martedì 3 settembre 2013

Aglio, olio e peperoncino...quando i grandi cuochi stanno oltre

Eccomi! Finalmente si ricomincia dopo una lunga assenza!

Allora, come sono andate la vostre vacanze?
Siete rimasti soddisfatti?
Vi siete riposati?

A breve vi racconterò delle mie, passate tra Londra, il Devon e la Cornovaglia. 

Oggi però, dopo tanti giorni di assenza, mi sembra giusto riprendere con qualcosa di cucinato!

Qualcosa dall'apparenza semplice, di routine, ma che con un tocco d'arte diventa superlativo!

Un po' come gli spaghetti al pomodoro d'autore, vi ricordate?

O anche nella mia versione degli spaghetti con le zucchine.

Il fatto è che far venire bene un piatto comunemente etichettato come "semplice" non è affatto semplice!

Oggi ho riprodotto per voi un altro classico della cucina italiana, che tutti abbiamo sempre preparato ogni volta che volevamo fare una piatto veloce e sbrigativo:

Spaghetti Aglio, Olio e Peperoncino

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Mi sono ispirato ad un grande chef, giovanissimo ma già molto affermato: Matteo Torretta (per capire di chi stiamo parlando leggetevi la sua biografia, ne vale la pena!)

Ha presentato questa piatto in televisione e 30 minuti dopo l'avevo già riprodotto per me e per voi!

Penso che nella sua semplicità sia la migliore "aio oio e peperoncino" che abbia mai assaggiato. Davvero. E anche chi l'ha provata in anteprima potrà confermarvelo. ;)

Per niente oleosa, come di solito accade a questo piatto, ben amalgamati i sapori e con l'aggiunta finale di una chicca arriviamo quasi all'apoteosi! ;)

Ingredienti:
Linguine o spaghetti
Aglio
Olio
Peperoncino
Pangrattato leggermente tostato
Prezzemolo


Scaldate l'olio col peperoncino e l'aglio. Attenzione: non deve soffriggere.
Ho preferito fare questo passaggio nel forno a microonde, mettendo mezzo bicchiere d'olio per 100 g di linguine. Con questo sistema l'aglio sprigiona tutto il suo aroma, insaporendo per ben el'olio e restando digeribilissimo.
Ho quindi versato tutto in una padella bella capiente.

Una volta calata la pasta nell'acqua bollente, lasciatela solo 4 minuti per poi metterla nella padella, aggiungendo un paio di mestolate di acqua di cottura. In pratica dovrete cuocerla come si cuoce il risotto, aggiungendo l'acqua di volta in volta.

Attenzione, non deve venire né una brodaglia né troppo asciutta, ma si dovrà formare piano piano una leggera cremina.

Quando la pasta è prossima alla cottura, iniziate a farla saltare in padella.
Spegnete la fiamma quando è al dente e aggiungete il pangrattato (se quest'ultimo ve lo fate a casa sarà ancor più buono!)

Spolverate con il prezzemolo e impiattate.

Il piatto è pronto ed è già ottimo così, ma se volete dargli un tocco speciale fate come me: aggiungete dei "pomodorini soleggiati" e non ve ne pentirete!!!

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Comeeee? Non sapete cosa sono i pomodorini soleggiati? Uuuuhhmmmmmm...Gugglate, gugglate!

:)))))

Ciao e alla Prossima.

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

76 commenti:

  1. Bentornato Pè!! Anche la mia dolce metà ajo ojo e peperoncino lo preferisce così infatti sul mio blog la ricetta assomiglia molto alla tua (tranne che per le foto :P) Buona giornata!! Ciaooooo!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene! In perfetta sintonia gustativa, allora! :)))

      Elimina
  2. buongiorno e ben tornato!!!
    e...saranno le foto...sarà la mia golosità...ma riesco ad aver fame alla vista di questo bel piatto di pasta anche alle 9 di mattina! :-)))
    mi piace questo metodo, in effetti quando a casa facciamo aglio, olio, peperoncino resta sempre un po' unta... il segreto quindi è terminare la cottura in padella, emulsionando olio e acqua di cottura?

    e ora via per un altro anno di ricche ricette e tante cose da scoprire con te!!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Ele!
      Davanti una aio, oio e peperoncino anche io ho sempre fame!
      Quello è un segreto, ma anche il pangrattato ci sta divinamente ;)

      A presto! :))

      Elimina
  3. è come l'uovo sodo, solo i grandi cuochi lo sanno preparare. e tu non tradisci le aspettative.
    belle vacanze, aspetto con ansia i bellissimi reportage fotografici.
    io rientrata adesso, dalla mia settimanella di vacanze.
    che dici, sperimento i tuoi spaghetti oggi a pranzo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, ti ricordi il mio uovo sodo? :)))
      Sperimenta, sperimenta e poi mi dirai. ;)

      Elimina
  4. Bentornato Piero!

    Mi sono affacciata qui ieri, ma tutto taceva ancora!

    Adoro "l'aio e oio"! Peccato che ieri abbia fatto troppi gnocchi che oggi dovrò smaltire, altrimenti l'avrei provato per pranzo,questo piatto.


    I miei spaghetti cuociono in 13 minuti, quando pensi li debba togliere per metterli in padella?

    Non vedo l'ora di vedere il reportage delle tue vacanze!

    Baci baci

    .P.s. Ho sfornato a non finire per tutto il mese : D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!!! Bentrovata anche a te!
      La proverai domani, allora? I tuoi spaghetti tienili 4-5 minuti.

      ...e cosa hai sfornato? :))

      A breve il reportage! ;)

      Elimina
    2. Pizze varie, pane con 0, 1 gr di lievito (il mio preferito) panini tipo mc, brioche con l'impasto delle veneziane, angelica salata ( mi sa che a te non piace questo impasto. Sbaglio?) e campagnole. Ho fatto anche un pane con semola rimacinata ma non è venuto un granché, la ricetta non era tua :-p.
      Quasi tutti gli impasti li ho replicati più volte :-)
      Ti dico domani il risultato degli spaghetti grazie.

      Elimina
    3. Accipicchia! Ci sei andata leggera! :)))

      Elimina
  5. Bentornato Zio!!! Era ora, te la sei presa comoda eh ... scherzo naturalmente, hai fatto benissimo e che cavolo! Aspetto di vedere le bellissime foto delle tue vacanze, che di sicuro avrai fatto. Sul piatto sorvolo anche perchè a quest'ora preferirei un bel dolcetto.
    Un baciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Terry!!!
      Effettivamente me la sono presa comoda, anzi comodissima.
      Pensa: in questo periodo non ho quasi mai cucinato!!!
      :)))

      Elimina
  6. Bentornato!!!
    Hai ragione spesso sottovalutiamo i piatti come questo che fanno parte della nostra cucina di sempre...alla prima occasione proverò a risottare anche la pasta l'aglio, olio e peproncino...
    E' da un sacco che non la faccio...ottima idea!!!

    Un abbraccio e ancora bentornato...
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentrovata, Monica!

      Prova questa versione e poi mi dirai! :))

      Elimina
  7. Ciao Piero!! Bentornato!
    Le mie vacanze in Calabria sono state davvero perfette, ritornata felice e rilassata...e con il bagagliaio carico di prelibatezze!!!
    Hai ragione, la cosa più difficile è fare bene un piatto semplice, ce lo ripetevano sempre gli chef del corso per cuoco. Una delle prime nostre prove sono stati il risotto alla parmigiana e la pasta con il pomodoro :-)..
    Anch'io la scolo un po' prima per finire la cottura in padella, ma non così tanto prima, provo questa sorta di cottura 'risottata', poi ti dico!
    Aspetto le foto delle vacanze!! A presto! Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Roberta. Che piacere ritrovarti subito qui. :))
      A breve il reportage... ;)

      Elimina
  8. Eccoti....ti stavo aspettando!!!!! Bentornato tra noi.....io diciamo che in vacanza non ci sono andata ma felice di vedere che tu invece hai girato molto! Poi mi racconterai!!!
    Lo sai che ho gugglato!!! Non conoscevo i pomodori Soleggiati ma immaginavo una cosa simile...lo dice la parola stessa.....pomodori messi ad abbronzarsi e poi pillottati con origano e aglio....bhe direi che sono proprio come me, quindi come non adorarli!!!!
    Complimenti per questo spaghetto che come si dice da me, ci cantano gl' angeli!!!!!
    Un bacione dall' Elba e a prestissimo!
    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be'...tu vivi in un posto meraviglioso...si potrebbe dire che sei sempre in vacanza, no?

      Rifarai lo spaghetto? :))))

      Elimina
  9. Questa ricetta "cade a fagiolo": quest'estate la pasta aglio olio e peperoncino è stata la mia sfida
    L'ho preparata 3/4 volte con diverse varianti ma non è mai venuta proprio bene: una volta era troppo asciutta, un'altra troppo unta, sapeva poco di aglio o di peperoncino...
    Proverò sicuramente questa versione.
    Ti chiedo solo una cosa: l'aglio e il peperoncino li metto interi?

    Grazie
    ciao
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aglio "in camicia" (cioè intero e non sbucciato), e del peperoncino metto i semi.
      Dai, la prossima volta ti verrà perfetta! ;)

      Elimina
  10. Ciao Zio, bentornato! Eh,i piatti semplici non sono mai cosi semplici...Ed una delle ragioni per cui la "semplice" cucina italiana qui a Londra,nelle mani di scapestrati,si trasforma in una mostruosita'!A proposito,spero non abbia mangiato la pizza da queste parti! Aspetto con ansia il resoconto,e nel frattanto mi copio la tua ricetta per l'aglio,olio e pepperoncino...
    Un salutone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooooo!!! Non avevo collegato che tu vivi a Londra altrimenti sarei venuto a conoscerti!!! Mannaggia a me!!!

      p.s. perché, a Londra fanno la pizza? :D :D :D

      Considerazione a latere: all'estero mi son sempre chiesto, mangiando nei stranieri per loro, se vale la stessa cosa dei risotranti italiani, e cioè che si mangia la peggior cucnia di quel paese. Chissà....

      Elimina
  11. Bentrovato Zio Piero!!!!
    che felicità rileggerti... mi mancavate tutti :)
    io che ho provato questa pasta in anteprima posso assolutamente confermare la sua eccezionalità! E' sublime, come del resto lo spaghetto alle zucchine. Mi manca quello al pomodoro ;)
    Ma tu non ci deludi mai!
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaooooo Francy!!!! Anche voi mi mancavate. A breve riorganizziamo, eh? ;)

      Elimina
  12. Carissimo Zio Piero bentornato.

    Hai proprio ragione una banale seppur buonissima ricetta può cambiare di molto e diventare veramente eccellente. Mi piace un sacco questa versione. Un abbraccio grande, a presto Manu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un caro e affettuoso abbraccio anche a te, Manu. A presto!! :))

      Elimina
  13. Finalmente!!! che bello rileggerti, bentornato :))
    Mi sei mancato un sacco :')
    Come non essere d'accordo con te? I piatti cosiddetti "semplici" a volte richiedono un amore maggiore e anche una maggiore sapienza nelle mani. Poi è ovvio che per chi armeggia sempre in cucina, la visione delle cose è diversa.

    Ti bacio con tanto affetto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PinottAAAAA!!!!! :)))))))
      Un uccellino mi ha detto che hai fatto grandi cose questo mese ;)

      Io invece mi sono riposato moltissimo e ancora devo riprendere i miei ritmi.

      A prestissimo. :* :* :*

      Elimina
  14. Sono i cari vecchi pomodori secchi o sono una cosa diversa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La differenza sostanziale sta nella loro preparazione, nel senso che quelli secchi possono esser seccati anche non al sole (es. in forno).
      Quelli soleggiati ovviamente no, solo al sole, tipicamente un sole estivo del sud ;)

      Elimina
    2. Stavo pensando di fabbricarmeli, visto che il sole del sud non mi manca. Il problema sono le scimmie.

      Elimina
  15. Altro che semplice!!! Mi sembra di averne assaggiare diverse versioni, ma ancora non ho trovato una davvero fatta a regola d'arte! Quella con olio buono, aglio buono e peperoncino buono!!!! Sono sicura che i tuoi sono una garanzia e quel tocco di pan grattato lega il tutto per un risultato eccezionale! Attendo con ansia qualche foto delle tue vacanze visto che visiterei molto volentieri quei posti! Ti abbraccio Piè, alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella, Maddalena! Mentre aspetti le foto prova a fare questa pasta e vedrai che delizia! ;)
      BaScioni! :)))

      Elimina
  16. Bentornato!!!!! Non vedo l'ora di vedere qualceh foto del viaggio...La Cornovaglia deve essere bellissima...
    Buoni gli spaghetti aglio, olio e peperoncino...Coem dici te, i piatti apparentemente più semplici sono quelli più complicati! Dare sapore a un piatto infarcito di roba è semplice, ma quando il sugo prevede un paio di ingredienti, per farlo venire buono ci vuole il maico! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ehehehe, a breve posterò anche le foto. Intanto "apparecchiati" quest'aglio e olio che vale davvero! ;)
      A presto :)))

      Elimina
  17. Ciao Piero... arieccoce quà!

    Dopo questo periodo di vacanza immagino sia ben "soleggiato" pure tu! ahahah ;-DDD

    Hanno un aspetto davvero invitante le tue linguine e mi rendo conto di quante volte abbia maltrattato questo piatto per la fretta...

    Salutoni e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmh, considerando il clima inglese non so quanto sia soleggiato..:P

      Elimina
    2. Soleggiato come i pomodorini? :D :D :D
      Quest'anno il sole l'ho preso solo sotto l'ombrellone...

      Piuttosto, "apparecchiati" anche tu questa aglio e olio e poi mi dirai! ;)

      Elimina
    3. Martina: ahah è vero, il clima è quello lì, ma lo Zio Piero ce la farebbe lo stesso! ;-)

      Piero: ecco, ora mi tocca immaginarti sotto un ombrellone in mezzo ad Hyde Park! ahahah ;-P

      CIao!

      Elimina
  18. Ma bentornato Zio!! sono venuta qui più volte a sbirciare per paura che la blogroll non mi avesse dato i tuoi aggiornamenti ma davvero non avevi ancora pubblicato!
    che bello tornare a leggerti e che ritorno! anch'io oggi giusto una proposta ma tra le parentesi di un olio con l'aglio, ma oriental style.
    mi sono letto il tuo modo e voglio provare anch'io con il microonde. quanta saggezza ci dispensa sempre il nostro Zio!
    non vedo ora di vedere tutte le foto delle vostre vacanze tesoro!
    mi sei mancata troppissimo-
    anch'io pian piano sto smaltendo le foto. ho pubblicato santorini ma erano foto iphone.
    poi arriverà qualcosa di Atene , ma poco e poi fotine varie della croazia.
    a presto caro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vatyyyyy!!!

      Quest'anno me la sono presa comoda, ma ci voleva.

      Ho sbirciato un po' delle tue foto ma devo tornarci con calma.

      BaScioni!!!! :))))

      Elimina
  19. ciaooooo ma che buoni!!!!adoro questo piatto così semplice ma gustosissimo...uno dei miei primi preferiti e poi presentato così, è ancora più bello e buono!!!
    ciao ciao Azzu

    RispondiElimina
  20. Ohhh bentornato!! allora ci sei!? Giuro che pensavo di essere così stanca di sognare! stavo chiudendo tutto (sono a pezzi e tra l'altro internet oggi pomeriggio ha fatto le bizze fino a ora di cena).... vado ad aggiornare e vedo te! e quando ha pubblicato? è lui! è tornato!:)
    Felice di rileggerti e di ritrovarti... sai che mi sei mancato... tu, i tuoi piatti e le tue chiacchiere...;) in attesa delle foto di Londra (sono curiosissima:D) mi gusto questo spaghettino super! tra i miei preferiti! poi con la chicca di scaldare l'olio nel microonde li provo direttamente domani per pranzo;)
    bacione grandissimo:***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentrovata, Simo!!! :)))
      Falli e poi mi dirai. Ci tengo anche al tuo di parere.

      BaScioni. :))))

      Elimina
  21. Ciao Piero, bentornato! Bona questa aio oio e peperoncino! S'ha da fare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bona, bona, te lo assicuro! Me la rifarei adesso per merenda! :)))

      Elimina
  22. Ciao! ci hai messo proprio voglia di prepararla! è una chicca che teniamo solo per noi due in famiglia e stai certo che seguiremo passo passo le tue indicazioni, soprattutto per come hai aromatizzato l'olio!!
    buona giornata.

    RispondiElimina
  23. Piero....o Piero..dall'autostrada ti baciamo tutti e tre e ridiamo al ricordo di questa pasta. Un bastione enorme

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaa, un bastione non me lo aveva mai dato nessuno! :D :D :D

      Bella, finalmente siete tornati! :))))

      A breve verrò ad abbracciare il mio nipotino ;)

      Elimina
  24. Sei un vero tentatore! Provo anche la tua versione!

    RispondiElimina
  25. Piero mi sono mancare le tue ricette, domani per pranzo proverò a fare gli spaghetti aglio olio con il tuo metodo...bellissimo l'impiattamento.
    Baci
    Enrica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mandami subito una foto in anteprima, allora! ;)

      BaSci

      Elimina
  26. Ohhhhhh finalmente! bentornasti :)
    io invece ancora non sono tornata, difatti come vedi non sono io che parlo :)
    allora allora....intanto anch'io attendo con trepidazione che mi porti a Londra (so già che leggendoti sarà così), quindi spicciati!
    e aglioglioeperoncino????? mmmmmm la ricetta mi è oltremodo familiare....
    e per il metodo di aromatizzazione dell'olio, che mi è mooooolto familiare
    e per i pomodorini soleggiati che mi sono golosissimamente familiari
    e, purtroppo, per i peperoncini....che mi sono piccantissimamente familiari. ora ti racconto, hai tempo? sì, hai tempo :)
    st'estatem'è venuto il trip delle le marmellate, inoltre mi sono convinta di essere wonderwoman, sicché, quando al mercatino ho trovato dei meravigliosi peperoncini tondi, ho deciso di farci la marmellata... ho passato un pomeriggio intero a mondare peperoncini..... a mani nude........
    ........
    ho ottenuto un triplice risultato:
    il primo, una meravigliosa marmellata piccante da usare sui formaggi e con la carne (ma quella meno piccante è buonissima anche sulle fette biscottate, sulle friselline mignon di semola e sul pane).
    il secondo, ho passato due giorni con le mani a mollo nel latte freddo, avevo le mani in fiamme! sono comunque rimasta piccantissima per una settimana :) qualunque cosa toccassi si trasformava in capsaicina :)
    il terzo, mi sono convinta di essere una wonderminchiona!!!

    Cià Piè :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehm...come vedi, il mio clone mi rappresenta degnamente :)))

      Elimina
    2. Tamaraaaaaaaaaa!!!!! Ahahahah, ecco ZiaTam che si affaccia al condominio!
      Mi mancavano i tuoi "mini" commenti! :))))

      Ma dimmi un po': davvero trasformavi tutto in capsaicina? Magari allo stato puro!!!
      Come minimo avrai mandato in tilt la Scala di Scoville :D :D :D

      BaScioni! :* :* :*

      p.s. ma quanti cloni hai? :D :D :D

      Elimina
  27. Ma che bello questo blog, che simpatico uno "Ziopiero", che meraviglia queste ricette!!!
    Complimenti, è tutto veramente molto curato!
    Mi unisco subito, entusiasticamente, ai tuoi fans.
    Spero ti faccia piacere una visitina al mio www.paneperituoidenti.it.
    E, se vorrai anche diventarne sostenitore, ne sarò onorata...

    A prestissimo.

    Valeria (anzi, "ziavali")

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Valeria, anzi "ziavali". :))
      Ho già curiosato il tuo blog ;)

      p.s. non me ne volere ma non sono sostenitore di nessuno; passo un po' da tutti e ogni tanto commento ;)

      A presto e grazie per i complimenti! :)))

      Elimina
  28. bentornato continua a stupirci così

    RispondiElimina
  29. allora ci sei... hahhah
    ben tornato ....a te..
    un piatto semplice con pochi ingredienti ma servito davvero come un piatto d'autore..e accompagnati con i pomodori soleggiati gli da un tocco in più..
    baci..
    lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che ci sono!!!! :)))

      Baci anche a te. ;)

      Elimina
  30. ZioPièèè! Bentornatissimo tra noi...non vedo l'ora di saperne di più delle tue vacanzone, qui siamo già a "pieno ritmo" ma solo sulla carta, nella pratica mi ci vorrebbe davvero un po' di peperoncino per ripartire degnamente! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentrovata Berry! Il peperoncino servirebbe anche a me!!! :D :D :D
      A presto, con le foto delle vacanze! :)))

      Elimina
  31. non ricordo chi una volta disse che non servono sughi complicati, il grande chef si misura sull'ajo, oio e peperoncino... bentornato zio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho detto io!!! :D :D :D

      BaScioni, Zucchero! ;)

      Elimina
  32. Buongiorno Piero!

    Ieri sera finalmente, tra un avanzo da smaltire e imprevisti vari, sono riuscita a fare la tua aglio, olio e peperoncino. Buonissima, sicuramente non come la tua, per la quale nel mio caso la "scala di Scoville" non si è proprio mossa :D poi perché la " aio e oio" classica la fa sempre mio marito : D Insomma sono sicura che mi potrebbe venire ancora meglio :))) Ah un'altra cosa, il pangrattato, deve essere tostato?

    Baci baci



    RispondiElimina
    Risposte
    1. MA BRAVA!!!!
      E ti è piaciuta la variante?

      p.s. sì, il pangrattato deve essere tostato. Ora correggo ;)

      Elimina
  33. M'è piaciuta sì!
    La prossima che la faccio metto anche i pomodorini soleggiati che ieri sera non avevo. Spero di trovarli facilmente,sto per andare a far la spesa.

    Grazie Piero!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails