Corso Bologna 7-8 marzo

venerdì 21 gennaio 2011

Cucinando con Federica - Coniglio Pompelmo Mele e Miele

Vi ricordate questo post?
In quell'occasione inaugurai con Tery la serie "Cucinando con Lo Ziopiero".
Infatti conclusi il post proponendo un seguito a chi avesse voluto riprovare a cucinare con me a distanza.

E' così è stato!

Ziopierooooo, anzi Zio, anzi Piero...ma come ti devo chiamare?
Ahahahahah, ciao Pulcino, come stai?
Benone! E' sempre valida l'offerta di cucinare insieme?
Certo! Hai già delle idee?
In verità ne ho 3!!!!
(Gulp!)

E così Federica alias Pulcino è partita a raffica con una serie di proposte.
Devo essere sincero: sono stato subito altamente selettivo, scartando il primo e il dolce e concentrandomi sul secondo: Coniglio spek e mele

Senti, andrei sul Coniglio Spek e Mele...ma oserei subito una variante...miele al posto dello speck...come la vedi? Coniglio e speck è banale...
Miele al posto dello speck...sono perplessa! Miele con le mele secondo me viene troppo dolce, sarebbero da togliere anche le mele. Miele mi chiama limone, ma una ricetta simile l'ho già fatta col tacchino....Pompelmo? Come lo vedresti il pompelmo? O pompelmo e rucola?
Il pompelmo ce lo vedo bene perché ne ho 3 enormi che mi ha regalato ELI. Cmq miele col coniglio e mele è da provare, nelle giuste dosi. Letto di mele e miele con sopra coniglio e foglie di rucola "pompelmate"??
mhhhh continuo ad essere un po' perplessa sulle mele! Ho paura che tutto insieme sia un po' troppo. Butto là: coniglio rosolato nell'olio, sfumato con succo di pompelmo. A 2/3 di cottura si aggiunge il miele (acacia o agrumi), spicchi di pompelmo pelati al vivo e qualche fogliolina di rucola. Semmai, come ce la vedresti una puntina di zenzero in tutto ciò?
Mmmmhhh, sai che adoro lo zenzero...! Ok, la ricetta prende forma...

..e ha preso pure sostanza!!!
 
(Fare click sulla foto per ingrandirla)

Che ve ne pare?
A me è piaciuto da subito....però...però...però...c'era qualcosa che ancora non mi convinceva....quella mela lì, che non è stata messa....

Pulcinooooo, senti io l'ho fatto, ma sai che ti dico? Buono, si, molto particolare...ma la mela ci vuole!!!!


...e così fu!

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
..e sarà per me!
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Ricetta:
Coniglio (ovviamente)
Pompelmo rosa
Mele
Miele di arancio
Olio evo
Pepe rosso
Timo (facoltativo)
Zenzero (facoltativo)

Tagliate a pezzi il coniglio e fatelo marinare nel succo di pompelmo.
In una padella antiaderente mettete poco olio con uno spicchio d'aglio che toglierete appena inizia a soffriggere.
A fiamma alta date una prima cottura al coniglio, quindi abbassate il fuoco, versate parte del succo di pompelmo e coprite.
Ogni tanto controllate lo stato della cottura. ed eventualmente aggiungete altro succo di pompelmo (io ho preso direttamente quello della marinatura).
Ogni tanto girate i pezzi di coniglio. Quando si è giunti ai 2/3 della cottura aggiungete una bella cucchiaiata di miele d'arancio e mischiate per bene, facendo in modo che il coniglio si condisca a dovere.
Il miele tenderà a scurire leggermente il succo. Bene così! :)
Mettete poi in questo sughetto delle fettine di mele e, volendo, di pompelmo pelato a vivo.

Terminate la cottura e impiattate spargendo dei chicchi di pepe rosso e, volendo, grattugiandoci sopra dello zenzero fresco,  ma eviterei: il piccante del pepe rosso è già sufficiente ;-)


Devo dire che anche questa volta è stato molto stimolante e divertente cucinare a distanza con una blogger.
Con Federica c'è stato un aperto dialogo e sano confronto di idee sui sapori, sul metodo e anche sulle varianti e alla fine mi sembra ci siamo trovati d'accordo pure sul risultato finale.
Andatevi a leggere anche le sue impressioni :))

Adesso aspetto altre proposte...chi si va avanti?

Grazie a alla Prossima

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

30 commenti:

  1. Ciao Zio!
    Sono contanta di aver detto “SI” al mio tira e molla e di aver raccolto il tuo invito. E’ stato divertente cucinare virtualmente con te, stimolante...anche ricco di suspance :))) Spero ti sia divertito anche tu :)
    Alla prossima, buon we :))

    RispondiElimina
  2. Me ne pare mooolto bene direi!
    Devo ancora vedere la ricetta di Fede ma questa mi sembra riuscita molto bene, un insieme di gusti gradevolissimo e interessanti!
    Un ottimo modo per cucinare il coniglio, bravi ragazzi!
    Ciao e buon we

    RispondiElimina
  3. Eccomi anche da te!
    Come ho detto a fede....prima di chiederti di cucinare con te, dovrei accellelare i corsi di cucina..e soprattutto mai un salato; trooooooooooopo scarsa!
    Per i dolci...quasi quasi...:D
    Chissà :P
    Cmq, dalle foto questo coniglio invoglia proprio...:O
    L'acquolina...
    si può fare una scarpetta( un po' da cafonaccia con questa richiesta, lo so..) ma stuzzica così tanto!
    Bravo lo Zio e la Fede ^_^

    RispondiElimina
  4. @Federica: Grazie a te, Pulcino!
    E' stato stimolante e poi divertente!
    :)))

    @Meggy: :)))

    @Cranberry: ..guarda che sui dolci son terribile!!! Non ti darei tregua!!! ahahahaahahh

    La scarpetta da cafonaccia? Guarda che se non pulisci tutto il piatto mi offendo!!!
    Ricordati: è dalla scarpetta che si capisce se un piatto è stato veramente gradito.

    /gli antichi romani usavano un altro metodo, ma mi accontento di vedere il piatto pulito :))))

    RispondiElimina
  5. Ebbravo il nostro Zietto che ha conquistato il cuore di tutte le donzelle food-blogger ;) Sarei stata parecchio titubante anche io su mela-miele ma se me lo confermate voi due "mostri" della cucina allora mi fido :)

    RispondiElimina
  6. anvedi che ricettina!! niente proposte da parte mia, assumo la ricetta così com'è e faccio i complimenti a entrambi! baciotti

    RispondiElimina
  7. Buongiorno, scopro questo blog interessante. Ti seguirò.
    ciao

    Enrico

    RispondiElimina
  8. @Elenuccia: Vai tranquilla! ;-)

    @Cristina: Grazie. Al limite dacci un suggerimento per una decorazione... ;-)

    @Enrico: Grazie. Anche io questa mattina ho sbirciato (purtroppo solo di fretta) il tuo blog...immagino la fonte che ci ha portato a conoscerci sia la stessa ;-)

    RispondiElimina
  9. Bella, bella, bella... poi con quei pompelmi :)))
    A zio, ma che te sei svegliato più tardi oggi???

    RispondiElimina
  10. Bravi, che belle queste collaborazioni!!! Bravo Zio e brava Pulcino! ottimo secondo! Adoro il coniglio!!!!

    PS - ma alla fine come ti sei fatto chiamare?? Zio?? Piero?? ;-)

    RispondiElimina
  11. @Eli: ahahaahah, ma quale più tardi che stamattina t'ho buttato io giù dal letto che erano le 9 passate!!! :D :D :D
    Domani sarà ancora peggio, che ti aspetta un bel tour de force!!! ;-)

    P.S. L'orario di pubblicazione l'ho fatto scegliere alla mia co-cuoca!
    ;-)

    RispondiElimina
  12. @Kiara : Falla questa ricetta, e poi ci dirai.
    Alla fine? Ziopiero!!!!
    :))))

    RispondiElimina
  13. Ricetta ottima, ho assaggiato un piatto simile in un ristorante anni fa e le mele, sì, ci stanno veramente bene! Bellissima l'idea di un piatto a quattro mani, è una grande opportunità per confrontarsi e crescere, unendo le proprie conoscenze e sperimentazioni... doppio chapeu! :)
    Ciao Zio :)

    RispondiElimina
  14. ehehhe,
    dopo aver visto la foto in anteprima, ero prorpio curiosa di capire che e CHI c'era dietro!
    bravissimi!

    RispondiElimina
  15. mmmm che sfizioso questo coniglio!!! davvero interessante l'accostamento con il miele e le mele che io ci vedo benissimo (adoro i sapori agrodolci!) e poi i pompelmi e lo zenzero ha dare quel tocco ricercato!!!! complimenti a entrambi! :)

    RispondiElimina
  16. @YN: ...e c'era anche il miele? E il pompelmo? E il pepe rosso? ...mmmmmm, non ci credo....
    ;-)

    @Gaia: ...e quando noi due?
    :))

    @Queen: Lo proverai?
    :))

    RispondiElimina
  17. Che accostamenti particolari!
    Bisognerà sacrificarsi e.....provarlo!
    Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  18. se me lo cucini lo mangio..perchè io il coniglio nn lo compro..però se mamma già ne ha immolato uno lo userò cosi..almeno gli rendo giustizia! Io devo ancora imparare moltoooooooooo..poi posso fare una ricetta a 4 mani!!

    RispondiElimina
  19. Non vado matta per il coniglio (anche se devo ammettere che qui a Parigi ne ho mangiato uno che mi ha forse fatto cambiare idea) ma questo vostro coniglio ha un aspetto davvero appetitoso, soprattutto per l'abbinamento pompelmo-mele-miele e pepe rosso, perché come penso tu abbia capito a me questi abbinamenti sono sempre piaciuti :-)

    RispondiElimina
  20. @pasqualina: ...i sacrifici vengon sempre premiati!!!! :))

    @Cleare: Te lo cucino, va! Anzi, lo facciamo insieme! ;-)

    @Mus: E' una delle carni più saporite e sane che ci siano. Fìdati ;-)

    RispondiElimina
  21. Amo cucinare coniglio .. questa ricetta è grande, sembra gustosa. Il tuo nome è come il mio nonno! PIERO! ... Chance, vi invito a visitare la mia cucina,saluti dalla Spagna
    MARIMI

    RispondiElimina
  22. Io faccio sempre il pollo all'arancia e ci metto un cucchiaino di miele per caramellare un po', quindi questa ricetat mi ispira molto...Amo tutti i contrasti di sapore e mescoalre il docle con il salato..La butto là...che dite qualche pezzetto si scorza di pompelmo non potrebbe starci bene...per spegnere un pochino il dolce ed equilibrare?

    RispondiElimina
  23. raffinato e ottimo piatto!
    a me il coniglio piace tanto per la delicatezza delle carni
    buon we!

    RispondiElimina
  24. @Garlutti: Grazie per la visita. Ricambierò!

    @Martina: Che bello quando vengono fatte delle proposte: segno che le ricette sono state lette con attenzione e spirito critico.

    Qualche scorzetta di pompelmo grattugiata non stona di certo anche se, a mio avviso, l'aspro del pompelmo è ben rappresentato già dal suo succo, il piccante è presente col pepe rosso (e lo zenzero per chi vuole strafare) e quindi il dolce dato dal miele è ben contrastato ed equilibrato.

    Ma anche qui si tratta di alchimia. Mettere la giusta quantità dei vari tipi di sapori spesso è un arte, non una scienza, per cui le dosi che oggi vanno bene non è detto che vadano bene domani.
    Ma ogni buon cuoco, si sa, assaggia sempre ed aggiusta. :))

    SLURP!

    @Gio: Ohhh, finalmente qualcuno a cui piace il coniglio!!! :)))

    RispondiElimina
  25. ciao! piacere di conoscerti, bellissimo blog, complimenti! sono una neofita dei foodbloggers e...prenderò spunti! ciaooo!!

    RispondiElimina
  26. Ciao Zio! Stavo x perdermi questo post!!
    Meno male che sono arrivata in tempo :)
    Bellissima proposta, mi sembra un dialogo davvero costruttivo questo qui e una ricetta molto molto particolare!
    Complimentissimi ad entrambi!

    PS. Sono contenta di aver fatto anche io questa esperienza insieme! :))

    RispondiElimina
  27. bello tutto, sia la ricetta, che l'idea (ideona) che le sta dietro. Very good. Per non parlare della passione viscerale che, da buona genovese, tengo per il coniglio. Una proposta in più, non può che giustificare un'ulteriore scorpacciata di questa carne che so che crea turbative in molti (abbiamo appena fatto un emmetichallenge, sul coniglio), ma a me no :-)
    buona domenica
    ale

    RispondiElimina
  28. @Polly: Benvenuta, allora! :))

    @Tery: Tu hai fatto da "apripista"!!!
    :))

    @raravis: ...a quando un tet-a-tet noi due?
    :))

    RispondiElimina
  29. Devo sempre aver beccato conigli sbagliati o denutriti, perché davvero, se non avessi mangiato un piu' che ottimo coniglio qui (e non solo ottimo nel sapore ma anche bello polposo) avrei continuato a pensare che la carne di coniglio davvero non ha senso.
    Ammetto di sentirmi sempre dispiaciuta quando ne mangio uno, perché il coniglio (da vivo) mi piace tantissimo.
    Ebbene si', ogni tanto ho un cuore anche io :P

    RispondiElimina
  30. @Mus: ...ehi, ma questo è uno scoop!!!!
    Grazie di averlo rivelato sul mio blog!!!
    :D :D :D !!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails