AVVISO
Amici lettori, mi prendo un lungo periodo di riposo.

Nelle prossime settimane continuerò, come da mia abitudine, a rispondere a tutti i vostri commenti, anche se non sempre sarò tempestivo. Abbiate pazienza. ;)

Ci rivediamo a settembre con i resoconti di viaggi e... tante nuove ricette dello Ziopiero!

Ciao e... BUONE VACANZE A TUTTI!!!

martedì 14 dicembre 2010

Corso sul Torrone

Eccoci qui.

E' buffo, sapete?
Dopo aver raccontato della mia partecipazione a corsi, come quello di Zucchero, o quello del Nanni e non ultimo quello sul pesto, questa volta vi racconto la partecipazione ad un corso ...visto dalla altra parte della barricata!!!

Vi ricordate? Lo avevo annunciato. Dal 10 dicembre è iniziata la collaborazione con Athena Eur e la Chef Lady Mary, che sta dando a me la possibilità di pasticciare insieme a tutti voi in un ambiente gradevole e accogliente e a condizioni economiche particolarmente vantaggiose.

Così, venerdì scorso, c'è stato l'esordio, con un titolo molto altisonante!!!!

Il Torrone Bianco dello Ziopiero 

Dovete sapere che Lady Mary è persona molto competente e prima di dare l'OK sul prodotto mi ha messo duramente alla prova.

Zio, prima del corso fammene almeno due versioni, che le mettiamo a confronto e se non vanno bene, devi inventartene una terza.
Ok, Lady! 

Sulla qualità degli ingredienti non avevo dubbi: nocciole piemontesi, mandorle pugliesi e ....pistacchi di Bronte! 
Sulle dosi potevo solo che esagerare.
Sul procedimento...be', qualche accortezza è stata necessariamente adoperata per raffinare poi il risultato finale.
Mi è andata abbastanza bene, direi, in quanto Lady Mary, quando le ho presentato questo (prego notare il verde dei pistacchi di Bronte):
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
 ...ne ha staccato un pezzettino, ha chiuso gli occhi, lasciandomi qualche secondo in imbarazzante attesa, ma già prima di riaprirli il suo volto sorrideva, gli occhi si allungavano, le labbra andavano allinsù!

OK. Puo' andare! Ci vediamo giovedì sera per la Mis en Place

Lady, ma tra giovedì sera quando ci siamo salutati e venerdi ore 16.30quando sono tornato.. ma quante volte ci saremo sentiti?!?!?!
Ahahahaahh...effettivamente eravamo emozionati entrambi, ma la vera emozione l'ho provata quando sono entrato nella sala venerdì pomeriggio....guardate cosa ho trovato:

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Abbiamo iniziato puntualmente alle 18.00, con una breve storia del torrone e delle sue tradizioni, varietà e caratteristiche.

Ma gli sguardi comunque attenti degli 11 presenti tradivano la voglia di iniziare, e così ci siamo messi all'opera.

Ovviamente di foto durante le fasi di lavorazione non potevo scattarne (aho, e mica ho 4 mani e 6 gambe!!!); pero' al momento del taglio ho affidato la mia reflex a Valentina e....giudicate voi:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Visto che foto? Brava Valentina!!!!
(Le altre immagini sono delo Zio)

Ecco il primo nato: 
(Fare click sulla foto per ingrandirla)


(Fare click sulla foto per ingrandirla)

Seguito poi dal Torrone Morbido al Cioccolato:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
I due sorrisi sono rispettivamente di Eliana, (sopra) e Valentina (sotto).

Il mio non ve lo faccio vedere, ma ve lo lascio immaginare....
:)))))))))))))))))))))))


In finale ho poi riservato una piccola sorpresa ai partecipanti regalando loro un assaggio del mio zabaione

Ringrazio tutti i partecipanti e vi invito a leggere anche il resoconto di Valentina e di Eliana

Vi saluto ricorandovi che la collaborazione con Athena Eur continua:
Questo venerdì faremo i Cannoli alla Siciliana
Qualora foste interessati potete scrivermi direttamente: ipasticcidelloziopiero@gmail.com o contattare l'Associazione. Vi ricordo che per  miei lettori ci sono condizioni economiche vantaggiose.

....e poi a brevissimo uscirà il calendario di gennaio...e poi febbraio marzo aprile....
Fermatemiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
:)))))

Grazie e alla Prossima

Lo Ziopiero

EDIT: per chi fosse interessato alla ricetta può trovarla qui

Guardate anche le altre realizzazioni:

57 commenti:

  1. IO non avevo dubbi sulla riuscita del corso. So l'emozione che si prova: è terribilmente adrenalinico l'effetto.
    Una cosa sola non va bene, non va affatto bene.
    che siamo distantissssssimi! :*
    bravo Fratè!

    RispondiElimina
  2. Grande zioooooooooooooo!!!
    Congratulazioni per il primo corso!Il torrone è bellissimo!davvero^_^
    Non vedo l'ora di vedere il prossimo calendario:D

    RispondiElimina
  3. Ottimo!
    Potevo non sapere l'argomento dei tuoi corsi ma quello di cui ero certo erano la professionalità con il sorriso dello ZioPiero :)
    Poi se anche le mandorle non fossero state quelle pugliesi o i pistacchi di Bronte sarebbe stato accettabile lo stesso...la differenza la fanno le persone con il loro carico umano prima ancora che quello tecnico...ed allora come direbbero a Roma "di che stamo a parlà!" :PP ehehehehehhehe
    Bravissimo lo ZioPiero, serio!

    RispondiElimina
  4. Sono d'accordissimo con Cinzietta: è la distanza, che non va. Proprio per niente. Bisognerà metterci rimedio :-)
    Complimenti, congratulazioni e tutti gli in bocca al lupo di questo mondo!
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  5. bravissimo.
    eri un maestro prima ancora di cominciare a fare i corsi...

    RispondiElimina
  6. Mannaggia.....non ho letto in tempo.
    Ma la ricettina, visto che ho dei Pistacchi di Bronte che aspettano di essere usati?
    Grazie
    Lara

    RispondiElimina
  7. sono deliziosi, mi piacerebbe assaggiarli,
    ciao

    RispondiElimina
  8. Fossi più vicina verrei anch'io ad uno dei tuoi corsi, pure se per me queste non sono cose commestibili... con te devono essere uno spasso! (poi vabbè, che sei bravissimo lo sai pure tu ;)

    RispondiElimina
  9. Tanti tanti complimenti!
    E in bocca al lupo per questo tuo nuovo percorso!

    RispondiElimina
  10. Zio torno da poco da un corso sui torroni che mi sembrava bello come belli mi sembravano i prodotti, ma con i tuoi non c'è paragone!!!
    RICETTINA?
    Deborah

    RispondiElimina
  11. @Conzie': ..sore', venerdì con i cannula ci sarà la prova del ...fuoco!!! ahahaahh

    @Cranberry: ...preparati, allora. Questa volta non puoi mancare ;-)

    @Gamby: ...tu dici che con i pistacchi di Amburgo e le mandorle di Dublino sarebbe venuto buono lo stesso? :D :D :D
    ;-)

    @Alessandra: Grazie, Grazie. Ma tu perché non ti fai un viaggetto a Roma (così quando torni ritrovi tutti i tappi a posto?) :D :D :D

    @Gaia: :))))

    @Lara: Ogni cosa a suo tempo ;-)

    @Antonella: ...hai provato ad addentare lo schermo? :))

    @Azabel: Se vieni prometto ti faccio un corso tutto per te! :))

    @Marjlou: Grazie, Grazie :))

    @Deborah: Arriverà! ;-)

    RispondiElimina
  12. Complimentissimii!!!!!!!!
    Deve essere una esperienza unica insegnare qualcosa sulla propria passione!
    Complimenti per la perfetta riuscita degli allievi!!
    E a noi la ricettina??? :)

    RispondiElimina
  13. Te la caveresti bene a prescindere...quando c'è fantasia la soluzione si trova sempre :PPP
    PS
    Non invitare troppo insistemente la Raravis, poi veramente ci fa la sorpresa...e tu non ne hai idea di che uragano che sia!! :PPPPPPPPP ahahahhahahahaha
    Credimi ZioPiero non ne hai nemmeno la più pallida idea...di cosa è capace la Raravis...nomen omen

    RispondiElimina
  14. @Tery: :))

    @Gamby: Un uragano? ahahahahah, così mi inviti a nozze!!!

    Dai, Raravis, e vieni dallo zio...ahahahah che poi andiamo insieme dal Gamby!!!
    :D :D :D

    RispondiElimina
  15. e chi ti ferma più! quei torroni sono uno splendore, quanto mi piacciono!
    hai fatto anche il mandorlato? è il mio preferito.
    complimenti davvero!
    Francesca

    RispondiElimina
  16. E chi vi tratterrebbe insieme....nemmeno voglio pensarci ehehehe!! :DDDDDDDDDDD

    RispondiElimina
  17. Grande prova Zio!!!
    Immagino l'atmosfera che s'è creata in quella serata, vedrai che l'emozione rimane anche alla seconda alla terza alla quarta volta etc... ;-DDD
    In bocca al lupo per il proseguimento coi cannoli scacciasfiga!! ;-)

    RispondiElimina
  18. Ogni volta che faccio tappa sul tuo blog, una sorpresa... sei meglio di Babbo Natale Zio! Complimenti davvero!

    RispondiElimina
  19. Che dire? Spettacolariiii!!! Ma vedrai che prima o poi arrivo anch'io (a fare i tuoi corsi, intendo...Ahahahahah). Intanto...COMPLIMENTI DAVVERO e un imbocca al lupo per i Cannoli (non devo pensarci...quelli, li adoroooo...)!!!!

    RispondiElimina
  20. @Acquolina:

    @Acquolina: Grazie :))
    (niente mandorlato, per ora....)

    @Lizzy: Ciaoooooooooooo!!!!
    :))))

    @Gamby: ...ci temi, eh?

    @Nannibis: zot zot!
    :))))))

    @Kiara: ...e tu passa più spesso ;-)

    @Barbara: Ehi, golfista!!!! ;-)
    Dai, molla tutto e fai un salto venerdì!
    :))

    RispondiElimina
  21. carissimo Zio Piero, le foto sono bellissime, i torroni sono stati un successo, ora devo solo trovare un pò di tempo per rifarli! Infatti oggi ho iniziato a lavorare e ho poco tempo libero argh! grazie di tutto ancora un bacio e a prestissimo!

    RispondiElimina
  22. a zioooooo... fermarti? e perchè? vai e diffondi il verbo.... congratulazioni a te e mary per questa nuova avventura!
    p.s. mi permetto di insistere, hai usato gli asparagi per avere quel verde, altro che bronte :D

    @ nanninanni: io e te dobbiamo parlare...

    @ cinzietta: io e te dobbiamo rivederci...

    RispondiElimina
  23. Magariii!!! E poi, non te l'ho ancora detto..., venerdì pomeriggio ho un corso a Milano sui dolci lievitati... Magari sarà pure una bufala...Ahahahahah!!!...Però poi ti racconto tuttoooo!!! Inizia a tremare...l'Eneide NON TE L'HO ANCORA SCRITTA!!! Al tuo prossimo corso ci verrò...ma con tempo e calma! Un week end a Roma deve essere fatto per bene!!! A presto :-)

    RispondiElimina
  24. @Queen: In bocca al lupo per il lavoro ;-)

    @Zucchero: ....e vabbe', diffonderemo 'sto verbo! :D :D :D

    @Barbara: Ci verrai? Bene!!! :)))
    Poi ci facciamo pure un 8 buche (non so se hai presente le strade di roma.... :D :D :D )

    RispondiElimina
  25. Bravissimo, e tanti auguri per tutte le tue iniziative... vedo che sei proprio un tornado di idee!!

    RispondiElimina
  26. Bravo bravissimo lo Ziooooo!!! Sapevo che sarebbe riuscito benissimoo il corso!!! APpena si sapranno i nuovi calendari per il 2011 mi prenoto!!! :D

    RispondiElimina
  27. @mela: :)))

    @Farfallina: Davvero vieni? Ma a te cosa piacerebbe?

    RispondiElimina
  28. E come non notare il verde di pistacchi di Bronte, zio? Sono come piccoli smeraldi incastonati nella roccia....la quale a sua volta, la immagino abbarbicata agli scogli....i quali, a loro volta, sono circondati dal mare....della tua genialità!! (lo so, la "poesia" non è un granché, ma il freddo di questi giorni mi paralizza anche il cervello!!) Quasi quasi oggi, x tirarmi su, mi faccio il tuo mitico zabaione!! Bacino glaciale!!

    RispondiElimina
  29. Marooooooooo zio!!!! un torrone veramente da favola!!! azzolina, se mi fai vedere pure le foto mi fai venire ancora più rabbia per non aver potuto partecipare....e la prossima volta fai pure i cannoliiiiiiiiii mannaggiaaaaaa a me ;)

    RispondiElimina
  30. @Stefania: Grazie :))

    @rosita: uuuaahhhuuuuu!!!!
    :))))

    @elenuccia: ...le foto te le devo far vedere per forza!!! :))))

    RispondiElimina
  31. Ciao Piero, il resoconto del tuo debutto mi è piaciuto molto! Peccato che siamo troppo distanti, mi piacerebbe tanto seguirli :))
    Congratulazioni per i tuoi successi, sono certa che i tuoi corsisti siano rimasti felici del risultato :)
    ciaooooo

    RispondiElimina
  32. @Luna: Grazie!!!
    Penso di si, visto che abbiamo già il pienone per il secondo corso....;-)

    RispondiElimina
  33. complimenti e congratulazioni Zio...peccato essere troppo distanti :(
    ma qui ci saranno i corsi di recupero??? ero interessata a quello morbido ;)

    RispondiElimina
  34. @Giorgia: Grazie. Corsi di recupero? Chissà, ma cmq non è mai la stessa cosa...le preparazioni vanno viste e fatte di persona ;-)

    RispondiElimina
  35. Ciao. Come vedi non sono completamente sparita. Congratulazioni,i tuoi torroni sono un vero spettacolo ...e che voglia di partecipare ai tuoi corsi. Peccato per la distanza, ma chissà che prima o poi non faccia una "pazzia". Per ora mi accontento di leggerti e sempre con immenso piacere. Buone preparazioni!

    RispondiElimina
  36. Io vorrei tantissimo partecipare ad uno dei tuoi corsi, perchè sino ad ora non ne ho mai fatto uno, ho sempre ritenuto che la cucina fosse un talento "innato". Non si impara si ha.
    Ma seguendo da tempo le tue creazioni mi sono incuriosita e mi piacerebbe poter imparare qualcosa da te. Ma a dicembre non ho purtroppo tempo da dedicarmi, a gennaio farai ancora corsi? se si su che tema? e a quale costo?

    RispondiElimina
  37. @Boccadirosa: E' vero...la cucina è un talento innato o che nasce nel tempo, però è anche vero che dal confronto e dallo scambio diretto con le latre persone si possono acquisire tantissime tecniche e nozioni in più.

    A breve uscirà il calendario corsi di gennaio.
    :))

    RispondiElimina
  38. Aspetto allora che esca il calndario di gennaio, così da poter partecipare essendo di Roma.
    Io per Natale mi dedicherò ai dolci tipici delle mie parti . Turdilli, Scalille e Chinulille...una vera delizia.Li conosci?
    A presto dunque...

    RispondiElimina
  39. @Boccadirosa: A breve pubblicherò le date dei prossimi due corsi. ;-)
    No, conosco poco i dolci calabresi...(faccettina che fischia in attesa di assaggi...)
    :)))

    RispondiElimina
  40. Ecco, oggi posso dire che l'ho anche provato il torrone che si vede in foto e posso affermare con cognizione di causa che le aspettative visive non rendono appieno l'equilibrio della pasta di questo dolce troppo spesso svilito in impasti che bruciano il palato per quanto sono dolci!
    Il torrone dello ZioPiero fortunatamente riequilibira i tanti no grazie che ho detto quando altro hanno provato ad offrirmelo :P
    Grazie Piero e davvero complimenti!!! :DDDD

    RispondiElimina
  41. Volevo scrivere..."quando altri hanno provato ad offrirmelo" :P

    RispondiElimina
  42. @Gamby: Mi fa veramente piacere che ti sia piaciuto.
    Sai, proprio ieri sera ho avuto modo di fare un confronto diretto con un torrone bianco di una notissima marca e...lo posso dire? Si, lo dico: c'è un abisso!!! Anche se di marca, quelli confezionati fanno proprio pena a confronto...ma questo già lo sapevamo!
    ;-)

    RispondiElimina
  43. "...fanno proprio pena"
    Sei stato un signore...io avrei detto di peggio ma tra i due questa volta lo scugnizzo lo faccio io ;P

    RispondiElimina
  44. BUUU... ma ricetta non c'è.... :-)))

    RispondiElimina
  45. @antony: Vero. Ma è anche vero che chi è venuto al corso deve pure avere un trattamento di favore, no?
    Dai, prima o poi pubblicherò! ;-)

    RispondiElimina
  46. Salve zio Piero e Buon Anno! Ti disturbo per chiederti....indovina un po'?... Consigliiiii!!!!!
    Allora, ho fatto il tuo torrone per natale; era venuto buono, però..... Avrei già voluto scriverti, ma ho pensato di essere una rompi, quindi ho lasciato perdere e mi sono detta che dovevo riprovare che forse sarebbe andata meglio e c'ho riprovato ieri. E' venuto buono, però....
    A questo punto non posso fare a meno di scocciarti e ti dico cos'è che non va. Entrambe le volte quando si mangia il torrone si sente sotto ai denti lo zucchero! Io faccio come insegni tu, ma vedo che quando l'acqua e zucchero deve arrivare a 147 comincia quasi a caramellare e quando verso lo sciroppo negli albumi ben montati, durante la montatura dopo un po' diventa come....come dire.... polistirolo, cioè si formano tante piccole palline come polistirolo, appunto e con il miele a 120 si amalgama, ma una volta freddo che è pronto da mangiare si sente lo zucchero. Mi sono spiegata? spero di sì e spero tanto che tu riesca a capire qual è l'errore che faccio, perché sicuramente proverò a rifarlo (adoro il torrone), però non dirmi di amalgamare a mano perché non ce la farei. Inoltre ti chiedo anche qual è la velocità della macchina da tenere: io ho una KitchenAid e le velocità sono: 1-2-4-6-8-10. Ti ringrazio, aspetto tue notizie e ti chiedo scusa per il tempo che perderai per me. Vera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Vera.
      Da quello che mi hai descritto sembrerebbe che lo zucchero si sia cristallizzato prima di essersi disciolto negli albumi.

      Per evitare questo antipatico inconveniente prova a fare così: gli albumi non montarli a neve, ma mischiali grossolanamente con la frusta a mano o con una forchetta, giusto per romperli un po'. Quindi versa piano piano lo sciroppo (che non dovrebbe essere caramellato, però) e mischia a mano con la frusta; quindi metti la frusta elettrica e manda a velocità moderata, aumentando gradadamente fino al massimo.

      Quando metterai la frutta secca, cambia la frusta con la foglia e tieni la velocità del motore ad un valore medio/alto.

      Così dovresti risolvere.

      :)))

      Elimina
  47. Quando metto la frutta secca, cambio la frusta con la foglia, ma il problema di cui ti parlavo succede prima. Ora farò come mi dici e spero di risolvere. Ti farò sapere. Quando dici di mettere la frusta elettrica a velocità moderata aumentando gradatamente fino al massimo, intendi che devo arrivare fino a velocità 10!?!?!? Scusami, eh? Sei troppo gentile, grazie! Vera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ho capito che il problema succede prima, ovvio. Ho scritto solo per precisare, a beneficio di eventuali altri lettori.
      Con il procedimento che ti ho descritto il problema non dovrebbe più presentarsi.
      Velocità al massimo, cioè 10. Per montare con la frusta si arriva sempre alla velocità massima.
      ;)

      Elimina
  48. Grazie! Quando lo rifarò ti farò sapere. Ora vorrei chiederti se hai una ricetta per fare il dado in casa (di carne o vegetale è uguale) tenendo però presente che non ho un essiccatore e che il mio forno ha i seguenti gradi di calore: parte da 160 e poi: 175-185-210-240-270-290-310. Meglio sarebbe se fosse sul fornello semplicemente. Mi sento un po' stupida ad elencarti così i gradi, ma ho visto che nelle ricette è importantissima la cottura ed io non mi so regolare molto. Ad es. con un forno così che calore dovrei usare per il pane o la pizza? Perchè mi rendo conto di non indovinare il grado giusto. Sì lo so sono piuttosto rompi, ma mi piace trafficare in cucina e devo però affidarmi a chi ne sa di più. Scusami se puoi e aspetto tue notizie. Vera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vera, per argomenti non inerenti il post su cui commenti, scrivimi pure privatamente, sarà anche più facile per me risponderti. La mia mail è: ipasticcidelloziopiero@gmail.com
      Ciao

      :)))

      Elimina
  49. Perdono, non sono pratica de'ste cose (eppoi c'ho 62 anni.... che voi fa'!) Ciao e sempre grazie Vera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessun problema, Vera. :))
      Mandami tranquillamente una mail. A presto. ;)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails