martedì 17 maggio 2016

Marmellata di Fragole in 8 minuti!!!

DiSCeeee...ma se è di fragole si dovrebbe chiamare "confettura"!
Lo so, ma il discorso lo abbiamo abbondantemente affrontato qui, il mio pensiero l'ho espresso, per cui non mi dilungo! :)))

Piuttosto oggi vi racconto dell'ultima piacevole trovata del week end, merito di Francesca, alias "cumgaudiomagno" (mai titolo di blog fu così azzeccato!!!) :D :D :D

Mi fa:

"... sai, ho provato un metodo per fare le marmellate in un attimo!"

Spara!

Guarda è semplicissimo. Prendi una pentola, la più grande che hai, ci tagli dentro la frutta, solo quella che serve per coprire approssimativamente la superficie. Zucchero, un po' di succo di limone e metti a cuocere a fiamma alta. Appena vedi che inizia a bollire, dai una botta col frullatore ad immersione e lascia cuocere quel tanto che basta per far superare la prova piattino. Fatto!

Già fatto?!?!?

Sì! Certo non te ne viene una gran quantità, ma alla fine il tempo per marmellare due chili di frutta è lo stesso, ma il risultato è decisamente migliore! Il metodo l'ho imparato da Teonzo.

Non faccio a tempo ad attaccare il telefono che corro in cucina.
Volevo subito provare!!!
Acchiappo un cestino di fragole che avevo appena comprato. 500g nettu!
Le avevo prese per un tiramisù alle fragole, ma era troppa la voglia di provare!!!

Rapido lavaggio e inizio a tagliare.



Prendo una padella antiaderente (suggerisco sempre l'antiaderente per le marmellate, a meno che non possediate quelle in rame) e una spatola al silicone (molto meglio del legno, che tende ad assorbire)



Un due e tre e i primi 250 g son pronti per essere marmellatizzati!
Ci metto 80 g di zucchero e il succo di mezzo limone.
Fornello al massimo, giro con la spotola e appena vedo che bolle frullo il tutto (non dalla finestra, eh?).



Altri due minuti sulla fiamma e..il primo vasetto è bello che pronto!!!



Nel frattempo avevo già tagliato le fragole rimanenti...



Tempo totale per due vasetti? Un quarto d'ora!!!

Ovviamente sono subito andato a comprare altre fragole per continuare la produzione!!!


La regola dice di aspettare un mesetto prima di consumarla...

Seeeeeeeeeeeeeeeeeeee



Ve la consiglio sulle fette biscottate al lievito madre...



Tra i vari vantaggi che offre questo metodo, oltre al tempo veramente irrisorio, c'è il fatto che potete fare solo una piccola porzione di marmellata, senza impazzire per ore e ore in cucina.
Inoltre, non ultimo, il sapore della frutta è molto più intenso, visto che cuoce per pochissimi minuti.


Comeeeee? Volete sapere delle fette biscottate al lievito madre?

Aspettate qualche giorno che  pubblicherò anche quelle!!!

E ora correte a comprare le fragole, prima che spariscano!!!!


Ciao e alla Prossima

Lo Ziopiero


Piesse: DiSceeeee...ma il tiramisù alle fragole?!?!?!?

Moooo so dimenticatooooooooooooooo!!
Alla fine ho fatto questo gelato allo zabaione senza gelatiera!!!
Domenica è sempre domenica!!!


Guardate anche le altre realizzazioni:

49 commenti:

  1. Ahahah troppo forte!! La curiosità e la voglia di provare subito, le fragole dirottate, la marmellata in padella e il tiramisù dimenticato! :-D
    Che belli quei vasetti rossi rossi tutti in fila... e quell'imbuto lo voglio anch'io!
    Bellissima realizzazione! Ti ringrazio per la citazione e vado a comprare mezzo chilo di fragole! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatta? :))))
      Visto che figata l'imbuto? Niente più colature lungo i vasetti!!!

      A presto e ancora grazie per la dritta!!!

      Elimina
  2. Spettacolare!!!
    Ne voglio 5 boccaccetti per la mia colazione!!!
    Per ora sto sbavando davanti allo schermo e alle foto.
    Dopo ripasso, eh? E mi leggo tutto con calma!!!
    BaSci, SoScio! :)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 5 boccaccetti?!?!?!
      E le mie colazioni? ahahaha
      Tam, intendiamoci: a me ora come ora potresti chiedermi di tutto, ormai sono diventato buonissimo... però 5 boccaccetti so' tanti!!!! :)))))))

      Dai, ripassa, su, che mi metti sempre tanta allegria! :))))

      Elimina
    2. ahahahahahah ecco l'uccellino che parla! dai su, non fare lo sfaccendato, ti aspetto, metti otto boccacci a pancia all'aria, riempili di marmellate varie (arrivano anche le ciliegie), e spediscimene nove, tanto che ce vo a fare dieci marmellate? in 3 ore ne fai 12!
      che dici... ripasso? :)))

      Elimina
    3. ...aspettami, eh? Non ti muovere! 12 boccaccetti! Famo pure 15! 15 di fragole e 15 di ciliegie!!! :)))))))

      Elimina
  3. favolosa..anche io ne voglio ahah
    Tempi di conservazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ecco, ho capito! Ho finito tutti i barattoli! De sto' passo i tempi di conservazioni so' nulli!!! :D :D :D

      p.s. le marmellate le ho conservate anche due anni. Ma in questo caso e con questo procedimento non ha molto senso farne grandi quantità. E comunque per quanto tu ne possa fare, scommetto che alla prossima ondata di fragole non ci arrivano! ;)

      Elimina
  4. Questa sì che è una trovata geniale! Questa settimana dovrei marmellare, quindi lo proverò ;);)
    BaSci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, è vero che anche quest'anno posso venire a fare scorta di fichi da voi? Ancora mi lecco i baffi se ripenso alla marmellata che è venuta fuori...!!!!

      BaScioni!

      Elimina
    2. zitto va che il mio amico, nonché proprietario del terreno, lo ha venduto!!! Quest'anno niente fichi. :X

      Elimina
    3. NOOOOOOOOOOOOO!!!!!
      Che botta che m'hai dato :((((

      ...a questo punto non ci rimane altro che adottare il "Metodo Tam"!!! ;)

      Elimina
  5. Ma questa cosa è una figata pazzesca. Sinceramente non faccio mai le confetture perchè ci vuole troppo tempo. Si può fare con tutti i tipi di frutta? e la quantità di zucchero è a nostra discrezione? perchè io sapevo che lo zucchero aiuta la conservazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mar-me-lla-ta! No confettura! :D :D :D
      Lo zucchero aiuta la conservazione, ma il procedimento ti stimola a farla più spesso.
      La quantità? A me non piace troppo dolce, per cui mi sono tenuto intorno al 30% rispetto al peso della frutta. Nessuno ti vieta di metterne di più.
      Sui tempi di conservazione, onestamente, non saprei darti una risposta certa. Di certo ti posso dire che un barattolo ti vola via in pochi minuti!!! E se così non fosse, allora per esser più sicura conservala in frigorifero. ;)

      Elimina
  6. L'ho fatta ieri e c'ho aggiunto anche delle foglioline di melissa. Questo procedimento funziona anche senza frullare (a noi piace con i pezzetti di frutta) - ora mi mancaño solo le fette biscottate... al licoli?
    Saluti fragolosi, Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, si può anche evitare di frullare, o si può frullare poco.
      Le fette le faccio con il lievito madre, ma anche col licoli va bene.
      Saluti biscottatosi! :)))

      Elimina
  7. ciao...che bontà la marmellata di fragole!!!
    il metodo "teonzo" lo uso anche io, preceduto dal riposo notturno della frutta con lo zucchero. Il giorno dopo tutto in pentola, la più larga possibile...e via con la fiamma alta!!! devo dire che in questo modo davvero si riesce a mantenere un buon sapore di frutta nelle nostre marmellate.
    anche se...quella di fragole è sempre delicata da fare...
    la tua ha conservato un bellissimo colore. Ciao Piero!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eleeeee!!! :))))
      È sempre un piacere leggerti.
      Il riposo notturno (o diurno) l'ho saltato appositamente proprio per evitare il formarsi di troppo liquido, che avrebbe reso la fase di cottura più lunga.
      Inoltre ho pensato che l'acqua rilasciata durante il riposo e poi fatta evaporare in cottura avrebbe tolto volume al risultato finale, per cui invece che un vasetto rischiavo di produrne solo mezzo. Tu hai provato entrambi i metodi?

      BaSci :)))

      Elimina
    2. L'acqua DEVE evaporare in cottura. Io lascio la frutta in macerazione con lo zucchero per almeno 4 ore e ho fatto un riposo di 20 ore per la maaa-rmeee-llaaa-taaa di pere e cacao, che ho poi cotto in dieci minuti... ed era un chilo di frutta! Lo zucchero tira fuori l'acqua dalla frutta: se non lo fa durante la macerazione lo fa durante la cottura, e per la mia esperienza la cottura è piu' rapida se l'acqua è già stata rilasciata tutta quando si mette la frutta in pentola. Senza macerazione la frutta si attacca alla pentola e sei costretto a mescolare continuamente.
      Quanto al volume, frutta acquosa come le fragole lo perde necessariamente, altrimenti invece della maaa-rmeee-llaaa-taaa fai il succo di frutta e le fette biscottate invece de spalmalle ce le puoi inzuppa'! Dal mio chilo di pere ho ottenuto quasi 750 ml di maaa-rmeee-llaaa-taaa... esattamente quanta ne ottenevo in passato quando non lasciavo la frutta in macerazione.

      Elimina
    3. Occhio ai calcoli, però: il contenuto del mio vasetto pesa 235g e son partito da 250g di marmellata, più 80g di zucchero (totale 330g). In pratica ha perso il 30% di peso.
      Tu se dal chilo di pere più un 350g di zucchero, 25 di cacao e 5 di cannella (totale 1330g) ottieni 750 di marmellata hai perso il 45% di peso, in pratica il 50% in più abbia perso io... ;)

      p.s. usa una padella antiaderente che non ti si appiccica manco si ce metti la "collllavvvvvinilica"!!! :D :D :D

      Elimina
    4. 750 millilitri, non grammi! Io la maaaaa-rmeeeee-llaaaaa-taaa la misuro col volume dei barattoli che riempio!

      Elimina
    5. Pesaaaalaaaaaa!!! :)))))
      I millilitri servono a misurare i liquidi!!! Altrimenti se chiamvEno millisolidi!!!
      Che hai mai sentito uno che te diSce "vojo duScento millilitri de marmellata"?!?!?! :)))

      p.s. comunque ho misurato in millilitri il mio barattolo: 225 ml... alla fine tra peso e volume stamo là! :)))

      Elimina
    6. Ahahah! I millilitri servEno pure a capi' quanti barattoli devi compra' pe' facce entra' la maa-rmee-llaa-taa! 750 ml vordi' 3 barattoli Bormioli medi e 3 tappi nuovi! :-D
      Nel mio barattolo da 250 ml ci vanno circa 315 g di marmellata, quindi ne ho ottenuto circa 900 grammi.

      Elimina
    7. aaaaaambe'! Allora mo sì che li conti tornEno! 30% di perdita di liquidi, sia a te sia a me. :))))

      Elimina
    8. :-))))
      vedo con piacere che non sono la sola che si perde (nel senso che mi faccio prendere) con i numeri quando cucino...faccio la marmellata e peso tutto!!!! ingredienti, vasi vuoti, vasi pieni...e calcolo percentuali...(io di solito calcolo la perdita di peso (acqua) rispetto alla sola frutta iniziale...oppure calcolo la percentuale finale di zucchero nel prodotto finito). Giusto per mia curiosità.
      :-D
      ciao!!!!

      Elimina
  8. mai provato con aggiunta di un po' di lamponi? :-*

    RispondiElimina
  9. La sfida e` fare la marmellata *senza* zucchero. Qui (nella ridente Finlandia) vendono marmellate Francesi fatte senza zucchero aggiunto che sono spettacolari. Devo riuscire a copiarle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa sfida mi piace!!!
      Ci proverò! ;)

      Elimina
    2. OK, trovai altre informazioni: lo zucchero aggiunto c'e` sotto forma di succo concentrato del frutto in questione (senza zuccheri aggiunti, altrimenti...) o, nei casi piu` beceri, succo concentrato di mela o dattero. A me l'idea di farsi un concentrato di albicocche (per esempio) e usare quello invece che lo zucchero pare propio ganzo!

      Elimina
    3. Ma come lo fai il succo concentrato?

      Elimina
    4. Boh? spiaccichi e centrifughi? in situazione industriale mi sa chi i mezzi ci siano, a casa inventeremo! Bressanini farebbe cosi`:

      http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2008/03/01/chiarificare-limpossibile-con-i-filtri-molecolari/

      pero` le marmellate senza zucchero le schifa! http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/04/17/senza-zuccheri-aggiunti/

      Elimina
    5. Se spiaccichi e centrifughi perdi la polpa e la sua consistenza e ottieni solo liquido.
      Il procedimento industriale lo aborro!!!

      Però, a pensarci bene, alla fine il senza zucchero diventa una specie di frutta cotta... e il risultato lo devi consumare rapidamente.

      Poi con calma mi leggerò cosa dice Dario :)))

      Elimina
  10. Questa scoperta è mooolto interessante!! Di solito quando faccio le marmellate ci metto un sacco di ore e il risultato non è mai come volevo. Con questo metodo la consistenza come viene? Non è che è troppo liquida? Grazie Piero, sei sempre "er mejo"!!
    Un saluto.

    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La consistenza è OK.
      Ovviamente ti devi saper regolare ;)
      Fai la "prova piattino".

      A presto! :)))

      Elimina
  11. Ma va? Interessante ...In verità io ho il bimby e non è che mi sbatto molto; metto la frutta dentro il boccale e via. Mi incuriosisce il fatto che cuocendo poco si senta molto più il sapore della frutta. Diavolo tentatore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala, Terry! E non te ne pentirai! ;)

      :)))

      Elimina
  12. mitico zio Piero!!nella tua cucina, sempre chicche irrinunciabili ad essere provate e consigli preziosi!! aspetto la ricetta delle tue fette, con il lievito madre,per provare anche la tua versione ;) buona giornata ^;*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elisabetta.
      La ricetta sarebbe pure pronta ma... mancano le foto!!!! :D :D :D
      Al prossimo giro fotografo!
      A presto!

      Elimina
  13. Fantastica ricetta Zio!!!!! Te la copio!!!!! Con l'arrivo dell'estate, ricette così, ben vengano!!!! Bacione!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veloce veloce e buona buona.
      BaScione anche a te!

      Elimina
  14. Zio, sappi che mi hai convertito alla marmellata... sia come produttrice, sia (ahimé) come mangiatrice! Questa di fragole è stata un successone, peccato che dopo due settimane circa ne siano rimasti solo 3 barattolini degli 8 che avevo fatto O_o

    Adesso aspetto le pesche "buone" e poi mi cimento anche con quelle. A proposito, secondo te le devo pelare? A me la buccia piaSce...

    Grazie di tutto come sempre :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come, già l'hai aperta?!?!?!
      Aspetta almeno un mesetto, che il sapore ci straguadagna! Per gli altri 5 vasetti resisti, se sei ancora in tempo...

      Le pesche non le pelare ;)

      E in attesa fai quella di ciligie, utilizzando lo stesso metodo! ;)

      BaSci

      Elimina
    2. Il primo vasetto l'ho aperto il giorno dopo. Capirai... la mia prima marmellata... come potevo aspettare????

      Gli altri 3 -magari ce ne fossero ancora 5...!- li nascondo da qualche parte. Non riesco a immaginare che possa essere ancora più buona di così :)

      Hai ragione, le ciliegie. Appena smettono di avere un prezzo da gioielleria, ci provo.

      Elimina
    3. :)))

      p.s. come avrai già visto in anteprima tra poco pubblicherò anche un post sulla marmemellata di ciliegie.

      Elimina
  15. Ho visto solo ora la tua ricetta ma tempo 3 giorni l'ho già rifatta due volte e ci ho anche fatto un post. Grazie di cuore perché mi hai veramente regalato una ricetta che userò tutta la vita 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto quant'è facile? Son felice per questo regalo! :)))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails