Corso Bologna 7-8 marzo

lunedì 6 febbraio 2012

Ragù di Polpo (...e un po' di neve!)

E' un po' he volevo pubblicare questa ricetta, ma tra Biscotti, Tuffi del Saraceno e del Krumiro, Orange Curd, Contest di Montersino e Foto alla fine mi sono ridotto solo ad oggi...

Inoltre è una ricetta a cui sono affezionato particolarmente, visto che me l'ha vivamente consigliata una napoletana verace, di quelle che ti fanno impazzire per come cucinano bene e come riescono a dare ai loro piatti sapori e colori unici nel loro genere.

Così, un giorno, mi fa:

Ziuuu, teng' na riscett ca' l'adda' prova' pure tu, eppoi me vieni a dicere cumm'è!
Mari',  ciooosaisi che io provo tutto!
Vabbuo', ma quest' è speciale assai. E' 'nu ragù de pulep' La fa pure Gennarino Esposito, ma ie teng' nu sistema ca' mmmmm ....come t'aggia dicere...
A Mari', e dammela, su, che aspetti!
Eeeeeche? Tieni u' pulep' appress'?
E certo, Marì!

Ricevo, traduco e trascrivo:

Per 4 persone.
1 polpo da 600 gr
4 polipetti da 50 gr l'uno
200gr di passata di pomodoro
100 gr di pomodori freschi piccoli o tagliati
cipolla
aglio
prezzemolo
vino bianco
sale e pepe

Pulire il polpo e cuocerlo con un filino d’acqua, poi tritarlo come si trita il soffritto, lasciandolo leggermente più grosso.
In un tegame soffriggere la cipolla tritata fine con l'olio, lasciare imbiondire appena e aggiungervi il polpo tritato, rosolare appena, versare il vino bianco e lasciar sfumare lentamente.
Aggiungere la passata e i pomodori freschi, salare pepare e lasciar cuocere lentamente per una mezz'ora in modo che si amalgamino i sapori.
A parte pulire i polipetti e cuocerli in aglio e olio per 15 minuti.
Cuocere i paccheri o spaghetti ma anche tagliatelle e condirli con la bolognese di polpo.
Aggiungere un polipetto in ciascun piatto come guarnizione.


Mari', il piatto l'ho fatto e l'ho presentato accussi':

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

...che dirti? Avevi ragione, come sempre! :)))

Però a me piace mostrarti pure il piatto scompigliato...da combattimento, sporco di sugo e col pane pronto per l'inzuppo finale!!!! :)))

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

... Mari'.. 'sti spaghetti so... 'na poesia!!!


Ciao e alla Prossima

Ah!!! Quasi dimenticavo!!!!

La foto del giorno!!!!

Allora, come tutti sappiamo in questi giorni siamo contornati da neve e gelo e molti di voi mi hanno chiesto se ho fatto delle foto a Roma. Ecco. Foto di Roma sotto la neve non ne ho fatte per due semplici motivi: primo, le fanno tutti; secondo, per farle occorre andare in mezzo al caos, a proprio rischio e pericolo, motivo per cui ho preferito esser prudente e rimanere a casa mia (peraltro uno dei posti di roma dove ha nevicato meno); così ho fatto qualche scatto dal mio balcone, giusto per gradire.

Ve le descrivo:

Iniziamo da questa, stile vintage.
Abito all'ultimo piano e di fronte a me ho una piccola vallata. Lo spettacolo che mi si è presentato davanti agli occhi sabato mattina era...bianco! Bianco e silenzioso! Alle 7, imbacuccato come un eschimese, riflettevo a come immortalare questo momento. La prima cosa che mi è venuta in mente sono state le foglie di Ulivù, il mio ulivo. Poi ho pensato alle vecchie nevicate e a cosa mi ricordavo... Inevitabilmente col tempo questi ricordi si sono sbiaditi e mi son detto...Questa volta sbiadiamoli da subito. Ecco il risultato:

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

Bene, fatto il primo scatto, ho pensato a come fare il secondo.
Le foglie un po' più riparate di Ulivù  presentavano contrasti tra ghiaccio e verde molto interessanti. Click:

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Se ingrandite questa foto potete vedere con quale nitidezza sono rappresentati i particolari.

...e a proposito di particolari: vi siete mai avvicinati ad un fiocco di neve? Ecco, sabato ho avuto questa possibilità; ho scattato da molto vicino e ho voluto provare a vedere il risultato di un ingrandimento.

Le due foto che seguono rappresentano particolari della grandezza di 3mm circa.

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Visto che roba? Vi son piaciute? Ne valeva la pena, no?

Bene! Adesso si che vi posso salutare! :))

Ciao e alla Prossima!

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

38 commenti:

  1. Ma il segreto quale è?? Ho letto due volte e non l'ho trovato...ZioPiero mica vorrai farmi impazzire...o lo hai scritto ed i miei neuroni non lo hanno letto?!
    PS
    Se posso permettermi...vabbè no...ahahahahaha
    :DD

    RispondiElimina
  2. Mi piace! Soprattutto perchè non devo rubare/pregare/contrabbandare per potermela rifare in santa pace: qui i polpi al mercato del pesce li BUTTANO perchè non sanno che farci ahahahahaha

    L'ultima foto è una poesia.

    RispondiElimina
  3. Sei riuscito a rendere magica anche la neve a Roma! Foto fantastiche, per quanto riguarda la pasta è normale che alle 10 di mattina già ne spazzolerei un piattone??? deliziosa! Bacionissimi

    RispondiElimina
  4. Ahuaheuahuehaih! Qui a casa mia gli spaghetti col sugo di PURPETIELLO ( *-* ) sono un must! Condivido: magnateve 'e spaghette co 'o purpo e po' murite!
    Bellissima la ricetta, bellissimo il tuo napoletano mozzecato (!) e le foto della neve secondo te!
    Buona settimana Zio! :*

    RispondiElimina
  5. Giura che i fiocchi di neve non sono ritoccati per metterli in forma. Mi piacciono moltissimo e mi piace l'idea di dare un nome a Ulivù. Il polpo lo farò quest'estate, dato che i pomodori freschi per ora non ci sono. E che bello una ricetta in umido di pesce senza peperoncino (tra le 3/4 cose che non entrano nella mia cucina insieme al caffè e ai dolci inzuppati di liquore). Il polpo è una grande risorsa, anche il solo sugo che fa cuocendo nel coccio condisce degnamente un risotto, è succulento.

    RispondiElimina
  6. Ciao Zietto! Stai a casa, al calduccio e non muoverti, prima che mi caschi! La neve sarà anche bella ma dato che quest'anno non è arrivata sola, ma in compagnia del ghiaccio, meglio non rischiare...comunque ci hai emozionato anche stando sul tuo balcone! La prima foto è magnifica! Come magnifico il ragù di polpo...altro che scarpetta! Un bacione! Manca poco poco (11 gg) e diventi zio n'altra volta! Preparati! ;-D

    RispondiElimina
  7. Ahahahha, allora alla fine qualche scatto innevato l'hai fatto! E che scatti! Mai vista una gigantografia così di un fiocco di neve!

    RispondiElimina
  8. Spettacolare questo ragu' di polpo :)) e che ti devo di'?? la neve la conosco benissimo e quindi la foto che preferisco è...quella del piatto pronto da mangiare con la pasta ed il ragu' di polpo ihihihihi ^_^

    RispondiElimina
  9. Magico questo modo di cuocere il polpo!! non l'avrei mai detto, lo copio subito e anche il ragù!! avevo proprio voglia di un sughetto di pesce come si deve!! baci...anche a Kiara allora!!

    RispondiElimina
  10. @Gamby: Il segreto c’è…ma non si vede!!!
    :D :D :D

    @araba: Davvero te buttano i polpi appresso? :)))
    Dai, falla, poi mi dirai! ;)

    @Pellegrine: Alle 10 di mattina…tutto è possibile! :)))
    (ma pure alle 5 di pomeriggio!! Alle 7..a tutte le ore, suvviaaaa!)

    @Raffaella: W ‘o Purpetiello! :D :D :D

    @Pellegrina: I fiocchi sapevano che li avrei fotografati…e si son messi in posa!!
    :D :D :D

    @Kiara: Evviva!!! Voglio essere uno dei primi a saperlo, eh?
    Smack Smack Smack!!!

    @Stefania: …e te pare che me ne stavo lì fermo a guardare la neve caduta? Aho, e mica stamo a pettina’ le bambole! :D :D :D

    @Mary: Evvai!!! Ecco una vera “romanticona” :D :D :D
    Pure io mi emoziono di più davanti ad un piatto di pasta!!!

    @franci e vale: …ho sempre pensato che il pesce lo devono cucinare le persone di mare, e in questo Napoli ha pochi rivali… ;)

    RispondiElimina
  11. Zio?
    Ahahah,monello,la nostra chiacchierata non è stata proprio così,
    ahahah.
    Tu tien'a capa fresc!!!!!
    ahahah
    Bacioni e grazie per la fiducia.
    Marina.

    RispondiElimina
  12. Splendide le ultime due foto: in effetti anche meglio del colosseo innevato!

    Il ragù è invitante: mi sa che me lo preparo accanto alla polenta bianca, che con il pesce dà il meglio di sè...

    RispondiElimina
  13. @Mari': ahahaah, davvero? :))

    @Virò: Essì! Mi piace il tuo approccio! Bisogna provare tutto! ;)

    RispondiElimina
  14. rieccomi quì ... quante delizie che mi hai postato e bravo allo zio nemmeno la neve ti ferma a te hihihihi
    ottimo il ragù di polpo ...
    by da lia

    RispondiElimina
  15. Il polpo è una bestia che sta bene con tutto, non c'è niente da fare!
    Anche io come Gambetto non ho capito il trucco, ma non importa, il polpo (per me che sono figlia di super-cacciatore di polpi) non ha segreti, prima o poi lo scopriro' anche il tuo :-P

    RispondiElimina
  16. @Lia: ....e invece mi ha fermato l'influenza. Sono inchiodato a letto da 3 giorni...

    @Muscaria: ahahahaha, sarà il titolo del tuo prossimo libro? "Il segreto del polpo" :)))

    RispondiElimina
  17. Zio, per prima cosa volevo chiederti: succede solo a me che faccio fatica a lasciare un messaggio qui da te? Ho dovuto aggiornare la pagina 3 volte perchè mi compare il riquadro di gente del fud ma non compare più la finestra dei messaggi...

    Passando invece all ricetta....MI PIACE ASSAI!!! Se non fossi in dieta da convalescenza la proverei subito...E' invitantissima!!! Belle anche le foto dei particolari dei cristalli di neve!

    RispondiElimina
  18. mi spiace moltissimo che sei ammalato... ne so qualcosa di questa influenza e tosta ad andar via ... ti auguro una buona guarigione zietto ...
    lia

    RispondiElimina
  19. @Martina: Riguardo i commenti no nti so rispondere. Cmq grazie per la segnalazione :)

    Il Ragù di Polpo lo devi prova'! Poi mi dirai ;)

    @Lia: Grazie per il pensiero carino. E' vero, è proprio tosta... Pensa ho pure saltato il post del giovedì, che era lì pronto. Ci rifaremo! ;)

    RispondiElimina
  20. non ce ombra di dubbi che ci rifaremo ^__^ come ti senti oggi..?
    p.s. anche io come martina faccio fatica a lasciarti i commenti mi tocca ricaricare la pagina più di una volta .. sarà il tempo ..? bhooo
    lia

    RispondiElimina
  21. Grazie della visita! :-)
    Complimenti più che ricambiati, tutto ciò che vedo nel tuo blog è eseguito alla perfezione, e i preziosi consigli per il ritocco fotografico mi saranno molto utili! ;-)
    Da buona Campana, non posso che adorare il polpo, è il tuo ragù mi piace proprio assai!!!! ;-)

    RispondiElimina
  22. Ridi ridi, ma mo' 'na macchinetta un po' più seria ce l'ho pure io :-D (Canon EOD 500D). Dammi solo quei 7 o 8 anni per capire come utilizzarla e poi vedi.... hahahahahaha
    Comunque sabato all'ora di pranzo si girava per Roma che era una meraviglia, e non c'era per niente casino: che tte sei perso !!! :-D

    P.s.: vabbe'... ti piace vincere facile: il ragu di polpo è 'na goduria !!! E pure io lo faccio simile...

    Ciaoooo

    RispondiElimina
  23. @Lia: ...solo oggi (sabato) inizio a stare un pochino meglio.
    Quanto ai commenti...non so che dire. Io con Mozilla Firefox non ho mai avuto problemi. Non so tu che browser utilizzi.

    @Assunta: ...eeehhhh, i campani la sanno lunga! ;)

    p.s. vacci piano con il ritocco; è vero che atttraverso la comprensione di alcune regole si possono capire meglio i nostri errori in fase di scatto, ma è anche vero che poi si rischia di rimanerne troppo legati: le foto occorre farle uscire bene da subito, possibilmente. ;)

    @JAJOOOO: Allora poi venì a fotografa' con me!!! ahahhahha Dai, ti aspetto! ;)

    RispondiElimina
  24. mi fa piacere che stai meglio .... così ci saranno nuovi ppost..
    io uso google però e da stamani che sembrerebbe che non ho problemi infatti la tua pagina mi si e aperta tranquillamente... non so che dirti.. sarà la neve che ce a giro o il vento forte che tira qui bhoooooo ^___^
    buona giornata e mi raccomando non prendere la ricaduta ^___*
    lia

    RispondiElimina
  25. "Il segreto del polpo" con un titolo del genere verrà fuori un "noir" coi fiocchi! Prepara cappello con le falde ed impermeabile ziopiero :P

    RispondiElimina
  26. @Lia: ...ancora non sono ricaduto... Domani dovrei pubblicare ;)

    @Mus: ahaahahha, sarà il mio new-look del 2012!
    :))

    (ma a Gambetto che je famo fa'?) :)))

    RispondiElimina
  27. Zio, vorrei provare a fare il ragù di polipo uno di questi giorni. Però io col pesce sono una chiavica, perchè non lo mangio (il polipo non mi dispiace però e dei crostacei e molluschi vado matta!) e quindi non so manco cucinarlo...Ho letto del metodo per cuocere il polpo surgelato...Volevo sapere...Quanto ci mette a cuocersi un polipo da 600g - 1kg?? Come si capisce quando è cotto? Grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sei una chiavica col pesce? E tu fai finta che sia carne! :D :D :D
      Scherzi a parte, per cucinare un polpo di quelle dimensioni 20-30' minuti dovrebbero esser sufficienti.
      Per capire se è cotto infilaci una forchetta dentro e "tasta" la resistenza. Quando inizia ad ammorbidirsi lo puoi togliere dal fuoco.
      Tieni presente che il polpo si puo' mangiare anche crudo, quindi alla fine deciderà il tuo gusto qual è il giusto punto di cottura ;)

      Elimina
  28. Zio,
    ieri sera mi sono "sparato" il ragù di puorpo.
    Molto, molto bene....l'unico "ma però" è stato l'abbondanza di passata che copriva un pò il sapore del polpo, in più, come in un riflesso condizionato ho aggiunto un pò di concentrato, non ci voleva.
    Il piatto comunque è piacuto molto, mio figlio Leone, ha fatto il Leone: tris con gusto.
    Grazie ancora
    Mitchell

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene! Son contento vi sia piaciuto! :))
      Sulle dosi ovviamente regolati a tuo gusto.
      Per me i 200 gr di passata eran giusti ;)

      Elimina
  29. mmmmmmmmm, questo non me scappa! Non ho mai fatto un ragù di polpo e mi attrae moltissimo.
    E però devo aspettare di stare bene... :))
    grazie per averla condivisa :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....ma quante cose devi fare? :)))
      Vai, questo è un sugo particolare, da veri intenditori! ;)

      Elimina
  30. A ziooooo! Perdona la latitanza ma è stato un periodo molto particolare, ma resto sempre e comunque una seguace, eh!
    Bellissime le ultime creazioni che mi ero persa, i cannoli di frolla e crema poi... Me li sogno anche di notte da quando li ho visti!!
    Oggi invece ho provato questo ragù, davvero super! Non mi era mai venuto in mente di usare il polipo per il ragù. Qua in piemonte col pesce siamo un po' scarsini, acciughe a parte che si infilano ovunque!
    Grazie per aver condiviso, il risultato è stato apprezzato all'unanimità!E seguiranno repliche... B-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto che buono questo ragù? Son contento che siate riusciti a replicarlo anche in Piemonte! :)))
      A presto! :))

      Elimina
    2. Buono si! Tra l'altro, mica lo conoscevo questo modo di cuocere il polipo in pochissima acqua... A proposito, con l'acquina della bestia cosa si può fare (anche se il cane un'idea l'avrebbe ;) )? Io pensavo un risotto... Altre idee?

      Elimina
    3. L'idea del risotto non è male. Magari filtrala ;)

      Elimina
  31. Ahò ziopiero, è venuto un risottino che era uno spettacolo!!! B-) non aveva molto da invidiare alla pasta col ragù della bestiola.
    Unica cosa un po' salato, ma sarebbe come pretendere di mangiare una pizza capperi e acciughe non troppo salata.. :P
    Ora invece mi metto a produrre ricotta... Oggi mi sento molto realizzata!!! Stasera muffin poi posso morir felice :)))
    Provalo sto risotto se ti capita, è una meraviglia!!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails