Lolah: Dai Lolah. Portiamo un po' di tradizione anche oltre confine ;-)

    RispondiElimina
  29. Le friselle... praticamente il mio pranzo estivo! Grazie per la ricetta zio piè, anche se penso di continuare a comprarle dal mio fornaio... niente sostituisce il forno a legna!

    Baci
    Terry

    RispondiElimina
  30. @Terry892: Infatti. Poi dalle parti tue i fornai son bravi!!!

    RispondiElimina
  31. Belle le tue frese, Piero!!! Molto simili alle mie, specialmente nella formatura? Non ti pare?
    http://mollicadipane.blogspot.com/2009/07/le-freselle.html

    RispondiElimina
  32. @Tinuccia: Be', le tue sono decisamente più belle!!! La formatura? E' proprio quella!!! Ecco da dove l'avevo ricopiata!!! Grazie!!!
    :))

    RispondiElimina
  33. Si Piero e non hai ricopiato solo la formatura, ti ci sei proprio ispirato, guarda qui http://www.gennarino.org/forum/viewtopic.php?f=9&t=15194
    forse sarebbe il caso di dirlo, io almeno lo direi. Grazie!

    RispondiElimina
  34. @Tinuccia: Detto, Fatto.
    Grazie a te :)

    RispondiElimina
  35. Es lindo recordar la comida de la abuela, de la madre, son los inolvidables y queridos sabores de la infancia. Estos panes huelen a ese amor familiar. Me gustaron mucho, vengo de: "Lola en la cocina" a conocerte y me encantó el blog.
    Cariños

    RispondiElimina
  36. @Cris: Tas palabras me encantaron. Muchas Gracias. Tienes razon: este pan huele de casa y de familia.

    RispondiElimina
  37. è stata Lola a mostrarmi sul suo blog queste meraviglie.
    Questo pomeriggio mi fermo a leggere con un po' più di calma. Ti saluto, grazie.

    RispondiElimina
  38. @Manuel: Ho letto anche il tuo commento da Lola. Grazie a te, Manuel ;-)

    RispondiElimina
  39. Zioooooo le ho fatteeee...e come dicevi tu..BONEEEEEEE :)))

    RispondiElimina
  40. @Mary: BENE!!!!!
    Son contento ti siano piaciute!!
    :)))

    RispondiElimina
  41. Giusto per....
    http://mentaecioccolatoblog.blogspot.it/2012/07/freselle-quando-non-si-ha-voglia-di.html

    :-))

    RispondiElimina
  42. aaahhhh ora capisco! perché la simpatia a pelle e l'attacco di logorrea....hai sangue salentino!!!!
    (e qui me ne partirebbe una infinita su frise, pasticciotti, fave e cicorie, ricotta ascante, purpu alla pignata, e....ma ora devo scappare! sei salvo!)
    :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaahh, quindi dici che è una questione di sangue? :))

      Quando sarai tornata ti suggerisco di guardare qui e poi anche qua

      Il resto te lo lascio scoprire da sola ;)

      Elimina
    2. tornata :)
      intanto, sì, a noi salentini scorre il mare nelle vene e sentiamo il "richiamo" della risacca anche a distanza :)))
      lu sule lu mare lu ientu...
      e poi tutto sto ben di dio! sì, sfruculio nel tuo blog, ho già incontrato il salento in varie ricette, ma in effetti le variaznioni delle fave e cicorie e lu purceddhuzzi non le avevo viste.
      posso farti i complimenti anche per le foto? sono stupende. ho la passione per le foto (anche se non ho attrezzature né il tempo di coltivare attivamente quest'interesse), il mio blog è prevalentemente una vetrina fotografica e pur non essendo un foodblog, se riuscirò ad occuparmene di nuovo magari ti ruberò qualcosa, previa richiesta in carta da bollo e con l'assicurazione di citare fonte e link, insomma mi produrrò in un furto autorizzato :)
      ora scappo, ma continuo a sfruculiare!
      buonissima giornata!

      Elimina
    3. Bentornata e grazie.
      Se ti va di sfruculiare anche tra le foto non di cibo, puoi sfruculiare qui!
      (mi piace sto sfruculiare!)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails