lunedì 20 febbraio 2012

Budino Cioccolato e Panna by Montersino

Lo sapevate che la "Montersinite" è una malattia contaggiosissima e dalla quale praticamente non si guarisce mai????

Praticamente è un processo irriversibile!!!!

D'altra parte Montersino è così contagioso...

Secondo me uno dei segreti del suo "contagio" è la sua simpatia.
Chiunque l'abbia conosciuto, in tv o di persona, ne riporta le stesse impressioni.

Inoltre tra le sue ricette di dolci, rigorosamente riportate nei libri o documentate in video, potete trovare sia ricette impegnative, sia ricette molto semplici, ma non per questo meno buone!

Questa di oggi, poi, è di una semplicità disarmante, ma anche di una bontà strepitosa.

Vi ricopio la ricetta, senza perdermi in chiacchiere.

Ingredienti per 8 porzioni (molto abbondanti, praticamente 10)
200 gr panna da montare
900 gr latte intero
100 gr tuorli
260 gr zucchero semolato
100 gr cacao amaro in polvere
200 gr cioccolato fondente 70% (Montersino indica al 55%, fate voi)
25 gr amido di mais
8 gr di gelatina

per rifinire:
400 gr di panna da montare
10 gr di cacao
Semi di vaniglia (mio suggerimento)
2 cucchiai di zucchero (mio suggerimento)

Per il budino ho fatto così, discostandomi leggermente da quanto descritto da Montersino:
ho scaldato la panna
ho unito le polveri e le ho mescolate ai tuorli
ho versato la panna piano piano mescolando per bene con una frusta, in modo da creare una cremina
ho unito il latte portato precedentemente a bollore
ho rimesso sul fuoco e aspettato che il composto raggiungesse i 90°
ho tolto dal fuoco, ho unito il cioccolato (frantumato in pezzetti più piccoli possibile) e mescolato per bene fino a far scomparire ogni traccia di eventuali grumi
ho unito la gelatina ammollata e asciugata

Il budino puo' essere versato in bicchieri o in un mega ciotolone!!!

Prima di servire, montate la panna con lo zucchero e la vaniglia. Saccaposciatela sopra e servite con una spolverata di cacao.

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

Per alcune coppette ho fatto delle sfoglie di cioccolato come decorazione.

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

Per la sfoglia di cioccolato a forma di cuoricino o di qualsiasi altra forma, fate così:

Sciogliete del cioccolato bianco, spalmatelo su dell'acetato per alimenti.
Quando inizia a solidificarsi, "pettinatelo", cioè passate una di quelle spatoline dentate, usate per le decorazioni; vi rimarrranno alternate strisce di cioccolato bianco e strisce vuote.

Quando il cioccolato bianco si sarà addensato, sciogliete e colatevi sopra il cioccolato fondente. Livellatelo.
Appena inizia a solidificarsi, con delle formine per biscotti potete dare la forma che volete, anzi che avete! Lasciate poi che si solidifichi del tutto e staccate con delicatezza le sfoglie così formate.

OK?

Ciao e alla Prossima

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:


40 commenti:

  1. Potresti "attaccarmela" un pò di Montersinite acuta per favore???? Per adesso ho dolo la congiuntivite...ma magari se la prendo anch'io riesco a combinare qualcosa... che mi sento un pò scoraggiata! ahahahah... Ci vorrebbe proprio un bel budino al cioccolato e mi tirerei un pò su ....Tu ne hai qualcuno sottomano per caso?

    RispondiElimina
  2. ok! adesso lo faccio. subito :)

    RispondiElimina
  3. Saccaposciatela????????? :)))))
    Però mi offri una coppetta più grande, vero????

    RispondiElimina
  4. La ricetta che ho fatto io venerdi, invece, è ancora più minimal, e ugualmente sublime! La vera maestria della tua ricetta di oggi sta in quelle sfoglie bicolore. Ci ho provato anche io e ho ottenuto una cosa inguardabile. Ma non demordo, ci riproverò! Bacio

    RispondiElimina
  5. Questa è la tipica ricetta che faccio quando voglio consolazione immediata da cioccolato: Massimo godimento minimo sforzo :D
    Fantastico il cuoricino,la tecnica sta tutta lì ;)

    RispondiElimina
  6. Gnam. Miau. Tuffo. Questo dolce mi fa regredire all'infanzia. Nemmeno, perché neppure nell'infanzia non credo di aver mai detto miau. Insomma, meglio restare in silenziosa adorazione? Non sia mai, piuttosto allungare una mano e prenderlo. Il croccante di rigore immagino stia nel cuoricino?

    RispondiElimina
  7. Questi budini al cioccolato e panna sono davvero una pura goduria!! Potrei mangiarne anche due :D

    RispondiElimina
  8. quel cucchiaino mi tenta proprio moltissimo... di solito non amo il budino ma se mi si presenta davanti uno goloso al cioccolato e pieno di una golosissima panna direi che non lo rifiuto... grande zio...
    baci
    lia

    RispondiElimina
  9. Buonissimo!!! E perfetto.
    Anche io sono affetta da Montersinite..e come dico io, Montersinite acuta! Ciao!

    RispondiElimina
  10. @Fujiko: La cosa bella di questo budino è che puoi fartene dosi industriali e poi congelartelo!! ;)
    (quindi ho ancora un bel bicchierozzo per te!!!)

    @Anna: Bene! Aspetto un tuo riscontro, allora! :))

    @Araba: Hai messo l’accento sulla lettera giusta? :)))
    (ho una porzione anche per te! :D :D :D)

    @Stefania: …e tu quando ti impari a temperare il cioccolato? Una volta che hai preso dimestichezza con temperaggio e tablaggio, tutto il resto è semplice! :)))

    @Fortunazero: Toh! Chi si rivede! Vero, in questa preparazione la tecnica è tutta nella sfoglia di cioccolato, diciamocelo. Ma diciamoci pure che è una cosa da fighettini, che nulla aggiunge al budino!
    :))

    @Pellegrina: Miau, Gnam! :))
    Si, il croccante di rigore sta nella sfoglia di cioccolato. Vedo che mi segui bene ;)

    @kristel: …e infatti io due ne ho mangiati! :))

    @Lia: Questo budino è sublime, credimi.
    …anche se più che un budino sarebbe meglio chiamarlo crema al cioccolato… ;)

    @Silvia: Ricambio! :))

    @VaNe: Quindi conosci questo budino? Slurp! :))

    RispondiElimina
  11. Ottima le resa dei cuoricini ottenuti con l'esperienza maturata con il temperaggio, davvero un tocco di classe che dona un risvolto in più ad uno che proprio non riesce ad appassionarsi a questa 'onda' :)
    In questo Zio, sono molto anziano, quasi preistorico...chi sa, forse avrei cambiato idea assaggiando una fetta del dolce di Montersino che hai preparato di recente...quello con le sfoglie di cioccolato...un vero capolavoro, il suo ed anche la tua realizzazione! :P ehehehehehehe
    Ah dimenticavo...tu lo puoi dire che la mia è sola invidia per non riuscirci eh! :P ahahhhhaaha

    RispondiElimina
  12. si può pure congelare?? un budino meraviglioso.. sembra più una mousse, una crema.. che roba..!

    RispondiElimina
  13. Le mini versioni sono molto fighette ma credo che io andrei sulla versione megaciotolone :))

    RispondiElimina
  14. Complimenti da chi, come te, è affetta da "Montersinite" acuta! ;-)
    E di quella libidine, vogliamo parlarne?...anzi, più che parlarne, vorrei tantissimo poter tuffare un cucchiaino in quella delizia e...non fermarmi più! :-D

    RispondiElimina
  15. Golosissimo questo budinomontersino!

    Ma la foto del giorno? =D

    RispondiElimina
  16. Ehi!!! MA tu non hai scritto che il cioccolato va temperato!!! ... Mi sa che per questo dovrò prendere lezioni private!

    RispondiElimina
  17. Bravissimo come sempre!!!!Ma mi dici cortesemente dove trovi la gelatina in polvere e i fogli di acetato ???!!! Io a Torino non so più a che Santo votarmi, ma potrei fare un salto a Roma per rifornirmi
    Ciao
    Francesca

    RispondiElimina
  18. Mi ci vorebe adesso una bella porzioncina di questo... è Lunedì, ne ho bisogno!!

    RispondiElimina
  19. @Gamby: …prima o poi col Nanni ti chiuderemo in una stanza e ti libereremo solo quando sarai capace di fare dei cioccolatini come si deve!!! :D :D :D

    @Luisa: Si, si puo’ congelare. E’ più crema che mousse…

    @elenuccia: ….e dove credi che sia andato io? :D :D :D

    @Glo83: Vero! Golosissimo!!! :)))

    @Assunta: …guarda, se inizi a mangiarlo davvero non finisci più!!! E’ incredibile!

    @Ciocapasticcina: ahahahaha, vero! Non l’ho messa! Sei attentissima! Allora ti piace l’idea? :)))

    @Stefania: Il cioccolato va sempre temperato. Il fatto stesso di scioglierlo non è un temperaggio? In ogni caso ho anche scritto tablaggio…e da lì che si inizia a prender davvero confidenza col cioccolato, a sentirlo, a riconoscerlo, a capire quando è il momento di intervenire...
    Io son dell’idea che per saper fare bene le cose semplici occorre sapere fare molto bene quelle difficili!!! Vuoi mettere quanto viene bene un normale impasto quando sai incordare a perfezione?
    ;)

    @Francesca: Scusami, ho scritto gelatina in polvere! Vado subito a correggere. Ho usato fogli di gelatina! L’acetato per alimenti lo trovi in negozi specializzati, ma a Torino non saprei dove indirizzarti. Se passi da Roma fammi un fischio! ;)

    @Zuppa: …ma perché, pure se fosse martedì ci starebbe male?
    :)))

    RispondiElimina
  20. Per 10 porzioni??? Ma siamo sicuri Zio?! Io non ho parole, sono estasiata! **__________** Troppa golosità in un'unica coppa che mi finerei volentieri da sola, giuro, anche un po' alla volta!

    RispondiElimina
  21. ohiohioi,
    pure la decorazione mi fa venire voglia di addentare lo schermo!

    RispondiElimina
  22. @Raffaella: mmmmmm, guarda che ci riusciresti benissimo! 'Sto budino/crema è troppo godurioso!!!
    :))

    @Gaia: ahahaah, immagino il tuo schermo pieno di dentate!!! :)))

    RispondiElimina
  23. ciao.... fatto il BUDINO .... molto buono, ho provato a congelarne alcune coppette (almeno ho un po' di riserva!)... mi consiglieresti alcuni biscottini semplici da abbinare in un bel piattino assortito?
    vorrei chiederti un'altra cosa... la ricetta che hai del parfait alle mandorle (CROCCANTE) è di Montersino? tempo fa avevo visto un suo video in cui lo preparava e mi ispirava, ma ora non lo trovo più... nella preparazione del croccante usava un po' di burro di cacao ,,,, quali
    sono le dosi del burro di cacao,,, io l'ho appena comprato e non so nulla.... ti ringrazio anticipatamente
    ciao antonob

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene! Sono contento ti sia piaciuto. Se vuoi abbinarci dei biscotti aspetta quelli che pubblicherò giovedì prossimo, a mio avviso si accoppiano bene, oppure giarda la mia sessione dedicata ai biscotti.

      La ricetta del parfait di mandorle non l'ho presa da Montersino, ma non posso escludere che ne faccia una vrsione simile.

      Sulle dosi del burro di cacao non mi posso pronunciare, dovrei vedere tutte le altre per capire quanto usarne e, tra le altre, secondo me se ne puo' fare a meno ;)

      Elimina
    2. ciao grazie .... aspetterò i biscottini .....
      Lui diceva di usare il burro di cacao nel croccante perchè le mandorle si amalgamavano meglio senza ammucchiarsi troppo.... ciao
      antonob

      Elimina
    3. Be', intanto potresti fare il parfait che ho pubblicato. A mio avviso è ottimo. ;)

      Elimina
  24. ciao zio piero... ho confrontato le due ricette del parfait... (la tua l'avevo già fatta tempo fa ed è molto buona).. quella di montersino non utilizza gli albumi, ma una pasta di mandorle (tipo quella di nocciole che io solitamente uso nei gelati)... proverò le due versioni .... e visto che tutto questo parlare è partito dal budino al cioccolato ... e ho una cena per 20 uomini (amici del marito) la prossima settimana mi intrigava l'idea di fare degli assaggini di dolci ... magari un gelato alla crema, il parfait, il budino al cioccolato e qualche biscottino secco ... ti pare una buona idea o è meglio una grande porzione di una sola cosa ... mi suggerisci qualcosa tu? grazie
    antonob

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea di fare tanti assaggini non è male. Inoltre, esendo preparazioni che puoi congelare, puoi suddividerti il lavoro in più giorni. :))

      Elimina
  25. Nella ricetta scrivi che hai in parte modificato quella originale di Montersino. Potrei sapere in cosa consiste la modifica e perché? Grazie

    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea.

      Le modifiche sono minime: oltre quelle segnate tra parentesi nella lista degli ingredienti (ma come ho scritto sono suggerimenti più dettati dal gusto) ne ho fatta una nel procedimento: ho scaldato la panna prima di metterla nel composto: in questa maniera il composto ne trae beneficio, amalgamandosi meglio. ;)

      Elimina
  26. Oggi l'ho fatto, mi è venuto un budino molto cremoso, che deve essere mangiato nel bicchiere perché impossibile da rovesciare. E' corretto o ho messo poca gelatina?

    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti. E' molto cremoso, come ho già detto a Lia e Luisa nei commenti.
      Per farlo venire più budino occorrerebbe mettere più gelatina, ma ritengo che così vada bene. Del resto anche nella foto che c'è sul libro sembra molto cremoso. Alla fine di "budino" ha solo il nome, non la consistenza.
      Ti è piaciuto?

      Elimina
  27. Sì, molto. Mi ha ricordato un dessert che compravo anni fa al supermercato...per fortuna in questo gli ingredienti sono tutti naturali. Qual è il libro dal quale hai preso la ricetta?

    laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..tsk tsk tsk...e no, non paragonare cose genuine fatte in casa con quelle comprate al super: c'è un abisso!!!!

      ...e c'è molta diferenza anche con i prodotti comprati in pasticceria.

      Per quanto abbia girato e provato, sono state pochissime le volte che un prodotto di pasticceria si sia avvicinato ai sapori e al gusto di uno casalingo.

      p.s. il libro è: Peccati al Cioccolato, pag 59.

      Elimina
  28. Ecco!!!! Piero, ecco!!! ecco quale cialdina intendevo....quella lì bianca e nera a righe!!!
    Come la faccio??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho letto il procedimento, ma io so de coccio :D
      poi ti mando mail e mi dici :) 'assie

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails