mercoledì 29 giugno 2016

Marmellata di ciliegie (e l'apposito strumento!)

Ve la ricordate la marmellata di fragole in otto minuti?

Bene. Oggi faremo quella di ciliegie.
In due ore!!!



DiSceeee... Ma come? Quella di fragole in 8 minuti e questa in due ore?
Ok, Ok! Capisco che due ore siano tantine, ma mica dovete stare sempre lì davanti alla marmellata?
E poi questa marmellata l'ho fatta un giorno che non avevo fretta.
Adoro fare le cose con calma...

Voi, ovviamente, se la volete velocizzare seguite pure il metodo della cottura in padella, qui spiegato passo passo.



DiSceeee... Ma l'appostito strumento?
Eccolo!


Lo snocciolatore!!!

Senza lo snocciolatore scordatevi di fare questa marmellata, ve lo dico subito!!! :D :D :D


Poi ovviamente c'è anche l'imbuto per marmellate:


Indispensabile se non volete colare fuori dai vasetti marmellata a 200 gradi !!!

RICETTA:

La ricetta non esiste, nel senso che è facile facile.
  • Pesate le ciliegie snocciolate
  • Decidete quanta percentuale di zucchero volete aggiungere (io mi attesto sul 40%)
  • Aggiungete un po' di succo di limone (diciamo 20g per chilo di frutta)
  • Lasciate riposare per qualche ora
  • Cuocete fino a quando la densità vi aggrada.
Piccolo suggerimento:
Con le mani spezzettare le ciliegie man mano che le snocciolate


Volendo, a metà cottura, potete anche dare un paio di colpi con un frullatore ad immersione.

Da gustare la mattina, a colazione, magari insieme ad altre marmellate e su un panino tipo questo:



Sbrigateviiiii!!!!
Le ciliegie stanno per finire!!!!

Ciao e alla Prossima



Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

12 commenti:

  1. Una meraviglia e una bontà assoluta!! complimenti , un abbraccio Mirta

    RispondiElimina
  2. uhm... un apposito strumento cellò, ed è l'imbuto apposito strumento per marmellate apposite, invece il denocciolatore apposito per ciliege non cellò, cioè ho uno snocciolatore apposito per le olive, ma le olive non le snocciola manco a pregarlo in ginocchio su un letto di noccioli, quindi appositamente manco olive rrennute e manco intere o già snocciolate, figurati le ciliegie!
    E niente, non la posso fare sta marmellata appositamente strumentale :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. rrennuto: rinsecchito, rammollito, rinvecchiato, raggrinzito, ecc.

      Elimina
    2. Potresti sempre fare la marmellata coi noccioli!

      Ti ci vedo a mangiarla e... liberarti dei noccioli come... solo una principessa salentina come te può fare!!! :))))

      BaSci snocciolati! E pure nocciolati! :))))

      Elimina
  3. Ho avuto varie esperienze dell'uscita delle marmellate a 200 gradi dal vasetto. E non è una bella esperienza ;-) l'attrezzino invece non ce l'ho. Quello che faccio io è tagliare la ciliegia a metà e togliere il nocciolo. Ci vuole pazienza...ma io ne ho tanta ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che pazienza! Io alle terza ciliegia avrei già desistito! :))

      Elimina
  4. Con o senza snocciolatore, con la marmellata di ciliegie si fa sempre un macello, io almeno. Quindi consiglierei anche una mantellina come quelle che usano le parrucchiere :)))
    Saluti snocciolati a tutti! Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Addirittura?!?!???
      Neeaeaaahhhh! Con lo snocciolatore, oppportunamente direzionato, nessuna macchia! ;)

      BaSci

      Elimina
  5. Piero io l'apposito strumento non ce l'ho ma in casa ho uno snocciolatore vivente che oltre a fare da apposito strumento lava, taglia, cuoce e invasetta! Ah c'ho pure l'imbuto!
    Adoro la marmellata di ciliegie e vederla pubblicata è sempre una gioia per gli occhi!
    BaScioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammazza che fortuna che hai!!! :))))

      p.s. sono ancora in lutto per la notizie della mancata fornitura annuale di fichi... :((((

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails