giovedì 11 ottobre 2012

Tiramisù al Limoncello - Ricetta dello Ziopiero

Ve lo avevo detto, no?

Preparatevi grandi quantità di tuorli e meringa pastorizzati.

Li avete preparati?
Siii???

Bravissimi!

Adesso confessate: è vero che con queste preparazioni già pronte nel congelatore, tutti i dolci o i gelati diventano una passeggiata, anche quelli più complicati?

E poi, appena vi scappa la voglia, potete subito passare all'esecuzione, senza dovervi preoccupare troppo del tempo a disposizione. Il grosso del lavoro è già fatto!

E così, l'altro pomeriggio, siccome avevo voglia di provare qualcosa di diverso e non avevo voglia di uscire a far la spesa, ho attinto alle mie risorse.

Generalmente tra frigo e dispensa ho sempre tutto l'occorrente (o quasi) per darci sotto di pasticceria.

Questa volta avevo anche mezza confezione di mascarpone, avanzata dopo aver rifatto l'Operà-con-l'accento-sulla-A . (a proposito, è venuta pure più buona!!!)



E allora?
Che ci faccio con questo mascaropone?

Lo metto nella pasta? 
Neeeeeaaaaahhhhhh

Ci faccio i panini?  
Buuuuhhhhhhhh

Ok, ho capito! Mi invento una specie di tiramisù!!!!
Uuuuhhhaaaauuuu!!!!!

E così, partendo dal principio che non volevo assolutamente copiare ricette già fatte, ho deciso di fare di testa mia, avendo bene in mente al risultato finale a cui volevo arrivare !!! Questo:
(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Vi piace?

Ma come fare? E, soprattutto, che mi invento per la crema?

Allora, come fare è abbastanza semplice. Se avete visto la costruzione dell'Operà-con-l'accento-sulla-A  già lo avete capito.

Riguardo la crema ho fatto tutto a sensazione, trascrivendomi però via via le dosi che utilizzavo.

Crema di Tiramisù al Limoncello dello Ziopiero®

200 g Tuorli Pastorizzati
200 g Mascarpone
240 g Panna Montata
150 g Meringa Italiana
60   g Limoncello
40   g Succo di Limone
8    g Colla di Pesce

Come fatto in altre occasioni (Montersino docet), scaldate 50 g di tuorli pastorizzati e scioglietevi dentro la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua e poi strizzzata.
Quindi unite la restante parte di tuorli e il mascarpone e montate energicamente.
Incorporate poi i liquidi, poi la Meringa Italiana un po' più delicatamente e infine la panna, con la solita tecnica del mescolamento dall'alto in basso per non farla smonare (se non sapete come fare guardatevi questo filmato fatto per voi). Fatto.


In pratica, se avete tutto pronto l'occorrente nella lista, vi bastano 10 minuti!!!

Sicuramente, se mi seguite, sapete che dovete SEMPRE tener pronto nel congelatore un Pan di Spagna.

Per completare il dolce altro non dovete fare che la:
Bagna al Limoncello
80 g Acqua
80 g Zucchero
120 g Limoncello

Portate a bollore acqua e zucchero fino a quando lo zucchero si è completamente sciolto.
Fate freddare e versateci il limoncello (se non fate freddare rischiate che evapori  la componente alcolica)

A questo punto dovete solo montare la torta.

Potete farlo nel classico contenitore da tiramisù o, se volete tentare una presentazione più ad effetto, procuratevi uno stampo quadrato, poggiatelo su una teglia di alluminio, e iniziate mettendo prima il Pan di Spagna tagliato a fette sottili, innaffiatelo con metà della bagna al limoncello, poi fate lo strato di crema al tiramisù di limoncello, altro strato di Pan di Spagna, altra bagna, altra crema.
A questo punto il dolce è praticamente fatto. Lo potete congelare tranquillamente.
Se avete optato per lo stampo, ricordatevi di tirarlo fuori almeno 12 ore prima e di metterlo in frigo, dal quale va "uscito" un'ora prima di esere consumato.

Se volete potete metterci sopra della gelatina neutra liquida. In questo caso va versata sul dolce congelato e ben livellato in superficie. Meglio se lo avete messo nello stampo.


Comeeee? Non sapete come fare la gelatina neutra?!?!?!?

Vabbe'! Vi dico come la faccio io ;)

Gelatina Neutra:
100 g di acqua
30 g di zucchero
3 g di colla di pesce
eventuali aromi o frutta frullata e filtrata


Fate bollire l'acqua fino a quando lo zucchero non si è completamente sciolto.
Metteteci poi la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua e poi strizzzata.
Versatela sulla torta solo quando il liquido si è freddato, ma non addensato.

Potete prepararne anche grandi quantità. Si conserva in frigo dentro un barattolo ben chiuso. Ovviamente vi si addenserà, ma è sufficiente scaldarla leggermete per farla tornare liquida.

A, mi sono avanzate due prozioni. Chi le vuole? :)))
(Fai click sulla foto per ingrandirla)



(Fai click sulla foto per ingrandirla)



Ciao e alla Prossima.

Lo Ziopiero

p.s. regalo confezione di Ottimini Divella, quasi nuova. (manca solo un biscottino) :D :D :D

Guardate anche le altre realizzazioni:

40 commenti:

  1. buongiorno ietto..
    ho letto bene perchè congelare..?!!!
    mi ricordo che una volta mi hai quasi mangiata quanto ti dissi che avevo messo il mio-tuo tiramisà alle fragole nel congelatore...cosa cambia tra quello e questo...??!
    la presentazione e molto carina a porzione cosi..
    me lo segno..???
    buona giornata caro...
    lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende cosa congeli. Le fragole tenderei a non congelarle in quanto dopo rilasciano troppa acqua.
      Segna segna ;)

      Elimina
  2. hai sempre le basi già pronte nel congelatore??? e perchè?
    il tempo di farle scongelare non è superiore al tempo che ci vorrebbe per farsele? sopratutto se poi il dolce, nella maggior parte dei casi, è destinato a rientrare in freezer ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un fatto psicologico. Avere parte delle cose pronte mi fa sembrare l'impresa una passeggiata. E poi mi fa sentire tanto Montersino, che ha le cose pronte tutte davanti! :D :D :D

      Elimina
    2. Ahahahah, lo sapevo che mi avresti risposto così!!!
      Effettivamente fa molto profeSCional!

      Elimina
    3. ...ormai mi conosci bene, eh? ;)
      :D :D :D

      Elimina
  3. Che spettacolo!!!
    Non ho resistito a farti visita a quest'ora,nonostante le mille cose da fare che ho, ma aspettavo questo regalo!
    La meringa ce l'ho, i tuorli sono da preparare, il pds pure.
    Per il pds uso la ricetta di Montersino o quella tua? (Le dosi sono diverse).
    Tu quale hai usato? Mi piace molto la 'grana' che si vede in foto,sembra molto leggero e delicato...
    Felice giornata,zio Piero,
    torno da te questa sera per le dritte!

    RispondiElimina
  4. io, nina, sono una fan del tiramisu' tradizionale, andrea mi convincerebbe a provare anche questo ^_^. bravo!

    RispondiElimina
  5. Visto che nessuno ne ha approfittato,intanto una fetta me la prenoto io ;-)
    Bella come sempre Zietto!
    Domandina:quanto si mantiene,più o meno,la gelatina in frigorifero?
    Ciao e baci
    Rita

    RispondiElimina
  6. Sono arrivato al "conto", te possino la prossima volta le vacanze meglio ad Ostia...perchè non penso...no...anzi...forse mi sbaglio di grosso...forse anche io li sarei capace di notare un milione di cose per farci una decina di post...mi immagino tu con il tuo teleobiettivo cosa potresti tirarci fuori! :P ahahahahaha
    Ma torniamo a noi invece. Adesso si che si ragiona. Fare propria la tecnica per poi procedere sulla propria strada secondo gusti ed umori. Sai che apprezzo molto la personalità e questo tiramisù ne ha molta, incontrando tra l'altro di gran lunga il mio gusto personale.
    Questo si che farei carte false per averlo e non scherzo.
    Bravo davvero, soprattutto perchè dietro il termine generico tiramisù, oggi adottatto anche per le zuppe di fagioli con il pane raffermo bagnato, qui si nasconde un bel compendio di tecnica e gusto.

    RispondiElimina
  7. zio.... ti odio :-) No scherzo, è che ho guardato lo stomaco e mi è venuta una fitta allo stomaco! E' troppo troppo troppo invitante!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Chiamarlo tiramisù non gli rende giustizia, davvero ;-)

    RispondiElimina
  9. @Rosalba: Ma che brava che hai pronta la meringa!!!
    Quanto al PdS usa le mie dosi, che domande!!! ;)

    @controtutti: E se ti convincessi io a fare questo? …effettivamente, come ha commentato dopo l’Araba, questo dolce va oltre il tiramisù classico. ;)

    @Rita: una quindicina di giorni. Poi potrebbe iniziare a fare della muffa.

    @Gamby: Ostia?? Te pregooooo :D :D :D
    p.s. mentre facevo questo tiramisù ti pensavo ed ero certo che avrebbe trovato il tuo gusto personale (e uno dei motivi sai pure qual è!)

    @Tery: Ti adorooooo :)))))

    @Araba: …dai, la prossima volta che vieni a cena ti farò questo, non quello classico! ;)

    RispondiElimina
  10. Bellissima ricetta! Ho dato una sbirciatina alle tue ricette e sono davvero interessanti. Molto ben fatto anche il tuo blog. Mi sono inserita tra i tuoi lettori e quindi d'ora in poi passerò spesso a leggerti e commentare i tuoi post.
    Se ti va, passa anche tu nel mio blog di cucina.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, EVE. Appena posso faccio un salto da te! ;)

      Elimina
  11. Ciao Piero, il dolce è delizioso ma forse hai esagerato con la gelatina, in genere se ne mette solo uno strato sottilissimo per lucidare il dolce, comunque per il resto complimenti, mi piace molto la crema al limoncello!!!
    Un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te, Alessia. Ho esagerato con la gelatina, ma una volta messa era troppo tardi! :))

      Elimina
  12. secondo me in quando mi hai insegnato tu non va congelato....poi bhooo :))
    baci caro..
    lia

    RispondiElimina
  13. Quanto mi piacerebbe far materializzare quella seconda foto sulla mia scrivania!!!
    Sta là che dice:'Prendimi!Prendimi!'. Pure il profumo di limoncello arriva!
    'Domenica, te magno, domenica!'
    Oggi in preparazione il TUO pandispagna...

    P.S. Gambetto e Araba hanno ragione!
    E' improprio e banale chiamarlo tiramisù.
    Non gli rendi giustizia!

    Buon fine settimana,zio
    e,
    grazie per aver reso dolce il mio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente l'ho chiamato tiramisù perché l'idea iniziale era un tiramisù...poi, sai com'è... :)))

      p.s. Aspetto il tuo responso eeee.... Vedrai che con il MIO PdS la vita ti sorriderà! :))))

      Elimina
  14. Ciao ZioPiero! questo tiramisù è da sballo..credo proprio che lo proverò presto, adoro i dolci al limone! Grazie della tua ricetta! Ma la gelatina neutra va bene anche per lucidare una bavarese? Grazie!

    RispondiElimina
  15. caro zio Piero, di fronte a questa bontà mi viene solo un'esclamazione: oh, my goodness!:-) deve essere un delirio....

    RispondiElimina
  16. @Antonella: Anche da te aspetto responso! ;)
    p.s. si, con la gelatina puoi lucidare la bavarese, ma mettine uno strato sottilissimo, non come ho fatto io! ;)

    @Maria Luisa: ...e fallo pure tu, no? :)))

    RispondiElimina
  17. che opera d'arte, ma quanto tempo si conservano gli albumi in freezer?

    RispondiElimina
  18. ciao,
    come sempre passare a trovarti è un piacere, quest'estate ci sei un po' mancato con i tuoi gelati e dolci invitantissimi..............
    mi interessa l'uso della colla di pesce nel tiramisu ....
    qualche volta, specie se devo preparare dosi doppie o ... triple del tiramisu classico (Tuo dalla ricetta di montersino) quando amalgamo la panna alla crema di tuorli mi si "ammoscia un po' ... non sempre ma qualche volta si... e allora vorrei provare anche in quella ricetta una dose minima di colla di pesce, ma ho dei dubbi sulla quantità ........ tu ne hai messo 8 gr per circa 800 gr di creme ..
    sai dirmi come fai a regolarti?
    ciao ti ringrazio
    antonob

    RispondiElimina
  19. E' sempre un piacere passare a trovarti....... trovo sempre novità super interessanti.
    Adesso ci mancavo da un pò per problemi familiari che mi assillano da diversi mesi, ho deciso che ogni tanto devo staccare un pò la spina, prima che crolli totalmente, passare da te è una panacea!
    Questa tua versione del tiramisù al limoncello mi "intriga" moltissimo!
    Complimenti vivissimi!!

    RispondiElimina
  20. @Dana Ruby: Grazie. Gli albumi in freezer li puoi conservare tranquillamente un paio di mesi. Secondo me anche 4 mesi non altera nulla, ma poi...ha senso tenerli così tanto tempo? Un dolcetto al volo ci scappa sempre!

    @Antonob: Be', effettivamente ho pubblicato meno gelati (ma in archivio tu sai che ne trovi tanti), però a dolci non è andata male, dai! ;)
    Le creme del tiramisù possono "smosciarsi" per diversi motivi: tuorli caldi (se li hai pastorizzati subito prima), panna troppo liquida o suo incorporamento sbagliato, altro...
    Quanto alle dosi della colla di pesce, ovviamente la risposta è: dipende! inizia a provare con 1 g ogni 100 g di crema e poi regolati tu come meglio ti aggrada. In ogni caso la crema del tiramisù classico un pochettino pochettino deve ammosciarsi, è una sua caratteristica.
    :))

    @Susy: Mi spiace sempre quando leggo che qualcuno ha dei problemi. Spero siano risolvibili. Passa più speso, dai: la panacea fa sempre effetto! :))
    Grazie per le belle parole. :))

    RispondiElimina
  21. ciao e grazie per la risposta, seguirò la dose che mi consigli.
    Il lieve ammosciamento c'è quando preparo dosi massicce (ormai tutti vogliono il TIRAMISU', l'ultima volta eravamo in 40 ... ed era anche poco) quindi penso che la causa sia dovuta più all'incorpamento che ad altre cause....
    ciao
    antonob

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be, si. Probabile la causa sia quella. Con un po' di pratica vedrai che riuscirai a gestire anche 80 dosi!!! :))))

      Elimina
  22. sei un mito! Non c'è niente da fare: sei un mito!

    RispondiElimina
  23. a parte che, tanto per cambiare, è sempre bellissimo, e posso solo immaginare quanto sia buono.

    ma mi domando: tutte queste cose tu hai sempre pronte nel congelatore, ci sarà un giorno che ci hai perso un sacco di tempo a prepararle, o si sono auto-prodotte? :-P
    domanda n, 2: ma che congelatore hai?!?!!?

    buonanotte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', è un fatto psicologico. Tutte queste cose le preparo un po' per volta (p. es. poca fa ho fatto un pds) e così me le trovo pronte. Un conto è fare solo un pds un giorno, una pastorizzazione un altro, 3 chili di pasta frolla un altro ancora, ecc, un conto è fare tutto insieme quando devi fare un dolce. Me pija er panico!!! :D :D :D

      Risposta nr. 2: Ne ho 2 (e spesso non mi bastano!!!!)

      Elimina
  24. Ai lettori di zio Piero:
    se non avete problemi con il limoncello e, come me, amate l'aroma del limone,
    non indugiate su questo dolce,
    PRE-PA-RA-TE-LO!!!

    A zio Piero:
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un TESTIMONIAL d'eccezione!!!
      Ma perché non mi mandi anche qualche fotina delle tue realizzazioni? :))

      Elimina
  25. a zì me lo devo proprio fare questo tiramisù se non altro per capire come si può fare un dolce più buono della tua operà... Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh, lo sai che ti aspetto al varco, si? Dobbiamo ancora fare una cosa io e te! shhhhh

      p.s. non saprei se è più buono, di certo è a quei livelli ;)

      Elimina
  26. Uff! Quanti post mi sono persa! Lavoro... lavoro e lavoro.:( Dovrò recuperare! Bellissimo questo tiramisù, e poi io adoro il limone! Mi chiedo: il tuo freezer quanto è grande? Sapevo di questa cosa di congelare il pan di spagna, la meringa ecc, ( Montersino docet... semper!), ma, purtoppo, il mio freezer è sempre pieno!:( Complimenti, SEMPRE! Ciao e a presto... spero. :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails