AVVISO
Amici lettori, mi prendo un lungo periodo di riposo.

Nelle prossime settimane continuerò, come da mia abitudine, a rispondere a tutti i vostri commenti, anche se non sempre sarò tempestivo. Abbiate pazienza. ;)

Ci rivediamo a settembre con i resoconti di viaggi e... tante nuove ricette dello Ziopiero!

Ciao e... BUONE VACANZE A TUTTI!!!

lunedì 19 dicembre 2011

Scatti 15 - Le Fontane di Roma 1


Amici, vi devo ringraziare!

Si, perché mi avete dato lo stimolo giusto per riscoprire la mia città e fotografarla, di giorno (Roma 1 - Roma 2) come di notte.

A mio avviso la bellezza di questa città va vissuta la domenica mattina presto, quando ancora dorme.

Gli unici rumori sono quelli dei tacchetti di qualche lavoratrice frettolosa e dell'acqua delle sue innumerevoli fontane.

E' una cosa pazzesca!! Roma è piena di fontane, in ogni angolo.

Un comune mortale non riesce a immaginare quante siano....un'infinità!!!! DAVVERO!!!!

Così ho deciso di scriverci un post (e magari pure 2), percorrendo insieme a voi quelle che per me sono sempre state le strade di tutti i giorni, ma che ora, reflex al collo, vorrei provare a vedere con un occhio diverso.


OK? :))

Inizierei da questa, indubbiamente la più famosa.

Fontana di Trevi
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
E' una fontana monumentale, enorme, il cui scroscio si inizia a sentire già da molto lontano ed è costantemente contornata da turisti che lanciano il soldino con la speranza di tornare prima o poi nella città eterna. Fotografarla cercando di evitarli è praticamente impossibile. Mica potevo fare come
Fellini che nel 1960 la monopolizzò, diffondendola poi al grande pubblico mondiale in una memorabile scena.

Se volete potete vederla anche in versione notturna, vi ricordate che ve l'avevo già fotografata?

Ah, ricordatevi: il soldino va lanciato sempre dando le spalle alla fontana! ;)


Da Fontana di Trevi si raggiunge facilmente un'altra icona tra le fontane romane:

La Barcaccia
(Fare click sulla foto per ingrandirla)

Progettata da Pietro Bernini, padre di Gian Lorenzo, su commissione di Urbano VIII, la Barcaccia si trova ai piedi della Scalinata di Trinità de'  Monti. Pare che la sua forma sia stata ispirata da una vecchia barca arenata nel Tevere dopo la piena del 1958.


Sempre rimanendo in zona, ci si puo' dirigere verso Piazza del Popolo, praticamente arredata dal grande Giuseppe Valadier, e ammirare altre due fontane, disposte una di fronte all'altra:

Fontana del Nettuno
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Posta nell'emiciclo sinistro della Piazza, scolpita dal Ceccherini, la fontana raffigura il Nettuno con il tridente sopra due delfini guidati da due tritoni.

Di fronte, nell'emiciclo destro e sotto il Pincio, troviamo la

Fontana della Dea Roma
(Fare click sulla foto per ingrandirla)

Disegnata dal Valadier nel 1823 e scolpita sempre dal Ceccherini.
La Dea viene rappresentata armata di lancia e con l'elmo. Ai lati le statue giacenti del Tevere e dell'Aniene (i due fiumi di Roma) e della lupa che allatta di due gemelli Romolo e Remo.

Della Fontana della Dea ho fatto anche questo secondo scatto, un po' insolito:

Fontana della Dea Roma
(Fare click sulla foto per ingrandirla)

Da Piazza del Popolo si possono prendere diverse strade rimanendo sempre nella stessa zona, come via del Babuino, via del Corso, Via Margutta, via di Ripetta. Tutte vie meravigliose che fotograferò prima o poi. Ma torniamo alle nostre fontane...arriviamo al Pantheon (Piazza della Rotonda), dove troviamo la

Fontana del Pantheon
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Progettata nel 1575 da Giacomo della Porta su incarico di Gregorio XIII, la fontana fu poi realizzata da Leonardo Sormani. Successivamente (1711) su ordine di Clemente XI fu posto l'obelisco di Ramsese II, alto 6 metri e ornato alla base da 4 delfini eseguiti dallo scultore Vincenzo Felici.

Dal Pantheon, percorrendo prima via Giustiniani e poi via del Salvatore, si arriva ad un altra grande piazza... Piazza Navona.

Qui ci sono ben tre grandi fontane, ma la più conosciuta indubbiamente è la

Fontana dei Quattro Fiumi
(Fare click sulla foto per ingrandirla)

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Inaugurata il 12 giugno 1651 su progetto del Bernini, la fontana rappresenta i 4 continenti attraverso i loro fiumi principali: il Gange (l'Asia), il Nilo (l'Africa), il Danubio (l'Europa) e il Rio della Plata (l'America).
Una curiosità: la statua rappresentante il Nilo ha il capo velato, in quanto all'epoca non se ne conoscevano le sorgenti....


Allontanandosi poi dal centro e dirigendosi verso la parte nord della città non si puo' mancare di visitare il Quartiere Coppede', piccolo gioiello dell'architettura romana di fine '800.

Avevo promesso a Babette che avrei fatto qualche scatto per lei..e come non immortalare Piazza Mincio con la sua suggestiva:

Fontana delle Rane
(Fare click sulla foto per ingrandirla)

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
La fontana (Gino Coppede', 1924) è costituita da quattro coppie di figure che sorreggono ciascuna una conchiglia che ospita una rana che versa acqua nella conchiglia stessa. Al centro, tra le quattro conchiglie, si innalza una conca pure circolare, sul bordo della quale trovano ordinatamente posto altre otto rane in atto si spiccare un salto verso lo zampillo centrale.

Se capitate da queste parti, non potete mancare di farci un salto!

Per oggi mi fermo qui.

Sappiate che ci sono tante altre fontane, ma intanto avevo voglia di farvi vedere queste che, a mio avviso, sono tra le più rappresentative.

Ah, in ultimo, non poteva mancare la fontana per eccellenza, quella che a Roma si chiama "Er Nasone".

Distribuite in ogni angolo della parte storica, queste fontanelle dissetano i cittadini e sono letteralmente prese d'assalto dai turisti in ogni stagione (anche perché le bottigliette d'acqua te le fanno pagar care!!!)

La prima l'ho voluta fare in Bianco e Nero, con un'inquadratura che vuole rappresentare la vista di chi le si avvicina nell'atto di bere:

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

La seconda rappresenta....come dire...la voglia di resistere a tutti i costi!!!

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

Non preoccupatevi, il Tuor delle Fontane di Roma non è finito!
(o, forse, dovreste preoccuparvi? :D: D: D:)

Ciao e alla Prossima

Lo Ziopiero



16 commenti:

  1. La Barcaccia...con la polizia dietro che ti teneva d'occhio...vista l'ora potevi anche essere un "attentatore" del patrimonio pubblico :P
    Scherzi a parte, attento che le guide non ti soffino le foto per aggiungerle ai loro opuscoli...sai che ridere se esce un Calendario delle fontane di Roma con le foto dello ZioPiero :P ahahahahah

    RispondiElimina
  2. Bella l'immagine, anzi il suono del silenzio e dei tacchi delle passanti affaccendate, in una città come Roma in cui il rumore è perenne. Grazie per aver fotografato i nasoni, legati indissolubilmente alla mia memoria di bambina assetata! perché ci vuole un'arte per bere dai nasoni, bisogna saper tappare il tubo e far zampillare l'acqua dal foro sull'incurvatura superiore... e i ditini di un bimbo non è detto che se la cavino al primo colpo. Il tuo nipotino come se la cava? Mi piacciono molto la seconda della dea e lo spazio che dà il grandangolo al Pantheon e ai Fiumi.

    RispondiElimina
  3. zio ti dovresti far pagare per fare dei tour! io con Franz l'ho fatto una volta un mini tour delle fontane.ora voglio voglio fare quello delle edicole! belle le tue foto come sempre!

    RispondiElimina
  4. :D..abbiamo gli stessi orari! molot bello vedere tutte le fontane insieme! grazie!

    RispondiElimina
  5. Roma la citta delle mie origini , la città che fin da piccola amavo talmente da piangere quando venivo via dai parenti , la città che è e sarà sempre parte della mia vita , la città che ha ricambiato il mio amore donandomi l'amore della mia vita ... il mio compagno ... romano ovviamente !

    RispondiElimina
  6. Bel regalo per chi pur non avendole al momento lontane non se le può gustare dal vero ;-)
    E bravo che ci hai messo pure er nasone!!!!

    RispondiElimina
  7. @Gamby: Magari lo facessero: ho pronti avvocati e riga macchine!!! Tu, comunque, stai all’erta, eh? ;)

    @Pellegrina: I nasoni non potevano mancare….da bimbo tappavo con due dita…ma poi ho scoperto che dovevo metterci tutto il palmo ;)
    Grazie per i commenti, sempre molto graditi :)))

    @Cleare: Fai anche il maxi tour, ne vale la pena. Fotografa e poi documentati con calma. E poi ritornaci. Una volta non basta (e neanche due!)
    ;)

    @caris: …chissà…magari un giorno fotograferemo insieme! ;)

    @themaa81: …che belle le tue parole. Grazie di averle lasciate sul bio blog! :))

    @araba: er nasone nun poteva manca’! :D :D :D

    RispondiElimina
  8. Foto cartolina. Ed è un complimento! Bellissime! Con il grandangolo vengono esaltate ancora di più. mannaggia, quanto invidio questa passeggiate mattutine...

    RispondiElimina
  9. @Stefania: ...quasi quasi le stampo e vado in giro per tabaccherie... :)))

    RispondiElimina
  10. Grazie, e grazie anche per la risposta sull'align. Non posso scriverti, il tuo link vuole a tutti i costi farmi installare outlook prima di visualizzare l'indirizzo e io outlook non lo voglio nel mio pc :-(

    RispondiElimina
  11. Piero sono delle bellissime foto, il soggetto è fantastico ma il tuo occhio d'artista le ha valorizzate ancora di più! Ti invidio lo sai??? Bravissimo!! Un bacione grande e tantissimi auguri

    RispondiElimina
  12. @Pellegrina: Per scrivermi: copia il mio indirizzo e-mail e incollalo nel tuo sistema di posta elettronica.
    ;)

    @Pellegrine: Occhio da artista? Troppo gentiel, cara. ;)
    Grazie per gli auguri, che ricambio con affeto e simpatia.
    Bacioni! :))

    RispondiElimina
  13. Ma quanto è bella questa città!!!! bellissime foto ZioPiero ma questo già lo sai, la magia delle foto è che parla anche di chi le fa, del suo modo di vedere le cose, della sua sensibilità, del suo saper guardare il bello

    RispondiElimina
  14. @titty: ....grazie, titty. Anche da un semplice commento esce fuori la persona sensibile che sei... :) :) :)

    RispondiElimina
  15. GUESTE FONTANE SONO ARTE CHE RIMANE PER LA STORIA,CONO STANCO VEDERE FONTANE CON UN PEZZO DI FERO"MODERNE" CHE VOGLIONO TRASMETTERE EMOZIONE ARTISTICA,GRAZIE PER BELLISSIME IMMAGINE UN CARO SALUTO DA DUSAN www.dusanjovanovic.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Dusan. I complimenti di un artista del tuo calibro valgno il doppio. Grazie davvero. Piero

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails