venerdì 26 febbraio 2010

Food...dografando! - La Softbox

Premesse:

  1. NON sono un fotografo! :((
  2. Tutto ciò che dirò NON potrà essere usato contro di me! :))
  3. Se vi azzardate a dire in giro frasi del tipo: “Ma questa tecnica per fotografare l’ho letta sul blog dello Ziopiero” aspettatevi grasse risate in risposta ahahahah (e poi NON prendetevela con me…) :DDD

  4. Quello che ho appreso e riporto qui è frutto di svariate navigazioni in rete fatte negli ultimi mesi per cui mi è praticamente impossibile fare citazioni; quello che vi racconto è frutto di allegre ore passate a sperimentare, provare e giocare, ma non hanno nulla di didattico; sono soprattutto momenti di allegria! Se poi vi volete ispirare e fare come me, sarò ben lieto di saperlo!! :))

Inoltre

  • Mi piace invece imparare le cose sbattendoci la testa contro, documentandomi il più possibile, leggendo qua e là, accettando tutte le critiche e le osservazioni che possano farmi progredire, cercando di dare il meglio di me, altrimenti non ci provo neanche.
  • Mi piace metter a fattor comune i miei errori e la mia esperienza al fine di trovare un confronto per un miglioramento e, se anche una sola persona un giorno troverà un beneficio da quanto da me descritto, già sarò contento :))

Chiarooo? Nooo?
Ve lo ripetooo?
Vebbe’, Vabbe’, ho capito che avete capito!
:))))))

Antefatto:

Dopo 2 anni che Anisce continuava a insistere:
A ‘Pie’, ma quand’è che te ‘ompri ‘na reflecse e t’empari un po’ afffotografa’?”
finalmente qualche mese fa (novembre 2009, credo) mi son deciso al grande passo! Canon 450EOS + 50mm f/1.8

Il Battesimo:

2 giorni dopo che il pacco mi è stato consegnato:

Clicke-Clicke (suoneria del telefono di casa di Paoletta)
Anisceeeeeeeee!!!! So ddu giorni che sta lì impacchetata e non cio’ coraggio d’aprilla”
“Zioooo, make’ me stai a dddì? Deke’ me stai a parla’?”
“Anisceee, daaaa maghinetta fodografiga, eddeke, senno’?”
PER MILLE BLOGGHE!!!! T’è arivaaata da du ggiorni e tettu ‘ummelo disci?”
“Anisce, me vergognavo. Mo prima che riesco a capì come funziona…”
“A Pie’, lassa perde le istruzioni e senti amme: apri er pacco, metti in carica la batteria e chiamame fra ddu ore”

…2 ore dopo:


Blogghe Blogghe
(questa è la suoneria del cellulare di Paoletta)
Anisceeee!!!! So pronto
“Oggghei. Senti amme: la vedi la rotellina? Ecco comincia aggira’ quella! Poi metti su M e mo guarda dentro. Li vedi i numeri che cambiano?. Nummmette al centro, ma si devi fa na foto chiara, metti no stoppe piuddequa! Chiaro?”
…voi non ci crederete, ma mi era tutto incredibilmente chiaro!!!

E così fu che feci il mio primo click(e).

Adesso:
Certo di tempo ne è passato poco, è vero, ma di scatti ne son passati tanti…anche perché so aggratise! …se penso a quando c’era la pellicola e centellinavo i click per non oltrepassare il limite di un rullino da 24 (che poi se ne riuscivano a fare sempre 26) al mese…

Ripeto, NON voglio assolutamente tenere qui l’ennesimo corso di fotografia, ma discutere insieme su tecniche, trucchetti, strategemmi, prove o altro si, visto poi che essendo io un neofita, sicuramente posso comprendere meglio le difficoltà che altri neofiti potrebbero incontrare.…

Ora, come promesso, e si perché tutto è partito da una promessa, vi mostro come mi sono costruito la “soffetebocchese” casalinga.

Occorrente:

  • uno scatolone di cartone
  • Scotch trapsarente, anche se io non ce l’avevo
  • Carta da forno
  • Un taglierino, o una forbice o un coltellaccio


Aprite lo scatolone e prendete come riferimento la faccia aperta. Da qui inserirete i vostri soggetti; piccoli, eh? De certo un ragazzino nun ce po’ entra’, nun ce penzate nemmeno! :)))
Tagliate poi 3 delle 4 facce adiacenti a quella aperta, lasciando ovviamente intatta la cornice, pena la stabilità della “soffete” (altrimenti buttate lo scatolone e ricominciate dall’inizio)

Rivestite con della carta da forno (non c’è bisogno di ungerla!!!) le 3 facce appena bucate, fissandola con lo scotch. La quarta faccia adiacente, quella non rivestita, sarà la superficie dove appoggerete i vostri soggetti (vabbe, si er rigazzino ve c’entra, allora mettetecelo pure!)

Più o meno dovrà venir fuori qualcosa del genere:



A questo punto ci sono due scuole di pensiero: la mia e quella del resto del mondo!
Io NON ho bucato la faccia posteriore (e dopo vi spiegherò il perché)
Il resto del mondo, compresi i costruttori di softbox (questa volta parlando di quelle vere la parola va scritta come si deve), la buca e ci piazza altra carta da forno (soffetebocchese) o un materiale costosissimo (softbox).
Il vantaggio risiede nel fatto che in questa maniera si puo’ avere una fonte di luce anche da dietro.

Io non l’ho bucata per due motivi:
Primo: Non mi andava (pensavate ad un valido motivo tecnico, eh?)
Secondo: Usando praticamente sempre degli sfondi bianchi fatti di carta da disegno, il fatto che dietro sia bucata non mi cambia molto. Piuttosto, volendo avere luce da dietro, posiziono adeguatamente le luci.

Ecco, appunto, le luci: queste sono fondamentali per la vostra soffette (ormai, visto ci siamo in confidenza, la possiamo pure chiamare col diminutivo).

Inizialmente avevo comprato una lampada da 150 watt (6,50€). Illuminava quanto un cerino nella notte!!!

Poi ho trovato quella da 500 watt a 10€! Grande affare ma il filo ce l’ho dovuto mettere io e poi… occorre ingenarsi per farla stare in piedi. Io facevo così:


:DD

Poi, visto che mi volavano sempre 4 calzini dallo stendino (!!!) ho fatto il grande (ma mica tanto grande) passo. Queste:



il cui prezzo varia da 26 a 41€ l’una, a seconda del negozio.

Pagatele il prezzo che volete voi: ovviamente io le ho pagate 41€ (e grazie, appena viste non credevo ai miei occhi!!!); era sabato pomeriggio con la voglia di passare la domenica a provare la sofff (troppa confidenza?) e quindi ho optato per l’acquisto emozionale e non ragionato. Con 30€ in meno nel portafoglio e gli strumenti subito a disposizione a casa ho garantito una domenica serena e felice alle mie due donne, ma in compenso ho torturato la terza, si sempre lei, Anisce, raccontandole per filo e per segno i prodigi del neonato Zio Edison.

Dicevo...? Ah, si! Pagatele il prezzo che volete, purché abbiano queste manopole cerchiate di rosso nella foto:



cioè la possibilità orientare e fissare facilmente la lampada. Diversamente, lasciatele in negozio ;-)

Ecco come, con l'attrezzatura appena descritta (e qualche piccolo accorgimento in più) ho ottenuto foto come questa





o come quest’altra:



Che altro dire?
Per ora niente. Lascio a voi la parola. Uso della sofff, trucchi e altro ancora ce li raccontiamo nella prossima puntata.


Grazie e alla prossima

Lo Ziopiero

116 commenti:

  1. mamma mia...grazie mille...zio pi+è per tutta la spiegazione...beh io non penso di poter comprare quelle mega "lampade" però mi hai dato un'immensa idea anche se io un blog non ce l'ho però fotografo sempre i miei piatti non so perchè...e poi mi piace rivedermeli...anche se però capita che le posto nei forum che frequento...grazie mille
    ps.si trop simpatic ;)

    RispondiElimina
  2. uhmmmm mumble mumble mumble....prima di tutto, m'aiu insignari comu si gira à rotella, poi m'aiu insignari comu si mette a focu, e poi mi fabbrico la softebochese..ahahahaha
    grazie Piè!

    RispondiElimina
  3. piero, se ti svelo il segreto della mi asoffete, giuri che non mi ridi dietro?? apparte che io mica c'ho una reflex ma una compattina che perserà 10gr e come scatti si muove e sfuoca tutto, e questa è la ragione per cui faccio 30 foto e ne salvo una, poi metto un bel cartone bianco come fai tu nella soffete ma...sulla lavatrice che sta su un balcone coperto rivolto a est e appoggiato a un fustino di detersivo! il pericolo sta che se giro appena la macchinetta rischio di inquadrare il cesto di fianco coi panni da stirare!! o', più ommeid di così, non so che fà!! grazieee

    RispondiElimina
  4. Ecco di che mi parlavi ieri sera e io 'un capivo!!! MA tu sei un genio zioooo!!!

    RispondiElimina
  5. con questo post mi sono ammazzata dalle risate (specie alle telefonate con paoletta), ma soprattutto grazie per i consigli! questa domenica mi darò al ritaglio di scatoloni, anche se io uso una macchinina compatta che basta e avanza e le luci non so se me le compero
    ps: le due foto del cucchiaio sono bellissime!

    RispondiElimina
  6. Grazie di tutte spiegazioni, ci proverò!!
    Me fai morì da ride co' la simpatia che metti nei tuoi post........troppo forte!!!
    Non vedo l'ora di conoscerti ;)

    RispondiElimina
  7. Con una descrizione così o video proprio non mi mancano... Troppo divertente! E come al solito chiaro ed esaustivo!! Così forse potrò fare foto decenti anche quando la luce in cucina è da catacomba. Ma prima dovrei pensare alla reflex...

    RispondiElimina
  8. Ciao caro, grazie mille, una spiegazione davvero esaustiva...un post davvero utilissimo ed interessante (io non sono molto brava a fotografare)....grazie un bacio

    RispondiElimina
  9. @Marianna: :)) Accàttate quella da 10€; con le 4 mollette la puoi fissare ;-)

    @cinzie': a giugnu te lu vengo a spiecari iuu

    @dauly: tu si che sei una vera artista/fantasista!!!

    @Angela: capito perché ridevo da solo? Pensa quando passera' di qui Anisce... ahahahahha

    @lise: poi facci sapere!!! :))

    @laura, dai che manca poco. Mi spiace solo arrivare a mani vuote, a meno che stanotte non cado giù dal letto (il che, poi, non è così raro!!!) ahahahah

    @Lucia: dai, vai avanti di compatta ancora un po', giusto il tempo di prendere confidenza con cartoni e mollette, magari comprati una lampada potente, così poi non hai più scuse ;-)

    @luciana: nessuno nasce imparato

    @Tutti: che faccio, continuo? Volete "spiecati" come ho fatto dopo? ....

    RispondiElimina
  10. Ma che post fantastico!! io erano giorni che pensavo a come farmi un piccolo set foodografico!! ottima idea!! e che bello che tu lo metta a disposizione di tutti, bravo... non dimentichiamo poi la tua simpatia, grazie davvero!
    ah, dimenticavo, anche io come Dauly avevo un set improvvisato: il tavolo della cucina rivestito di A3 bianchi o colorati e per sfondo altri A3 che stavano in piedi grazie all'asse della pasta e qualche teglia messa su per l0occasione... direi che la soffete (posso chiamarla anche io così?) mi ci vuole proprio... nel week end metto al lavoro la family e la produciamo. Grazie ancora e ... aspetto con ansia e trepidazione che tu ci sveli i *trucchetti* per quelle foto splendide!
    A presto
    K@tia

    RispondiElimina
  11. m'hai fatto mori' dal ride'...
    come sempre e piu' di sempre...

    pensa che anche a me la cara anisce, mi spiego' metti no stoppe piuddequa e meno male che la macchinetta l'avevamo sotto mano, perchè senno' unnavrei miha capito....
    Pero', è stata utilissima la sua indicazione!
    Ora sono utili anche le tue!!

    evvai di giocattolino, questo fine settimana!
    ;-)

    baci

    RispondiElimina
  12. @katia, ben tornata. Ero passato giorni fa dal tuo nuovo tuo blog lasciandoti un post ;-) Ti rinnovo qui da me il mio miglior "In bocca al lupo"

    Piesse: abbiamo iniziato tutti con gli A3 bianchi!

    @gaia, quand'è che mi vieni a trovare? Così facciamo insieme il susci (senz'acca) e poi lo schiaffiamo dentro la soffete (e ce mettemo pure lentichietta!!!)

    RispondiElimina
  13. Mi sa che sei un pò genio, oltre che un bravo cuoco....grazie per le "diritte"
    Buona giornata

    RispondiElimina
  14. Grande zio... io proprio seguendo Paoletta mentre iniziavo a scrivere nel mio blog di cucina mi sono appassionato pure alla fotografia...
    Ho costruito il "soffetebochesse" componendo con delle tavole di legno la scatola, verniciandola con dello smalto bianco e applicandoci dei faretti a clip nei 4 lati...
    Beh.. le fotografie non mi vengono ancora belle come le tue o quelle di Paoletta ma credo di aver fatto qualche progresso.. che ne dici della foto alle mie cipolle in agrodolce?? ;-)

    http://salezucchero.blogspot.com/2010/02/cipolle-di-tropea-in-agrodolce.html

    E' bello condividere parte del cammino con persone di grande animo come te e Paola..
    Buona cucina...
    Matteo

    RispondiElimina
  15. Ma è fantastico!!!! e io che non sapevo neanche cosa fosse una "soffetebochesse"... mi sono sempre chiesta come cavolo facessero tutti questi foodblogger a fare delle foto così belle!! post davvero utilissimo!!! ma prometto che non svelerò a nessuno questo trucco :)

    RispondiElimina
  16. Ahah ma sei uno spasso,
    dovresti venire al makkekomiko lab..tra i comici saresti proprio a tuo agio..
    grazie delle tue dritte..
    a di menticavo..notizione dopo appena un mese e 10 giorni dal pagamento della mia macchinetta reflex, come la tua..oggi potrò ritirarla!!! ora il dilemma, come già ti ho accennato, dell'obiettivo..
    salutami soffe mi raccomando!!

    RispondiElimina
  17. Leggevo il post e mi dava sempre più l'idea del piccolo chimico che partendo da poche cose poi costruiva na'bomba!!!
    Ed infatti.
    Il GRAZIE ti è dovuto per svariati motivi. Il primo è per avere il merito di avvicinare in modo chiaro (cosa che non fanno tutti) il mondo professionale con quello dilettantesco, svelando per chi non lo conosceva alcune tecniche per fotografare anche quando fuori non c'è il sole! Tra l'altro in un fooodblog la foto fa almeno un 50% della riuscita del post in termini di impatto sugli altri! Quindi va da sè che hai toccato quello che per molti è uno dei motivi di un certo successo pur senza che abbia presentato chissachè. Poi ad un occhio attento tutto emerge ma nel frattempo c'è chi campa anche di sola estetica ehehehe
    Il secondo GRAZIE è per il modo con il quale le racconti le cose, privandole di una certa pesantezza che altri si divertono a spacciare per simil-professionismo. Sono onesto non ho ancora provato una tua ricetta, ma i video visti tutti e devo dirti che il GRAZIE è strameritato anche per l'enorme sforzo che fai (si intuisce chiaramente) per mettere a disposizione materiale di riferimento in grado di guidare anche una capra come me!!
    Complimenti davvero :)

    RispondiElimina
  18. grazie molte!!! stasera faccio vedere l'ambaradan al tecnico di casa, mio marito perchè io farei una pastrugnata pazzesca e poi costruisco e faccio le prove :-))) ciao e grazie ancora Ely

    RispondiElimina
  19. @pieru', per mille blogghe, solo te me potevi capì con quella rotellina, ahahahaha!!

    @gambetto chi so' quelli "pesi"?

    RispondiElimina
  20. Grazie mille dei suggerimenti!
    Certo che tra le tue spiegazioni e quelle di Paoletta anche una "dura pinata" per le foto come me ci potrebbe riuscire...
    Ciao ciao
    paola c.

    p.s. ciao anche a paoletta che passo sempre da lei a sbirciare ma non saluto, smack!

    RispondiElimina
  21. Io finora ho fatto la softbox umana...cioe' appoggiando fogli bianchi ai soprammobili in posizioni da contorsionista, ed aspettando che il sole arrivasse al punto giusto...
    Meditavo gia' da tempo di costruirmene una, anche perche' altrimenti devo farmi un'intervento per fissarmi un terzo braccio!
    Bravo, davvero.

    RispondiElimina
  22. ah ah..fortissimo questo post, sono mesi che guardo su e-bay questi famosi softbox ma non mi decido mai..la mai casa è buia e devo sempre litigare per fare due scatti insomma devo un pò giocare di trucchetti..ora direi che me la costruisco da me ed i soldini li impegno per una bella lampada...grazie zio piè!!!

    RispondiElimina
  23. Piero sei un fenomeno, anche da me c'è poca luce e questa soluzione mi sembra geniale e poco costosa il che non guasta! Bravo bravo bravo!!!! Lory

    RispondiElimina
  24. hahaha!..spassosissimi e interessanti come sempre i tuoi post... io come l'araba mi limito al più classico cartoncino bristol bianco ma appena passo alla reflex me lo faccio pure io il softbox e mi rimetto pure a studiare...sò rimasta ai tempi del banco ottico...

    RispondiElimina
  25. @matteo, te rispondo io, ahahaha :))
    la foto delle cipolle è molto bella, bravi!
    e la tua soffete mejo de quella de piero, 'a vojo anchi'iooooooooooooooooooooo!!

    RispondiElimina
  26. :-) grazie mille Paoletta...
    Però non vale perchè io non ce l'ho la reflex come lo zio....
    Mi arrangio con una macchina digitale di buon livello... ma praticamente semi-automatica...
    Quindi Piero gioca in vantaggio... ma... gli sono alle calcagna ;-)
    Per la soffete ci organizziamo... di sicuro quella di Piero è più leggera.. la mia peserà tipo 40 Kg :-).. è bella cicciuta....

    RispondiElimina
  27. Ziopiero che spiegazione fotonica!! E, visto che sei così fantasioso, dovessero piacere, ad esempio, anche le foto con fondo nero, hai idea di cosa di possa mettere invece della carta forno?

    RispondiElimina
  28. Bene, allora questo week vado di art attack coi figli e creo la soffte, intanto, se vuoi, ho appena postato le tue meringhe. Ciao e buon week end!

    RispondiElimina
  29. @Matteo, mi piace la tua foto. Questa è la dimostrazione che anche senza reflex si possono fare belle foto.

    @Paole', sei sicura che li voi sti 40 chili de soffete? (che a sto punto chiamerei "hardere")
    Guarda che si nun ce stai attenta, ce finisci dentro!!! ahahahahaahh

    @Marina, che piacere leggerti :))

    La soffete, per come è costruita, non prevede l'intercambiabilità della carta da forno, per cui inizia col mettere dei semplici fogli A3 neri come base e come sfondo. Ad esempio, questa foto delle meringhe l'ho fatta con questa soffete.
    Al massimo giocherai di più con l'esposizione (la famosa rotellina!) o in post produzione.

    @Lucia. Grazie, le ho viste e commentate!!!! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  30. Pieruccio,
    te chiamami.. poi vedemo d'organizza!!

    RispondiElimina
  31. @Gambetto: grazie a te per tutte le belle parole che hai scritto. Qualsiasi tipo di attività, sia professionale sia ludica, si fa sempre più volentieri se apprezzata e riconosciuta dalle persone che ne usufruiscono o solo la guardano.

    Questa sera, ringraziando te, è come se ringraziassi tutti voi che mi date sempre un motivo in più per pensare e scrivere i prossimi articoli (e ne vedrete delle belleeeee) :))

    Ciao.

    Lo Ziopiero

    RispondiElimina
  32. Hai capito! Non ti facevo così ingegnoso...

    Ma quindi i fari li punti dall'esterno, atraversano la carta forno e in questo modo si diffonde la luce?

    RispondiElimina
  33. @Adri: ahahaahah! Si, dall'esterno. Pero' anche tu non scherzi, se sei riuscito a capirmi sei proprio intelligente!!! :))))

    RispondiElimina
  34. Sono io che ringrazio te per mille motivi.
    Prima fra tutti è che sto' ancora ridendo, ho assaporato tutto con grande piacere e già questo vale tanto no?
    Poi la tua premessa e lo stile scanzonato su un mondo che per noi è un po' tecnico-lontano è troppo forte. Stimoli la fantsia anche a noi e a questa delle mollette non ci avrei mai pensato (poveri calzini rimasti senza ;-))
    Buona domenica

    RispondiElimina
  35. sì, li voglio, sbrigate... ehmm, non me ricordo la via, ndo me li porti??
    :)

    RispondiElimina
  36. Vorrei già essere arrivata a pormi il problema della softbox...
    Quando sarà, comunque, mi sembra fattibile! Grazie
    Cat

    RispondiElimina
  37. Caspita, mi ero persa questo post! Grazie mille! Ci proverò.... Il piedistallo di mollette è geniale;)

    RispondiElimina
  38. Grazie zio Piè, sei troppo simpatico, e la tua soffetebòcchese é eccezionale. Qualche giorno fa, infatti incuriosita dal termine che aveva usato Paoletta, le ho chiesto cos'era, e adesso, mi rendo un pò conto di che si tratta... Anche se mi stavo appunto informando e visto su internet di una soft box con la tenda dell'ikea.... ;D
    Cmq cercherò di capirci un pò e di attrezzarmi...
    Anche se l'effetto nature mi piace di più. Un bacio. Posso? ;D

    RispondiElimina
  39. Che bella quest'idea, io ho preso a NAtale la tua stessa macchina, e dopo un po' di sperimentazioni inizio fra 10 gg un corso base! Di certo mi costruirò una soffete secondo le tue istruzioni!!
    Grazie, continuerò a seguirti!!
    Eva

    RispondiElimina
  40. @Pagnottina: grazie. Il bacio? Certo che puoi :))

    L'effetto natura e la soffettebocchese non si escludono. Mi dirai piuttosto che nella soffete un albero non ce lo metti, almeno nella mia! :))

    @Eva: Bene. Allora sai che faccio? Inizio a pensare al secondo articolo sulla soffete, OK?

    RispondiElimina
  41. Ziopiero quanto misura la tua softbox?

    Lory

    RispondiElimina
  42. Ciao!!! Sei un grande!!!
    ma io mi chiedo una cosa...
    come fai?
    si come fate voi super-foodblogger a fare tutto questo?
    mi spiego meglio..
    qundo preparo qulcosa per cena o pranzo,a parte essere sempre di corsa,riesco a malapena a far due foto col cellurare e di due o tre fasi della preparazione, poi quando è pronto non mi posso di certo mettere a far le foto artistiche alla pappa fumante....
    La fame è troppa!!! e il mio amore è impaziente..
    quindi alla meno e peggio riesco ad immortalare la mia creazione...in modo alquanto orrendo..
    Quando invece riesco a dedicarmi alla preparazione di qualcosa che poi conserverò in freezer o per il giorno dopo, riesco a rendere un po' di più,ma arrivare a questi livelli, sarà dura..soprattutto mentre preparo dei ravioli ed ho 'le mani in pasta'....
    ma sono ancora agli inizi e i tuoi consigli sono oro!!!!
    grazie!!

    RispondiElimina
  43. @mary: hai toccato proprio il tasto giusto! Tutto ciò che hai detto è verissimo e mi ci riconosco in pieno!

    Diciamocelo chiaramente: cucinare e fotografare nella stessa sesione di lavoro non è facile. Se poi entrambe le cose le vogliamo far bene, diventa come una vera e propria professione: bisogna organizzarsi, pianificare e, soprattutto, non avere fretta.

    Quando 4 anni fa ho iniziato a cucinare e scrivevo su gennarino, cucinavo male e fotografavo peggio. Col tempo, e ce ne vuole..., ho cercato di migliorarmi in cucina, imparando tante cose e sapendo che ne devo imparare tante altre.
    Ora che sto cercando di migliorarmi con le foto, stesso discorso.

    Su questo mio Blog sto provando a metter a fattor comune il mio percorso, tra una risata e una foto sfocata.

    Quello che posso dirti, visto che hai detto che sei agli inizi) è di non mollare e di continuare a fare le cose con passione e con la voglia di migliorarsi. Col tempo i proressi verranno sicuramente ;-)

    Poi se ogni tanto passerai da qui, vedrai che andremo avanti con l'uso della soffetebocchese

    :))

    RispondiElimina
  44. Ciao zio!!! se così posso chiamarti..
    Grazie dei consigli e del sostegno morale!!!
    Certo che passo a trovarti, tu sei già un grande!!!!!!!
    e ancora complimenti per tutto quello che fai!!
    oggi se riesco mi creo anch'io la mia soffetebocchese...poi ti racconto!

    RispondiElimina
  45. @Mary: ok, chiamami zio! Da ora farai parte della schiera delle mie nipotine! ahahahah

    Se hai tempo di leggerti l’articolo pubblicato oggi già puoi intuire tra le righe come a volte un piatto possa nascere proprio dalla foto che hai in mente. ;-)

    RispondiElimina
  46. Grande zio vado subito..ieri sera mentre aspettavo il mio amore ho creato....
    è nata la mini soffetebocchese....
    però non ho imparato ad usarla ancora...
    la mia gatta mi ha gurdato con aria preoccupata...
    Corro a leggere il nuovo articolo!!!

    RispondiElimina
  47. @Mary, secondo me la gatta ci stava facendo un pensierino sopra per usarla come soft-cuccia. Prova a metterci un cuscino...

    Ti rispondo qui alle domande che mi hai scritto sul post degli gnocchetti, visto che sempre di sòffete si tratta:

    1. se hai tagliato le alette davanti nessun problema
    2. i faretti sono necessari per avere una luce più potente e orientabile. Nell'articolo sui nipotini della soffete box ne parlerò (praticamente domani mattina)
    3. quanto alle sospensioni degli oggetti, ne parleremo meglio col tempo. Ci sono diverse tecniche. Dai una sbirciatina anche alla Ziopierella

    Ciao :))

    RispondiElimina
  48. non sai che risate che mi sono fatta leggendo il tuo racconto passo passo!! :D
    pensa che io ho comprato la costosissima softbox in "ammerica" (poi in un attacco di tirchieria probabilmente l'ho comprata un pochino troppo piccola..ma questa è un'altra storia!), ma alla fine l'avrò usata si e no tre volte! le foto venivano una ciofeca, peggio di quelle fatte senza!!
    avevo sempre sospettato quale fosse il problema, ma adesso conosco la risposta: il "cerino nella notte"!! ossia luci assolutamente inadeguate! purtroppo le dimensioni di casa mia non consentono l'acquisto di altre attrezzature, specie di grosse lampade su treppiedi!
    P.S. il mio softbox è bucato dietro, ma io odio che lo sia, quindi approvo la tua decisione!

    RispondiElimina
  49. @Moscerino: mi fa piacere averti fatto ridere. Dai una sbirciatina anche alla seconda puntata ;-)

    Piesse: bella la tua ricotta e pere :)

    RispondiElimina
  50. quella della scatola di cartone è una genialata secondo me! fin'ora ho sempre visto delle soft casalinghe ma complicate questa posso farla pure io!!!! grazzissime per la condivisione! complimenti per il blog mi piace come scrivi...

    RispondiElimina
  51. Grazie a te, Fulvia.
    Spero ti piacciano anche gli altri articoli della serie Food...dografando ;-)

    RispondiElimina
  52. Ciao Piero, sono arianna (sil_ari)!
    Complimenti per le foto e per i tuoi piatti!!!!!!!
    Continuerò a seguirti sperando di non ingrassare troppo!
    Ciao

    RispondiElimina
  53. Ciao, Ari!!! Son felice tu mi sia venuta a trovarmi.

    Quando saremo vicini di casa ci penserò io a "non farti ingrasare troppo"
    ahahahahaahh

    :)))

    RispondiElimina
  54. per il momento piero ti posso dire che con i soli occhi non mi ingrasso...vedremo poi di persona! hahahahahaha
    ciaooooo

    RispondiElimina
  55. Pierino caro, scusa per il caro, ma sei forte e me lo vorrei proprio permettere...
    Io credo che le cose più scanzonate e burlone, ma che denotano una passione profonda e pragmatica, siano allo stesso tempo le cose più serie che ci possono essere.
    Ho ancora letto poco del tuo approccio alla food..ografia... ma sei così spassoso e chiaro nello stesso tempo nelle tue esposizioni che non sarà possibile evitare almeno di leggerti (nella speranza di potermi costruire qualche cosa anche io .. sia concettualmente che ... praticamente .. vedi sofff....)
    ciao, a presto e complimenti
    Listelosa

    RispondiElimina
  56. @Listelosa: Grazie, Liste. Spero anche tu ti possa appassionare. Questi che scrivo sono solo spunti, stimoli, per poi lasciare tutti liberi di approfondire meglio i vari argomenti nei modi, tempi e luoghi che preferiscono ;-)

    ...poi, visto che siamo praticamente vicini di casa senza ancora conoscerci, se ti vuoi affacciare da me ti faccio provare l' "ebbrezza" di fotografare nella soffete!!! :))))

    RispondiElimina
  57. grazieeee, ma da domani ricomincio lavoro/famiglia/terapie (operazione menisco), piscina ... pasticci culinari ...e chi più ne ha + ne metta.
    Cmq, consideralo accettato ... in conto futuro..
    salutoniii
    Liste

    RispondiElimina
  58. .... mmm... mi servirebbe davvero uno di questi aggeggi... cavoli il blog è davvero una cosa complicata ... eppure mi diverto già... spero di riuscire a seguire qualcuno dei tuoi consigli e di ottenere buoni risultati... grazie per il tuo lavoro encomiabile Azzioppiè! :)

    RispondiElimina
  59. Ciaooo! Grazie mille per i tuoi post sulla fotografia. Grazie a te ieri mi sono costruita la mia prima softbox! Complimenti anche per il blog e....una domanda....
    Puoi dirmi il nome della lampada da 500watt che hai comprato per ultima? Vorrei comprarla ma non so come ceracre in internet o dal fotografo...Ha un nome particolare? La marca? Grazieee...

    RispondiElimina
  60. @Martina: Ciao. Mi fa piacere ti siano piaciuti i miei post.
    La lampada non l'ho comprata dal fotografo (l'avrei pagata almeno il quadruplo, anche se molto più professionale); è una semplice lampada con il cavalletto che puoi trovare in negozi tipo Leroy Merlin o Bricofer. Per quel prezzo la marca è ininfluente; una vale l'altra. ;-)

    RispondiElimina
  61. Ciao grazie mille della dritta e scusa, ma davo per scontato che forse qui il commento non l'avresti visto e allora ho pensato si scriverti anche nel posti di oggi....:)

    RispondiElimina
  62. caro zioPIero sono felice di averti incontrato.
    Mi occorreva proprio una sorta di "corso" come non vuoi che si chiami. Grazie, seguirò scrupolosamente i tuoi consigli e spero di migliorare con la fotografia (ne ho tanto bisogno!): mi piace tantissimo fare foto ma conosco poco la tecnica
    a preto
    Gio'.

    RispondiElimina
  63. @Gio': Ciao e benvenuto. Son sempre felice se qualcuno apprezza il mio operato. Son piccole cosettine, semplici, scritte per condividere le prime difficoltà che si incontrano e cercare di superarle insieme.

    RispondiElimina
  64. Eccomi qui sperando in una tua risposta... sto costruendo il "softbox" e grazie a te ho scoperto che la cartaforno puà sostituire i fogli bianchi ^_^ onde evitare incollamenti vari. Ho una digitale che non bilancia la luce, xcui di sera senza schermature mi vengono foto gialle, con normale lampada da scrivania. Ora ti chiedo: se volessi usare la lampada da scrivania con lo scatolone... che cavolo di lampadina devo metterci? Luce calda o fredda e quanti watt e metterla dove ai lati (2 fonti luminose) o sopra? Sono disperata per la mia ignoranza -.-'

    RispondiElimina
  65. @Soffio di Dea: Ciao. Sicura che la tua compatta non bilanci i bianchi? In ogni caso una volta costruita la "softbox" la cosa migliore da fare è provare. Ogni lampadina ha una sua caratteristica e non esistono regole per posizionarle; tutto dipende da cosa vuoi ottenere. Luce calda? Luce fredda? Luce alogena? Incandescente? Quanta potenza? Vuoi le ombre o le vuoi eliminare? Senza poi parlare del tipo di soggetto da fotografare...
    Come vedi ti si puo' aprire un mondo di possibilità.
    Cmq, per cominciare, metti lateralmente due lampade da 500W e inizia a provare, segnandoti via via i risultati ottenuti e come li hai ottenuti per poi confrontarli tra loro. Quando poi riuscirai ad ottenere con lo scatto quello che ti eri prefissata, allora diciamo che stiamo ad un buon punto di partenza!

    P.S. carine le tue creazioni ;-)

    RispondiElimina
  66. eheheh grazie mille ^_^ praticamente devo fotografare unghie e oggetti di make-up soprattutto smalti. Quindi una normale lampada da scrivania non va bene xchè non credo regga 500 w -.-' a questo punto devo acquistare... cosa mi consigli? 2 faretti alogeni? O i flash? Non vorrei spendere tanto. Io ho una nikon coolpix s3000, regalo avuto di recente... ma mentre con il cellulare ho le varie opzioni di luce con questa no -.-'
    Avevo visto un ragazzo che posizionava la luce solo dall'alto... ma come dici giustamente tu devo provare. Grazie mille per la risposta :) kiss

    RispondiElimina
  67. @Soffio: Inizia con un faretto da 500W e scatta - se possibile - con la funzione macro, avvicinandoti molto alle unghie. I tuoi soggetti sono particolari molto piccoli, per cui necessitano almeno di queste due minime accortezze in fase di scatto.
    Quanto ai bianchi, puoi cercare di correggerli in post produzione; a tal proposito puoi trarre spunto da qui, partenodo ovviamente dal primo post in ordine cronologico
    ;-)

    RispondiElimina
  68. grazie grazie grazie... ultima domanda poi prometto di fare la brava ^_^ sto costruendo l'impalcatura x mancanza di scatolo -.-' è di 35 cm di profondità, 40 cm di altezza e larghezza. Spero non sia troppo grande -.-'

    RispondiElimina
  69. ultimissima domanda, promesso :P faretto a luce calda, fredda alogeno o che altro? Non me ne intendo :( e vorrei le foto senza giallo ... bianche come le tue ^_^

    RispondiElimina
  70. @Soffio: Alogeno, ma in ogni caso dovrai fare delle correzioni in post produzione. Intanto comincia a provare così.
    La fotografia è un hobby molto costoso per cui prima di spendere cifre spropositate per avere foto all'inizio appena decenti, meglio prender la mano con strumenti casalinghi ed esser sicuri, eventualmente, di volersi poi avventurare.
    ;-)

    RispondiElimina
  71. si infatti... anche x questo mi sto facendo da me la softbox... appena l'ho finita ti avviso e te la mostro ^_^ grazie per tutto e buon continuo :)

    RispondiElimina
  72. ...i miei piatti sono fotografati all'interno di una scatola :-D da un po' a questa parte!mio marito è appassionato di fotografia mi ha consigliato la scatola xkè cercavo sempre modi assurdi per eliminare gli oggetti della casa! un po' come il riflesso sulle mele rosse!solo che è molto + piccola e nn l'ho coperta sopra altrimenti nn ci vedrei una mazza!La luce di casa è bassissima..lampade mi pare ke nn ne abbiamo,mi ricordo vagamente di una devo controllare, treppiedi si quante ne vuoi! immagino al momento de magnà co sti treppiedi in mezzo! :-D la fucilazione garantita! ho imparato ormai a tenere da parte "il boccone!" xla foto, in modo da farla/e in un secondo momento! e nn ti dico che bisogna fa x ravvivà il cibo! :-D

    RispondiElimina
  73. vickyart: ahahah, mi riconosco in pieno in questa descrizione. Col tempo ho raffinato le tecniche riguardo i tempi. Tipo: predisposizione di tutta l'attrezzatura, tempi, diaframma e messa a fuoco copresi su un oggetto che poi sarà sostituito dal piatto.
    Scolo la pasta (ad esempio) impiatto e via di corsa nella "sòffete" click click click click 4 scatti a 4 esposizioni differenti, al massimo altri 4 con inquadratura diversa e poi di corsa in tavola. Totale: tra i 35 e i 45 secondi...che dici? Se po' ffa'? So troppo matto?

    Ovvio poi ci sono scatti più tranquilli, tipo dolci o biscotti...ma alla fine la tecnica è sempre quella: prima di tutto pensare allo scatto

    ;-)

    RispondiElimina
  74. monto interessante.
    Io pero non ho dei fari per la luce come faccio a farmi la luce??

    RispondiElimina
  75. @Vane: ...per avere della luce all'interno non credo tu abbia molte alternative a fari e cose simili.

    ...a meno che tu non sia una ...stella!!
    :))

    RispondiElimina
  76. Ciao, ma le due lampade che hai acquistato sono 500 watt ciascuna o in totale?

    grazzzzzie

    RispondiElimina
  77. @Alberto: Ciascuna da 500w. 250 non ci fai niente (e pure 500w son pochini....pero' di più non mi reggeva l'impianto!!!)

    RispondiElimina
  78. DEVOPERFORZACREARELOSCATOLONEMAGICONONUNTO!!!!!!!!!

    GENIO SEI TU!

    RispondiElimina
  79. Amore Vero: Ahahahh, non hai perso tempo, eh?
    Ok, fammi sapere.
    :)))

    RispondiElimina
  80. Simpaticissimo ZIOPIERO, ho letto spesso il tuo nome in altri blog, anche all'interno di giurie di contest etc..Sinceramente finora il tuo nick mi ricordava mio zio Piero...e sinceramente non ero mai venuta a curiosare il tuo mondo. Oggi l'ho fatto, pentitissima di non averlo fatto prima, e sono rimasta sconvolta per il tuo aiuto GRATUITO a chiunque lo desidera, sul -finora per me- complicatissimo universo degli scatti per foodbloggher. Tu oggi, inconsapevolmente di certo, mi hai svelato misteri sopra misteri, mi immagino già a guardare alcuni scatti in meravigliosi blog senza rimanere a bocca aperta, meravigliata come i bambini davanti alle loro prime scoperte. Era ovvio che tutto ha un senso e soprattutto un perchè e per come, ma avendo creato il mio blog da poco tempo, ancora davo importanza alla sua grafica ed altri cavilli. Adesso non vedo l'ora di potermi procurare uno scatolo e via......starò molto collegata al tuo blog, intanto per imparare queste nozioni, puoi scrivere ciò che vuoi ma ci stai aiutando infinitamente!!!! Curioserò anche l'aspetto culinario del tuo spazio, per adesso mi dedico all'apprendimento fotografico ;)
    Grazie davvero di cuore, a presto!!!

    RispondiElimina
  81. @Annalisa: Ma grazie a te. Sono felice se potrò esserti d'aiuto... poi ho anche visto che sei siciliana al 100%. Se mi leggerai per bene scoprirai quanto adoro la tua terra...
    ;-)

    Buon Tutto

    p.s. carino il tuo gattino ;-)

    RispondiElimina
  82. ..Sicilianissimaaaaa! Quindi adori la mia terra? Un motivo in più per essermi ancora più simpatico!
    E' vero la nostra cucciola Nica è bellissima e tenerissima, al contrario di quello che si possa pensare di un gatto..

    A presto!

    RispondiElimina
  83. @Annalisa: io dei gatti posso solo che pensare bene!
    :))

    RispondiElimina
  84. Beh, mancava il mio di grazie! Descrizione esauriente, nei prox giorni la faccio!!!! Sei fantastico!

    RispondiElimina
  85. @Kiara: Guarda che adesso divento più esigente, eh?
    :)))
    Dai, son contento di esserti stato ancora utile.
    Bacioni :))))

    RispondiElimina
  86. ZioPiero, non so a quanto potrà mai servirmi una softbox homemade se continuerò comunque a utilizzare la mia Canon PowerShot A630, ma proverò lo stesso a costruirmela.
    E' una tristezza non riuscire a comunicare niente attraverso una foto. Proverò a sfruttare a mio piccolo vantaggio tutti i consigli che ci hai dato tu!
    Buona domenica e... fà presto a postare la ricetta con le more, che entro dopodomani vado a coglierne in quantità! :D

    RispondiElimina
  87. Raffaella: Serve, serve, fidati ;)
    La ricetta con le more la troverai questa mattina ;)

    RispondiElimina
  88. Ciao Ziopiero, seguendo le briciole di Kiara sono arrivata fin qui ^_^

    Da oggi pomeriggio mi armo di tutto e costruisco la mia soffetebocchese e poi torno a ringraziarti come si deve!!

    Tiziana

    RispondiElimina
  89. @Pecorella: Bene! Sempre contento di esser utile. Se hai bisogno fai un fischio! :))

    RispondiElimina
  90. consigli utilissimi per me che : devo comprare una reflex prima o poi , quale mi consigli senza che mi spennino? poi devo fare la softbox e già mi vedo a pasticciare ne ho fatta una ma era mignon emi è cascato tutto sopra il piatto nel momento che fotografavo con la mia compatta, poi devo procurarmi le lampade , mamma mia ce la farò? speriamo che me la cavo visto che il blog di cucina è vivo solo da un anno ma mi piace un sacco , ciao e grazie ancora per il tuo prezioso aiuto

    RispondiElimina
  91. @Catrina: Be', sono i consigli che davo a chi, come me, era alle prime armi, quindi semplici e di base.
    Sicuramente un professionista inorridirebbe.

    Quanto al consiglio...qui ci si apre un mondo infinito. Se non vuoi essere spennata ti suggerisco di comprare una reflex entry level usata e di farci almeno un anno di esperienza. Poi se in questo anno ti scatta la passione, vedrai che inizierai a documentarti e a capire cosa vorresti per iniziare un percorso che già ti dico potrebbe essere lungo e molto costoso. Se invece la passione non ti dovesse prendere, ti potrai sempre tenere la tua reflex senza essere stata spennata ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie , è quello che pensavo di fare comprare qualcosa di usato e vedere come va!

      Elimina
  92. Grazieeeeeee, mi hai spalancato un mondooooo, la farò anch'io la scatola magica,(la chiamo così perchè ancora non ciò confidenza) Ahahah.Appena pronta e fatto qualche scatto te lo farò sapere, buon we Giancarla

    RispondiElimina
  93. Bene! Vedrai piano piano come cambieranno le tue foto. Se hai bisogno chiedi pure, anche via mail ;)

    RispondiElimina
  94. Semplicemente geniale :3 non ho potuto fare a meno di provarla e dati i risultati condividere a mia volta! Veramente complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene! Son felice ti sia stato utile questo piccolo tutorial. Se hai bisogno di ulteriori info, chiedi pure. :)

      Elimina
  95. SEI UN MITO! so cosa farò nel fine settimana :)
    grazie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon lavoro e...poi fammi sapere, eh? ;)

      Elimina
  96. Caro Zio Piero,
    da quando ti conosco ( on web si intende ) non faccio che leggerti. Finite le ricette ( divorate con gli occhi per una setimana) sono capitata in questa sezione.
    Ora, sapevo già che le foto del mio blog erano schifettine, ma sono stata nuovamente illuminata dai tuoi preziosissimi consigli!!
    Sei proprio bravo Zio!!!
    GRAZIE
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diamine! Ti sei letta tutte le mie ricette??? Guarda che ti interrogo, eh? :D :D :D

      Son felice che i miei consigli ti siano utili. Come ho scritto qui, più di due anni fa ormai, nascono da piccole, minime esperienze e tanti errori.
      La fotografia è un settore affascinante e difficile. Se ti piace, vedrai quante cose nasconde...

      A presto :)

      Elimina
  97. Mi sento male dal ridere.....ti citerò per danni :D
    ahahahahahahahahhaha mi farai morireeeeeee :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho degli ottimi avvocati...
      Ma anche ricette che fanno resuscitare!!!
      A te la scelta! :)))

      Elimina
  98. Ma daiiii interessante stà cosa! Andrò avanti a studiare i tuoi consigli di fotografia, si sa mai che riesco a rendere giustizia ai miei prossimi panettoni!
    Grazie ... anche delle risate che mi fai fare ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tuoi panettoni parlano da soli! :)

      p.s. se hai bisogno prova a chiedere, magari so anche risponderti! :D :D

      Elimina
  99. Nuuu... ho fatto le stesse simili premesse.. mò penserai che t'ho copiato ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhahaahaha!
      Vabbe', per un avvocato come te quelle premesse ci stanno tutte. :)))

      Elimina
  100. Piero grazie mille per i tuoi consigli su foto&co. sei unico!
    Io ho aperto da pochissimo un blog perché adoro la cucina e condividere con voi questa passione è bellissimo.
    Vorrei tanto comprare una reflex per migliorare le mie foto,che sono scarse, che ne pensi della Canon EOS 600 D con ob. 18/135?
    L'obiettivo troppo grosso è scomodo da usare?
    Grazie ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La 600D è una buona macchina per cominciare. E' un qualcosina di più di un entry-level, anche se di livello ancora amatoriale.

      L'obiettivo che mi hai indicato non l'ho mai usato, ma guardando il prezzo e le caratteristiche avrei qualche perplessità.

      E' vero che è un tipo di obiettivo che lo monti e ci vai avanti una vita, ma quella cifra (valore medio 440€) non la spederei; è una via di mezzo tra un professionale e un fondo di bottiglia, ma non ha i pregi del professionale (lenti e sistemi interni impeccabili) né quelli dei fondi di bottiglia (prezzi contenuti).

      Se devi fare prevalentemente foto di food ti consiglierei il semplice acquisto del corpo macchina e l'acquisto del 50mm f/1.8, ottica fissa, prezzo sui 100€.

      Ti fai un po' di esperienza e intanto ti guardi attorno o provi delle lenti serie, che per la Canon significa serie L.

      Quanto alla grandezza dell'obiettivo....questo lo sai solo tu se è scomodo. Provalo da un rivenditore. Per me è leggerissimo, ma magari per te no.

      :)))

      Elimina
  101. Piero grazie infinite per il tuo aiuto io ho trovato l'obiettivo che ti dicevo in offerta, il costo del corpo macchina più obiettivo è di circa 700€ puoi vedere il tutto qui: http://www.amazon.it/Canon-Fotocamera-Digitale-Megapixel-Obiettivo/dp/B004MKNBK0/ref=sr_1_8?ie=UTF8&qid=1370189633&sr=8-8&keywords=canon+ef-s+18-135mm che ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso la stessa cosa di prima.

      Il valore del corpo macchina della 600D si aggira intorno ai 450€
      Il valore dell'obiettivo da solo sui 440€
      Totale 890€
      L'offerta in bundle da te indicata è di 710€.
      Quindi teoricamente risparmieresti 180€.
      Ma è quelo che ti serve?
      Se la risposta è si e puoi spendere quella cifra, allora compra tranquilamente.

      Io personalmente non lo comprerei, ma abbiamo anche esigenze e parametri valutativi differenti.

      Ricordati: non ti devi far guidare dalle offerte, ma da quello che serve a te. ;)

      Elimina
    2. Piero hai ragione e siccome sono una principiante che si sta avvicinando a questo mondo della fotografia ci tengo a seguire i consigli di chi ne sa più di me.
      L'obiettivo 50mm sarà sicuramente il mio prossimo acquisto insieme alla macchina fotografica, ho visto delle foto in rete scattate con questo e sono bellissime.
      Siccome devo acquistare tutto, mi dici un altro obiettivo che posso prendere per scattare foto in generale sia di paesaggi che foto di gruppo?
      Inoltre mi conviene comprare solo il corpo macchina a cui aggiungere gli obiettivi o la macchina già con il suo obiettivo base?
      Per il momento mi sto orientando su amazon.
      Grazie mille per l'aiuto

      Elimina
    3. Di solito le reflex le vendono con obiettivi di fascia bassa, per cui io consiglio sempre di prendere solo il corpo macchina e di prendere un buon obiettivo a parte, a meno che uno voglia proprio l'obiettivo che vendono con la reflex e in quel caso il prezzo dell'accoppiata è più basso del prezzo della somma dei due pezzi comprati singolarmente.

      Se vuoi un bell'obiettivo serio che ti possa durare un'eternità ti suggerisco di prendere in considerazione il 24-105 f/4 L IS USM.

      p.s. ti ho mandato una mail con alcuni dettagli

      Elimina
  102. Veramente interessanti le tue tecniche, anche a me piace molto la fotografia ma vado di automatico perché tanto dopo la fotoritocco, però così mi perdo certi particolari che si possono fare solo studiando l'inquadratura.
    Grazie dei suggerimenti.
    Ti ho conosciuto attraverso il Blog di Martina
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Norma. Piacere di conoscerti.
      Su questo blog troverai diversi post dedicati sia alla fotografia, sia alle foto.
      Torna quando vuoi. :))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails