lunedì 21 febbraio 2011

Segno a mente e misura a occhio! - Agrumi in Barattolo

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Questa che sto per presentarvi non ha proprio la consistenza della marmellata, però va assolutamente provata, anche perché è estremamente facile da fare e le varianti possibili sono diverse.

Tutto è nato da una voglia matta di Marmellata di Limoni.
Quando mi prendono questi raptus di solito parto alla ricerca di qualche valida ricetta sul web e poi, se non trovo nulla, cerco tra i tanti libri di cucina che custodisco nei vari scaffali.

Questa volta, invece, sono stato preso dalla pigrizia e ho percorso una strada diversa. Ho preso il mittente dell'ultima mail che mi era arrivata e ho scritto:

"Martina, non è che hai da darmi una ricetta come si deve di Marmellata di Limoni?"

...non lo avessi mai fatto!!!

Martina si è prodigata in una attentissima ricerca tra web e libri e quasi ogni ora mi aggiornava sui risultati ottenuti: "Zio prova questa, Zio prova quest'altra, Zio guarda cosa ho trovato"  e così via.

Fino a quando non è arrivata a questa!

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

La prima cosa che mi ha colpito è la "pesatura" degli ingredienti, anzi forse dovrei dire la "volumetria".
E si, perché qui non si parla di grammi o di etti, ma di volumi!!!!
E la cosa mi ha divertito parecchio, visto che i volumi vanno pure presi ad occhio e non misurati scientificamente!!!

Evviva, mi son detto! Questa ricetta fa per me!!!

E così, dopo aver scelto 3 agrumi doc (un'arancia, un pompelmo e un limone), lavati per bene e tagliati con tutta la buccia sottili sottili dentro una ciotola, a occhio ho misurato il volume che occupavano. Si, a occhio!
Dunque, vediamo un po'...a occhio (e croce)...più o meno...gli agrumi arrivano qui. Ecco. Ci faccio un "segno a mente". Svuoto il tutto in una ciotola più grande, riprendo la ciotola più piccola e la riempio di acqua fino al "segno a mente". OK?

Ora l'acqua la verso nella ciotola più grande dove avevo messo gli agrumi, copro con un piatto e lascio lì per 24 ore.

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Il giorno dopo riprendo il tutto; faccio la misura del volume, sempre a occhio! Poi faccio un "segno a mente" sulla ciotola, verso agrumi e acqua nel pentolone dove verrà cotto il tutto riempio la ciotola di zucchero indovinate fino a dove? Ma si! Dove avete fatto il "segno a mente"! Vi avverto: di zucchero ce ne vuole tanto! Attrezzatevi.




(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Ora posso versare lo zucchero nel pentolone e mettere sul fuoco a fiamma alta.
Ogni tanto giro giusto per controllare che non si appiccichi.
Qui la scelta del Momento X è cruciale: se togliete dal fuoco troppo tardi, il risultato finale sarà una melassa durissima, che vi si incolla ai denti peggio dell'attack! Se togliete troppo presto, il risultato sarà un brodo di agrumi, saporito ma non proprio spalmabile. La regola del piattino vale fino ad un certo punto.


Diciamo che anche qui dovreste fare a occhio! Per dare un termine orientativo sui tempi, diciamo che 35-40 minuti dovrebbero essere ottimali. Non vi preoccupate se all'apparenza il composto sembra liquido.


In frigo tende comunque a solidificarsi maggiormente, per cui se spegnete la fiamma quando il composto è già bello addensato....prenotatevi una visita dal dentista!
(Fare click sulla foto per ingrandirla)

Da quel giorno ho fatto questa marmellata (ma si, chiamiamola così) già 4 volte.
Due volte con il trittico di agrumi, 2 volte solo col limone, stesso procedimento; guardate che trasparenza!!!.

Non saprei dirvi quale preferisco!


...e certo queste scorzettine....mmmmmmmm



Ma anche spalmata su una bella fetta di pane......

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
...e siccome sono dispettoso... non vi dico che pane ho fatto!!!!!
Ve lo svelerò un altro giorno. ;-)

Intato voi cominciate a fare questa marmellata!!!!


Ciao e alla Prossima

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:


P.S. Ultissime!!! A breve un nuovo corso per voi!!!
Andate a curiosare...

50 commenti:

  1. Questa marmellata dalla ricetta volumetrica piramidale è davvero intrigante! :)
    Io tuttavia devo stare attento almeno ad un paio di cose...la prima è che dovrò partire da quantità esigue di frutta altrimenti mi occorrerà una betoniera di zucchero e la seconda che devo stare attento alla cottura che già sento nell'aria la risata sadica del dentista! :P ahahahhahahhahaha
    Insomma una ottima marmellata...ma io ci devo andare piano...molto piano...soprattutto per il dentista! :P ehehehehehe
    Gran bello spunto di Lunedì mattina.
    Un sorriso volumetrico :))))

    RispondiElimina
  2. Mai vista una marmellata così!!!! Davvero, sembra un 3d! Ahahahaha!!!! Invidio il tuo palato, sai?!?! Un bacione Zietto!

    RispondiElimina
  3. A volume????? Noooooooo già sento che farò un macello :-))))

    RispondiElimina
  4. Purtroppo anch'io faccio come te ed è per questo che non faccio mai una cosa uguale. A guido tutti i giorni gli sembra di mangiare diverso, ma è sempre pasta al pomodoro o giù di li. Bravissimo come sempre, buona giornata deny

    RispondiElimina
  5. io ad occhio è meglio che non faccia niente... perchè combino sempre guai... però mi piace questa marmellata così trasparente. Io l'ho fatta sia di arance che di limoni ma passando gli agrumi. Buona e con molto meno zucchero, però un po' troppo forte... magari se alla tua tolgo un po' di zucchero e ci aggiungo un po' di agar agar... vedremo il prossimo week-end (sob!).

    RispondiElimina
  6. @Gamby: :))))

    @Kiara: Invidi il mio palato? Questa è nuova!!! Nessuna era arrivata a tanto!!!
    :D :D :D

    @Araba: ...ormai lo sappiamo tutti, è ufficiale: sei una "macellara"
    :D :D :D

    @Deny: ...ma tu cucini benissimo e io ho avuto la fortuna di provare! Prodotti genuini e tanta fantasia. E anche una semplice pasta al pomodoro non è roba per tutti. Anzi...quasi quasi ci faccio un bel post!!! Scommetto che c'è molto, ma molto da dire!!!
    :)))

    @Giorgia: Guarda, l'unica difficoltà di questa marmellata è il tempo di cottura. Non cambierei il "volume" delle dosi.
    Lo zucchero ci vuole tutto. ;-)

    RispondiElimina
  7. Ma che bella zio...
    Mio fratello quando era in Calabria ha fatto una marmellata di arance sanguinelle... uno spettacolo! Quando gli agrumi meritano, la ricetta è buona e chi cucina sa a che punto spegnere ;) il risultato è garantito...
    Baci
    Eli

    ps:a proposito è cominciata la nostra avventura! Incrociamo le dita...

    RispondiElimina
  8. che bontà questa cosa zuccherosa agli agrumi!!!
    Io adoro gli agrumi e devo provarla assolutamente! Poi io vado spesso 'a occhio' quindi è l'ideale hihihi :-D

    RispondiElimina
  9. Ma è troppo bella! Vedere le fettine di agrumi che sembrano caramellati nel vasetto mette allegria!
    Particolarissimo procedimento, mai sentite prima le misure a volumi.
    Buona giornata Zio!

    RispondiElimina
  10. Ma questa è "quella" marmellata della quale abbiamo parlato? Però, che bell'aspetto che ha!!! Effettivamente è da fare, ma di questo non c'erano dubbi visto che tu ci vedi sempre, nelle ricette che consigli!!! Qui abbondano le arance bio, però a mancare è il tempo.... uffi :(
    Un bacione

    RispondiElimina
  11. Aspettavo questo post zio! che meraviglia anche quella di soli limoni! Sembra di vederci il sole attraverso quel giallo cristallino! Mi ero ripromessa di provare anche quella ma poi non l'ho fatto....rimedierò...
    A proposito io la seconda volta che ho fatto questa marmellata o tagliato le fette di agrumi in 4 perchè così si spalma meglio....Un bacio, Martina

    RispondiElimina
  12. A occhio, direi che non saprei da quale iniziare...
    Quelle fettine intere sono splendide. Aspetto che mi arrivi la cassetta da 10kg di arance e poi ti faccio sapere...
    baci

    RispondiElimina
  13. ad occhio..oddio cosa potrei combinare. Ma è molto dolce? Che dici se sostiusco lo zucchero col fruttosio viene bene? Però ne dovrei mettere la metà..uhm..

    RispondiElimina
  14. Hai ragione questa marmellata è fantastica e poi si presta a molte varianti anche se l'originale limone pompelmo arancia ha veramente un armonia di sapori magnifica

    poi quando l'ho fatta con la stessa pentola in rame, trovata solo a Lione, era ancor più buona forse suggestione però eccezionale

    buona settimana
    Manu

    RispondiElimina
  15. Questa la devo proprio provare...primo perchè è bellissima così trasparente e secondo perchè sta cosa del volume mi ha troppo divertito...mi piacciono le ricette ad occhio, mi ricordano quelle delle nonne...e le ricette delle nonne sono notoriamente le migliori ;)

    RispondiElimina
  16. vabbuò, allora la proverò in versione small prima:), certo è che io però non sono una maga dei tempi di cottura :)

    RispondiElimina
  17. @Eliana: Vero: chi cucina sa quando deve spegnere, ma in questo caso non ti lasciare ingannare. Va tolta un po' prima ;-)

    @Amore Vero: Ma si!!! Ridiamo importanza alle nostre "misure ad occhio"

    @Tery: Questa la DEVI fare!!!
    :)))

    @Mary: Guarda meglio la prima foto...
    Anche io nella seconda versione ho tagliato in 4!!!
    Telepatia? :)))

    @Gaia: Aspettaaaaaaa!!!
    Con 10 kg di arance te ne viene una tonnellata!!!!
    Bastano 3 pezzi per "svernare"! :))))

    @Cleare: E' giusta così. Non cambiare le dosi. ;-)

    @Manu: Concordo: quel trittico è fenomenale!

    @elenuccia: ...staremo mica invecchiando?
    ahahahaahahahah

    @Giorgia: Fanne una piccola quantità e per regolarti con la cottura fermati in due momenti diversi, ricordantdoti in quele vasetto metti la prima cottura. Poi farai il confronto e da lì deciderai e ti regolerai per la prossima volta ;-)

    RispondiElimina
  18. E ne sono pure fiera, ti dirò. Mi dà una certa rispettabilità....;-)

    RispondiElimina
  19. bellissima *_* questa me la segno!!

    RispondiElimina
  20. Marmelada ..m'hai provocato mo' me te magno (primo te devo fa´peró...e cor volume perche si no lo famo stano qua nun ce se diverte....!

    @Gambetto guarda che qui la marmellata si chiama dulce...se chiedi un dulce ti danno la marmellata, il dulce de leche é marmellata di latte (poi ti danno anche l'indirizzo del dentista....)....

    Abracci Zi' Pie

    RispondiElimina
  21. @araba: Ne ero certo! Noi se capimo!
    A quando la "coda alla vaccinara"?
    ;-)

    @Erica: :))

    @Gluty: ...come in Francia? Je chiedi a crema e te danno la panna? :))))
    Baci
    :)

    RispondiElimina
  22. ma che bellezza!un barattolino alla Simo? ;-)
    grande zio Piero!

    RispondiElimina
  23. Ma se non cambi l'acqua neppure una volta, non resta l'amaro del bianco della buccia? Questa marmellata mi intriga molto, ma ho paura che l'amarognolo resti un pò troppo! O no? :-)

    RispondiElimina
  24. @Simo: Quale preferisci? Quello di sinistra o quello di destra?
    Ma si, te li do entrambi!!!
    :)))

    @Mari: Guarda, un poco di amarognolo negli agrumi si deve sentire, e ci sta bene. Qui per me è il giusto.
    In ogni caso la prova non richiede né troppo tempo né troppi agrumi. Al limite, se no nti convince, puoi fare un cambio di acqua dopo 12 ore.
    Fammi sapere ;-)

    RispondiElimina
  25. Sei capitato a "faciolo"! Questa mattina erano rimaste giusto tre arance biologiche da una cassetta di 10 kg. Non ci ho pensato su nemmeno un momento e..... già stanno a mollo! Speriamo bene con la cottura ;)
    Ciao Ziopie'
    Angela

    RispondiElimina
  26. Questa.. marmellata ha la trasparenza di un acquerello. Persin peccato magiarla!!!

    RispondiElimina
  27. Io, che adoro cucinare ad occhio, questa marmellata me la segno per tempi migliori. Temo di non poter toccare gli agrumi fino al prossimo anno :-(

    Ciao ziopiero!!!

    RispondiElimina
  28. @angela: Fammi sapere, eh?
    :))

    @Cinzia: ...sarà anche peccato, ma è tanto buona!!!! :)))

    @Mus: Ahi, questa non la sapevo. Mi spiace
    :-(

    RispondiElimina
  29. eh eh eh... la fai facile tu! io me lo ripropongo sempre di mettere delle etichette, dei post-it o altro sui barattoli... ma credi che l'abbia mai fatto??? sono settimane che cerco di ricordarmi in quali barattoli ho messo la confettura di ramasin e in quali quella di prugne... sono un disastro:)

    RispondiElimina
  30. @Giorgia: ahahahah!!!
    Vabbe', in questo caso è facile ricordarsi: quella più densa sarà quella cotta di più!
    ;-)

    RispondiElimina
  31. hai risposto a tutti e a me??? Manco un sorrisetto, fai? Sigh...

    Ciaoooooo zione distratto...!!!

    RispondiElimina
  32. @Lunaaaaaaa:
    Scusamiiiiiiiii!! Hai ragione.
    Adesso ti mando subito tanti sorrisetti:
    :)) :)) :)) :))

    Va bene così? Perdonato? :))
    (altro sorrisetto)

    si, questa è la marmellata di cui abbiamo parlato e tu lo sai, se pubblico, vale. ;-)

    Ti dico pure che non ci vuole tanto tempo, per cui non tergiversare, falla e basta.
    ;-)

    Bacioni :)))

    RispondiElimina
  33. bellina 'sta marmellatina.... da quando non lavoro più all'aventino, niente più arance e niente più marmellate... sob.
    p.s. hai fatto il pan carrè? :)

    RispondiElimina
  34. @Zucchero: Guarda che du' vasetti so' pette', devi solo passare a prenderteli ;-)

    RispondiElimina
  35. @Zucchero: p.s. è molto di più del pan carré...tra qualche giorno ne parlerò ;-)

    RispondiElimina
  36. ad occhio e croce.... ahahahah... squisita, bella da vedere, assolutamente da provare! Bravo Zio!
    baci
    terry

    RispondiElimina
  37. :D ora va meglio!!! :D
    Perdonato! E poi... ma come si fa a tenerti il muso? :)
    La ricetta l'ho salvata tempo fa, prometto che la farò!!!
    Solo una domanda: se le arance hanno la buccia sottile vanno bene ugualmente?
    SMACK

    RispondiElimina
  38. @Terry: :)) Falla, dai!

    @Luna: Meglio se la buccia è media o grossa. Caspita, vivi in Sicilia, mica in Islanda!!!!
    :))))

    RispondiElimina
  39. Questa mi sembra davvero una genialata, volumetria forever!! :)
    Devo provarla, mi hai fatto venire una gran voglia di agrumose marmellate con cui fare colazione ;)
    Ciao Zio!

    RispondiElimina
  40. @YN: Guarda, ne rimarrai più che soddisfatta!
    ...e ti anticipo che ne sto per fare un'altra...!!!!!

    ...e poi, se la spalmi sul quel pane di cui a breve racconterò....mmmmm, spettacolare!!!

    RispondiElimina
  41. Ziopie', mi è venuta uno spettacolo! L'altra sera l'ho tenuta sul fuoco 40 min. ma è rimasta liquida. Non mi sono persa d'animo: ieri sera ho riaperto tutti i barattoli, ho trasferito di nuovo tutto nel pentolone e altri 15 minuti a cuocere. Ma stamattina..... sulle fette di pane! In effetti l'unica difficoltà è azzeccare il tempo di cottura; secondo me la prova piattino serve sempre.
    Comunque grazie per la ricetta, ma un grazie va anche a Martina!!!
    Ciao, a presto
    Angela

    RispondiElimina
  42. @angela: Benissimo!!! Son contento!
    Hai visto che buona?
    Certo, va ringraziata anche Martina!
    :))

    RispondiElimina
  43. Ciao, ho letto sia la tua ricetta che quella di Martina. Mi chiedo solo...ma il bianco degli agrumi non è immangiabile? Io sapevo di un lavoro della malora, per la marmellata di agrumi: e togli il bianco, cambia l'acqua, bolli, ricambia l'acqua, ribolli...una rottura..Questa invece ...è bellissima, non vorrei però fosse troppo amara..?

    RispondiElimina
  44. Cinzia: Ma si che si puo' mangiare il bianco!!! Per altro contiene vitamina P (rutina) che facilita il buon assorbimento della vitamina C.
    Quanto all'amaro... Provala e mi dirai. ;-)

    RispondiElimina
  45. Ciao, allora, come ho anche detto a Martina, ho messo il tutto a mollo (con due arance perchè non ho trovato pompelmi). E domani provo tutto nel ...forno a microonde! Però prima devo andare a comprare una carriolata di zucchero (almeno tre chili, giusto?)
    A domani, allora, ciao!
    Cinzia

    RispondiElimina
  46. @Cinzia: E tu non dirmi che non hai in casa 3 chili di zucchero?!?!? Cmq unchilo e mezzo dovrebbe essere più che sufficiente.

    Nel microonde non ho mai provato a fare la marmellata. Personalmente non rischierei proprio con questo tipo, visto l'estrema delicatezza nell'individuare il punto di stop. Guarda, meglio un pochino più liquida che troppo densa. La densità finale non la capisci durante la cottura, ma te la ritrovi dopo qualche ora...per cui meglio non rischiare troppo ;-)

    RispondiElimina
  47. Ciao cercando su internet sono arrivata qui...questa marmellata mi era sfuggita, un adomandina io adoro il profumo dei cedri e la cedrata secondo te si potrebbe con lo stesso procedimento fare quella di cedro o meglio togliere un pò di paret bianca visto che questo frutto ne ha tanta? Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Donatella e ben arrivata.
      Ho fatto questo tipo di marmellata anche con i cedri senza togliere la parte bianca: a me è piaciuta. :)))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails