venerdì 18 marzo 2011

Altra Clonazione: Biscotti Pistacchi e Parmigiano

E' corretto chiamare biscotti qualcosa di salato?
E' corretto chiamare biscotti qualcosa che non si inzuppa?
E' corretto chiamare biscotti qualcosa senza zucchero?
E' corretto chiamare biscotti qualcosa da servire come antipasto?

Scusate, ma voi questi come li chiamereste?!?!?

(Fai click sulla foto per ingrandirla)
Biscotti, no?
Appunto. Biscotti!
Almeno, io ho deciso di chiamarli biscotti!

Ma poi, intendiamoci, il problema non è tanto come li chiamate, ma quanti ve ne mangiate!!!

Di solito non perdo il controllo di fronte al cibo...ma questi so micidiali!!!!!!
La prima volta che li ho fatti non mi fermavo più!!!!

Giuro che ho maledetto Daniela per le dosi risicate che ha messo.
Danielaaaaa, mica puoi fare così!!!!
Raddoppia subito le quantità perché questi biscotti non meritano dosi da lillipuziani: qui ci vuole una dose da Gulliver!!!!!

Io li ho rifatti già tre volte e li sto per rifare, e vi suggerisco di attrezzarvi minimo con queste quantità:

30 gr pistacchi sgusciati non salati,
80 gr di farina 00 setacciata
80 gr burro non salato tagliato a dadini
80 gr di parmigiano grattugiato
un pizzico di pepe di cayenna o paprica dolce o simili
Un goccio di latte

Polverizzate i pistacchi e mischiateli al parmigiano.
A parte fate la sablé col burro freddo e la farina.
Aggiungete quindi tutte le polveri rimaste fuori e infine un goccio di latte freddo per amalgamare.
Fate un cilindro, impacchettatelo nel cellophane e fatelo freddare un'ora in frigo o 30 minuti nel freezer.
Dopodiché tagliate a fette e cuocete a 180°


Come avete visto sono semplicissimi da fare e ottimi da mangiare.
Non si conservano. E' impossibile. Pure se li nascondete in una scatola di latta, non arrivano al giorno dopo.

E così, dopo i Gambyscotti e le Pasticche e Pistacchi, con questo post si chiude la Settimana della Clonazione.
La prossima sarà tutta dedicata ai lievitati....preparatevi!!!!!!

Ciao e alla Prossima

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

37 commenti:

  1. Ed anche adesso posso dire...li ho provati!
    Confermo che possono essere una 'droga'nel senso che li ho assaggiati prima di pranzo e li ho finiti quasi tutti prima di mettermi a tavola :)
    Daniela ci ha visto lungo mentre lo ZioPiero invece per le sue clonazioni ha visto troppe volte Terminator! :D ahahahahhaahaha
    Scherzi a parte...il giusto aggettivo per questi biscotti è "troppo sfiziusielli!!" (traduzione: una volta assaggiati...è dura fermarsi...).
    Se non si hanno grandi freni inibitori preparatene pochi...molto pochi! :D ahahahahahaha

    RispondiElimina
  2. Centro sul nocciolo della questione: quanti ve ne mangiate? Con o senza pistacchio-dipendenza direi troppi, se non si nascondono :D!
    Buon we (at)tentatore :)))))

    RispondiElimina
  3. gallette che te ne pare? O sa troppo di "sanomaschifosaamenteimmangiabile"? :D
    Il connubio pistacchi-parmigiano la dice lunga...sicuramente un ottimo aperitivo assieme a un buon prosecco....

    RispondiElimina
  4. spettacolariiiiiiiiiiiii!!! li provo al più presto...bravissimo Piero!

    RispondiElimina
  5. ehmmm Ziopiero..fare la sablè con il burro e lo zucchero??? ma avevi detto che non ce stava lo zucchero!! ..e già mi ero illusa che fosse dietetica quindi ;)
    ..a leggere bene gli ingredienti non è menzionato..quindi?? che faccio??
    sorry per la mia ignoranza ^_^

    RispondiElimina
  6. Gamby,
    ma sei diventato l'assaggiatore ufficiale?!?
    Invidia invidia...

    ;-)

    RispondiElimina
  7. Bellissima idea che ti copierò sicuramente molto stuzzicante ..simmy

    RispondiElimina
  8. Uhhhh che belli questi "biscotti". Bravo ziettoo mi piacciono le tue clonazioni :D
    Baciotti e buon week end.

    RispondiElimina
  9. Purtroppamente non resisto né a parmigiano né ai pistacchi... Quando parli di zucchero è un errore, vero?
    saluti, Francesca

    RispondiElimina
  10. Che delizia ZioPiè! Io lo chiamerei BISCOTTACCHIO!!! (biscotto + pistacchio) Gnam gnam!!!!

    RispondiElimina
  11. bello il nome che Kiara ha dato a questi biscotti!!!! assolutamente meravigliosi!

    RispondiElimina
  12. Ahhhhhh questi li ho fatti!!!! e dico grazie al cielo che le dosi ne davano pochi perchè ce li siamo sbranati.

    P.S.: ma lo zucchero che nomini in ricetta...è per fumarselo, vero? ;-)

    RispondiElimina
  13. @Gamby: ...e infatti pochi te ne diedi...
    ahahah
    ;-)

    @Federica: ....tra poco li rifarò...dose tripla!!!

    @Fujiko: ...e si....un buon prosecchino ;-)

    @raffy: Grazie, cara :))
    Sai che ho sangue salentino anche io? ;-)

    @Mary: Perdonami!!!! Ho toppato a scrivere. Meno male che te ne sei accorta!!! Grazie!!! Ho corretto. :)))

    p.s. burro + zucchero normalmente viene chiamata sucrée... ;-)

    @Gaia: ...di più. Assaggiatore e Pusher!!!
    ahahahaahahha

    @Simmy: Vai, son semplicissimi e veloci da fare!!!

    @Farfallina: ...e noi due ci siamo conosciuti proprio grazie ad una clonazione...
    ;-)

    @Francesca: Si, è un errore. Grazie. Ho corretto. :)))

    @Kiara: Biscottacchio!!! Bellissimo!!!
    Dopo i Gambyscotti, i Biscottacchi.

    (e poi ci sarà la Ziopierocchi.....ahahaahah)

    @lerocherhotel: vero, eh? bellissimo!!!

    @Araba: ahahah, noto con piacere quando qualcuno legge con attenzione. Grazie, Araba. Infatti era un errore! :))

    RispondiElimina
  14. dopo una premessa del genere coome non tentare? :)

    RispondiElimina
  15. Buoooooni!!! Questi biscotti sono proprio da fare!!! Ma sai che dalle foto mi sembravano fette biscottate ai pistacchi? :o Ovviamente non sono rimasta delusa dall'avere scoperto che si tratta di biscotti salati: io li adoro, e questi non li conoscevo!!! :D
    Baci buon w-e... soprattutto questo!!! :))

    RispondiElimina
  16. @Erica: ...tentare?!?!!?
    Guarda li ho appena rifatti. 5 minuti di impasto. Ora stanno in frigo che aspettano.
    :)))

    @Luna: Grazie!!! Soprattutto Grazie!!
    ;-)

    RispondiElimina
  17. ciao Ziopiero,
    l'ignorante (che sarei io ovviamente...) chiede:
    sablè?????
    burro non salato???? (è quello normale???)

    RispondiElimina
  18. @bas: Burro non salato=burro normale.
    Ho riportato quanto scritto nel post originale.

    Per la sablée puoi troverai diverse interpretazioni sul significato, ma io reputo questa la più attendibile.

    ;-)

    RispondiElimina
  19. la Dani fa l'educhescional bloggher: predica la temperanza. Poi, siccome di là sono in 5 solo per quanto riguarda lo stato di famiglia, perchè fra amiche delle tre figlie e nipoti vari, biosgna sempre prendere il numero, non voglio neppure sapere per quanto ha moltiplicato 'ste dosi. Azzardo un "alla enne"- che secondo me ci sta :-)
    Quello che non ci sta, è che non li abbia ancora provati io. Solo che ora che c'è la versione clonata e pure quella declinata, mi tocca farle tutte e tre, per procedere a valutazione comparata etc etc.
    Sempre per amor di scienza, sia chiaro...
    Bravissimo!
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  20. @Alessandra: Solo per amor di scienza, certo. :))

    Come detto sopra, li ho rifatti da poco...
    Mamma che so bbbbbboniiiii!!!!!!!!!!!

    :)))))

    RispondiElimina
  21. Li sto provando proprio stamattina.
    Ma 1domandina ......
    Forno statico o ventilato?????
    Non so mai quale scegliere.
    Magari potresti spiegare in quali casi è più indicato l'uno ed in quali l'altro???
    Grazie mille.

    RispondiElimina
  22. @Monica: Scusa, leggo solo ora la tua domanda. Generalmente preferisco il forno ventilato, ma non tutti i ventilati sono uguali.
    Diciamo che il ventilato tende a seccare la superficie di quello che stai cuocendo, per cui in questo caso va pure meglio.
    Per i lievitati, invece, è preferibile la cottura statica in quanto richiedono una forte spinta dal basso data, per lo più, dalle seprentine poste sotto la base del forno.

    Se poi hai la possibilità di combinare le due tipologie di cottura, ancora meglio.

    In ogni caso, alla fine, sarai sempre tu in base alla tua esperienza col tuo forno a decidere qual è il tipo di cottura migliore ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gironzolando per il tuo blog, in cerca di qualcosa di sfizioso da aggiungere alla mia cena di stasera, scopro finalmente il perché del forno ventilato sì/no. Interessante!

      Elimina
    2. Il link della sablé non esiste più :-(

      Elimina
    3. Grazie per la segnalazione, ma essendo all'interno di un commento non posso correggere. Al massimo lo cancello e lo riscrivo...ma tant'è...

      Piuttosto, parliamo di cose serie: li farai? Dai dai dai, falli! ;)

      Elimina
    4. Porca pupazza non ho trovato i pistacchi, se non quelli tostati e salati. Proprio non si puó con quest'ultimi?

      Elimina
    5. Assolutamente no! :)))
      Devi usare i pistacchi allo stato naturale.
      Dai che li trovi....scommettiamo che li trovi...? ;)

      Elimina
    6. E vabbè, continuo a cercarli :D

      Elimina
  23. Grazie mille....
    Sono venuti ottimi, nell'incertezza poi ho optato per 15 minuti di statico e 5 minuti di ventilato....

    RispondiElimina
  24. @Monica: Son contento ti siano piaciuti.
    Ricordati che i biscotti vanni tirati fuori dal forno ancora leggermente morbidi. Se li tiri fuori duri perdono gran parte della loro friabilità.
    ;-)

    RispondiElimina
  25. come sempre mille grazie!!! :-)

    RispondiElimina
  26. Fatti e mangiati zietto, davvero deliziosi! Li riproporro' stasera insieme ad un altro biscottino salato che faccio spesso x l'aperitivo (stelle di pecorino e olive, dal bellissimo blog di Misya) ma vista la voracità dei ns amici....dovro' fare dose doppia di entrambi!!! Grazie mille, bacino!

    RispondiElimina
  27. @Rosita: Visto che buoni?
    Son contento ti siano piaciuti.
    :))

    RispondiElimina
  28. Con la mia "stampante" di fiducia, metto in nota pure questi. Ho un amore ormonale per i pistacchi....bisogna che li provo! e forse non ti romperò così tanto come per la pizza :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha! Dai che questi me li fai ad occhi chiusi! ;)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails