mercoledì 12 marzo 2014

Pane al pomodoro e rosmarino (con filmati!)



Quando ho visto questo pane prima da Piccola Peste Due e poi da Piccola Peste Uno ho pensato subito di rifarlo.

L'idea di unire nell'impasto il concentrato di pomodoro e il rosmarino tagliuzzato ha solleticato la mia fantasia.

Solo che il metodo di impastamento anzi, per meglio dire, di non impastamento, non mi aveva molto convinto, lo ammetto.

Poi, dopo aver fatto questo panepizza con un metodo assai simile, mi son fatto persuaso! :)))

E ho fatto bene!

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Il risultato, come vedete, è un pane dal colore attraente, giustamente alveolato, assai profumato e dal sapore deciso!

Ovvio, dovete usare delle farine buone e voi lo sapete...ve lo dico sempre...le farine sono...

 FON-DA-MEN-TA-LI


Fondamentali sono anche gli altri ingredienti, ovviamente.
Anche del semplice rosmarino, che deve essere fresco e profumato.

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

 Mescolatelo insieme alla farina, in modo da profumarla da subito...


(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Ma vediamo meglio il passo passo che, come già detto, è semplicissimo:

Ingredienti per due filoncini:

Ricetta Originale
400 g di licoli
600 g di farina 0
300 g di acqua molto calda
60 g di concentrato di pomodoro (meglio se avete lo strattu)
3 cucchiai di olio evo
una manciata abbondante di rosmarino tritato
15 g di sale

Ricetta Modificata da Ziopiero
Prefermento
200 g farina manitoba
200 g acqua
50 g di licoli o 50 g di Pasta Madre o 2 g di lievito di birra
  • Impastare e dopo 12 ore inserite gli altri ingredienti

600 g di farina 0
300 g di acqua molto calda
60 g di concentrato di pomodoro (meglio se avete lo strattu)
3 cucchiai di olio evo
una manciata abbondante di rosmarino tritato
15 g di sale

Da qui il procedimento è uguale.
  • Impastate in un ciotolone, mescolando il tutto con una forchetta.

(Fai click sull'immagine per ingrandirla)

  •  Lasciate poi riposare una decina di minuti
  • A questo punto occorre una decina di pieghe di rigenero, come in questo filmato.


  • Ripetete l'operazione altre due volte, facendo una pausa di 10' ogni giro di pieghe.
  • Dopo il terzo giro di pieghe fate riposare l'impasto per circa un'oretta.
  • Predisponete i vostri stampi con dentro un telo da cucina spolverato di semola rimacinata di grano duro.
  • Formate i vostri filoncini, sistemateli negli stampi, copriteli e lasciateli lievitare (tempo stimato tra le 6 e le 8 ore, dipende dall'ambiente e dalla temperatura)

(Fai click sull'immagine per ingrandirla)

  • Accendete il forno impostando la temperatura a 250°
  • Infarinate una teglia (preferibilmente in ferro) con della semola di grano duro
  • Rivoltate i due filoncini, come illustrato nel filmato


  • Infornate direttamente sulla base del forno per 12'
  • Abbassate poi la temperatura a 220°
  • Portate il pane al primo piano basso del forno e continuate fino a cottura

(Fai click sull'immagine per ingrandirla)

Devo dirvi che questo pane mi ha ricordato tanto le merende campagnole, un po' rustiche, modello tovaglia a quadtretti bianchi e rossi.
A casetta mia me lo sono apparecchiato e gustato, ancora caldo fumante, con del semplice formaggio e qualche oliva.

E così ho allestito il set fotografico:

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Fotografavo e...smozzicavo!!! :D :D :D


(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Smozzicavo e fotografavo!


(Fai click sull'immagine per ingrandirla)

Vi confesso una cosa: una volta che ho finito di smozzicare, ho subito rinfrescato il licoli per farlo di nuovo!
Ho però adottato dosi e procedimento diversi (vedi sopra "Ricetta Modificata da Ziopiero").
L'ho rifatto anche con il lievito madre solido e il risultato è stato pressoché identico ;)

Quindi a voi la scelta: se avete tanto licoli da smaltire, fate pure la ricetta originale, che peraltro è un impasto diretto per cui fate pure prima, altrimenti potete adottare mie dosi e modifiche.

Questo pane fatto con i lieviti naturali si conserva bene per 6-7 giorni, purché coperto con un panno.

Se poi non avete lieviti naturali, potete usare 2 g di lievito di birra (vedi sopra "Ricetta Modificata da Ziopiero"). Il risultato non sarò identico, soprattutto per la conservazione, ma vale comunque la pena farlo!

Ve lo dico: questo pane, in pratica è diventato, il mio pane di tutti i giorni! :))))

Ve lo consiglio caldamente! ;)

E per concludere....un regalo alla mia amica Patty Patty, che questo mese ospita Panissimo, la raccolta ideata da Sandra e Barbara. :)))


Image and video hosting by TinyPic

Patty, Sandra, Barbara, questo pane è piccola cosa rispetto alle tante che vedo pubblicate su Panissimo, ma spero che almeno il metodo e i filmati possano tornare utile per tutte le persone che vi leggono.

Ciao e alla Prossima.


(Fai click sull'immagine per ingrandirla)



Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

63 commenti:

  1. Buongiorno!
    ammirato dalle piccole pesti, lo ammiro di nuovo volentieri qui da te!
    pomodoro e rosmarino...che sapore!!!!
    Utile poi la variante impasto diretto oppure prefermento. Anche io a seconda del tempo e delle quantità da smaltire, uso uno o l'altro.
    ciao!!!! una buona giornata Piero.
    (anche se vorrei essere via di qua, in un prato al sole, con una fetta di pane e formaggio...pane al pomodoro naturalmente)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno a te, Ele.
      Qui a Roma è una giornata meravigliosa...quasi quasi vado davvero a stendermi una mezzoretta in un prato al sole!
      Peccato che il pane sia finito, ma ho con me un'altra delizia lievitata che presto vi proporrò.... :)))))

      Elimina
  2. Mi piace questo pane versatile, come lo giri giri, come lo lieviti lieviti, come fai fai, è sempre buono e bello.
    E che belle le foto, i collage sono stupendi :)))
    nu baSciu, beddhu miu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come lo mangi lo mangi, come lo abbini lo abbini, come lo tagli lo tagli.... :))))

      p.s. visto che collage? anche io ho una musa ispiratrice, sa? :))))

      BaSciu :))))

      Elimina
  3. Pieroooo tu mi vuoi ammazzare......e mo me tocca fallo subitissimo mannaggia!!!!.E' troppo buono...lo sai io l'ho gia' mangiato in un ristorante fantastico ed era delizioso,lo sai che ci metto anche un pizzico di origano del mio vasetto fidati e la prossima volta mettilo anche tu un tocco di origano in questo pane ci sta da favola! Allora domani quasi quasi....grazie di tutto e buona giornata :)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ci credo che ci sta bene l'origano! Peraltro ne ho uno eccezionale!!!
      La prossima volta ce lo metto! :)))))

      Elimina
    2. Sfornato ora tagliato caldo anche se non si dovrebbe e' buonissimo!! Consiglio a tutti di provarlo e' fantastico e consiglio anche l'origano.Grazie Piero sei un maestro FANTASTICO! :))))

      Elimina
    3. Bene, Isabella!
      Son contento ti sia piaciuto anche questo.
      Ormai ti stai specializzando, eh?
      A presto
      :))))

      Elimina
    4. La strada e' lunga diciamo che sto iniziando.... ;))))

      Elimina
    5. :)))))

      Sì, la strada è lunga, e lo dico a beneficio di tutti: mai scoraggiarsi, mai mollare!

      Poi, a distanza di qualche mese, ci si guarda indietro e si vedono già dei progressi, soprattutto se si conservano le foto di quando si è iniziato!

      Brava, Isa. Continua così! :)))

      Elimina
  4. Piero, ho ignorato per ben due volte questo pane. Prima da Francy poi da Maya.Ora non posso più vero?
    Non so perché il pomodoro nel pane non mi convinceva ma ora mi avete proprio incuriosito, con questa ricetta!

    Poi ti dico eh!

    BaSci

    RispondiElimina
  5. Quel piatto con formaggio, olive e fetta di pane è da svenimento pure all'ora del cornetto! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E no, non puoi più ignorarlo! :)))
      Poi a te i lievitati vengon così bene...
      Dai, su, aspetto il tuo pane! ;)

      BaSci

      Elimina
  6. Zio che meraviglia!!!!!! Sto mese Panissimo ospita personaggi illustri.... Ma quanto felice mi hai fatta con questo pane rustico? Ci credo che fotografavi e smozzicavi.... sai che profumo!!! Grazie per il filmato.. i panofili (me per prima) sicuramente ne trarranno la dovuta utilità! Grazie Zio Piè, grazie davvero!!! Un bascio speciale!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccola, la mia Patty!!!
      Son felicissimo di aver contribuito anche io.
      Adesso aspetto che lo faccia anche tu, eh? ;)

      BaScio SpeSciale!

      Elimina
  7. davvero un bellissimo pane! io ne ho fatto uno con il concentrato di pomodoro: una vera bomba per le bruschette! poi quello senza impasto ma non al pomodoro..........ora devo solo fare 1+1 :-)
    raffaella

    RispondiElimina
  8. ciao Zio Piero!!!! tu sei uno dei miti internettiani....da sempre....da quando , ancora, non avevo un blog!!!! adesso, da circa 2 anni ce l'ho anch'io e tu rimani comunque un Mentore!!!! bravissimo e se ti va ti aspetto nel mio blog!! un abbraccio (siamo conterranei)!!!!

    RispondiElimina
  9. ...naturalmente sei nel mio blogroll dei blog che mi piace leggere......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Mimma! Verrò a trovarti appena possibile!

      Elimina
  10. che bello questo pane 'colorato' e profumato...con una bella fetta di formaggio e lo spuntino è fatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi dire che hai sentito il profumo attraverso il video?!?!?! :)))))))

      Elimina
  11. Risposte
    1. ahahahahah, kettepossino! :)))))))))

      Elimina
  12. che onore ZioPiero!!! altro che se ci fai felici!!!
    e poi scusa sono d'accordo con l'Araba: a te Bonci ti fa un baffo!!!
    grazie!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se siete d'accordo allora taccio; mai mettersi contro una donna, contro due poi... :)))))))))))

      Elimina
    2. p.s. felice di farvi felici :)))

      Elimina
  13. Piero ma quanto mi rendi felice con le tue citazioni??? sai che ogni volta che sono giù vado nella sezione pizze e guardo e riguardo le pizzette maya con licoli. Sono emozioni che mi regali immense. Quanto ti ho rotto con sta storia delle pieghe in ciotola...alla fine penso che tu l'abbia sperimentate per non sentirmi più. Ma che dico...tu sei più curioso del piccolo ziopierino....la tua voglia di conoscenza è insaziabile. Grazie Piero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma davvero? Allora so' terapeutico!!! :)))

      Quanto agli esperimenti, lo dico sempre: mai fermarsi, né davanti a un successo né davanti una delusione. E dopo una prima delusione ho voluto insistere altre volte con questo metodo e adesso sono felice di averlo fatto! ;)

      BaSci, piccola peste! :)))

      Elimina
  14. Solo due parole: semplicemente favoloso!
    Baci alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Donna di poche parole, ma efficaci!!! :)))

      BaSci e Grazie! :)))

      Elimina
  15. Uhé uhé uhé..., ma tu mi esci con un post del genere e io quasi me lo perdo?????
    Meno male che ho degli uccellini che mi cinguettano nelle orecchie...

    Questo pane deve essere proprio buono! Quando l'ho visto dalle nostre piccole pesti ero rimasta scettica/incuriosita non tanto dal tipo di lavorazione quanto dall'abbinamento pomodoro/rosmarino...

    E così ho pensato di sostituirlo con dell'origano, ma mi è rimasto il pallino di quel dubbio abbinamento!!!
    Ergo, lo farò!!!

    Il filmato è utilissimo anche per chi di panificazione ne sa già qualcosa!!
    Grazie Piero, sei davvero impeccabile!!!

    Un BAsCIO di quelli davvero svalvolati! :))))))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspè, mi son dimenticata!!!!!

      Sto già ridendo per la "vera" storia della tarte tatin perché sarai tu a raccontarcela!!!!! :DDDDDDD

      Elimina
    2. Uhé uhé uhé, e tu vai in giro per blog e non passi da me? :)))))

      p.s. quanto alla Tatin...preparati ad un versione "hard" :)))))

      BaSci

      Elimina
  16. Se lo zio Piero ha testato il pomodoro nell'impasto.... allora non ho più scuse per non provare a farlo!!!!! Che bel colore, che lievitazione perfetta... tu sei un genio!!!!

    RispondiElimina
  17. Ma sono io l'unica che vede due spazi bianchi al posto dei filmati? :-|

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visualizzavo uno spazio bianco nel punto dove c'è il filmato. Dopo un po' evidentemente li ha caricati.
      Due domande:
      1) acqua calda quanto?
      2) come faccio a formare i filoncini al termine del riposo di un'ora dopo l'ultimo giro di pieghe senza "disturbare" troppo l'impasto?

      Elimina
    2. 1) Massimo 40°
      2) L'impasto lo DEVI disturbare! Non aver paura. Chi mi conosce sa che dico sempre: "Gli impasti vanno dominati". Sei tu che devi dire a loro cosa fare.
      La delicatezza la dovrai usare dopo, una volta che è lievitato e pronto per essere infornato; questa operazione la puoi vedere nel filmato ;)

      :))

      Elimina
    3. Quindi dopo il riposo lo taglio a metà senza troppi complimenti e gli do una bella "rollata" sulla spianatora per dargli una forma ovale? :D

      Elimina
    4. Esattamente! Quando rolli fai in modo di serrare bene l'impasto.
      Studiati bene questo filmato e, invece di fare i panini tondi, li dai la forma a filoncino, usando ovviamente molto più impasto ;)

      Elimina
    5. Che meraviglia!! Grazie!!!! :o)

      Elimina
    6. Per quanto tempo va cotto a 220°? o_O

      Elimina
    7. ...fino a cottura! :))))
      La cottura del pane difficilmente puo' essere espressa in minuti. Ogni forno ha le sue caratteristiche e i suoi difetti.
      Tu regolati "a sensazione". Se ti sembra cotto, tiralo fuori; se poi quando lo mangerai scoprirai che è crudo, allora la prossima volta lo cuocerai di più! :)
      Anche qui ci vuole esperienza, oltre alla conoscenza del proprio forno.
      :)))

      Elimina
  18. Che profumoooo he si il mio pc è magico e mi fa sentire anche i profumi :D

    RispondiElimina
  19. L'ìho fatto anche io tempo addietro ed è molto gustoso..A me è piaciuto..:Io ci avevo messo anch ei semi di nigella (semi di cipolla) e ci stanno benissimo..Ricordo che come sapore assomigliava un po' a quello delel pizzette catarì...te le ricordi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha, "Pizzette Catarì" ! Mi ricordo la pubblicità, con quel matto di Bracardi! :D :D :D

      Il sapore delle pizzette, invece, non le paragonerei affatto a questo pane: son due cose ben diverse.

      Peraltro quella roba lì fa tutta schifo!!! Diciamolo! ;)

      Elimina
  20. Arrivo solo ora a commentare questo bellissimo pane! ultimamente mi perdo i pezzi!
    eppoi questo pane io l'ho annusato assaggiato assaporato e me lo so magnato tutto!!! :)))))))))))))
    Era buonissimo davvero e per nulla differente a quello fatto da me con quella esagerata dose di licoli.
    Grazie per la citazione è un onore dal nostro adorato Maestro!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheheh, mancava il tuo commento, Francy! ;)
      Una differenza però ricordo che l'hai notata....quello che ti ho fatto assaggiare dopo un giorno aveva ancora la crosta croccante...ricordi?

      BaSci

      Elimina
  21. Ciao! Se non volessi usare la Manitoba, aumento il licoli? Grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Luisa ma non capisco la tua domanda: se non vuoi usare un tipo di farina tu mi aumenti il lievito? E di quanto lo vorresti aumentare, giusto per capire il tuo ragionamento...

      Elimina
    2. Non amo usare la Manitoba e quindi vorrei sostituirla con la farina zero. Mi sembra che però la farina zero spinga meno della Manitoba e pertanto mi chiedevo se in questo caso avrei dovuto aumentare il lievito.....forse non mi ero spiegata bene..... ☺️

      Elimina
    3. Ah, adesso ho capito il tuo ragionamento.
      Quindi, se non ti piace la manitoba, immagino che il tuo licoli lo rinfreschi con un altro tipo di farina, giusto?
      In questo caso, al posto dei 200g di manitoba del prefermento, usa la stessa farina con cui rinfreschi il licoli. ;)

      :)))

      Elimina
    4. Grazie! In effetti io rinfresco con la 0, quindi prefermento con la 0 e lievito invariato?

      Elimina
    5. Bello...io l'ho mangiato a Milano a sett in occasione dell'Expo ed ho provato a farlo sostituendo una parte dell'acqua con il liquido dei pelati...ma era un pò acido...ora provo con sta versione...grazie zio...te facciao sapè

      Elimina
    6. Ce l'hanno copiato!!!! :))))

      Bella, Luca. Poi me fai sape! ;)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails