Corso Bologna 7-8 marzo

mercoledì 9 febbraio 2011

Una mattina di ordinaria follia...



Vi faccio tre domande:

1. Avete mai fatto la spesa con un amico/a di sabato mattina?
Che domande...ma certo che si!
Ci si vede "ad una certa ora", anzi come ormai si dice a Roma "ad una certa", che poi ancora mi devono spiegare come si fa a capire l'ora dell'appunatmento, vabbe', cmq con l'esperienza ho capito che è "con comodo"!
Quindi si comincia la fase di cazzeggio, che dura un bel po'; poi si passa alle fase introspettiva, con frasi del tipo hai sentito di tizio che se la fa con tizia? oppure sora mia, cio' avuto i pupi tutta la settimana malati e via dicendo.
Infine dopo, ma molto dopo, quasi pigramente ci si appresta ad andare in direzione del mercato: prima tappa il bar! ...orroreeeee, al massimo riesco a prender un caffé. Qui a Roma non esistono più quei cornetti di una volta (o forse siamo diventati troppo bravi noi a farceli a casa?). Seconda tappa: frutta (non ho mai capito perché la prendiamo sempre all'inizio quando è la cosa che pesa più di tutte). Terza tappa bar (ancora? si ancora. altro orroooreeee!!). Quarta tappa: banco della salumeria. Quinta tappa: ritorno a quello della frutta perché ci siamo dimenticati di comprare le mele(!). Sesta tappa: forno (e lì siccome i cornetti ci sembrano più buoni, ne prendiamo altri 2, ma veniamo prontamente smentiti al primo morso). Settima tappa: bar.

...Odio far la spesa in questo modo!!! E voi?

Passiamo alla seconda domanda:

2. Avete mai fatto la spesa con un Food-blogger, sempre di sabato mattina?

Ecco che la configurazione cambia aspetto.
Ci si vede alle 9.00 precise, perché dalle 8.00 alle 8.45 bisogna commentare i post degli amici dopo che il proprio è stato pubblicato in automatico; il patto tacito è che alle 11.00 occorre essere nuovamente a casa per rispondere ai primi commenti. Ok. Ce la siamo cercata, ma ci piace anche tanto!
Si arriva al mercato, si passa dritti davanti al bar senza neanche degnare di uno sguardo la vetrina dei cornetti immangiabili, si arriva subito dalla signora dei vegetali per comprare una carota, una patata, un topinambur e 12 mandorle 12. ("so 13, che faccio, lascio?" - "No togli!"). Seconda tappa: frutta. 4 arance, 1 limone e una pera. Si passa davanti al forno dove inevitabilmente il commento è: "ormai sono 5 anni che quello non mi vede, il pane lo faccio da me!" . Banco della carne: mentre state aspettando che la signora davanti a voi finisca il lungo elenco, approfittate e vi collegate col telefonino per scoprire che già sono arrivati 4 commenti. Prendete la vostra singola fettina, impacchettata con i soliti 6 fogli di carta e vi precipitate alla macchina congedando l'amica con il solito: "tanto ci si becca in rete".


Ecco, diciamo che questo è un modo alternativo di fare la spesa. Non è il massimo della vita, ma almeno si hanno le idee chiare.

Ma veniamo finalmente all'ultima domanda:

3. Avete mai fatto la spesa con Gambetto, sempre di sabato ma prima dell'alba?!?!?
...diceeee, ma scusa, che c'entra Gambetto?!?!?
C'entra, c'entra!
Prima di tutto perché è un carissimo amico, poi perché è un food-blogger, e infine perché...Gambetto è unico!!!

Pochi al mondo, forse solo io, possono vantare di aver risposto SI a tutte e tre le domande!!!
E in una botta sola!!!!

Piero, se ti interesa io il sabato mattina vado al mercato a fare la spesa. Però ti avverto, vado presto!
Ok. Nessun problema. Tanto lo sai che son mattiniero, no?

Forse è la volta buona che riesco a stare un po' insieme senza doverlo vedere scappare dopo 5 minuti (ritenendo che la durata della spesa sarebbe stata maggiore, visto anche che il mercato in questione lui, il Gamby, se l'è scelto dall'altra parte di Roma!!!).

...e così, quel sabato mattina: bip bip, chip, chip, bip, bip ...invia ('azz, ma so le 5.48 vabbe', tanto gamby non dorme mai)
alle 5.49 brrrrrr (vibrazione del mio telefonino): nuovo messaggio-apri-ok, passo da te alle 7.
'azz, ma allora era sveglio davvero!
Ore 6.52: brrrrrr: nuovo messaggio: "sono arrivato, scendi"
(gli eroi non aspettano)

Aho.
Aho.
VRrroooommmmm.
Macchina d'assalto, guida sportiva e 3 cellulari identici nel taschino del bracciolo: lo perdòno solo perché sono di un modello del secolo scorso.

In 12 minuti attraversiamo la città dormiente (prima del nostro passaggio, si intende) e in zona mercato scatta l'animo del uaglione:

Pie', qui dobbiamo fa alla napoletana.
Gamby, ma guarda che se vai lì dietro il posto lo trovi.
No, Pie'. Concedimi quest'ultimo scampolo di napoletanità cittadina. Tanto i vigili a quest'ora dormono.
...
Posteggiamo (anzi posteggia!) in testa coda. Ci avviamo per una strada buia.
I banchi sono lì, che lo aspettano: lo sanno. E' l'ora sua. E' l'ora del Gamby!
(e qui ci vorrebbe la musica di 007)

Carla, lui è Piero. Ascolta, vado prima da Gianni, intanto preparami 20 uova bianche e 2 chili dei tuoi pomodorini.

4 secondi dopo:
Gianni, lui è Piero. Ascolta, vado prima da Luca a prendere le nocciole. Intanto fammi 3 chili di arance, 3 chili di pere, 3 chili di clementine, 3 chili di mele.

3 secondi dopo:
Luca, lui è Piero. Facimm' ampress' che c'è Gianni che m'aspetta. Dammi le nocciole, ma quelle buone..torno subito, vado da Franca

2 secondi dopo (e un secondo prima che Gamby apra bocca:)
Ciao Franca, sono Piero. Ti prego tienimi un po' con te, ti prego; ti do una mano a scaricare le cassette, se vuoi ti vado a casa e ti cucino, ti capo l'insalta, quello che ti pare, ti prego...

Il giro a ritroso è quasi istantaneo. In un bi e un ba torniamo alla macchina.
Gamby aveva ragione: i vigili ancora dormivano (e tte credo!!!).

Il tempo di posare i pacchi che già siamo di nuovo in strada:
Piero, devo comprare il pane. 
Intanto un leggero chiarore si comincia ad intravedere a est...

Fatto!
(32 secondi netti).

Ora ti porto da Cristalli di Zucchero, dove prendo i cornetti. 

Conoscendo il posto mi incammino girandomi verso destra per fare i 100 metri a piedi quando mi sento dire, da dietro:

Ma che fai? Andiamoci in macchina.
!!!

Gamby è già alla guida: con un'abile mossa di kamasutra si fa passare la cintura dietro la schiena e la blocca (onde evitare il fastidioso segnale acustico di avviso), impiegando la metà del tempo che io ci metto per infilarla normalmente (!)

Alle 7.37 c'era ancora il tempo per andare alla norcineria di viale Marconi (prodotti di primissima qualità) e poi a far benzina (finalmente ho capito chi è la misteriosa benzinaia).

Gamby è una furia! Anche questa volta è riuscito a battere il record dei Box Ferrari: un pieno in 3 secondi e mezzo!!! Manco uno tzunami!!!

Stiamo ormai sulla via di casa mia, in anticipo di 2 minuti e 15 sulla già ambiziosa tabella di marcia.
Le marce scalano e il motore romba, quando timidamente avanzo una proposta:

Gamby, non è che ti andrebbe di andare insieme al supermercato, così mi risparmi di uscire dopo?

Rapido sguardo al polso, check incrociato con l'ora digitale sul cruscotto mentre con la destra digitava già un sms alla sua amata (che secondo me ancora dormiva...)
OK!

..e forse è stato solo davanti a cotanto merchandising che il Gamby si è fermato un secondo, quasi incantato, e i nostri occhi si sono incrociati davanti un pacco di orecchiette....e lì ho scoperto che forse, un tempo, tanto tempo fa, anche Gamby ha abitato sulla Terra...
Ho visto i suoi ricordi sono scorrere rapidamente in successione a ritroso, come su un vecchio nastro VHS mandato in Backward ...fino a fermarsi, quasi commossi. Ha anche respirato!!!

Il mondo intorno a noi ha iniziato a muoversi a rallentatore (secondo me l'ha fermato Gamby per recuperare preziosi secondi), le file davanti alle casse si sono aperte manco fossero il Mar Rosso, il collegamento del bancomat ha funzionato al primo tentativo, ci mancava solo che suonasse il campanello della "spesa gratis al milionesmo cliente" e sarebbe stata l'apoteosi.

Gambetto poi si è volatilizzato, annunciandomi che avrebbe avuto gente a cena e che doveva iniziare a cucinare....

...e come se non bastasse:
Ore 19:30 brrrrr (nuovo messaggio, lo voi vede'? Ma no ho da fare.... Lo voi vede' dopo? Si)

Ore 21.00 Apri messaggio
"Piero, ho appena fatto i xxx*. Se sei a casa te li porto subito, perché poi devo apparecchiare per gli ospiti che arivano a cena"
(grrrrr, mannaggia a me e quando non ho letto subito il messaggio!!!!)

*è un segreto, nullo posso dì

....

Ecco, questo è Gambetto:  Un Uomo dal Cuore Napoletano e i Ritmi Milanesi!

...e ora, secondo voi, io dovrei mettere una ricetta? E come faccio?
Nunnunnnununu...

Facciamo così: metto un paio di foto che ho scattato domenica, nella Basilica di Santa Sabina, attratto da questo buco:

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
...zoom!!!

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Epilogo: 

ho pensato a lungo se svelare questo nostro spaccato di intimità... poi l'altro giorno tornando a casa mi son detto: faccio decidere a Lui, gli mando il testo che ho scritto e gli chiedo se mi autorizza a sputtanarlo a render pubblica la simpatica mattinata. Arrivo al pc e cosa ti trovo tra le mail?!?!?!?
"Piero, ho descritto la nostra mattinata al mercato. Che faccio? Pubblico?"
ahahahahahahah
Ma vi rendete conto?!?!? Sintonia perfetta!!!!

Adesso, se non lo avete già fatto, andatevi a leggere la sua versione


Grazie, Gamby. Felice di averti come amico!

Ciao a Tutti e alla Prossima

Lo Ziopiero

56 commenti:

  1. Piero mi hai fatto morire dal ridere!!
    Avendo conosciuto Gambetto di persona confermo che la capacità di riuscire a curvare lo spazio/tempo è una delle sue tante peculiarità, seconda solo al possesso di un cuore veramente grande...
    Buona giornata ad entrambi!

    RispondiElimina
  2. Spettacolo, solo mia mamma riesce a fare tempi più bassi al mercato!!!

    RispondiElimina
  3. La prossima volta posso infiltrarmi?

    RispondiElimina
  4. Ahahahah..fortissimo..pero' ho come il sospetto che invece che un napoletano con ritmi da milanese, Gambetto possa essere un...extraterrestre ;-)
    ..ed ora vado a leggere anche la sua versione ^_^
    buona giornata!!

    RispondiElimina
  5. 'giorno zietto,bellissime le tue foto e spassosissimo il racconto, hai portato un raggio di sole ed un sorriso nella mia buia giornata (e non parlo del tempo!), grazie di cuore! Bacino!

    RispondiElimina
  6. Piero ti ringrazio per il tuo racconto!
    Troppo simpatico e il tuo modo di scrivere è piacevole, chiaro....insomma sei fantastico!
    Mi ha fatto morire questa parte "Posteggiamo (anzi posteggia!) in testa coda. Ci avviamo per una strada buia.
    I banchi sono lì, che lo aspettano: lo sanno. E' l'ora sua. E' l'ora del Gamby!
    (e qui ci vorrebbe la musica di 007)"... mentre leggevo avevo in testa la musica de " lo squalo"! Hai presente???
    Un bacione a te e gambetto, ora vado a leggermi la sua versione!

    RispondiElimina
  7. A zièèèèèèèèèèèè....il parcheggio mi ha fatto scompisciare!
    La tua visione di "andare al mercato"...non si può commentare!
    ehehehhehe...
    Vi ci vedo a fare da Tutor della spesa...a tutti e due!
    Andate in giro con le persone e consigliate loro cosa comperare!Il tizio in questione se ne andrebbe stancato dai vostri discorsi fermi ad ammirare una rapa su un bancone!
    ahahhahaha
    Troppo divertente!:D
    Torno dopo a vedere cosa altro scrivi...adesso scappo al M E R C A T O...ahahahah dal mio pizzicagnolo di fiducia!:P

    RispondiElimina
  8. questi si' che sono bei post(i)!
    un bacione a tutti e due

    ora mi vado a leggere lo sputt... anzi il racconto da Gamby..

    ;-)

    RispondiElimina
  9. Gamby sarebbe il mio amico perfetto!
    Io sono calabrese con i ritmi milanesi....la tipica persona che cammina sulle scale mobili e si innervosisce se la gente non si mette sul lato destro per lasciare il passaggio... ihihihihi
    Bellissimo questa vostra giornata e grazie del racconto, ci avete fatto ridere!! :))

    RispondiElimina
  10. ahahahahahhaah
    Gamby, ma così presto ci si alza? Il momento più bello per dormirsela della grossa è proprio alle 6 del mattinoooooooo!!! Milanese dentro davvero! Io, invece, da buona salentina, adoro dire sempre '... e che fa!...'
    A tutto c'è rimedio, no?
    Cmq mi fai tornare in mente il mercato coperto in piazza bologna... (ah, Roma, sweet Roma...)... con un attimo di nostalgia... *.*
    Baci!

    RispondiElimina
  11. che risateeeeeee ma voglio sapere l'età del gambuccio oppss.. di gambetto!:DDDD

    RispondiElimina
  12. ZioPieto, il tuo non è un blog, è un varietà!! Troppo divertente questo post, ma quando ci sveli cosa sono i xxx? Vabbè, vado a leggere da Gambetto, magari lui l'ha scritto. PS Bellissima la foto dal buco.
    Barbara G

    RispondiElimina
  13. Ironico e divertente tu, introspettivo e poetico lui. Entrambi, però, avete saputo raccontare la magia di una amicizia speciale.

    RispondiElimina
  14. Che dire più sput... ehm volevo dire così "pubblico" mi sa che non lo sono mai stato ed un pò la cosa mi fa effetto :P
    Leggendo il resoconto di Piero, sin da prima della sua pubblicazione non ho avuto però dubbi, quello che ha scritto lo messo giù con molto affetto che traspare tutto tra una riga e l'altra. Non posso quindi che ringraziarlo per le belle parole avute nei miei confronti, per tutte le cose buone, ottime è decisamente più consono, che mi ha fatto provare ma soprattutto per aver avuto fiducia e disponibilità su una nuova amicizia.
    Ad essere sinceri scriverlo è facile darne prova evidente è tutta una altra cosa...noi fortunatamente la fase dei convenevoli li abbiamo passati da un pezzo! :PP
    @Nanni
    Anche con te non ci sono parole...diciamo che ad occhio bene o male ci siamo "riconosciuti" e questo è più che sufficiente commento più o commento meno su un post o sul blog.
    Relativamente alla mia capacità di curvare lo spazio/tempo ma magari altro che segreti dei templari ehehhehehehe...mi fermo molto prima...già ad esempio oggi è bastata l'influenza a piegarmi...ecco perchè sono in ritardo sulla mia risposta qui :P hehehehhe
    Un abbraccio Nanni ed apresto che non appena mi riprendo ho un plico da andare a ritirare :PPP hihihhihihi

    RispondiElimina
  15. cosa darei per fare la spesa con gambetto almeno una volta! giusto per non stare tre ore a girare tra i banchi del mercato cominciando dalla frutta (sempre!)... e magari riesco anche a non dimenticarmi i sacchetti per strada...
    adesso vado a leggermi anche la sua versione!

    RispondiElimina
  16. ma sei matto??il sabato mattina(ed anche il pomeriggio)e la domenica la spesa nn si puo'fare!!!!
    c'e' tanto di quel caos, pochi prodotti e "maneggiati"!!
    Favoloso il parcheggio alla napoletana, lo comprendo benissimo,con mio marito..precisino precisino..e'na lotta!!

    RispondiElimina
  17. Noooooooo ma ora al mercato con Gambetto ci voglio andare pure io, non per altro ma per la raccomandazione coi vari venditori....:-)))

    RispondiElimina
  18. @Nannibis: Vero. Grande Cuore!

    @L'economa: Gambetta?
    :))

    @Milen@: Da Crotone la vedo dura...
    Cmq Gambetto potrebbe passarti a prendere...Prima di passare da me, però!!!
    :)))

    @Mary: ...effettivamente dal cappello gli spuntavano le orecchie verdi a punta!!!

    @rosita: ...non so cosa ti sia successo, pero' fa piacere sapere che ti ho illuminato un pezzo di giornata.

    @pasqualina: Pure la musica dello squalo non è male, ma in questo caso Gambetto personifica il buono, non il cattivo.
    P.S. come ce lo vedete uno 007 con accento napoletano?
    :))

    @Cranberry: ahahahahah, mi hai proprio inquadrato bene!!! :D :D :D !!!!

    @Gaia: ;-)

    @Tery: Vedo che ti sei integrata alla grande!!!
    :))

    @Dada: ....ahhh, il Salento. Regione che amo. Ritmi di una volta....Gambetto impazzirebbe!!!

    @Cinzietta: ...ma vuoi sapere l'età vera o quella relativa nel Gamby-Insieme Spazio-Tempo?
    ahahahahah

    @Stefania: ....si, veramente speciale ;-)

    @Gamby: ...salto! Ormai le effusioni ce le facciamo per telefono! ahahahah

    @Giorgia: ...ne sei proprio convinta?
    :)))

    @Mirtilla: ...be', a quell'ora puoi sceglierti i prodotti migliori. ;-)

    @Araba: ...aho, ma con me nun ce vo' venì nessuno?!?!?!?
    ahahahahahha

    RispondiElimina
  19. ci vengo pure io a fare la spesa con te!

    Forse una volta si aveva il palato diverso per i cornetti...
    L'ultima volta che io e "il gatto" ci siamo fidati dei vigili che dormivano a Roma, abbiamo trovato le gomme bucate dal parcheggiatore abu che non dormiva.

    RispondiElimina
  20. ma il mercato del gamby qual'è? voglio che mi svelate il mistero, "ciao gianni, sono zucchero, l'amica di piero, amico di gambetto, che me dai due cime de rapa che faccio l'orecchiette dello zio?"
    troppo forti siete, non conosco di persona gambetto ma piero, a te mi ti posso proprio figurare... ah che ridere!!! :D:D:D:D:D

    RispondiElimina
  21. Avevo già sgamato dal post di Gambetto chi era il mitico amico in incognito...voi due insieme siete proprio una forza della natura ^__^

    RispondiElimina
  22. Piero è sempre un godimento leggerti!!!!!

    RispondiElimina
  23. Gradirei essere avvertita alla prossima incursione mercatale, vengoooo anch'iooooo e guido io così vediamo chi è più napoletano se io o Gamby

    RispondiElimina
  24. i due post, letti in maniera sinottica, sono impagabili...già vi vedo: Gambetto, da buon napoletano pensavi di spiazzare lo zioPieruccio con un po' di guida alternativa? quello c'ha i cromosomi virati al sud...sapessi qui, in superterronia, che cosa ha combinato e dove si è andato a cacciare!
    bravi e grazie a tutti e due, mi pareva di essere lì con voi, sul sedile posteriore:DDDD
    anita
    ps- gambetto, bellissimo il tuo post sul merciaio!

    RispondiElimina
  25. alle 7 al mercatooo? oddio come faceva mia Nonna! però in effetti a quell'ora nn c'è casino e si fa prima..però gambetto ti ha un po stressato eh? io nn riesco a inizirae la giornata a 3000..beato lui!!

    RispondiElimina
  26. @Zuppa: Che piacere risentirti!!!!!
    Ma fammi capire, ora sei a Roma?

    @Cristi': Er mercato nun te lo pozzo di'!
    ;-)

    @elenuccia: ...avevo capito che avevi capito.
    E tu avevi capito che io avevo capito?
    ahahahahah

    @Lory: :)))
    (tranne quando ti do certe notizie "ferali" via sms...ahahahahahah)

    @Lydia: OK. Ti mando sms, un po' prima...
    ahahahah
    Al ritorno, però, guido io! E questa volta guido alla romana!!! ahahahahah

    @Anita: Nituzza bellaaaaaaa!!!!!
    :))))

    @Cleare: Ci vuole ben altro per stressarmi.
    E cmq ero in piedi da molto prima del Gamby ;-)

    ssshhhhhh, non lo dire a nessuno, però!!!
    :))))

    RispondiElimina
  27. Rido da dieci minuti! E' una scena da film...e poi dicono della flemma meridionale!
    Vale la pena venire a Roma solo per un giro al mercato con voi? MAi pensato ad un tour organizzato? "La spesa con Gambetto e lo Zio", shopping tour del sabato!
    Se decidete, mi iscrivo!

    RispondiElimina
  28. @Patrizia: Ahahaha, bella l'idea.
    Chissà...!!!
    ;-)

    RispondiElimina
  29. Mi perdo proprio via a leggere i tuoi post.. :-)

    RispondiElimina
  30. ahahahahah
    bellissimo post, io vado a leggermi quello del gamby :>

    RispondiElimina
  31. Noooo, non sono a Roma, è una vita che non ci torno. Ci venivo spesso tanti anni fa.

    RispondiElimina
  32. @bas: ...vuoi una bussola?
    :)))

    @Erica: Grazie. ;-)

    @zuppa: Anche io venivo spesso a Milano, tanti anni fa...
    ;-)

    RispondiElimina
  33. questo racconto mi ha fatto pensare ad un pomeriggio con mia zia!!!!ahahaha so bene che vuol dì!
    ahahaha

    RispondiElimina
  34. Forte il racconto ho letto sia la versone romana che quella napoletana...Hai visto che belle cose che crea il mondo blog? Mica solo sviolinate pro contest...;)

    RispondiElimina
  35. ah ah ah :-) :-) no no che sto bene via!!! :-)

    RispondiElimina
  36. Conosco fin troppo la parte 1. Magari le persone facessero così solo quando si va a fare la spesa :-(.
    Quanto alla parte 2 ieri ho giusto comprato i topinambur :-) (ma l'ansia da commenti quella no, la lascio al banco dei cornetti).
    Sicché hai provato a sperimentare anche il buco di s. Sabina eh? W sempre la curiosità. E che c'è solo s. Maria del Priorato?

    RispondiElimina
  37. @Martina: Ma si! Ed è proprio perché crea queste belle cose che amo meno le sviolinate. Poi sulla rete credo di esserci da parecchio prima che diventasse così invasiva. Diciamo dal 1988? Allora neanche si chiamava Internet e per comunicare avevi solo dei terminali con schermo nero e fosfori verdi...

    @bas: :)

    @Pellegrina: Adesso ti manca la parte 3!!!

    P.S. Quell'angolo dell'Aventino l'ho sempre amato, forse perché snobbato (a torto e per fortuna) dalla massa di turisti. E' un piccolo gioiello.

    RispondiElimina
  38. @sulemaniche: ...di pomeriggio? Pensa a farlo all'alba!!!!
    :))

    RispondiElimina
  39. a non me lo dici dov'è 'sto mercato eh? bene... vado a corrompere il gambetto... :)

    RispondiElimina
  40. Ok io mi sono persa migliaia dei tuoi post ma questo, anche se non ho tempo, mi son fermata a leggerlo. STUPENDO!!! Bellissima mattinata bravi bravi :D
    Baciottii ziettooo
    LAura

    RispondiElimina
  41. @Cristina: nununu, nun ti lu dicu
    :)))

    @Farfallina: ...e già, era molto che non passavi dallo zietto ;-)

    RispondiElimina
  42. Ciao Ziopiero, è un po' che non ti scrivo, ma oggi lo devodafa'! Ho letto il resoconto di questi pochi minuti passati al mercato con Gambetto (e chi è? mi chiedo subito). Mi appassiono al racconto (come del resto a tutti i tuoi racconti ;)), mi diverto, ma poi....... corro a leggere l'altro resoconto. Miiiiii!!!!! Identico! Ma non mi fermo lì. Girovago nel suo Blog e scopro così una persona che mi sembra subito molto speciale. Grazie dell'input, credo proprio che rientrerà tra i miei blog preferiti!
    Tranquiiiillo! Tra questi ci rimani anche tu!!
    Ciao, Angela

    RispondiElimina
  43. Troppo divertente Piero!
    I tuoi racconti non li leggo subito, ma li tengo da parte in modo da "gustarmeli" con calma... come stamattina un bel racconto-colazione per iniziare bene la giornata!!!
    Mi ritrovo troppo nei ritmi-Gambetto, mi mettono troppa voglia di fare. Bello anche il suo racconto, ma le tue battute in romanaccio non le batte nessuno!

    RispondiElimina
  44. Lo sapevo che l'altro psicopatico non potevi che essere tu!AHAHAHAAHAHAH... Madòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòò... che 2 ca@@@@zzi che siete!!!!!! :DDDDDDDDD
    baci!

    RispondiElimina
  45. Angela: Son contento di averti dato modo di conoscere anche il Gamby. :))

    Nico: ahahahah. Una volta tenevo anche io quei ritmi, poi mi son detto (alla romana): "ma chi mooo fafffa'?"
    Ora faccio di più, ma con una calma serafica. E le cose vengono meglio ma, soprattutto, chi mi sta intorno ne ha tratto molti benefici! ;-)

    Ornella: ...mi riconosco solo in una delle due caratteristiche che mi hai attribuito.... Indovina in quale?!?!!?!??
    ahaahahhahahahha

    p.s. guarda che ricomincio a spulciare il tuo flickr, eh?
    :))))))))

    RispondiElimina
  46. @AHAHAHAH... Cheteledocoaffà, so' tutte abbrusciate :DDDDDDD
    Siete 2 sciroccati! Va bene cosi?
    Baci
    Piesse:Scappo, vado a fare la spesa come le persone civili ad un orario NORMALE :)))))))

    RispondiElimina
  47. @Ornella: Ecco. Hai trovato il termine giusto: "sciroccati"!!!
    :))))))))

    ...che poi mi sono ricordato che dalle parti tue lo scirocco mena de brutto, eh? Mica come a Roma!
    ;-)

    RispondiElimina
  48. Anch'io. E il giardino delle rose, a maggio, con il palazzo del Palatino davanti.

    RispondiElimina
  49. Mi sono ribaltata dal ridere a leggere entrambi i resoconti; il tuo è più preciso però e rende meglio l'idea.

    Vorrei precisare però, per amore di verità, che i ritmi milanesi sono molto più calmi di quelli di Gamby: il turbo al mercato di sabato mattina se lo mette solo lui! O forse sono di parte perché terrona trapiantata al nord? :-D

    RispondiElimina
  50. @Pellegrina: Concordo. :)

    @Mapi: ...e mi sa che hai ragione! Quei ritmi ammazerebbero pure un meneghino!!!
    ;-)

    RispondiElimina
  51. Ciao Zio Piero,
    ho un blog da poco più di un anno e frequentando altre bloggers ho più volte letto il tuo nome e sentito tessere lodi rivolte al tuo blog, così oggi ho deciso di venire a fare un giretto; devo dire che tutte le lodi che ho sentito erano più che meritate, post simpatici, buone ricette e fotografie meravigliose, da seguire assolutamente ;-p

    RispondiElimina
  52. @Bietolin@: Ma Grazie! Addiruttura lodi!!! Accipicchia!!!
    Ringrazia anche le altre bloggers da parte mia!
    :))

    p.s. e dire che sei capitata proprio sull'unico post senza ricetta!!! Vabbe', so che ti rifarai!
    ;-)

    RispondiElimina
  53. Il potere della tua simpatia: farmi ridere come una sgangherata davanti al piccì del lavoro, senza riuscire a fare la mia pausa pranzo.
    Viene quasi da inviadiare chi ti sei scelto come amico.

    :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la seconda, anzi terza volta che dopo un tuo commento ad un vecchio post mi metto a rileggerlo come se non l'avessi scritto io. Quasi quasi passerò le prossime vacanze di natale e rileggermi l'intero blog. In fondo sono pezzi di vita vissuta, quelli che mettiamo qui.

      Bella la tua ultima frase, grazie. Vorrei aggiungere che gli amici non si scelgono, ma si incontrano camminando a occhi aperti e osservando molto. Il resto vie da se...
      :)

      Elimina
    2. Si incontrano, si osservano e si scelgono, anche se non è una scelta come le pere al mercato. E' inconsapevole, diciamo.
      Poi potremmo aprire un dibattito su come siano gli altri e le altre cose, a scegliere noi.

      .....ma lassa perde :D

      Elimina
    3. Vero. Inconsapevole, ma che spesso di porta a dei bei legami che comunque vadano a finire valgono la pena di esser vissuti.

      Inoltre... NO! Mejo fa come hai detto tu! Lasso perde! :D :D :D

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails