martedì 4 novembre 2014

L' APE-Cornetto - La storia di una sfida!

DiSceeee.... ma cos'è? 
Una nuova versione dell'Ape-Maya? 
Un cornetto che al posto delle punte ha un pungiglione che ti si ficca nel palato al primo morso?!?!?!

Ma nooooo!!!! Ma cosa ti viene in mente?!?!?!
L'APE-Cornetto è questo:

(Fai click sulla foto per ingrandirla)
Ammappelo!!! Sembra davvero un'ape!!! E la sfida qual è stata? Non farsi pungere mentre li formavi...?!?!?!? Dentro c'è il miele? Si fanno con la pappa reale???

(abbiate pietà di me, vi prego)

La storia di questi cornetti nasce a fine luglio da una mail di un lettore, Dario.


Ciao Ziopiero,

sono un appassionato frequentatore del tuo blog del quale apprezzo, oltre il dettaglio dei passaggi e la semplicità espositiva, soprattutto la leggerezza con cui tratti anche argomenti che potrebbero sembrare complicati, utilizzando anche con la giusta ironia nei post che serve a far prendere coraggio anche ad un hobbysta non esperto che vuole giocare a fare pasticci come te.

Ho provato moltissime tue ricette, tutte venute bene al primo colpo grazie al dettaglio delle spiegazioni, ma ti scrivo perché vorrei lanciarti una sfida ...

Ho provato a fare tanti tipi di cornetti, a pasta brioche, sfogliati, semi sfogliati ... carpiati, col salto mortale, con il nodo scorsoio, con le paillettes, fosforescenti, a LED ...  :-) insomma un po' di tutto, ma quello che mi sta facendo impazzire (ci sono andato vicino ma non è LUI!!!) è questo che qui a Napoli ho sentito chiamare cornetto ape. E' un cornetto - ovviamente per i miei gusti - fantastico : leggero, sfizioso, scioglievole, appena appena croccante fuori etc. etc.;

Praticamente è un cornetto fatto con due impasti (pasta brioches e pasta sfoglia) che vengono uniti, ti allego le foto perché sono certo che tu riuscirai a rifarli identici e così avrò la ricetta e la spiegazione dettagliata che mi manca (su internet non ci sono, io sono andato a tentativi); non è spennellato con albume o uovo, le versioni che ho fatto che più assomigliavano, sono quelle in cui ho spennellato o solo con latte o solo con burro fuso.
Io ho provato ad unire la pasta sfoglia classica con la pasta brioches della ricetta di montersino.

Dai Ziopiero, facci sognare, domina anche questo tipo di impasto !!!

Ciao e grazie per la pazienza che hai e per l'attenzione che vorrai dedicare.


Dario

E queste sono le foto inviate da Dario:




Immagino che anche voi riceviate tante mail dove vi chiedono spiegazioni, o semplicemente vi fanno i complimenti.

Ma con mail come questa, in cui ti viene lancita una sfida... occorre dare il meglio di sé!

E voi lo sapete bene: questo tipo di sfide sono sempre pronto a coglierle! :)))

E così è stato anche questa volta.

Devo confessare che Dario ha pazientemente aspettato che mi riprendessi da un'estate di svogliatezza estrema in cui al massimo ficcavo una fetta di pane sotto una di formaggio.

Poi un giorno, capìto che dovevo ancora esser provocato per benino, Dario mi scrive dicendomi:

"Piero, domani passo da Roma e vorrei farti assaggiare questi famosi cornetti-ape. Se ci sei te li porto"

Ovviamente c'ero!
E Dario, ovviamente, me li ha portati.

Adesso qualcuno di voi forse si starà chiedendo: ma come si sono riconosciuti? Ziopiero aveva un garofano rosso all'occhiello? Dario indossava un maglione a strisce gialle e nere orizzontali?

Niente di tutto ciò, tranquilli. :)))
È bastato uno sguardo, e ci siamo capiti al volo.
Oddio, finché Dario non è sceso dalla macchina qualche dubbio ancora ce l'avevo, ma quando ha aperto il portabagagli è salito su un profumo che sembrava di stare nel retrobottega di una pasticceria!
Era lui! Certamente! :)))

E come se non bastasse, oltre ad vassoio ricco di leccornìe, Dario, sapendo del mio smisurato amore verso la mozzarella di bufala, me ne ha portato una tale quantità che mi ha messo a tacere per almeno una settimana!

"Sai, sono di Caserta...volevo farti assaggiare le nostre specialità..." , sembrava quasi volersi giustificare, ma non senza una sottile punta di orgoglio patriottico :)

Dario, ma quanto cose hai portato?!?!?!? Kettepossino!!! :))))))

E mentre con una mano lo abbracciavo, con l'altra mi inguattavo il bottino! :)))

E subito dopo sapete cosa è successo?
Mi è tornata di botto la voglia di pasticciare!!!!

Così, una volta a casa, ho subito aperto il paccone! :)))

  Ape Cornetti Comprati
(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Poi la sera, dopo un'abbuffata di mozzarella di bufala, ho vivisezionato un paio di cornetti e mi sono messo a studiare...

 Ape Cornetti Comprati - Interno
(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Mumble mumble...
La doppia colorazione è data da due impasti diversi...
E sì, l'aveva scritto Dario...
La pasta...sembra pasta brioches...
Ma come faranno a venire le due strisce diverse....?
Ah, certo! Se cuocio a 160° la sfoglia rimane più chiara...ovvio.

Dunque pasta brioche più pasta sfoglia...
Poi le stendo separatamente, le unisco con la sfoglia sopra e formo...
Dovrebbe andare!

E così ho unito due mie ricette:

Pasta Sfoglia

Normalmente si fa con pari peso di burro e farina, ma in questo caso suggerisco di diminuire la dose di burro di 100g.

Panetto Grasso
400 gr burro
145 gr farina 00



Panetto Magro

355 gr farina 00
220 gr acqua fredda
10 gr sale


Tecniche, pieghe, mattarellate e riposi le potete vedere tutte in questo filmato che feci diversi anni fa, ma pur sempre valido ;)




Pasta Brioche

Prefermento
50 g licoli o lievito madre (25 g se fa molto caldo)
200 g farina manitoba
235 g di latte
  • Mescolate tutti gli ingredienti 
  • Coprite la ciotola
  • Lasciate fermentare per 8-10 ore
Impasto 
Tutto il prefermento
120 g farina manitoba
200 g farina 0
80 g di zucchero
2 uova intere
1 tuorlo
75 g di burro 
25 g di strutto sciolto 
zeste di arancia
8 g di sale
  • Sistemate l'impasto in ciotola e coprite
  • Lasciate riposare l'impasto per un paio d'ore
  • Stendete la pasta brioche 
  • Tagliatela in tanti dei triangoli isosceli 
  • Tagliate la pasta sfoglia dando la stessa forma dei triangoli
  • Stendete la sfoglia sopra la pasta brioche
  • Partendo dalla base formate i cornetti arrotolando i due triangoli sovrapposti
  • Adagiateli su una teglia facendo attenzione a posizionare la punta sotto
(Fai click sulla foto per ingrandirla)
  • Coprite con la pellicola trasparente 
  • Lasciate lievitare per 8-10 ore
  • Infornate a 160° per circa 30' (controllate la cottura)
  • Sfornateli!
(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Serviteli...

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Vivisezionateli!

Cornetto tagliato col coltello
(Fai click sulla foto per ingrandirla)
In tutte le maniere...

Cornetto spezzato con le mani
(Fai click sulla foto per ingrandirla)
Ah, e poi mangiateli pure, eh? :))))

Difficilmente avanzeranno, ma nel caso ciò avvenga sappiate che questi cornetti si possono tranquillamente conservare in una busta per alimenti anche per 10 giorni.
Potenza del lievito naturale!


Dario, a questo punto spero che il risultato ti abbia soddisfatto.
Io penso che ormai ci siamo, tu che dici?

E intanto....ora...sono io che lancio una sfida a tutti voi...

Fate questi Ape-Cornetti!!!

...e vi propongo anche un piccolo suggerimento: provate a mettere un pochino di lievito nella sfoglia!
E poi fatemi sapere eh?  ;)

 
Ciao e alla Prossima.

(Fai click sull'immagine per ingrandirla)


Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

66 commenti:

  1. Tutta un'altra cosa rispetto a quelli comperi!!! Sei un mito!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le cose fatte in casa sono sempre migliori.... ;)
      :))))

      Elimina
  2. Zio Piè... allora visto che un casertano come me ti ha portato tutto sto ben de Diex il minimo che posso fare è replicare il cornetto e papparlo con tutto il pungiglione!!! Complimenti!
    PS Ti sei ripreso dalla magnata mozzarellifera?
    Bascio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il minimo? Il minimo è venire qui e portarmi altra mozzarella, visto che mi sono ripreso subito!!! :D :D :D

      Elimina
  3. ma daiiii! gli ape-cornetti non li conoscevo!
    io con l'abbinata pasta sfoglia-pasta brioche avevo fatto i kranz (da rifare...prima o poi...).
    ma che bella idea avvolgerli a mo' di cornetto.
    la sfoglia si nota solo esternamente? cioè, all'interno non riesce a sfogliare? diventa un tutt'uno con la brioche?
    vedo dalle foto appunto un interno alveolato e all'esterno noto la sfogliatura.
    belli belli!
    se mai mi metterò a fare i kranz, sicuro che provo anche gli ape-cornetti!!!! ciao!!!!!!!!!!!!
    magari ancor meno zuccherati così li farcisco per una ape-ritivo! :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come vedi dalle foto (sia di quelli comprati sia dei miei) la sfoglia all'interno si nota poco. Inoltre, a mio avviso, inibisce un po' la lievitazione della brioche. Proverei con del lievito nella sfoglia, poco però ;)

      Elimina
  4. Ma che meraviglia di cornetti!!!!!!!! Bellissimi e simpaticissimo il nome!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  5. Buongiorno Ziopiero, il primo commento sarebbe dovuto essere il mio (la tecnologia stamattina non ha collaborato), di chi se non di colui che ti ha sfidato ... sfida raccolta con grande simpatia da quello che ho scoperto essere, oltre che un gran bravo pasticcione, una bella persona.
    Per un commento "tecnico", per il quale non ho titoli, che dire, sono bellissimi e sono certo anche buoni ... e poi mia moglie ha detto che questi fanno pure Zzzzzzzzzzz... li preparo e ti faccio sapere dettagli ;-)

    P.S. : senti ma anche i cornetti che fanno a Ischia sono ottimi, secondo me non li sai fare ... Vuoi provare ? Scherzavo, scherzavo ... non era un altra sfida :-) beh comunque se ti venisse voglia di andare a Ischia ad assaggiarli, io ci sto!!!

    A presto, Dario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccolo!!!!
      Finalmente ce l'ho fatta a farli, eh?
      Adesso aspetto i tuoi e poi mi dirai! ;)

      zzzzzzzzzz :D :D :D

      p.s. Ischia? Why not?

      A prestissimo! :)))))

      Elimina
  6. un capolavoro questi cornetti...e mo devo solo provarli. un caro saluto,Peppe.

    RispondiElimina
  7. Zio, sono fantastici!
    Lascia che te lo dica un'esperta :P infatti quelli che Dario chiama cornetti ape sono spesso chiamati cornetti ischitani ( https://www.google.it/search?q=cornetto+calise&client=firefox-a&hs=uwH&rls=org.mozilla:it:official&channel=fflb&tbm=isch&tbo=u&source=univ&sa=X&ei=eaFYVODgCoHfavfPgpAK&ved=0CC8QsAQ&biw=1600&bih=806#rls=org.mozilla:it:official&channel=fflb&tbm=isch&q=cornetto+ischitano ) e sono nati a Ischia, al Bar Calise. Ho 30 anni di esperienza di colazioni a base di cornetto ape e quando mi sono trasferita a Napoli sono rimasta sconvolta dal fatto che il cornetto ape fosse praticamente impossibile da trovare (qui ci sono quelli briochiosi o quelli sfogliati e basta), per fortuna da un paio di anni i miei amati cornetti sono sbarcati anche in terraferma :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Valentine. Utilissime le tue indicazioni "storiche". Non si finisce mai di imparare.
      A questo punto occorre organizzare un'incursione al Bar Calise! :))))

      Elimina
  8. E adesso tu sfidi me...

    Come posso tenere le mani ferme????
    Sono sincera: la sfoglia mi mette sempre un po' di soggezione, ma vedere e rivedere il tuo video ora mi sembra così semplice!!
    Ecco, saranno questi ape-cornetto a farmi fare amicizia con un impasto che non sento ancora mio!!! :)))))

    Quanto alla sfida, non potevi non coglierla eh??
    E meno male!! :DDDD
    Che altrimenti ci saremmo persi questo altro capolavoro che solo tu potevi realizzare!
    Piero, sei il nostro mito!!!!

    Infinitamente GRAZIE per la squisita condivisione della tua maestria.
    BaScio :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo buona, Emmettì!
      Son sicuro che la sfoglia ti verrà venissimo e che quando farai questi Ape-Cornetti...ronzeranno!!! :)))))

      Elimina
  9. Ciao valentine è come dici tu, sono molto simili ai cornetti ischitani,quelli di Calise che però sono leggermente più morbidi, ed io impazzisco per questo tipo di cornetto. Purtroppo su internet, e credimi ho rastrellato il web per anni anche nel tentativo di raccogliere indizi, non c'è nulla che assomigli, ed i miei tentativi nel tempo si sono avvicinati non ho mai centrato realmente il bersaglio, e così ho deciso di "pungolare" lo Ziopiero. Ovviamente sarei felice se, tu che li conosci bene, facendoli ruiscirai ad ulteriormente perfezionarli e condividere con noi la tua esperienza. Un saluto.

    RispondiElimina
  10. solo una parola...spettacolo pure...bravi...a chi ha sfidato ed a chi ha raccolto la sfida...però scusate...per ogni sfida c'è la giuria...di assaggiatori in questo caso...prox volta mi candido...hihih

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaahha! Ok, Luca. Candidatura accettata! :)))

      Elimina
  11. Non ce la posso fare!! ;))))

    Mi stravolgi la lista delle cose "to do"!!

    Intanto come Maria Teresa, mi vado a rivedere per benino il video della sfoglia ...

    Bravo? di più!

    Mille grazie per la condivisione! A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lista stravolta? Preparati a stravolgerla di nuovo....hihihihiihhi :)))))

      Elimina
  12. zzzzzzzzzzzzzzz avevo già detto no................. zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz ma st'idea mi aperonza in testa....zzzzzzzzzzzzzzzz
    anche se la sfoglia la sto studiando ancora.... sìsìsìsì secondo me il lievito ci va zzzzzzzzzzzzzzzzzz
    :)
    bellissimi gli apecornetti, troppo belli! troppo lavoro, però almeno una volta li devo provare.... appena finisco di studiare zzzzzzzzz ci provo :)
    baci e apesto :)))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. zzzzzzzzzzz cos'è che ronza? Sarà mica un'apetamara...?
      zzzzzzzzzzz....fai la sfoglia...sì sì pure con il lievito
      zzzzzzzzzzz....ancora...? Apechestudia?
      zzzzzzzzzzz.....me sto appennicando....
      zzzzzzzzzzz.... :))))))

      Elimina
  13. Sn davvero simpatici e di certo buonissimi. Ma sn vuoti? Farciti magari cn un pò d cioccolato?? Ke ne dite? S può fare? Io dalle mie parti nn li ho mai visti quindi QUANDO lj faró nn saprò fare un confronto quindi dopo tutta la fatica saranno buoni x forza. Ahah cmq ancora nn ho familiaritá cn il lievito madre. Posso sostutuirlo cn il normale lievito di birra? Grazie ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di solito questo tipo di cornetto è con crema ed amarena, ma certamente potrai farli con il cioccolato, solo che dovrai cambiargli il nome ... saranno i cornetti dell' APE-RUGINA.
      :-)

      Elimina
    2. Crt ke puoi. Bst ke nn ne metti 1 qntl !

      Elimina
    3. Ok ok grazie tante. Cmq anche crema e amarena nn dispiace proprio.

      Elimina
  14. Grande zioPiero!! Secondo te si possono anche farcire? In quanto a dolcezza, visto che la pasta sfoglia è neutra, risultano meno dolci dei classici cornetti?
    Un saluto e a presto!

    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che si possono farcire. Se ci fai caso quello comprato è farcito (crema e amarene).
      Risultano meno dolci, ma vanno bene così.
      A presto! :))

      Elimina
  15. Non li conoscevo....e ho pure sposato un campano!! Comunque sei sempre avantissimo, ammirazione profonda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto? Ora potrai insegnare qualcosa di campano a tuo marito! :))))

      Elimina
  16. Ricordo che anche io tempo fa ti lanciai una sfida, caduta poi nel vuoto. Mi rendo conto che questa proposta da Dario è decisamente più invitante della mia! E hai pure ragione! guarda qui che roba! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahhaah! Hai ragione! Ma qui avevo l'apetta che mi ronzava nel cervello...zzzzzzzzzzzzzzzzzz
      :)))))))))))))))))

      BaScioni :* :* :*

      Elimina
  17. Nooooo i cornetti ape noooo!!! Troppo belli e troppo buoni!!! Dici di aggiungere lievito anche nella sfoglia allora? Ok!
    Vediamo chi dei tuoi lettori, fa prima a farli!

    BaSci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dico di provare...Nei kranz, che concettualmente gli somigliano, non ci andrebbe. Qui però ci proverei ;)

      Chi li farà prima? Secondo me o tu o un'altra svalvolata di nostra conoscenza.... :))))

      BaScioni :* :* :*

      Elimina
  18. TROPPO BELLI!!!!!!!!!!!!!!
    e io che sono una fan sfegatata del cornetto che me lo magno quasi tutti i giorni che provo nelle pasticcerie solo questo prima di qualunque altro dolce io proprio io non ho assaggiato ufficialmente questi cornetti ape?????????
    me la sono legata al dito, sallo.
    niente basci solo tanto carbone :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco! Avevo giusto bisogno di tanto carbone per un nuovo piatto che ho in mente....(e non è la pasta alla carbon...ara! :D :D :D)

      Elimina
  19. Fantastici,che creatività,complimenti,grazie per le spiegazioni come sempre chiare,buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Paola. Hai accettato la sfida, quindi? :))))

      Elimina
  20. Piero ma io questi li conosco benissimooo e li pappo ogni volta che vado a casa di "mammà"! Però non avrei mai pensato a farli, sono sincera mi manca la pazienza però i tuoi li gusterei volentieri :D
    Complimenti hai fatto veramente un super lavoro.
    Enrica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come, Enrica? Fai tante di quelle cose meravigliose e ti manca la pazienza per gli Ape-Cornetti (che poi di pazienza ce ne vuole poca, dai!)
      :))))

      Elimina
  21. Bravo Piero! ormai sei diventato un mastro fornaro, ti manca l'area cocktail e poi hai sperimentato tutto. ciao :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah...
      Ti confesso che i cocktail proprio non mi attirano... ;)

      Elimina
  22. Anche se non posso seguirti sul piano concreto mi piace sentire questi suoni di virtuosismo che tiri fuori dal violino dei tuoi pasticci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow! Ma questa è poesia! :)))
      BaScioni, Kipepeo! :* :* :*

      Elimina
  23. ma che meraviglia è mai questa !!!sei grande,zio Piero!!!!questi cornetti sono spettacolari ^;* buona la moozzarella di bufala,ehhhhh? ^__^ cari saluti !!!

    RispondiElimina
  24. Ziopierooooooo ... te lo aspettavi che delle apine così carine potessero generare tutto questo ronzio ???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah! Io sì, e tu? ;)
      zzzzzzzzzzzzzzzzzzz :))))

      Elimina
  25. Sono bellissimi!!!!!
    E tu bravissimo!!!!
    Quasi quasi ti lancio una sfida anch'io...! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah!
      Accetto solo se è robbbba tosta! :))))

      Elimina
  26. f a n t a s t i c i
    mapeddavvero eh!?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e li rifarai peddavvero? :))))

      BaSci

      Elimina
  27. ti dirò una cosa piero.
    i tuoi post, cioè i tuoi post di questo tipo, sono fra i pochi che mi fanno venire un rimpianto per essere celiaca. hai voglia te a comprare farine adeguate, la planetaria, tricche e ballacche... sta roba con le farine sglutinate non viene e non verrà mai. e mi dispiace tanto non poter nemmeno sperimentare.
    il fatto che tu sia bravissimo, divertente, competente è oramai scontato. ti volevo solo mettere a parte di questo mio "dolore"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia Gaia, dobbiamo trovare un modo per farli anche in versione gluten-free altrimenti dovrò mettere un hashtag #gaianonleggere !!!

      Elimina
  28. Ma guarda che meraviglia sti cornetti! Ma com'è che da me, in Veneto, c'è solo il classico cornetto monocolore e monoimpasto? Non che ci sia da lamentarsi eh, fa la porca figura in ogni situazione, ma l'ape-cornetto lo batte 10 a 1!
    E' una vita che non mi ci metto più, a far la pasta sfoglia fatta in casa. Se mi ci metto ora, per Natale sono ancora a piegare e stendere pregando che il burro non faccia quello per cui è nato ovvero sciogliersi. Ok ok ok lo ammetto, più imprecando che pregando. Se mi ci metto sotto Natale, però, in teoria quando nessuno e dico nessuno si sogna di chiedermi più di 3 piatti nuovi al giorno, in teoria arrivo giusta giusta per Capodanno ad averli pronti. Si può fare ;)

    L'angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaahah! Mi piace la tua filosofia.
      Quindi.... a Natale.... niente panettoni? :))))

      Elimina
    2. Il panettone non mi ispira. Se lo fai tradizionale, quello della pasticceria sotto casa sarà sempre più buono. Se lo fai diverso dal solito, ti guardan tutti strani perchè guai a cambiare il panettone. Che poi io sono una da pandoro, e lì è ancora peggio. Sicchè a Natale pandoro e panettone me li faccio fare, ed io mi dedico ad altro.
      Che poi una cena va con i suoceri. Con mia suocera che per punto d'orgoglio deve fare un milione di ottime cose e giusto quelle che io non amo cucinare. Con me che, vorrai mica che perda la faccia davanti alla suocera no? E con mio suocero e il mio compagno che pensan giusto a mangiare, e comunque ci avanza abbastanza roba da sfamare il vicinato per 3 mesi.
      Ma sto giro voglio vedere come fa a battere i tuoi ape-cornetto :)

      Elimina
    3. Ciao, monica.
      Non ho avuto la fortuna di mangiare il panettone della pasticceria sotto casa tua, ma ti posso assicurare che ho mangiato dei panettoni casalinghi (non necessariamente fatti da me) molto ma molto più buoni di panettoni fatti anche dai pasticceri più rinomati. E di assaggi ne ho fatti davvero tanti. :P

      Evidentemente l'amore e l'attenzione che alcuni di noi mettono nel fare questi lievitati tra le mura domestiche battono anche il migliore dei pasticceri che, pur essendo bravissimi, lavorando su grande scala devono inevitabilmente andar veloci su alcuni fattori.
      La qualità degli ingredienti, l'uso di aromi fatti in casa con materie di prima qualità non industriali fanno davvero la differenza.

      E tra i panettoni includo anche quelli non tradizionali. Ad esempio recentemente insieme ad altre blogger ho avuto la fortuna di assaggiare il Panterrone di Tamara e sono rimasto letteralmente senza parole! Qualcosa di indescrivibile, di divino, credimi! :)))

      A presto! :)))

      Elimina
  29. Aho! E miGa se fa' così!
    Prima me diSci che aspetti 'sti cornetti!
    Poi li pubblico e pe' dieSci gggiorni nun te fai vede!
    Mo arivi e anziché famme uno dei tuoi romanzi te limiti a 'sto commentino...

    No No No, Riccia. MiGa sce poi fa' così!!!
    Mo tu torni e ce scrivi 'na cosa come se deve, alla maniera tua!!!! :D :D :D

    T'aspettto!!! :)))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Porca miseria! Lo sapevo! L'ho viziato e mo' i vizi vanno mantenuti.
      Sarei una pessima madre (e ti lascio immaginare cosa pensa di tutto ciò il grande capo Esiqaatsi...), lo so e va beh, ce ne faremo una ragione.
      Sì li aspettavo con trepidazione questi MAIA CORNETTI!!!! ma mi aspettavo che mi arrivassero con un pony express, un piccione viaggiatore, un bel bombo di quelli che mi offristi in giugno!! ^_^
      Scherzo!!!
      Che dire zioPiero? Sei troppo bravo! Io guardo, salivo (nel senso di produrre saliva e non di muovermi dal basso verso l'alto) e bon. Resto a bocca asciutta (i fianchi come sempre ringraziano) perché non ci provo nemmeno a cimentarmi. Posso cEmentarmi davanti al tuo blog ma cmq non otterrei il risultato di solleticare ed avvolgere le papille gustative con queste meraviglie.Solo tanta frustrazione! Capite le ragioni del mio post alla "mi serve un'euchessina"?????
      Ti bascio, va. E ti avviso: io un giorno me lo faccio un salto dalle tue parti! Preparati! ;-)

      Elimina
    2. Eccola!!!!
      È tornata la riccia più riccia che mai!!!!
      Euchessine, salivazioni, strani movimenti, siccità e fianchi riconoscenti....aho! Mo sì che te riconosco!!!!
      :D :D :D

      p.s. io il cornet-maya l'avevo spedito col bombo....vuoi vedere che...noooo, non ci posso credere si sia bombato il cornetto scambiandolo per l'ape-maya!!! :D :D :D

      BaSci.

      Elimina
    3. Ma con tutti i corrieri che potevi trovare...proprio al bombo depravato mi dovevi affidare sto cornetto indifeso e così ammiccante?!?!?!?!?!?
      tra l'altro...secondo te cosa ne nasce dalla conoscenza "biblica" tra un bombo ed un' ape-cornetto?? un bombetto? un bombolone striato? per me, cortesemente con crema pasticcera o zabaglione-come-solo-tu-lo-sai-fare! ^_^
      un bacione
      P.S.: hai capito te? bella la vita di sti insetti!!! insomma...io ad essere entomologa mi sentirei un po' in imbarazzo, ecco ^_^

      Elimina
    4. ahahahahaah, guarda Riccia in questo periodo è meglio non parlare di corrieri....(fatti raccontare da Silvia le ultime nostre peripezie...). Il bombo-bombatore è stata una scelta obbligata...se poi si è creata una simil sindrome di Stoccolma...aho, vorrà dire che magneremo ciò che riprodurranno! Peraltro il bombolone vero è già striato...fosse davvero figlio di cotanta ardita unione biblica? In ogni caso lo riepiremo di crema! :))))

      p.s. ...e sì, ricordi che belle avventure tra i fiori? :)))))))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails