Corso Bologna 7-8 marzo

venerdì 26 marzo 2010

Food...dografando 4 - Te peso er bianco!

Eccoci qui. Onestamente non pensavo sarei arrivato alla puntata numero 4!!!
Per essere la brutta copia di un finto fotografo non è male, eh?
!!! hihihihihih !!!

Non so se l'ultimo articolo vi sia piaciuto.

Il fatto è che essendo stato pubblicato il giorno del mio compleanno, i commenti sono stati tutti di auguri e poco tecnici, per cui riscontri diretti ne ho avuti pochi...
Capisco che l'articolo era troppo lungo e forse pesantuccio, pero' a mio avviso rappresenta un punto di svolta: per andare avanti occorre passare da lì.

Orbene! Continuiamo?
Dunque, dunque, da dove iniziare? Ahi, si!!! Sentite questa:

L'altro sabato, in occasione appunto del mio compleanno, avevo fatto la setteveli e il millefoglie e quindi invitato un po' di persone (poche, eh? mica potevo rischiare la rissa intorno ai dolci!!!); come da copione sono arrivati tanti bei regalini....tutti graditissimi :)))

Poi, ad un tratto, suonano alla porta e mi si presenta Isabella con mio fratello Max e una busta di plastica:

Lui: "aho, scusa si nun te l'ho 'mpacchetato, ma nun sciavevo tempo e voja"
Io: "A frate', ma che sgherzi? Ciooosai che so contrario ali pacchetti: è tutta carta spregata"
...piccola pausa
Lei: "A Pie', nun te ce potevo più vede' affa' e foto dentro quer cartonaccio"


...quasi mi si gela il sangue...
"NNNOOOOO, NON DIRMELOOOO!!!!"

Ebbene Si. Avete capito bene!

Ho ricevuto una sòffeteb... ehm ehm una "Softbox"!!! Si, si proprio di quelle vere che usano i fotografi veri che scattano con le luci vere e le fotocamere da 10mila euri (veri)!!!!
Un accessorio che non mi sarei mai, ripeto mai, sognato di comprare!!!! Bellissimo-o-o-ooo.

Vi lascio immaginare la mia felicità!!!! :))))

"A Pie', ora però te devi 'mpara' a fotografa' come se deve"

Ahh, colpo basso. Ma come? Avevo appena deciso che tutto sommato il livello delle mie foto era più che passabile? Evidentemente c'è ancora molto da imparare...

Vabbe', tiriamoci su le maniche.

Nella puntata nr. 2 ebbi il coraggio di scrivere (mi autocito!):

Ma lo sai quante cose occorre fare prima di scattare una foto in studio, molte delle quali non necessitano della macchina fotografica? Vuoi un elenco?
Occorre "Pensare la foto" (ne abbiamo parlato da poco, ricordate?)
Giocare con la luce (Food...dografando 2)

Comporre la foto, o meglio la scena (di questo, forse, non ne parleremo mai!)

Darsi una regolata con i terzi (si, sapete quella che chiamano la Regola dei Terzi? Un giorno ne faremo un accenno, forse)

Mettere il BIANCO sulla bilancia:


ma non pesare una lampadina bianca!!! Che avete capito!!! Fare quell'operazione che quelli capaci chiamano "bilanciamento del bianco" (e qui finalmente entra in gioco la macchina fotografica)

Impostare l'esposizione: tempi, diaframma e ISO, cose complicatissime che richiedono intere giornate di lettura, ma che Paoletta è riuscita a spiegarmi per telefono in 5 minuti!!! (quindi telefonate a lei! ihihihhihihih)

Mettere a fuoco

Scattare.


Quindi, correte finalmente a prendere la vostra macchina fotografica!!!
Dopo alcune (noiosissime?) teorie su come preparare lo scatto, vediamo adesso cosa occorre necessariamente fare un attimo prima dello scatto, cioè il momento di guardare nel mirino.

Sicuramente decidere l'inquadratura, ma se avete pensato bene allo scatto questa fase l'avete ben chiara in mente.

Poi, dopo aver spassionatamente giocato con le luci, dovete mettere il bianco sulla bilancia!



Ma nooooo, vi ho appena detto che non dovete pesa' la lampadina!!!

Chiariamo bene questo concetto partendo come al solito da un aneddoto:

Quante volte avete visto delle foto che danno sul blu o sul rosso (o ancora meglio sul ciano o sul magenta)? Io MAI, fin quando un giorno la Paoletta prende coraggio e mi fa:

"OOO Pie', ma 'un vedi che la tu foto è blu?"
"NO"
"
Come nno?!?!?! Guardace bbene!"

"Ao, e nullo vedo!"

"'naggia pie', sei proprio capoccione!!! Aspetta du minuti"


(clicke clicke, blogghe blogghe, salva, copia, incolla, tarocca, invia)

"Vatte a vede' la posta, sciai due allegati"
"A Paole', ma che m'hai mandato la foto mia fatta blu?"

"No, piero. Guardace bene. Quella è la foto tua originale. Quella bella è la mia in cui ho messo a posto i bianchi!"
...
"O mammamia!"


E così, da quel giorno, tutte le volte che vedevo una foto mi sforzavo di capire se era blu, o meglio se aveva una "dominante" blu, o magenta o gialla o altro e subito dopo aprivo il programma di fotoritocco e cercavo di aggiustare i colori (sono arrivato a farlo pure con le foto non mie!!!).

Pero' vi dico subito che non si fa così: una foto deve uscire bene da subito, anzi NOI dobbiamo cercare di far uscire una foto con i colori giusti. Dobbiamo, cioè, bilanciare il bianco prima di scattare.
E questa operazione è possibile effettuarla praticamente con tutte le fotocamere digitali, sia reflex sia compatte.
:))

Ora Internet è pieno di letteratura a tal proposito, ricca di terminologia difficile e di teorie noiosissime quanto vere...pero' non mi voglio assolutamente sostituire a nessuno (certamente più bravo di me) né togliervi il gusto della ricerca in rete, per cui piuttosto che dilungarmi sulla teoria, vorrei passare direttamente alla pratica.

Guardate queste 6 foto.


Sono state scattate tutte con queste identiche impostazioni e condizioni di scatto:

Distanza Focale: 115mm
Velocità ISO: 200
Tempo: 1/125
Diaframma f/5.6
Esposizione: centrata (si dirà così? cmq sempre la stessa per i 6 scatti!)
Luci: due laterali 500 W e una sopra da 150W
Ambiente: sofbox (nuova :)) )

Vedete come sono diverse?
Quale vi sembra più vicina alla realtà?
Secondo me la nr. 5.

"Ma Ziopie', perché sono tutte così diverse se le impostazioni di scatto sono uguali?"

Semplice, perché nelle descrizioni delle impostazioni di scatto ne ho omessa una importante almeno come le altre: il bilanciamento del bianco.

Quasi tutte le fotocamere digitali hanno questa opzione tra gli strumenti in dotazione, White Balance: cercate la sigla WB da qualche parte sulla fotocamera.
Purtroppo quasi sempre ci si dimentica di adoperarla, per cui alla fine il risultato cromatico è spesso distante da quanto appare nella realtà, mentre invece:

Eseguire il bilanciamento del bianco è importante.

I nostri meravigliosi occhi hanno una capacità di adattamento ai colori automatica, la nostra pupilla si allarga o si stringe a seconda della luce e delle ombre e senza che noi dobbiamo star lì a premere tastini vari.
La fotocamera no, ma glielo possiamo dire, con apprezzabile approssimazione ;-)

La cosa più semplice da fare è impostare il bilanciamento del bianco in automatico (ogni fotocamera ha un modo diverso per farlo, eventualmente guardate sul libretto di istruzioni).

La cosa più difficile è impostare il bianco in maniera "personalizzata".

Poi ci sono delle impostazioni intermedie preimpostate, come "nuovoloso", "ombra", "tungsteno", "alogena" "flash"...che potete scegliere dinamicamente prima dello scatto e a seconda del tipo di luce che avete.

Torniamo alle nostre 6 foto:
Ora vi aggiungo le informazioni sulle impostazioni usate nel bilanciamento del bianco:

Foto nr. 1: Automatico
Foto nr. 2: Luce Diurna
Foto nr. 3: Ombra
Foto nr. 4: Nuvoloso
Foto nr. 5: Tungsteno
Foto nr. 6: Alogena

Ora sta a voi capire qual è l'impostazione che preferite per la vostra foto: all'inizio vi consiglio di scattare più foto e guardarvele nel display prima di capire quale impostazione scegliere per lo scatto finale.
Va da se che ambienti diversi con luci diverse danno risultatati diversi, per cui non esiste un'impostazione unica, ma occorre via via bilanciare il bianco per ogni ambiente in cui si opera e in cui cambiano le condizioni al contorno (non quello che se manga, eh?). Ad esempio nel caso su esposto ho anche fatto dei test con le impostazioni "Luce Diurna", "Nuvoloso" e "Ombra", che al chiuso in uno studio hanno poco senso.

Molti preferiscono lasciare l'impostazione in automatico, ma ben presto vedrete che questa impostazione non risolve mai al meglio la risoluzione dei colori, ma fa una sorta di media tra tante possibilità. In pratica decide lei quale è il bianco, ma non sempre ci indovina in pieno!
Se andate a rivedere i 6 scatti di sopra noterete che la foto 1 (Automatico) è peggiore della 3 (Ombra, che non ci azzecca niente in un interno), per non parlare del confronto con la 6 (Alogena) e la 5 (Tungesteno, la migliore della serie).

Ora sta a voi decidere se usare sempre l'impostazione WB in "Automatico" o variarla a seconda della luce e dell'ambiente. Come avete visto puo' fare la differenza ;-)

Facciamo ora un rapido accenno all'impostazione personalizzata:
In pratica in questa maniera diciamo alla fotocamera quale è il vero bianco nell'ambiente della foto e la fotocamera, di conseguenza, si bilancia i rimanenti colori.
Per impostare il bianco in maniera personalizzata vi consiglio di guardare il libretto di istruzioni, ogni macchina ha una sua sequenza di operazioni da fare (ma poi diventerete bravissimi e velocissimi a farle "al volo"); in pratica consiste nello scattare una foto su una superficie bianca (un giorno vi dirò che poi non è manco così bianca) nell'ambiente e con le condizioni di luci con cui scatterete poi la foto vera propria con il soggetto da voi scelto. Alla fotocamera direte, tramite una sequenza di tasti, che quella foto tutta bianca è il bianco di riferimento. Al resto pensa lei.

Va da se che se cambiate ambiente dovrete ripetere l'intera operazione, altrimenti la fotocamera tiene memoria dell'ultimo bianco impostato e vi sballa (a volte pure di tanto!) tutti i restanti colori (provate a farlo per divertirvi un po').

Ora, prima di concludere, vi voglio far vedere l'ultima differenza.
I più attenti si saranno sicuramente accorti che non ho ancora mostrato la foto scattata con il bilanciamente del bianco personalizzata. Eccola qui:



Notate le differenze? No? OK, vi affianco la 5 (Tungsteno), che mi sembrava la più decente, con la P (personalizzata):

Ora si dovrebbe vedere anche come la 5 lasci moooolto a desiderare...eppure ci sembrava decente!!!

Ovviamente dei 7 scatti, quello con il bianco personalizzato, a mio avviso, è il migliore, ma non è ancora un bianco corretto.
In fase di scatto avrei dovuto "sovraesporre" un pochino la foto, vista la massiccia presenza di bianco, ma di questo parleremo un'altra volta, per ora lasciate che gli dia solo un "tocco di ritocco" in più in post produzione, schiarendola appena appena, così (ovviamente delle due foto è quella di sotto):

Chiaro?
"Azzipie', ma ora possiamo scattare?
Ma perché, ancora non l'avete fatto? Aahahahah
Be', non sono certo io a potervelo impedire!!! :)))

Anche oggi sono stato moooolto prolisso, forse pure troppo.
Ho cercato di condirvi il tutto con qualche battutina in allegria, ma d'altra parte l'argomento era un po' tecnico e spero di averlo trattato in maniere "leggera"

Se volete la prossima volta parleremo di tempi di esposizione, apertura del diaframma, messa a fuoco, velocità ISO...troppe cose? Be' dai, la fotografia è anche questo ;-)

...aspettateeeeeeeeee!!!!
A momenti mi dimenticavo!!!

Come?!?!? Non siete curiosi di vedere la mia nuova sòffetebocchese!!!

Versione "pronta all'uso":


Versione "a riposo":


Bella, eh? Visto quanto diventa piccola? Comunqe il "quel cartonaccio" non l'ho buttato! :)))

Grazie della pazienza e alla prossima

Lo Ziopiero

48 commenti:

  1. Come al solito, uno ci si incanta a leggerti Piero, e rendi tutto moolto ma mooolto semplice.
    Una sola cosa mi frena nel venirti dietro: il tempo! ne ho sempre troppo poco e mi rammarico ogni santissima volta che ti leggo.
    Grazie sempre per le tue spiegazioni sempre chiare, comprensibili e facili.
    un abbraccione!

    RispondiElimina
  2. Miiii mi scordai:
    auguri in ritardissimo per il tuo compleanno e complimentoni per la nuova sofffete...ehmm per la softbox!

    RispondiElimina
  3. Sei una fonta di informazioni!!non ho letto tutto xchè devo andare al lavoro ma quando torno mi ci fiondo!!Bravo e grazie dei tuoi preziosi consigli

    RispondiElimina
  4. @cinzietta: ....eeeehhhh il tempo. Hai ragione. ti ricordi quanto ho aspettato io prima di iniziare a dedicarmi alla fotografia? 2 anni? E tu che mi dicevi: "dai, comprati sta benedetta reflex"... Ci vuole sempre tempo, ma anche la vera voglia di fare e imparare conta molto ;-)

    @Ily: lo so, il post è lungo, ma l'argomento lo richiede ....e poi io sono di un logorroico....
    ahahahahah

    RispondiElimina
  5. A Pie',
    un consiglio: perche' non sottolinei che il bilanciamento del bianco se poffa' anche nelle digitali compatte?
    A nunsaperlo, con tutte le indicazioni su ISO, tempi di esposizione, diaframma, ecc... magari chi ha una compattina se demoralizza...
    einvece se poffa'... vedete me...
    ;-)
    baci

    RispondiElimina
  6. complimenti per la soffete, comunque!!

    RispondiElimina
  7. quanto mi piacciono i tuoi post con le istruzioni per fotografare bene! come dice gaia anche nella mia compattina da due soldi c'è la funzione di bilanciamento del bianco, che uso, anche se non bene come hai spiegato tu: farò esercizio!
    auguri in ritardo e complimenti per la softbox professionale: è davero molto bella

    RispondiElimina
  8. cerco io mi ero affezionata alla tua soffetebox....
    Augurissimi.
    Ora vado a bilanciare i miei bianchi, che magari faccio cambiare il colore di questa giornata, tende al marrone!!!

    RispondiElimina
  9. Bbravo bbravo bbravo !!
    Io mm'annojo a legge gli articoli de fotografia (e se vede , gli unici altri che resco un po' a legge so' quelli di Anisce e der Foo0grafo amico suo..)..Ma, per fortuna che ci sei tu zi' pie', i tuoi post me li leggo tutti..e me fai pure ride.
    Le foto io le faccio co' colori strani (alla Verdone diciamo..) ma io alli amici, che so' come tu' fratello, je dico che io sto en una fase creativa, come Picasso..sono en er periodo azzurro, o giallo, o ciano (mai capito esattamente come e' il ciano...)...Insomma la mia e' arte...nse..Abbracci dar proffonno sud

    RispondiElimina
  10. @gaia: grazie per il suggerimento.
    Nell'articolo non avevo mai scritto volutamente né "reflex" né "compatta" apposta per non "discriminare" nessuno ;-)

    In ogni caso ho fatto l'aggiunta ;-)

    Poi le foto belle nascon da dentro, basta veder le tue. :))

    @Alem: e mica l'ho buttata la vecchia sòffete! :))

    @lise: all'inizio è solo questione di esercizio e tanti tentativi.
    Pensate che nemmeno io avevo mai fatto 6 foto per vedere poi per benino le differenze. E' stato molto utile anche per me pensare e scrivere questo post. ;-)

    @Glu: pur'io discevo così, solo che proprio mi fratello m'ha detto: "A Pie' son 3 anni che vai avanti costo periodo ciano-tico! Almeno cambia colore" :))))

    RispondiElimina
  11. Eh si zi' Pie' mi sa che me devo applica' e metterli sulla bilancia 'sti bbianchi..

    RispondiElimina
  12. @Glu: dico, ma hai visto come cambiano i colori solo con il bilanciamento?!?
    Dai, pesali per bene sinno' ...avoja a fotoscioppare dopo... :))

    RispondiElimina
  13. Attendo sempre trepidante questi post!!! per me fotografa negata sono come l'ambrosia, la manna dal cielo :)
    GRAZIEEEEEEE pieruccio!!!

    RispondiElimina
  14. Terribile......solo ora riesco a passare a trovarti e quante novità!!!!
    intanto un buon compleanno in ritardissimo..
    e adesso mi godo le tue ultime news..
    io purtroppo per la fretta non ho potuto sperimentare gran chè dei tuoi insegnamenti...però cercherò di applicarmi!!!!
    intanto un bacione!!

    RispondiElimina
  15. Mi unisco agli auguri, mi era sfuggito che era il tuo compleanno, ero troppo presa dalla torta ahahahah!
    Utile e divertente questo post sul bilanciamento (ma sei sicuro che nun s'ha da pesà a lampadina? :DDDDDD)

    RispondiElimina
  16. @elenuccia: non mi sembri così negata ;-)

    @mary: grazie per gli auguri. quanto allo sperimentare...be', la fretta è nemica di quasi tutte le attività per cui prenditi il giusto tempo e ...l'importante è ricordarsi dove trovare le informazioni al momento giusto ;-)

    @eli: peffa' a foto della lampadina ho dovuto prima pesa' a lampadina, poi bilanciarla e poi pesa' er bianco... 'na cascaira!!!!
    :))

    RispondiElimina
  17. Manna mia quanto sono lontana!!!!!Ai voglia a fare! La tecnica si può imparare,ma l'estro e la fantasia sono innati!! Povera me! Tanti auguri in ritardo, ma sono sempre graditi, vero? Sopratutto da una persona che non lo sapeva!Bacioni deny

    RispondiElimina
  18. Complimenti!E' un piacere leggerti!!Valentina

    RispondiElimina
  19. Si Zi' Pie' e' stravolgente, il cambio...ma veramente...
    oggi ho giocato tutto il giorno con li bbianchi..ho rotto un sacco de lampadine..ma cadevano de la bilancia...(battuttaccia...)
    Ma hai visto quanto e' difficie fotografa' er cioccolato..cosi' buono e cosi' terribile da fotografare, almeno per me..e che il marrone nun e' un colore facile...

    RispondiElimina
  20. A Glu', e tu dovevi fotografa' er cioccolato bianco!!! :)))

    RispondiElimina
  21. Bellissima quest'altra lezione zio! Che invidia la tua nuova soffete....
    Ora aspetto la lezione sulle impostazioni ISO che ancora non ci capisco niente!!! (tanto quelle si posssono impostare anche alla mia compattina...:))

    RispondiElimina
  22. Bellissima lezione ! GRAZIE !! Al momento, non senza meraviglia, ho scoperto che la mia macchina foto ho la funzione WB ....Vedrai che ci riesco.
    Anche a luci dovrò darmi una mossa. io da un lato prendo la luce dalla finestra , dall'altro un 60 W......
    Questa sera ho fatto degli gnocchi neri con un sughetto di seppie. Non ci provo neanche a fotografrare....
    Complimenti per la nuova soffete e grazie della tua generosità, Continuerò a seguirti.
    ciao. ciao
    Rossellq

    RispondiElimina
  23. Grazie a tutti, nuovi e "vecchi".

    Preparatevi per la puntata numero 5, ci sarà da divertirsi, parole dello zio ;-)

    RispondiElimina
  24. I tuoi post sugli studi fotografici sono fantastici!
    Sto aspettando il prossimo pacco della mamma per costruirmi la soffettè (ancora non posso chiamarla soff perchè non sono proprio in confidenza)!
    Ieri ho fatto una lotta per scattare una foto decente del mio zuccotto: "sposta il flash di là, piega il foglio così, abbassa la tapparella che mi fa ombra a destra, prova ad accendere la quella lampada lì"...
    prima o poi avrò io il comando, no?!?! :D

    RispondiElimina
  25. Brava, Tery. Questo è l'approccio giusto.
    Provare, sperimentare, sbagliare, riprovare, essere critici, non arrendersi mai, non improvvisare..ecc ecc ecc.

    Lo zuccotto l'ho e visto e commentato ;-)

    RispondiElimina
  26. Come al solito l' articolo è interessantissimo, allora corro a prendere la mia schifosissima macchina fotografica (che non è un reperto storico in verità) e nel carinissimo libretto di istruzioni trovo: ecco l'icona che troverete sullo schermo per bilanciare il bianco... ma niente spiegazione di come si fà! Zio potresti mai aiutarmi? Proprio non capisco come si fa praticamente!Vabbè se non puoi vengo a leggerti comunque, che ti credevi? ;)

    RispondiElimina
  27. @Valentina: Lo Zio potrebbe pure aiutarti, ma almeno digli marca e modello della tua digitale ;-)

    /Venerdì prossimo la 5.a puntata....non perdetela!

    RispondiElimina
  28. Ciao Zio, sei gentilissimo! ora non sono a casa, appena ho sotto mano l'odiatissima compattina ti dò marca e modello.
    Sei strepitoso!

    RispondiElimina
  29. zietto mio, ma come fai ad essere sempre così chiaro?? sto facendo le prove... ma quanto hai ragione!!! ho la reflex da un pò ma solo ora sto imparando ad usarla!! grazie per la chiarezza con cui ci spieghi... anche se,a dire il vero, le parti in romanaccio da "nordica" faccio un pò fatica... ma mi diverto un sacco!!
    aspetto con ansia il prossimo episodio della serie!!
    ah, se passi da me non guardare i miei compiti(le foto) avevo la reflez a riparare e le ho fatte con una ciofega di digitale!!

    RispondiElimina
  30. Grazie, Katia.
    Effettivamente il romanaccio immagino non sia comprensibile a tutte le latitudini...ma tu lavora anche di fantasia! In ogni caso non esitare a chiedere.

    Piesse: l'articolo di domani sulla food..dografia sarà più in italiano ;-)

    RispondiElimina
  31. Zioooooooooooooooooooooooooooo MA sei un mito ! ti adoro ! :D poi c'è da dire che le cose le spieghi proprio bene e come se non bastasse, ti si legge che è un piacere.. :)

    RispondiElimina
  32. ah, io cmq infatti non bilancio mai con un bianco ("che tanto bianco non è" infatti:).. ma con il grigio!

    RispondiElimina
  33. Pieruzzu, ho fatto delle foto e ho provato a fare prima dello scatto il bilanciamento del bianco. Ho delle domande, poi ne parliamo!
    Un abbraccio
    Cat

    RispondiElimina
  34. Certo Cat, lo sai che tu hai un canale preferenziale, no?

    RispondiElimina
  35. Ahzzioppiè ... io non ho la soffete però mi sa che ne avrei davvero bisogno :(

    meno male che ci sono le tue lezioni (che io non applico ovvio... però sono interessanti :))

    RispondiElimina
  36. @nene: Grazie, nene. Chissà, magari un giorno ti prenderà la pasione.... ;-)

    RispondiElimina
  37. ah ma così non vale :D e a me quando la regaleranno! :D

    RispondiElimina
  38. @Soffio: ahahaaha, dai, ho visto che stai iniziando a costruirtela. Già stai un passo avanti. ;-)

    RispondiElimina
  39. Sono appena stata colta da panico da foto,un dolcetto delizioso da fotografare, ma prova che ti riprova...nulla,la foto non rende, così non renderà mai...come è finita??? Me lo sono pappato dai nervi...poi vengo qui e che ti leggo??? Questa spiegazione mi sarebbe stata utile prima....
    Ciao zio ti ricordi di me? Davvero bello il tuo blog...

    RispondiElimina
  40. @ziacrostatina: Certo che mi ricordo di te!!! Be'...meglio tardi che mai, no?
    :))

    RispondiElimina
  41. Carissimo Ziopiero, un paio d'ore fa stavo per far volare via dalla finestra la mia Canon PowerShot A630... poi per fortuna mi sei venuto in mente tu, sono venuta qui e, dopo aver letto tutto ciò che pazientemente hai scritto, sono arrivata alla conclusione che non la fotocamera, bensì la mia completa ignoranza delle sue potenzialità va urgentemente fatta fuori!
    Dopo cinque anni di NON onorata carriera, credo che la mia povera, bella macchinetta sia pronta per mettersi al lavoro. Sento che la strada da fare è lunghissima, ma spero con tutto il cuore di avere la pazienza e la tenacia di percorrerla!
    Grazie mille per tutti i tuoi consigli, sono stati infinitamente preziosi! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e come mai ti sono venuto in mente??? :D :D :D
      Scherzi a parte, è stato un piacere leggere un commento a questo post dopo tanto tempo. E' stato un'occasione, per me, di rileggermelo tutto.

      Hai detto bene: la strada da fare è lunghissima. Ma non bisogna scoraggiarsi. Un po' per volta vedrai che se ti applichi i progressi si faranno sentire. Ora a studiare! Marsh! :D :D :D
      :* :*

      Elimina
  42. E ho finito per approdare pure qua :D mi si è aperto un mondo o_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...stai attenta che è un mondo insidioso.... (oltre che affascinante!)
      :)))

      Elimina
  43. Eh giá, lo vedo :)))

    Pensa, è proprio attraverso la cucina, che mi sono incuriosita.
    Inizio ad immaginare la tua faccia, quando ti mando foto di pizza o altro fatto da me. D'ora in poi avrò ancora più remore, prima era solo per la cucina ora pure l'imbarazzo delle foto. Noooo è troppo :(
    Appena posso ti mando mail con "foto" delle GIRANDOLONE, anche a me sono venute ONE :D:D:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende.... se mi mandi a far vedere la foto o il piatto cucinato.
      Se il piatto è notevole, la qualità foto neanche la guardo.

      p.s. Girandolone? Manda fotona, allora! :))

      Elimina
  44. ok, va bene, adesso mi ci raccapezzo meglio, si dici da voi?
    in realtà mi sono accorta che la mia macchina ha due modalità di "automatico" per il bilanciamento del bianco: AUTO1= Normale, AUTO2= preserva colori luci calde, avendo sempre scattato in AUTO1 e avendo sempre prodotto ciofeche, ho provato con AUTO2 e magia....la qualità è senza dubbio migliorata di moooolto!
    Avevo letto nel libretto delle istruzioni il discorso del foglio bianco, sinceramente non so se lo proverò mai, anche se dovrei....e comunque ho capito che molto, forse tutto dipende dall'ambiente!
    Ti ringrazio tanto Piero, ma non credere di esserti liberato di me.....ihihihih! suona come una minaccia!!!!
    un abbraccio!
    maddy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene! Son contento.
      Quando ci vedremo ti insegno a fare il bilanciamento "al volo", ok?
      :)))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails