venerdì 31 dicembre 2010

Bonet o Creme Caramelle al Caffé e Cioccolato?

Lo so, capita anche a voi.
Navigando, navigando, approdate su una ricetta, magari solo perché vi piace la foto, ma poi la leggete e dite: Caspita! Questa la faccio subito! E così è stato per me con questi Bonet!!!

Ma, come voi ben sapete, quando leggo una ricetta quasi sempre mi viene la tentazione di apportare qualche mia piccola modifica... e così anche in questo caso non ho resistito.


Dopo aver letto dosi e ingredienti riportati da Giorgia mi son detto: qui ci va aggiunto del caffé solubile e aumentata la dose di rhum!!!

E così è stato per questo mio Bonet ... o forse dovrei chiamarlo semplicemente Creme Caramelle al Caffé e Cioccolato?

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

..e si, forse sarebbe meglio!!!

Infatti il dolce prevede in origine l'uso degli amaretti che io, tutto concentrato sulla quantità di caffé da inserire  e quella di cacao da togliere, ...mi sono completamente dimenticato nella ciotolina!!!

Ma dico, si puo' esser così tanto rimbambiti?!?!?!!?
Ahahahaahhah!!!!


Ecco quindi che alla fine è venuta fuori un'ottima una Creme Caramelle al Caffé e Cioccolato!!!!

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Insomma alla fine a me è piaciuto da morire anche senza amaretti e con la variante del caffé!!!!

Però...però...però, non poteva finire così!!!

E siccome per fare questo dolce occorrono non pù di 15 minuti, ieri mi son detto: lo rifaccio!!!
E mi sono ripromesso di non sbagliare....

Primo ingrediente: amaretti.
Hai preso gli amaretti?
Si.
Controlla.
Stanno qui.
Metti sul tavolo solo gli amaretti, guardali per bene. Cosa sono?
Amaretti!
Dove vanno?
Nel Bonet
Ok. Senti guardali ancora, non vorrei ti dimenticassi...
Ok. Li ho in mente. Amaretti.Vanno nel Bonet.
Bene.

Vediamo ora ricetta e procedimento:

Per 6 stampini:
1/2 litro di latte
50 gr di rhum
4 cucchiai di cacao
2 cucchiai di caffé solubile
120 gr di zucchero
2 uova
Zucchero per caramello (sono andato a occhio ma calcolate 50gr circa)
Vaniglia (questa l'ho aggiunta io e ci sta bene)

Ok. Iniziate a fare...

Ziopieroooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Eeeehhhh????
Dimentichi niente?
No, mi sembra di no...
GLI AMARETTI!!!!!!!!!!!!!!!! 100 grammi!!!!! Sbriciolati finemente.

Omammamia!!!!! Me li stavo dimenticando un'altra volta!!!!

Ok, Ok. Ora mi concentro e vi spiego bene:

Fate il caramello  (a proposito, se non l'avete visto, guardatevi il filmato che feci tempo fa, ne vale la pena!!!).
Poi versatelo negli stampini (o in un unico stampone).

Quindi mettete a scaldare il latte con il rhum, la vaniglia, il caffé solubile e gli amaretti (!!!) ridotti in polvere finissima; setacciate il cacao in una ciotola e iniziate a versare il latte un goccio per volta. Mescolate velocemente con un cucchiaino e continuate a versare stando attenti a non fare grumi. Piano piano il cacao si scioglierà diventando una cremina densa. Solo quando tutta la polvere sarà sciolta, potrete versare il latte in quantità maggiori, fino alla fine. Importante è non avere grumi. In ogni caso, per sicurezza, quando versate questo composto nelle uova precedentemente sbattute (e non montate!) con lo zucchero, usate un'altra volta un setaccio.
Altra mescolata e poi versate ancora il tutto negli stampini (o stamponi), dove nel frattempo il caramello si sarà freddato.

Cottura a bagno maria in forno a 150° per 50 minuti, ma dopo 45' minuti controllate e regolatevi "tastando" la superficie del composto che dovrà apparire compatta, elastica ma non dura...budinosa, insomma.

Servitelo con un amaretto come decorazione:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Ricordatevi che per fare uscire il Bonet dallo stampino è sufficiente immergere quest'ultimo in acqua calda per qualche secondo.

A questo punto non rimane altro da fare che assaggiarlo.....

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
....mmmmmmhhhh..... Sublime!!! Decisamente Sublimeeee!!!

Confermo che gli amaretti non vadano assolutamente dimenticati e ritengo anche che le varianti apportate migliorino ulteriormente l'equilibrio dei sapori.

Dicono che vada servito freddo, ma a mio avviso tiepido fa la sua "porca figura".
Fidatevi ;-)

Grazie e alla Prossima ....eeeehhhh non dimenticatevi gli amaretti!!!!!!

:))))

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

47 commenti:

  1. Se non mi avessi fatto fare un paio di sane risate a quest'ora sarei a giocare a tris con un cacciavite sul cofano della tua auto perchè questa la avevo vista su un numero di Sale&Pepe e stavo elaborando la mia versione!! :P eheheheheheheeh
    Poi arrivi tu (senza e con gli amaretti off-course!! eheheh)....è pur vero che mi levi dall'imbarazzo di qualche prova ripetuta...ma mi hai anche soffiato una piccola idea che covavo....Zio ma ti sembra il modo di salutarmi questo!! :P ahahhahaahahaha
    Scherzi a parte, contento di avere la tua versione adesso accompagnata anche da un bel paio di risate che mi sono fatto prima...per questa volta non faccio lo scugnizzo...e ti saluto con un abbraccio affettuosissimo, di quelli pieni di stima e sorrisi che te li meriti tutti.
    Diciamo che occhio e croce chiudo il week-end con la consapevolezza che pian piano sto aggiungendo un buon amico a quei pochissimi che ho... ;)
    A presto e casomai dovessi mai ripensarci...io la macchina la lascerei comunque in garage! :P ahahahhahahahahahaa

    RispondiElimina
  2. Un buon connubio!!!Bravo zio Piero!!!!Le foto...come al solito!!!!!Buona giornata deny

    RispondiElimina
  3. Concordo che gli amaretti siano essenziali nel Bonet e ne aumentano anche la difficoltà come preparazione, infatti può capitare disgraziatamente che si stratifichino tutti sul fondo dando un risultato peggiore... guarda te lo dice uno che il Bonet non l'ha mai fatto!! Ahahahhahah ;-)))
    Bravissimo come sempre, intanto mi annoto la ricetta.
    Buon fine settimana/fine anno!

    RispondiElimina
  4. Mai assaggiato questo dolce piemontese, ma mi incuriosisce parecchio...Ho anche io la ricetta sul libro del cioccolato. Lì invece che tutto rum(dose dimezzata rispetto alla tua)mettono il Marsala e al posto di 100gr di amaretti mettono 50gr di amaretti e 50gr di savoiardi. Chissà come verrebbe?!Per il resto le dosi sono come le tue.
    Se lo provo mi scriverò un post it a caratteri cubitali gli amaretti...sia mai che la "ziopierite" colpisca anche me ;-)...
    Buon 2011 Zio!!!

    RispondiElimina
  5. Happy New Year ♥
    Moltissimi Auguri
    per uno splendido 2011

    RispondiElimina
  6. Complimenti in ritardo per la recensione dei panettoni!

    Questa settimana ho pure scoperto il bravo tizio che produce i dolci e che piace anche a te, un certo Luca Montersino, mi sto divorando tutti i suoi filmati!
    Mi sa che mi regalo la planetaria... :-)

    Auguroni per un golosissimo 2011 Zio Piero!!!

    Un super grazie per gli insegnamenti culinario-fotografici che ci hai dato!

    RispondiElimina
  7. Zio, dimme la verita', che m'hai piazzato na telecamera in borsetta, l'ultima volta?
    Altimenti come facevi a sapere che l'ho fatto ieri??? Beh, la mia versione e' ovviamente un po' diversa, ma mi fa molto ridere questa telepatia tra foodbloggers.
    Se poi potessi manda' pure un po' di telepatia per le foto te ne sarei grata...:-)

    RispondiElimina
  8. @Gamby: Telepatia? :))

    @Deny: Grazie e Auguroni!

    @Nannibis: Gli amaretti vanno letteralmente polverizzati e messi poi nel latte a scaldare. Stai pur certo che conservano l'aroma e non ti si piazzano sul fondo (che poi quando giri diventa il sopra!)

    @Saretta: ...oppure: "savoiardi savoiardi savoiardi..." :))

    P.S. col cioccolato ci vedo meglio il rhum ;-)

    @Stefania: Grazie. Anche a te! :))

    @Nico: Fattelo questo regalo ;-)

    @Araba: maddeché? Di che te la sei fregata e l'hai pure lasciata accesa!!! ahahahaahh

    Bella la food-telepatia, hai visto pure con Gamby?

    RispondiElimina
  9. Dolce dell mia infanzia ma con amaretti!!!
    Buon Anno!!!

    RispondiElimina
  10. Bella zio!!! Appena torno a Roma la faccio... e poi ti dico... :)) Cmq prepara la cucina chè sono in arrivo "ricchi premi e cotillon" da una Befana calabrese... Mo' voglio vede' che ti inventi...
    Buona fine e buon inizio...

    RispondiElimina
  11. gli amaretti sono fondamentali! mi piace troppo il bonet!
    tantissimi auguri!!!
    Francesca

    RispondiElimina
  12. @simonetta: amaretti amaretti amaretti!!
    :))

    @Eli: Ehi, Befana! Io e te dobbiamo pasticciare insieme, rimanda il giro del 6 gennaio! ;-)

    @Acquolina: amaretti amaretti amaretti!!
    :))

    RispondiElimina
  13. Ciao, nell'augurarti un buon 2011 invito te e i tuoi lettori a votare i migliori film ed attori del 2010.

    CLICCA QUI PER VOTARE

    RispondiElimina
  14. mmmmm che buono!!!! Tanti auguri di buon 2011 Zio!!!!! :)

    RispondiElimina
  15. che equilibrio di sapori, nessuno era predominante, una vera delizia per il palato, lo posso dì perchè... l'ho assaggiato!! grazie zio e auguri!
    p.s. che te stai a magnà? voglio il rendiconto gastronomico della cena... hehe... bacio

    RispondiElimina
  16. @Amos: Grazie per gli Auguri. Ricambio.

    @Queen: Auguri anche a te!!! :))

    @Martina: Bacissimi!

    @Cristina: ...ma sbaglio o durante la tua visita ti sei fatta fuori qualcos'altro...?!?!??
    Com'era il resto del pacchettino?
    :))))

    RispondiElimina
  17. Questo lo faccio di sicuro! Tantissimi auguri, zio!!! Buon 2011!!!

    RispondiElimina
  18. Ok, corro ad attaccare post-it con scritto su amaretti!
    Buon anno!

    RispondiElimina
  19. si mangia con gli occhi!! bravo zio piè.
    felice 2011
    terry

    RispondiElimina
  20. ... mi ricorda qualcosa, qualcosa che ho visto, mi ricorda un cappello... mi ricorda Don Camillo!!!! E Sicuramente sono tremendamente buoni... come lui..!!!hehehehe!

    http://www.ilgiornale.it/foto-id=557049-x=800-y=800/nazionale_270.jpg

    buon "11" ziopiero!

    (racconto sul corso?)

    RispondiElimina
  21. @Barbara: Grazie. Fallo: è facilissimo e ci voglio 15 minuti!
    ;-)

    @Tania: ....amaretti amaretti amaretti!!
    :))))

    @Terry: ...guarda, anche dopo il cenone di capodanno non ci stava male ;-)

    @la mai: Evviva Don Camillo.
    Il racconto sul corso è qui
    ;-)

    RispondiElimina
  22. Bellissima idea il bonet in chiusura d'anno...perfetto per augurare a tutti un Nuovo anno tenero, dolce e con quel pizzico d'amaro che serve solo ad apprezzare meglio ciò che si ha!

    Buon 2011!

    RispondiElimina
  23. Già...15 minuti...ma ho tutti gli ingredienti in casa, tranne .... gli AMARETTI!!!! Non scherzo!!! Del resto, chi se li tiene in casa così. Da soli non sono un granchè...Ahahahah!!!

    RispondiElimina
  24. @Virò: Giusto! Quel pizzico di amaro ci vuole sempre!
    ;-)

    @Barbara: Da oggi li terrai sempre a portata di mano... ;-)

    RispondiElimina
  25. Che dire, dopo averlo provato???
    Concordo pienamente con Cri: ottimo l'equilibrio dei sapori, la densità, perfetto il dolce-amaro...
    Insomma, ZioPiè, bbbbonno il tuo bbbbonnè!
    Grazie ancora per la dolce sorpresa, e soprattutto per avermi consigliato di non spartirlo con chicchessia! (non avrebbero saputo apprezzare, concordo...)
    Quando vuoi sono pronta ad altre degustazioni...;-)
    Bon Annè, ZioPiè!!!

    dadamilla

    RispondiElimina
  26. @dadamilla: Son felice che sia finito in ottime....fauci!!!!
    :)))

    RispondiElimina
  27. tanti auguri, prima di tutto!

    e poi si, in effetti, il bonet senza amaretti, non è un bonet. che è un dolce meraviglioso, concordo con te.

    solite foto splendide.

    ma gli auguri, te li avevo fatti gli auguri? ;-))))

    RispondiElimina
  28. @Gai Celiaca: Auguri!
    Si, gli amaretti ci vogliono.

    Auguri.

    Si, è un dolce meraviglioso

    Auguri.

    Grazie per i complimenti per le foto.

    Auguri.

    ...mi sa che tu gli auguri non me li hai fatti ancora...
    :))))

    RispondiElimina
  29. ma #ò@ç/§! lascio il computer per qualche giorno e trovo ben due nuovi post??? molto divertente il racconto della preparazione del bonet, non ti facevo così distratto :). ma che sarà mai in fondo dimenticarsi per una volta gli amaretti... no, ziopiero?!?

    RispondiElimina
  30. @Giorgia: ...già, in fondo, che sarà mai?
    :D :D :D

    RispondiElimina
  31. Già...ma ,nel procedimento, il caffè solubile che fine ha fatto??? Immagino vada sciolto insieme al cacao... Oppure no? con il latte??? Illuminami d'immenso!!! Senti, ho comprato gli amaretti e...mi sono accorta di non avere il cacao in polvere! Acc... Con il ciocc. fondente dici che ce la posso fare??? Lo so, sono un disastro... Grazieeee. Ciaoooo ;-)

    RispondiElimina
  32. @Barbara: Hai ragione!!! Visto che sono dimenticone?!?!!!!
    Il caffé lo devi sciogliere nel latte. Ora ho corretto, grazie :))

    Il cacao non lo puoi sostituire con il cioccolato fondente. Il cioccolato solidifica, poi sai che mattone ti trovi! :D :D :D
    Dai, esci e vai a comprare subito il cacao, amaro e di marca buona (es. il van houten) e non quella ciofeca nella scatola bianca e rossa...bleah!
    ;-)

    RispondiElimina
  33. Ormai devo aspettare domani...che tra l'altro sarà il "Panettone day"... Biga e poolish fatti (capirai, che impegno...). Presagisco il disastro. Prometto che poi non ti scrivo... Per dirti come sono venuti i Bonet però sì...;-)...

    RispondiElimina
  34. @Barbara: ...mi raccomando: non mettere gli amaretti nel panettone!!!
    :))

    RispondiElimina
  35. Zioooo!!! Il Bonet è nel forno da più di un'ora...ma è ancora semi liquido... Sicuro 50 minuti a 150°C ??? Dubbio... Ma il bagnomaria con acqua già bollente o a temperatura ambiente? coperto con stagnola (con buchini per sfogare il vapore) o scoperto? Scusa le domande da demente, ma giusto per capire...;-)

    RispondiElimina
  36. Beh, dai...mi sono scocciata, ho tolto la stagnola (che io avevo messo...), alzato a 180°C, e in un quarto d'ora...fatto!!! Cmq alla fine ci hanno messo quasi un'ora e mezzo a cuocere!!! Why? Come al solito...ILLUMINAMI D'IMMENSO!!! ;-))))

    RispondiElimina
  37. @Barbara: ...mannaggia a te! Ti tirerei le orecchie!!! :)))
    Bagno maria: l'acqua NON deve mai bollire.
    E poi, dove hai letto che il Bonet va coperto con la stagnola?
    Inoltre il Bonet (come la creme caramelle) deve avere un aspetto "budinoso"; era semiliquido? cosa intendi per semiliquido? Ci ha messo un'ora e mezzo a cuocere? Mica lo avrai fatto indurire?!?!?
    Non mi hai detto se lo hai fatto negli stampini o in un unico stampone (basso, spero). Nel secondo caso ci vuole di più (logico, no?)

    Cmq se ti è venuto bene in un'ora e mezzo, allora vuol dire che nel tuo forno ci vuole un'ora e mezzo, di cui un'ora e un quarto a 150° e un quarto d'ora a 180°....oppure che il tuo termometro è tarato male.

    Prossima volta prova a farlo negli stampini e a 165°. ;-)

    ...poi mi dirai com'era di sapore, ma già sai che lo dovrai rifare, vero?!?!!?!?

    ;-)

    RispondiElimina
  38. Lo so che il Bagno maria non deve bollire (ho anche messo la carta forno dentro la teglia del bagnomaria). Cmq è venuto "budinoso". Stampini più piccoli dei tuoi (quelli da muffins), infatti ne sono venuti 8. Ok...è il forno...E' da mo' che dico che lo devo cambiare!!! ;-)
    Oggi lo assaggio e poi ti dico...;-)
    Grazieee!

    RispondiElimina
  39. @Barbara: ...visto che sapevi già la risposta?
    :)))

    RispondiElimina
  40. Buonissimo...e bellissimo!!! Ti mando la solita BRUTTA foto...;-))) Ahahahah

    RispondiElimina
  41. Anche se ormai ho una pagina culinaria, mantengo la consuetudine di mandarti la prova provata dei miei misfatti, anzi pierfatti :-D
    sono davvero fantastici! con te, non si sbaglia mai....
    nu baciu beddhu :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tamaraaaaaaaaaaaaa!!! Ma hai fatto pure questo?!?!!? Ommammamia!!

      Praticamente ora risulti come adepta numero uno!
      Non credo ci siano lettori che abbiamo riprodotto così tante mie ricette!!!

      Bellissimi i tuoi collage!!!

      :))))))

      Elimina
  42. I miei piccoli Bonet sono nel forno che allegri cuociono! Speriam bene! Anche se non saranno mai perfetti come i tuoi! Un abbraccio
    Martina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora? Come sono venuti? Piaciuti?
      A presto! :)))

      Elimina
    2. Fatto e mangiato, era molto buono, ma di aspetto non era assolutamente come il tuo! Aspetto un tuo giudizio!
      A presto! =D

      Elimina
    3. L'ho visto!
      E' bello e son contento di averti ispirato!
      Alla prossima! :))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails