lunedì 12 luglio 2010

Granita di Mandorle

Per anni ho pensato che la granita fosse solo quella al caffé...

Per anni non sono andato in Sicilia...

Per anni mi son sbagliato!!!

Dopo l'ultima incursione in Trinacria e, soprattutto, dopo aver provato la granita a Belpasso, sono tornato con un'idea fissa in testa!

La dovevo fa pur'io!!!!

Così, guidato dai consigli di Letizia, Sandra e Laura, mi sono armato di tutto il necessario (acquistato in loco dallo stesso pusher di Letizia, pensate che onore) e l'altro giorno mi son messo all'opera....e alla fine...tadaaaaaaa:


Si parte dal latte di mandorle.

Fare un buon latte di mandorle e, conseguentemente, una granita, non è difficile.
Per fare un ottimo latte di mandorla, invece, occorre una materia prima di primissima scelta.

Si parte sempre da lì....mandorle polverizzate finemente insieme all'immancabile mandorla amara e unite ad altrettanto zucchero (a velo), amalgamati insieme da qualche goccio di albume.

Questo panetto si conserva in frigo avvolto accuratamente in cellophane; ogni volta che vi va un latte di mandorla, ne sciogliete una parte (es 100gr) in 4 parti di acqua (es. 400 gr).

C'è chi alla fine filtra. Per me meriterebbe l'ergastolo. (!)
Se il panetto è sciolto per bene, gli eventuali frammenti di rimasugli non vanno sprecati, ma bevuti!!!! Se il panetto è sciolto male, continuate a pestare ;-)

Un buon latte di mandorla è energia allo stato puro. Provatelo a bere dopo una seduta di sport...altro che bevande dal color dubbio vivace e dal contenuto radioattivo!!!!

Una volta fatto il latte di mandorla, il grosso è fatto!

Il passaggio alla granita richiede un ulteriore alchimia (detta così mi sembro il piccolo chimico!):

Per ogni litro di latte di mandorla aggiungete 150 gr di pasta di mandorle e 150 gr di zucchero (ce ne vuole ancora, fidatevi).

Personalmente mi son trovato bene con queste dosi, ma nulla vi vieta di cambiarle a vostro piacimento. ;-)

Fate poi la granita. Io la faccio con la gelatiera, controllandone via via la consistenza.

Il risultato visivo lo avete visto su. Per il resto...dovete fare voi!!!

"Si, vabbe', zzzipie', tutto facile, ma che d'è quella bestia che sta viscino ar bicchiere?"

Eheheheh, sapevo che non sarebbe sfuggita!

"Quella bestia" sarebbe una Brioche col Tuppo, fatta di corsa dallo Zio per testare delle dosi che gli erano venute in mente dopo averle assaggiate in vari bar del catanese.

In questa zona, infatti, la granita di mandorle insieme alla brioche col tuppo rappresenta il tipico pranzo estivo.

Ma come? Acqua ghiacciata e un panino ppe pranzo?

Seeee, voi provate a mangiarla e vedrete che starete belli "attuppati" fino a sera tardi!!

:D :D :D

Ma sta ricettuza ce la vuoi dare o no?

Mmmmm, ce la fate ad aspettare ancora un po'? Ho in serbo una doppia sorpresa per voi!

Eheheheheh....

Grazie e alla Prossima

43 commenti:

  1. Hai ragione ziopiero! bisogna partire da un ottima materia prima!! e anche noi pugliesi abbiamo delle buonissime mandorle!!! Prima o poi li proverò tutti questi tuoi gelati e granite ;)L'estate, tutto sommato, è lunga ;)

    RispondiElimina
  2. Ecco! La ricettuzza della brioche con il tuppo ci serve proprio!
    No perchè mica solo in Sicilia si mangia quella brioche lì.... da noi in Calabria con il gelato, e io l'adoroooooooo!!!!

    Granita alle mandorle che buona!!! In Calabria (e sicuramente anche in Sicilia) si trova la pasta di mandorle già pronta... che bontàààà!!

    RispondiElimina
  3. nooo,
    io desidererei la granita ora, eppure la ricetttuzza..
    fai veloce, pero', che qui se squaglia..
    ;-)

    RispondiElimina
  4. Ma noooo, non mi puoi farmi questo di prima mattina... adesso c'ho voglia di farmi 300km di salto fino a catania solo solo per mangiare un bella brioscia con granita, che se vai lì e chiedi questo, sanno già cosa darti, mica ti chiedono "che gusto la granita?"
    Setfania da Palermo (noidueincucina)

    RispondiElimina
  5. Buonaaa ne sento quasi il profumo. E quella briosciaaaaaa???? No va beeee se ci sei riuscito a imitare quella Catanese ti meriti una statua!!! Aspetto ricettina così la provo ;D
    E aspetto anche la pasta da rsticceria palermitana...l'hai fatta con la ricetta delle ZiaAnita??? ;D
    Baciotti e buona giornata Zietto
    Laura

    RispondiElimina
  6. Mi ricordo la lussuria della granita alla mandorla con la brioche....mmmmm....me li sogno ancora dopo due anni. Voglio tornare in sicilia!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. adesso mi tocca aspettare per la ricettuzza!!!va be nel frattempo mi godo la foto appena ho tutto il necessario lo preparo anche:D!!baci imma

    RispondiElimina
  8. La foto me la sono mangiata con gli occhi!... ahimè ho preso il virus tremendo che attacca lo stomaco e non posso ingoiare nulla per adesso sigh! :(
    La brioche sembra perfetta e attendo la tua versione della ricetta, anche quella fatta su gennarino non ci aveva soddisfatte... hai fatto bene a partire dal latte di mandorle, tra l'altro il tuo panetto è davvero "doc" m'immagino il sapore! E pensare che mi tocca riso in bianco!! hahhhhhhhhhhhhhhh :((

    RispondiElimina
  9. mr.k è un patito del latte di mennule... la prossima settimana mi faccio portare le mandorle intere e in polvere, la pasta e pure l'estratto e poi parte la sfida senza gelatiera...
    aò... aspetto la ricetta delle brioscine, se sono quelle che ho assaggiato pure io sono da rifare assolutamente!

    RispondiElimina
  10. Noi ne siamo ghiotte! ma qui il segreto stà tutto nella pasta di mandorle allora...mmm, dovremmo provarci seriamente ;)
    un bacione

    RispondiElimina
  11. In attesa con il sorriso! :))
    PS
    La disciplinare sul latte di mandorla è a dir poco perfetta. Condivido fino in fondo l'approccio e la ovvia denigrazione di tutto ciò di industriale che si cela dietro qualche colorante alimentare improbabile.
    Ottimo lo ZioPiero in versione "integralista" ;) ehehehehehe

    RispondiElimina
  12. eccezionale granita..quella alla menta viene sconfitta con la tua!:)

    RispondiElimina
  13. deve essere buonissima, poi la brioche col tuppo è da svenimento!

    RispondiElimina
  14. @Giulia: Non sapevo tu fossi pugliese! Ottime anche lì le mandorle.

    @Tery: Vero, si trova della ottima pasta di mandorle già pronta! ;-)

    @Gaia: guarda che per la brioche te tocca accenne er forno, eh? :))

    @Stefy: ...e perché non la fai a casa? Ti risparmi un po' di km.... :))

    @Farfallina: Diciamo che ci siamo quasi. ;-)

    @elenuccia: quanto ti capisco....

    @Imma: Dai, ti servono solo le mandorle, in fondo....

    @Giulia: Dai, guarisci presto.
    Piesse: quel panetto se magna a mozzichi!!!!

    @Cristi': procurati anche qualche mandorla amara ;-)

    @manuela e silvia: Praticamente si, il segreto è lì e nelle giuste dosi dopo ;-)

    @Gluty: Io integralista? Neeaahhhh
    Peggio!!! Si, sul cibo sono "talebano"

    @Giuky: Alla menta? Ma no, dai! Prima ci sta quella ai gelsi, poi al limone, poi al pompelmo, poi all'arancia, poi al mandarino, poi ai fichi...insomma ce ne sono di granite DOC prima di arrivare a quella alla menta (sempre per i miei gusti, eh?)

    @sweetmaremma: grazie. devo dire che hai ragione tu: è da svenimento..con la granita, ma anche con il gelato o la marmellata...
    :)))

    RispondiElimina
  15. semplicemente irresistibile!!

    RispondiElimina
  16. intanto provo a fare il latte!!
    Poi aspetto con pazienza la ricettina!

    RispondiElimina
  17. Zi' Pie': c'hia ragggione, sul latte di mandorle ce scateniamo...qui bisogna esse intransigenti. Il latte di mandorle e' frutto di una cultura superiore mica bazzecole.
    Che dici ce provo a fallo co' e' mandorle argentine? Nun fa' facili battute..
    ...c'ho 'na vojia...io la granita alle mandorle co a' brosche co' tuppo me la so' magnata e me a' ricooordo...
    Bella 'a foto...'s sfondo nero e' difficile e ti e' venuto bbene...Besos

    RispondiElimina
  18. @Federica: Concordo! :)

    @sorbyy: solo il latte? lanciati pure sulla granita ;-)

    @Gluty: Tu prova, se le mandorle son buone verrà sicuramente buona.
    Vedi solo lo sfondo nero? E il vetro sotto ti è sfuggito?
    L'avevo messo pure qui ;-)

    RispondiElimina
  19. E' buonissima, l'ho mangiata proprio ieri... Sai che in famiglia la facciamo spessissimo con una nostra variante? Aggiungici il succo di limone.... vedrai che delizia!!!
    Aspetto con ansia la ricetta della brioche con il tuppo!!!
    Smacckete!

    RispondiElimina
  20. Ciao.A dire il vero non so' come ringraziarti per questo post.La granita di mandorla e' anni che me la sogno.Alla fin fine,prova qui, prova la, ho imparato a fare la granita d'orzata.Buona,ma non e' certo la granita di mandorle.Una domandina:con cosa macini le mandorle?
    GRAZIE di cuore.
    Un salutone :)

    RispondiElimina
  21. @Luna: ...e col caffé hai provato?
    Questo suggerimento mi viene da una sicula DOC ;-)

    @Edith: Son contento! Le mandorle le macino col macina caffé o con un mini tritatutto. Ti consiglio di fare questa operazione dopo averle tenute nel congelatore per qualche ora, in modo che non rilascino troppo olio.

    RispondiElimina
  22. mmmmmmmmmm.......... la "bestia"!!!! altro che pranzo, pranzone!!! :)
    non vedo l'ora di provarla!!!!
    io purtroppo sono una sicula anomala, non mi piace la mandorla, vuol dire che rimedierò con una granita al cioccolato... e vissero tutti felici e contenti..

    RispondiElimina
  23. @Désirée: ....casualmente ho fatto anche quella...sshhhhhh, che non si sappia troppo in giro;-)

    RispondiElimina
  24. Zi Pie': si intendevo tutto...il riflesso la luce. E' che per me i fondi scuri so' difficili, quindi bbbravo..

    RispondiElimina
  25. @Gluty: ...quindi gggrazie! :))

    RispondiElimina
  26. proprio oggi ho letto di una bevanda (in un blog) fatta con latte di mandorla e caffè espresso... la proverò usando mio marito come cavia ahahahahah (io non bevo caffè!!!)
    cmq prova aggiungendo limone!!! Fammi sapere! Ciao zioBià! <3

    RispondiElimina
  27. Pure la brioches! Post perfetto. Il mio mezzo sangue siculo si è ringalluzzito!

    RispondiElimina
  28. Lo ZioPiero talebano ahahahaha :)))

    RispondiElimina
  29. bellaaaaaaa!!!Anzi di più, buona!!!!!
    A proposito...a quando un post su una certa marmellata (faccetta che fischia)?
    Caris

    RispondiElimina
  30. @Luna: Proverollo! ;-)

    @parentesi: Grazie. Spero di non deluderti con la brioche!

    @Gamby: molto peggio!!! :)))

    @Caris: ...mi sa tanto che ti è piaciuta... :)
    Dici che qualche post sulle marmellate possa interessare?

    RispondiElimina
  31. Talebano mi fa ridere, è quello che dicono di me su certe cose ;-)

    Bellissima questa granita zia, e sulle brioche non mi pronuncio, aspetto il post con la ricetta per scatenarmi...;-)

    RispondiElimina
  32. @arabo: mo so diventato zia? guarda che te chiamo arabo!!! :D :D :D
    ...ok, domani cerco di pubblicare...tanto te sei già pronunciata in diretta!!
    :))))

    RispondiElimina
  33. A me sembrava una follia farci la colazione, mi aspettavo la granita col ghiaccio. Ma quando sono stata in sicilia, granita al pistacchio e brioches col tuppo tutti i giorni... Meravigliaaaaa!!!!!
    Bravo Piè x averci provato!!

    RispondiElimina
  34. ebbbbasta co' 'ste granite, li gelati... ma che se ffà così?
    fa un caldo boia e tu pubblichi gelati... 'ssassino che non sei altro...
    è 'na questione pisicologica zzì, se continui a metter su gelati, chi non può farli (come me) rosica e, rosicando, sente più caldo.
    e dico io, te pare 'na bella cosa? naaaaahhh...
    non è che posteresti che so... una polentuccia co' le spuntature, du' sarzicette co' li facioli, un bel baccalà in ummido co' le patate... almeno uno legge e pensa all'inverno, sai quelle sere fredde che torni a casa infreddolito fino all'ossi e te riscaldi con la minestra di ceci...
    vabbè vado vado... ho capito, ce vado da solo...

    RispondiElimina
  35. dimenticavo... :-)!!!

    RispondiElimina
  36. @Vicky: Ora puoi farla anche tu ;-)

    @Spaz: ...e mica sarebbe una cattiva idea!!!
    Opterei pa 'na bella pasta e fascioli coe cotiche!!!
    (aho, poi sivvoi er gelato avvertime che tooo preparo!!!!)

    RispondiElimina
  37. ziopiero scrive: “aho, poi sivvoi er gelato avvertime che too preparo"
    spaz risponde: te nc'hai idea de quello che stai a rischià :-)

    RispondiElimina
  38. @Spaz: :D :D :D

    @araba: ...stai "toscana"
    :D :D :D

    RispondiElimina
  39. Ho letto il tuo mess con i vari link, ne ho già visti alcuni ma proprio ho deciso di lasciarti un commentino..Parli dei bar CATANESI della granita di Belpasso (quella al pistacchio è LA SIGNORA GRANITA PER ECCELLENZA!!!), quelle sono le mie zone, la mia terra..nomini gran parte delle cose che qui mi mancano troppo. Magari altri napoletani potrebbero additarmi asserendo che la granita, qui "grattachecca", c'è anche qui....Ma nooooooooooo, tu puoi darmene conferma visto che sei stato più volte nella patria delle granite..La nostra non è semplicemente ghiaccio e sciroppo, è tutt'altra cosa!!!!!!!!
    La mia terra la porto nel mio cuore, nei miei ricordi, quando posso scappo giù qualche giorno (come farò tra poco..) ma è inutile..solo adesso che vivo fuori ho capito di quanto sia legata alle mie origini..pur rispettando la realtà che mi ospita adesso, per certi versi molto simile a noi siciliani.
    Mi stavi già simpatico dai post sbirciati stamane, ma la tua confessione per l'amore della Trinacria ti ha reso ancora più simpatico!!!!!!
    Tu sei ovviamente romano de Roma, vero?
    Vado a curiosare gli altri post siculi ;)
    Buona serata a te e alla tua famiglia!!!

    RispondiElimina
  40. @Annalisa: ehiiii, ma che bel commento!
    Come avrai potuto capire amo la Sicilia e i Siciliani. Se mi segui dopo un po' scoprirai quante amiche siciliane mi scrivono. C'è empatia tra me e la Tua Terra, abitanti compresi. :))
    Ho anche amicizie a Napoli, come si fa a non amarla?
    Sono nato a Roma, ma ho sangue meridionale, pugliese per la precisione. Altra terra che adoro, soprattutto la parte salentina...

    'notte :))

    RispondiElimina
  41. ciao a tutti, sfogliando alcune pagine sul web ecco imbattermi in questo interessante sito; sono siciliano e pertanto vi posso indicare un altro modo per realizzare la mitica granita di mandorle.
    Premetto che quella indicata da Ziopiero è veramente buona ed è il modo corretto per realizzarla ma io vorrei suggerirvi un modo molto più sbrigativo e di sicuro successo:
    dose per 2/3 persone
    - mettete 100 grammi di mandorle intere ma pelate nel frullatore unite 140 grammi di zucchero ed avviate la frantumazione.
    - contestualmente unite lentamente, mentre il frullatore è in funzione, 700 grammi di acqua tiepida o a temperatura ambiente;
    - non fate lavorare il frullatore senza acqua perchè si corre il rischio di bruciare, donando un sapore più amaro, le mandorle.
    - continuate a frullare per non più di 2 minuti;
    - versare il contenuto così ottenuto nella gelatiera ed aspettare fino a quando la granita è pronta, ricordando che, la stessa, assumerà la consistenza tipica quasi spumosa solo dopo un bel po di tempo trascorso in macchina. Questo momento è molto semplice da capire perchè la granita, di colpo, aumenta di volume dentro la gelatiera.

    spero di essere stato chiaro.
    P.S. le dosi sono indicative e rapportate al tipo di mandorle utilizzate; io ne utilizzo di primissima qualità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo contributo, Luca! Appena troverò delle mandorle "come si deve" ci proverò!

      :))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails