giovedì 11 marzo 2010

La Ziopierella...

Che facciamo? Lo registriamo 'sto marchio? :)))

Prendete un cinese.

Cooooome, direte voi? Ma che c'entra un cinese???!?!?!? Per giunta per riprodurre in Italia un prodotto tipicamente italiano conosciuto in tutto il mondo al pari quasi della pizza!!!

Si, si, avete capito bene. Un cinese. Come lo chiamate voi, scinuas? Chinoise?

Be', io lo chiamo cinese. In pratica è questo attrezzo qui:


Diceee, vabbe', ma è un colino!. Ok, allora un colino cinese, però meidintali (poi me dovete spiega' com'è che l'unica cosa meidintali la dovevamo chiama' proprio cinese?!?!?!)

Non avete un cinese? Avrete magari un semplice colino (meidinciaina) e un imbuto (meidinciaina pure lui)? Ok. Possiamo procedere. Anzi no! Ci vuole anche un macinacaffé, altrimenti la vedo dura.

Ora vedrete quanto sarà semplice e quanto sarà più buona di quella originale :)))

Prendete:

140 gr cioccolato fondente
100 gr cioccolato bianco
160 gr latte
parzialmente scremato
100 gr nocciole tostate

150 gr zucchero

60 gr burro


Polverizzate le nocciole con lo zucchero. Diceee, ma poi la Ziopierella me sa de caffé! Vabbè, è buona uguale. Ma er caffé me sa de nocciola! Vabbè, è bono uguale pure il caffé! Insomma, magari 'na sciacquata al macinacaffé dategliela, prima e dopo ;-)

Ora aggiungete il cioccolato già a pezzi e continuate a polverizzare (per il discorso sui retro-sapori abbiamo appena detto sopra!)

A parte fondete a bagno maria latte e burro. Aggiungetevi poi le polveri e cuocete per 5-6 minuti.

LaZiopierella è praticamente pronta.

Si, vabbe', ma er cinese? Aaaahhh, giusto! Quasi dimenticavo.

Avrete notato che sono rimasti alcuni rimasugli di granella di nocciola. Se la cosa dovesse turbare il vostro senso estetico, prendete sto benedetto cinese, o colino + imbuto, e filtrate. Come per magia uscirà una colata perfettamente omogenea e senza grumi.

Poi, mi raccomando, state attenti a maneggiarla, potrebbe accadere questo:



Allora voi mi direte: vabbe', ma come faccio a spalmarla per bene?

Semplice!!!! Così:



Per la conservazione: ahahahaahahahahahahahahah
Dice che 15-20 giorni fuori dal frigo si conserva. A me è durata 20 minuti!!!! A voi scommetto pure meno!!!

Grazie e alla Prossima
(mo me tocca pulì tutta la soffetebocchese ahahaahahahah

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

76 commenti:

  1. ziopiè, è da quando l'ho vista su in alto nel blog, che aspettavo di sapere che cosa avevi inventato.
    Non ho il macina caffè, ma il "cinese" si.. non credo di poterla fare solo con lui, veh????? :)

    RispondiElimina
  2. :-)
    Se la prossima volta non vuoi sporcare la soffete basta che mi chiami che (solamente per puro atto eroico sia chiaro) mi sacrifico e mi sistemo a bocca aperta proprio dove devi far cadere la zioPierella... così la soffete si salva...
    Quando ho postato io la crema ciocconocciola sul mio blog tutti mi chiedevano come sostituire la pasta di nocciole... ed ecco la soluzione... macinacaffè e colino cinese (ma italiano)...
    E si torna tutto un pò bambini... in fondo che mondo sarebbe senza cioccoPierella???
    Matteo

    RispondiElimina
  3. hahaha! zio piero ogni volta che ti leggo mi piego in due sulla scrivania (non cominciate a pensare male, maliziosi...) dalle risate (precisazione doverosa...)!!
    Però pure tu...questa crema di pensieri impuri ne scatena....urgono chiarimenti per prolungare da 20 ad almeno 45 minuti il momento di alto godimento...

    RispondiElimina
  4. La stavo aspettando da quando ho visto la foto!!
    Ecco svelato il segreto per non sentirne i rimasugli.........ma io tempo fa quando l'ho fatto l'ho divorata ugualmente....bbonaaa!!!
    Ciao Piero, buona giornata!! ;)

    RispondiElimina
  5. che dire? Troooooooppo booooona!!!

    RispondiElimina
  6. beh, questa la devo proprio provare, è pazzesca...la vogliooooooo!!! bravissimo

    RispondiElimina
  7. ma non ci posso credere, deve essere F A N T A S T I C A !!! Ziapierella o cioccorella o cioccoPierella, qualunque nome tu scelga come marchio di fabbrica, non vedo l'ora di provarla!
    Comunque mi associo anche all'effetto risate scatenato dai tuoi post. Irresistibili! Buona cioccolatosa giornata, zioPiero! ci(nzia)

    RispondiElimina
  8. ciao!!! mi sa che sta ziapierella se deve proprio fà! Grazie per la ricetta, letteralmente da leccarsi i baffi e per chi non ce li ha... da farseli crescere per leccarli dopo aver gustato la tua crema cioccolatosa!!!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  9. @Alem: diciamo che tutto si puo' fare, basta ingegnarsi un pochino...certo, il macinacaffé ti da un grosso aiuto, ma un mixer o un robottino o un minipimer o il frullino con il quale si preparano le pappette al bimbo? Dai, un modo si trova sempre ;-)

    @Matte': cioccoPierella!!! Mi piace l'idea!
    Piesse: a proposito di sacrifici, me so dovuto magna' non so quante fette de pane e Pierella dopo il reportage ahahahahaah

    @Cristi': pensa a me che son piegato in due pure quando scrivo!!!!
    Quanto al prolungamento dei piaceri.... OHMMMMM (ma con la Pierella me sa che non funziona manco si tte fai 6 mesi de Tibbbet!)

    @Laura: sabato vengo a raccogliere i topinambur nel tuo giardino!!!

    @Tutti :))))

    Piesse: ma avete visto sono nati i nipotini alla sòffete? :)))))

    RispondiElimina
  10. Esse' uno le nocciole le ficca ner congelatore n'oretta prima de sfragnele vie' pure mejo che nze fa l'ojo.

    :)

    RispondiElimina
  11. ecco lo posso fare nel "cuocipappa" , magari traova il giusto utilizzo visto che non l'ho mai usato!!!!
    Lo faccio divendare lo "ziopierello"!!!

    RispondiElimina
  12. Io dico che sto marchio va proprio registrato :)
    Il cinese nun ce l'ho ma ho i similari madeincina. Però il macinacaffè proprio no...dici che il mixer va bene lo stesso? Dimmi di siiiii :)
    Come sempre i tuoi post sono troppo divertenti!!!!

    RispondiElimina
  13. Mi hai fatto morire dal ridere!!!! Avrò letto mille ricette di nutelle fatte in casa, ma la tua chissà perchè mi dà molta fiducia!!!!

    RispondiElimina
  14. @marco: abbbbelllooooo!!!! benvenuto :)))
    Piesse: l'ojo pemme se deve da fa. Stamo a parla' d'en prodotto grasso, mica daaa pierella ueituoccer ;-)

    @Alem: visto che abbiamo trovato la soluzione!

    @elenuccia: siiiiiiiiiiiiiii

    @Vicky: grazie per la fiducia. se la fai, facci poi sapere. ;-)

    RispondiElimina
  15. .. farò fare alla tua ricetta .. un giro nel mio bimby e poi te lo racconto..
    smack!

    RispondiElimina
  16. ZioPiero sei troppo simpatico. E bravissimo naturalmente. Grazie anche di questa bella ricetta!

    RispondiElimina
  17. li ho fatti anche io ma la mia ricetta prevedeva olio di arachidi e cioccolato al latte invece di quello bianco, proverò anche la tua ricetta poi te fo sapè!!
    .....aspetto di conoscere i nipoti......

    RispondiElimina
  18. Caro ZioPie, tutti ingredienti proibiti per me e la mia gola. Ogni tanto posso mangiare qualche docetto, ma tutti molto poco belli e buoni, perchè non sono amante e meno male, altrimenti invece di essere 83Kg sarei 93 o 100kg.

    RispondiElimina
  19. @Ily: ti confesso che odio il cioccolato bianco quasi quanto quello al latte, ma in questa ricetta a mio avviso ci vuole proprio quello bianco. Provaci e fammi sapere. ;-)

    Piesse: i nipoti pensavo di battezzarli domani....
    :)))))))

    RispondiElimina
  20. Ziopiero sei un mito! :DD

    Maria

    RispondiElimina
  21. un pochino per me è avanzata?
    antonia

    RispondiElimina
  22. Piero, sei fantastico, sto imparado l'italiano e leggerti è una delizia.
    Saluti dalla Spagna.

    RispondiElimina
  23. @Maria: troppo buona, ora rischio di montarmi la testa!!!

    @Ando', te la rifaccio!!!!

    @Hola, Lolah. Que tal? Hables y escribes muy bien italiano! :))

    RispondiElimina
  24. mica avevo capito all'inizio di che si trattava...
    :-)
    la voglio anche io!! E' per triturare le nocciole, che hai svegliato le tue donne la'ltra mattina, eh?!?

    RispondiElimina
  25. complimenti per lo spagnolo!!sei un ganzo..

    RispondiElimina
  26. io ho un'altra ricetta ma questo non toglie che voglio provare pure questa, cinese o non cinese, troppo buonaaa!

    RispondiElimina
  27. confermo, per averla fatta molte volte, la bontà della Ziopierella.
    Il cioccolato bianco ci vuole, con quello al latte non viene così buona.
    Non posso aggiungere un parere sulla conservazione, perchè manca il dato fondamentale, cioè la conservazione: finisce subito.
    Quanto ai retrogusti, si possono evitare comprando un macinino apposta per la frutta secca, costano intorno ai 10 euro.
    Io ne tengo 3, uno per le spezie e le scorze di agrumi, uno per il caffè e uno per la frutta secca.
    Non si sciacquano, si passano con lo scottex.
    1 bacio a Zizzìo
    anita

    RispondiElimina
  28. Zio, con tutta la Ziopierella che ti sei magnato...meno male che non ingrassi! ;)

    RispondiElimina
  29. Mmmmmm.... Non ho resistito, l'ho fatta: buonissimissima! Solo che ora so che LEI è di là (in cucina) e fatico a concentrarmi su altro. Ogni tanto la vado a trovare, ne prendo un cucchiaino (magari due...), poi faccio un giro per caso e non so come mi ritrovo ancora lì con un altro cucchiaino in mano (ma sì, tanto è l'ultimo).... Aiuto!

    RispondiElimina
  30. @Federica: ma che gioia mi dai/date quando provate le ricette che vi propongo e ne rimanete pure contenti!!!
    :))))

    RispondiElimina
  31. Perchè il latte pazialmente scremato?
    Che succede ad usare quello intero, che è 10.000 volte migliore sotto tutti i punti di vista?

    RispondiElimina
  32. Ziopiero, ti leggo da prima che tu aprissi bottega ma finora non ti avevo mai commentato perchè mi sento molto dilettante nei tuoi confronti.
    Ora però devo falro: ho ancora le dita appiccicose perché l'ho appena finita di colare, non col cinese che non ho, ma con un colino fitto tipo tè (du' palle, mi si otturava di continuo).
    Confermo che la Ziopierella™ è uno spettacolo!
    Grazie infinite!!!

    RispondiElimina
  33. @perladarsella: grazie. Pure col cinese ddu' bolas, ti assicuro. Ma se non ci tieni all'estetica, puoi anche non filtrare ;-)

    Piesse: vengo appena adesso dal mio "laboratorio" dove ho scucchiaiato (cioè mangiato a chucchiaiate) una simil ziopierella avanzata da un dolce che ho fatto oggi...e vi dirò....mica male, quasi quasi....

    RispondiElimina
  34. Eh si!! Ora che l'ho trovata tocca provarla pure a me...mammaggia....coi tre + una - io - che mi ritrovo in casa mi sa che è meglio fare dose doppia...almeno!

    Grazie Ziopiero!

    Donatella

    RispondiElimina
  35. P.S. "MAMMAGGIA" ovviamente è voluto eh!...suona perfino meglio :)
    Prossima volta metto gli occhiali e rileggo..

    Donatella

    RispondiElimina
  36. Dai, Donatella. Da un recente studio sembrerebbe che la Ziopierella abbassi il colesterolo!!!!

    Aho, poi facci sapere, eh? :))

    RispondiElimina
  37. Zipiero, l'ho fatta ieri sera e ora ci sto facendo colazione.... diviiiiiiiiina!
    Solo che non avevo le nocciole e allora ci ho messo delle mandorle. OK, OK, ci vanno le nocciole, ma vi assicuro che è superbuona lo stesso!

    Grazie della ricetta!

    RispondiElimina
  38. @Nico: mi fa molto piacere. Secondo me è ottima pure con le mandorle ;-)

    RispondiElimina
  39. ...ODDIO SONO SENZA PAROLE.....è MERAVIGLIOSA!!!!

    RispondiElimina
  40. @Fiorella: ...e sapessi quanto è buona sulla pizza!! ;-)

    RispondiElimina
  41. ...no sulla pizza no ti prego....:-D
    Mi fai pensare a quelle mangiate notturne universitarie, quando si rientrava tardi e ci si sbafava qualsiasi cosa di dolce e salato insieme hahahah!!! ;-)
    Ho visto gente mangiare nutella con le patatine....:-DDDD

    RispondiElimina
  42. @Fiorella: ...sulla pizza bianca SI, fidati ;-)

    RispondiElimina
  43. Effettivamente, io la amo molto sulla pizzapane, un pane che fanno qui da me a forma di ciambella che è un incrocio tra focaccia bianca e pane, non so se la conosci. Pensandoci hai ragione! :)

    RispondiElimina
  44. Anch'io l'ho appena fatta ed è di là a raffreddare solo che mi sembra troppo liquida. Solidificherà un po' raffreddandosi o ho sbagliato qualcosa?!... lo scopriprò solo vivendo!!!!
    Vabbé, in ogni caso è così buona che al massimo me la bevo!!!! :)

    RispondiElimina
  45. @Désirée:
    Chissà, chissà chi sei?
    Chissà se verrà?
    :D :D :D
    dai, son sicuro ti si è raddensata :))

    Hai fuso cioccolato e burro, che scendendo di temperatura risolidificano il giusto per renderla cremosa ;-)

    Famme sape' :))

    ...chissà che sarà di noi...

    RispondiElimina
  46. ecchime!!!! s'è raddensata s'è raddensata.... solo che ho dovuto metterla in frigo visto che fuori c'è troppo caldo e restava liquidina. questo sole siciliano, mi squaglio io figuriamoci la ziopierella!!!! :)
    è buonissima, la prossima volta cambierò i dosaggi per farla un po' meno dolce e un po' più nocciolosa ma di sicuro ci sarà una prossima volta anche perché mio figlio ha gradito mooooooooltissimo quindi.......

    RispondiElimina
  47. @Désirée: Mmmiiiihhhh! Sicula, sei?
    A saperlo ci incontravamo!!!
    Vabbe'...alla prossima ;-)

    /Son contento per la Ziopierlla!!! :)))
    (anche se il frigo non le fa bene.....)

    RispondiElimina
  48. Ciao Piero. Non so se nei tuoi giri siculi hai avuto modo di assaggiare la torta savoia e in ogni casoimmagino che tu la conosca. Volevo provare a farla usando la tua crema per il ripieno (anche su suggerimento di Anita), ma volevo capire una cosa: il cioccolato fondente deve essere al 50 o al 70%? Su gennarino hai dato quest'ultima percentuale e ne volevo conferma.
    Complimenti e grazie mille.
    Gabriella.

    RispondiElimina
  49. @Gabriella: Ciao. Come sempre è una questione di gusti. Io il cioccolato fondente lo considero dal 70% in su; quindi....
    Poi non è tanta una questione di quanta percentuale, ma di quale qualità di cioccolato usi. Ho assaggiato un 64% decisamente superiore ad un 75% di una marca moooolto rinomata.

    ...ehi, poi fammi sapere come è venuta, eh?
    ...e salutami tanto nituzza!!!
    :))))

    RispondiElimina
  50. Alla fine ho optato per quello al 70% ed è risultata davvero buonissima. Ne ho approfittato subito per provarla come ripieno della savoia e devo dire che si presta molto bene (nelle pasticcerie usano un ripieno che prevede nocciole, zucchero e cioccolato, quindi alla fine non si discosta molto). Il problema è che non mi è bastata per fare un ripieno abbondante, quindi sarò costretta a rifarla (e sai che costrizione!) per provare per bene.
    Per quanto riguarda il sapore, è possibile invece che mettendo il cioccolato al 50% assomigli di più all'originale? Te lo chiedo non tanto per me, quanto per una mia amica che, essendo abituata al sapore di quella Ferrero, non so quanto riuscirebbe ad apprezzarla in questa versione (anche se mi dispiace per lei :) )
    Grazie mille.
    Gabriella

    RispondiElimina
  51. @Gabriella: Bene. Sono contento ti sia piaciuta! Certo, una volta che la fai conviene farne tanta!
    Quanto alla tua amica....prova con un cioccolato scadente e al 50%...forse al sapore ti ci avvicini....ma ne vale la pena?

    :)))

    RispondiElimina
  52. Wow!!!!!!! questa me la segno e corro a prepararla, non ci avevo proprio pensato a farmela in casa!!! Che carina la grafica del vasetto!!
    Buona giornata!!

    RispondiElimina
  53. L'HO FATTA è BUONA MA...SENTO TROPPO IL GUSTO DELLE NOCCIOLE, SE dIMINUISCO LA DOSE? GRAZIE DANIELA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se diminuisci la dose di nocciole...ovviamente sentirai meno il sapore di nocciole, quindi sarà giusta per i tuoi gusti! :))

      Elimina
    2. non "sballo"la ricetta? ma diminuendo le nocciole devo aumentare qualcos'altro? grazie.

      Elimina
    3. Ma, sai, qui è anche questione di gusti. La pasta di nocciole sicuramente ha la sua componente di oli, quindi di grasso. Ma alla fine siamo lì, se ne metti 70 grammi invece di 100 quanti grassi avrai tolto? 4-5 grammi a dir tanto. Piuttosto prova a sostituire il burro con 40 grammi di olio di semi di girasole. Qualcuno l'ha fatto è si è trovato meglio.
      Poi mi dirai :))

      Elimina
  54. no vabbè :P .... e allora fàmose der male!!

    RispondiElimina
  55. Ciao Zio! Avevo della granella di nocciole e mi sono ricodato della "Naturale taroccatura del prodotto industriale" (tm) e ora è nel barattolo, filtrata da un colino non cinese (mancanza che prima o poi dovrò sopperire), aspettando di esser del tutto fredda per esser chiusa. Ma la domanda sorge spontanea... col tempo migliora? matura? si amlgamano meglio gli aromi?
    Poi ti faccio sapere (anche in quanto tempo è finita :P )
    Un salutone
    Simone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che col tempo migliora, ma non ne fare passare troppo: come vedi tra gli ingredienti c'è il burro. ;)

      A presto :))

      Elimina
  56. Ciao Ziopiero, ma se mettessi la pasta nocciole per i gelati, dici che si potrebbero evitare zucchero e nocciole?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova; ovvio verrà una cosa diversa. ;)

      Elimina
  57. Scusami, vorrei provare a farla e vorrei chiederti due consigli:1) mi è stato regalato un etto di burro di cacao da cucina della Venchi. Potrei mettere quello al posto del burro? Se sì, con la stessa dose che dai del burro? Se no, come potrei utilizzarlo? 2) Se si usasse oltre al cioccolato fondente e quello al latte, anche del cioccolato gianduia? Grazie per la risposta Vera P.S. simpaticissima la presentazione! Complimenti, molto spiritoso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) no, son due cose diverse burro e burro di cacao. Queste dosi le ho bilanciate pensando di usare il burro.
      2) guarda, come ogni cosa, cambiando dosi, ingredienti, procedimenti, i risultati cambiano, in meglio come in peggio. Nulla vieta di fare esperimenti, anche se personalmente prima di fare variazioni sul tema inizierei da qualcosa di già sperimentata, e questa Ziopierella è stata plurisperimentata da mezza blogsfera ;)

      Ciao, Vera e...fammi sapere! :)))

      Elimina
  58. Grazie, gentile come sempre Vera

    RispondiElimina
  59. Caro Ziopiero , ho sentito parlare delle tue ricette e di te da una mia amica e la prima ricetta che ho provato questa Ziopierella conferma quello che mi aveva detto la Gaia. Bravo Bravo e bravo. la prox volta vorrei provarla con l'olio di riso al posto del burro, per evitare di conservarla in frigo che poi si indurisce e ci vuole tempo prima di poterla mangiare ...
    Ma tu, proprietario della idea originale, che cosa mi consigli ??
    Elena da Firenze .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Elena.
      Anche con l'olio di riso viene bene. Oppure prova questa di Martina. L'ho provata di persona fatta da lei ed è buonissima! ;)

      Elimina
  60. Fatta!Strepitosa,assolutamente da provare ragazze!Stranamente ne e' rimasta un po' e ho notato che dopo un giorno di riposo(difficile da fare!) e' ancora piu' buona,e' come se i sapori dei vari ingredienti si armonizzassero tra loro! Provatela!Bravissimo.e simpaticissimo Zio Piero. ^____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Isabella.
      Son contento ti sia piaciuta. :)))

      p.s. vero, dopo qualche giorno è ancor più buona! ;)

      Elimina
  61. Una delle cose più buone che ho mai assaggiato! È nei vasetti pronta da regalare....certo che passarla al colino è una bella noia ma per fare un regalo perfetto né vale la pena! Sicuramente con il macinacaffe' su ottiene una polvere più fine......ma io non cè l'ho!.
    p.s. Se usassi la pasta di nocciole ap posto delle nocciole fresche?
    grazie e buon Natale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Letizia. Son contento ti sia piaciuta la Ziopierella. :)))

      Quanto alla pasta di nocciole...ovvio è una questione di qualità. Partendo dalle nocciole fresche sai tu quel che metti e quel che ottieni, prendendo la psta di nocciole ti devi affidare ad un prodotto bene o male industriale. A te la scelta. ;)

      Buon Natale anche a te. :)))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails