giovedì 20 febbraio 2014

I Panzerotti



(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Quando mia nonna faceva i panzerotti era sempre una festa
Quando mia nonna faceva i panzerotti se ne mangiavano minimo 5 a testa!
Quando mia nonna faceva i panzerotti stavo seduto dall'altra parte del tavolo a guardare in ammirazione
Quando mia nonna faceva i panzerotti l'odore di fritto si sentiva per tutto il palazzo
Quando mia nonna faceva i panzerotti diceva sempre: troppa fatica, questa giuro che è l'ultima volta

Sarà forse per quest'ultima frase che alla fine non li ho mai fatti?

Grave errore!

I panzerotti si possono fare molto velocemente.

(Fai click sull'immagine per ingrandirla)

Certo mia nonna ne faceva una quantità industriale per poi distrubuirli a figli, nuore e nipoti, quindi nel suo caso va anche considerato il tempo materiale per produrli.
Ma oggi le famiglie sono meno numerose e fare panzerotti per 4 persone è un gioco da ragazzi!

Seguitemi!

Ingredienti per 12-14 panzerotti
600 g farina
160 g latte 

160 g di acqua
10 g di sale
2 cucchiaini di zucchero
8 gr lievito di birra

  • Sciogliete il lievito in un 40 g di acqua presi dal totale
  • Aggiungetevi 40 g di farina (sempre dal totale)
  • Mescolate e lasciate riposare 40'
  • Impastate tutto il resto
  • Lasciate lievitare un paio d'ore
  • Poi fate tante palline che poi schiaccerete con il mattarello oppure
  • Stendete tutto l'impasto con il mattarello
  • Tagliare l'impasto a forma di cerchio, le cui dimensioni ovviamente determineranno la grandezza del panzerotto.

(Fai click sulla foto per ingrandirla)


Farcitura
Tradizionalmente i panzerotti si farciscono con pomodori pelati e fiordilatte.
Vi consiglio di scolare bene sia i pelati sia il fiordilatte, già dal giorno prima.

I panzerotti poi vanno chiusi per bene altrimenti rischiate che in frittura si aprano.

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Altri ripieni possibili sono:
broccoli lessati e ripassati in padella con aggiunta finale di stracchino o brie,
carne tritata e soffritta con le cipolle,
prosciutto cotto e mozzarella....
...tutto quello che volete trovare dentro un panzerotto!!! :)))

Una volta chiusi, vanno fritti in olio di arachidi a 180°, oppure in un mix di olio extravergine di oliva e olio di arachidi.

E vanno mangiati.
Rigorosamente caldi!

(Fai click sulla foto per ingrandirla)


Ciao e alla Prossima.

(Fai click sull'immagine per ingrandirla)



Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

69 commenti:

  1. I calzoni!!!! eh sì, qui sono calzoni! che buoni che buoni che buoni!
    certo pure tu, minimo 5!!!!!!!!!! esagerato :)))))
    (ché io sono capacissima di mangiarmeli, 5:)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tam, ma lo sai che pure a Roma si chiamano calzoni!!!
      Solo che qui sono di carne o con il prosciutto e la mozzarella...
      Aho, il mio sangue pugliese mi impone salsa di pomodori e provola (o fiordilatte!)
      5 BaSci!
      (quelli riesco ancora a darli, mentre 5 panzerotti gnaafaz'! :D :D :D)

      Elimina
  2. Finalmente una ricetta realizzabile in giornata!

    Adoro il lievito madre, ma non sempre si ha il tempo e la voglia per stargli dietro. Almeno a me fa questo effetto! E non dimentichiamoci che anche il Grande Adriano per alcune ricette sconsiglia il lievito madre ;-)
    Ho appena deciso la mia cena di questa sera :)))

    BaSci al Grande Piero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...a che punto sei? A occhio e croce sarai in piena attività!

      p.s. concordo quanto dici sul lievito di birra! ;)

      Elimina
  3. Piero sei bravissimo sono stupendi,io a friggere sono uno schifo e come i tuoi non ci riusciro' mai a farli per fortuna c'e' mia suocera che fa dei panzerotti buonissimi,il mio ripieno preferito e' funghetti,mozzarella e un po' di prosciutto cotto,provalo e' super! Piero ho usato il lievito madre essiccato e mi e' piaciuto tantissimo ha le caratteristiche del ldb perche' ne contiene una piccola parte per attivare la madre ma con caratteristiche diverse a livello di croccantezza e aromi,quasi quasi lo provo con i panzerotti mi hai fatto venire voglia di farli sono super i tuoi! Buona giornata ;))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Isabella.
      Tu però impara a friggere; una come te non puo' avere questa lacuna!

      :)))

      Elimina
    2. Piero mio io so tutta na lacuna....a friggere ma anche con la pasta fresca sono un macello per fare le pappardelle vado in pallone e gli gnocchi mi si sono sciolti nell'acqua che bolliva :( piano piano migliorero' e' solo che alcune cose mi piace tanto farle mentre altre proprio no! Comunque faccio squadra con la suocera io impasto e poi lei frigge ;))))

      Elimina
  4. com'è che li mangerei anche se sarebbe più l'ora di un caffè e dolcetto????

    questi finiscono dritti dritti nella lista dei piatti da rifare. troppo golosi!!!!!

    ciao!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e dove sta scritto che c'è un'orario per ogni cibo? :)))))

      Aho, se li rifai avvertimi, eh? ;)

      Elimina
    2. eccomi. :-)))
      certo sarai avvertito. Sciaaao!

      Elimina
  5. Anche io come Ele qui su, ne vorrei subito uno, adesso!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Quanto mi è piaciuta la tua intro al post...
    Mentre leggevo, ho immaginato le scene che tu ci hai raccontato. Peccato che oggi sia così raro poterle rivivere...
    Grazie per questa ennesima, squisita (e oggi terribilmente golosa) condivisione!

    Buona giornata!!! :DDDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Emmettì!

      Certo quanto sarebbe bello rivivere certe emozioni....

      Elimina
  6. Mi ero ripromessa di passare dopo pranzo... poi aggiorno la roll e li vedo, con quella foto, il filo di fiordilatte... mmmm ... non mi resta che leggere la ricetta... eccezionali... tu poi sai che io ho una predilezione per il fritto, le pizze fritte e tutte quelle pizze super -caloriche-buonissime.... i panzerotti sono un must anche di casa mia... ma tu lo sai:) solo che io non ho mai messo il latte nell'impasto!! Provo sicuramente anche la tua versione... anche perchè i tempi sono super fattibili...
    Come sempre sei una fonte inesauribile di spunti:*
    Bacioni grandi;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì, lo so che tu hai una predilezione per i fritti! :)))
      E adesso aspetto i tuoi, di panzerotti!
      Fatti con il latte, ovviamente. Così mi dirai! ;)

      BaSci :* :* :*

      Elimina
  7. Le prime cinque righe, giuro, potrei averle scritte uguali pure io: mia nonna li faceva, io guardavo (e rubavo la pasta cruda) e ogni volta diceva che era l'ultima vista l'enorme sfacchinata che poverina si sobbarcava.
    Erano divini, peccato non averle mai chiesto la ricetta...ma ricordo benissimo che faceva tutto ad occhio :)

    Mi hai messo una voglia, ma una voglia che nemmeno immagini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arabbbba!
      Gniente gniente semo cugggini?

      Dai, ora la ricetta ce l'hai! ;)

      BaSci (e panzerotti!!!)

      Elimina
  8. sono veramente buoni,caldi o freddi!!

    RispondiElimina
  9. penso che siano una delle cose più buone e che mi tentano di più al mondo!!! le foto sono spettacolari...ne voglio uno!!!

    RispondiElimina
  10. Ma buoni, che sono.
    Non amo fare il fritto in casa, ma per una volta... mi sa che ci provo (anche se corro il rischio che poi mi toccherà ripetere e ripetere e ripetere!)!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e tu ripeti, ripeti, ripeti....
      :)))))

      Elimina
  11. Che buoni quelli fritti! Io ne ha fatti solo al forno però mi hai fatto venire voglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, Arianna! Questi vanno fritti! Al forno perdono tutto....
      :)))

      Elimina
  12. che cuoco sopraffino!Adoroooooo!!!! Come dice la mi' mamma:' fritta è buona anche una soletta da scarpe', figurati i tuoi panzerotti!
    A vederli sto già sbavando, vabbè.
    Bella zio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aho! Anvedi Miss Amazon!!!
      A bella, tutte le vorte che me vojo compra' 'n libro m'aritrovo la tua intervista in ompeige :))))
      (e ripenso a quando ci hai raccontato del servizio fotografico e della trebbiatrice! :D :D :D)

      p.s. daje de panzerotti, Simo'! ;)

      Elimina
  13. Ahhhhh!!!!... Il panzerotto, ricordi lo mangiammo da Daniela? sarei curiosa di assaggiare i tuoi, quasi quasi mi cimento e ti dico. baci baci
    p.s. c'ho due teglie (una di silicone e una di metallo) con i cerchi rialzati per fare i macarons. L'ultima volta con la suddetta Daniela ci vennero deliziosi. Ce volemo riprovà? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aho, me l'ero scordato!!!! ahaahahahahah

      Quanto ai macarons, quanno te pare! :))

      Elimina
  14. Siiiii i nostri amati panzerotti!!!! Stasera li faccio ma uso una dose presa da paoletta con un tuorlo e un cucchiaio di fiocchi di patate! Buonissimi! Mio marito ne mangia cinque semplici mozzarella e pomodoro ma io me ne sparo due con le rape e la salsiccia!!! Se capitano amici baresi a cena invece li vogliono anche con la carne macinata e la scamorza!bacioni!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...se capitano amici baresi non dir loro che li fai col tuorlo ;)
      :D :D :D

      Elimina
    2. Ma vedi che prima se li finiscono tutti e poi mi chiedono pure le dosi!!!e io naturalmente rimando a voi amati blogghisti!!! Comunque poi non muoiono e tornano ogni settimana a cena!!!ma mica sempre panzerotti!!!bacio!!!

      Elimina
  15. Mitici panzerotti Piero! Io non ho avuto una nonna che me li faceva (in realtà mia nonna era scansafatiche in cucina e non ha lasciato grandi ricordi in questo senso), però ho avuto la fortuna di avere dei carissimi amici pugliesi e ricordo ancora le tavolate piene zeppe di panzerotti a lievitare con la coperta sopra... Una catena di montaggio per quanti ne facevano... Marò che mi hai fatto ricordare!!! ... 30 anni fa! Ma il sapore delizioso ancora me lo ricordo! Grande Zio Piero!

    RispondiElimina
  16. Una visione celestiale io li adoro e li preparo spesso con le scarole ma amo tanto anche la versione con pomodoro e mozzarella o con ricotta...mi hai fatto venir fame anche dopo aver mangiato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimi anche con le scarole! :)))
      Ma lo sai che leggendo i vostri commenti mi è venuta voglia di rifarli? :))))

      Elimina
  17. ciao complimenti per il blog e le ricette...io ti ho copiato le sfogliatelle ricce e i cannoli siciliani..se ti va puoi dai una sbirciatina qua : http://civorrebbeunatorta.blogspot.it/. Al prossimo scopiazzamento :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accipicchia!
      Ti sei scelta una cosa facile facile, eh?
      Complimenti! Ho visto i tuoi scopiazzamenti! ;)

      Alla prossima e avvertimi, eh? ;)

      Elimina
  18. Tua nonna diceva le stesse cose che diceva la mia quando faceva i bomboloni, Era un'evento, bomboloni per tutti. Faceva più di tre litri di crema ;-)
    Invece non ho mai fatto i panzerotti. Certo che devono essere talmente buoni che è un peccato farne pochi :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aho, va a finire che scopriamo di avere tutti la stessa nonna! :D :D :D

      Falli, Elenuccia. Falli! ;)

      BaSci

      Elimina
  19. Mamma quanto mi piacciono, lo sai vero? Bravissimo Zio, sono proprio bellissimi. Devo farli, è una vita che non li faccio, anche mia figlia me lo ha ricordato l'altro giorno. Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come? Non li hai fatti il mese scorso...?
      :))))

      Elimina
    2. Appunto, ben un mese fa!!!! Per una che impasta tutti i giorni come me, un mese è tantissimo ;)

      Elimina
    3. Davvero? In pratica hai scoperto la ricetta per la longevità! :))))

      BaSci

      Elimina
  20. mitici, li voglio fare! ma non saranno mai come quelli della nonna!

    RispondiElimina
  21. Non so perchè a guardando questi panzerotti mi vien tanto da ridere....(smentito capitolo 3 versetto 12 dei "Pettegolezzi Ziopieribus?? Smentito o non smentito...Questo è il problema! Piero conto...ti giusto che sto contando :D uahauhauuahha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...a Maya...te capisci solo tu! :)))))

      Elimina
  22. ZioPiero ma io con te ingrasso 1000 kg solo a leggerti!!!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accipicchia! Così tanto?!?!?!!?
      A questo punto ti conviene mangiare, che ingrassi meno! :))))

      Elimina
  23. me ne accorgo solo ora... l'anteprima sul light painting. Tu non sai quanto me fai felice zì!!!! aspetto trepidante. grazie grazie grazie!

    RispondiElimina
  24. non è valido a quest'ora, mi è vneuta una voglia di panzerotto tanto che non lo mangio perchè a Carnevale sono fritti dolci diamoci anche con il salato , no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti! Chi lo ha detto che i fritti debban esser solo dolci?
      E, soprattutto, abbinati a particolari periodi dell'anno?
      Panzerotti forever! :))))

      Elimina
  25. Miiiiiiiiiii che BONI!! Mi sa che è la volta BONA che imparo a friggere!
    Beccate 'sto bacio, Zi'! :o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Acchiappato!

      Poi però t'empari a frigge eh?

      :))))

      Elimina
  26. Altro che empanadas..i panzerotti qui se li sognano. Quanto mi piacciono, adesso mi hai fatto vení voja..ahó..
    Senti un po' na' cosa..sei stato nominato a causa de la festa de Stefania de Profumi & Sapori..passa un po' da me quando c'hai tempo..
    Sciao sciao sciao sciao..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero! Se li sognano proprio!!!
      Ma tu fatti promotrice, no?

      BaSci :))))

      Elimina
  27. ehhh...per noi pugliesi il panzerotto è un classico a cui è impossibile resistere!!! e come si fa?
    quando li prepariamo in famiglia usiamo 3 o 4 kg. di farina, siamo in tanti....insomma ogni volta è una festa!
    ti sono venuti uno spettacolo!
    hai mai provato il ripieno di cipolle sponzali e ricotta piccante? una favola!
    ho sbirciato fra le tue ricette, soprattutto fra le basi...e chi ti mollla più!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta, Donaflor.
      Certo con 4 chili di farina ci sfami un reggimento! :))))
      E poi ti credo che è una festa!
      Cipolle sponzali e ricotta piccante? Sarà fatto!

      :))))

      Elimina
  28. Vedo solo ora che sono arrivati!, Donna di poca fede, ho creduto che avrei dovuto a lungo pazientare. In settimana li faccio poi ti conto.

    RispondiElimina
  29. Zioooooooo.. ti sono venuti benissimo!!!! Unico neo... l'olio rigorosamente extravergine!! ;) E poi Zio, un po' di pepe e pecorino - che a Bari è il Romano :D - per tradizione nel classico, pomodoro e mozzarella, ci va. Bravo, bravo bravo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella Orne'!!!!
      Davvero son venuti benissimo? Pensa io ci vedo un sacco di difetti...ssshhhhh ma non lo diciamo a nessuno! ;)
      (so kkkz pure con me stesso! :D :D :D)

      Grazie per il consigli, mia barese DOC! :)))

      BaScioni!!!!

      Elimina
  30. Aiuto, pietà. Te lo avevo già scritto che ho bisogno che le cose siano molto chiare perchè non sono molto acuto. Dunque: dopo aver scritto la ricetta del latte di mandorle, nella parte in cui si spiega come partire dalla pasta di mandorle, ho trovato che c'è un altro procedimento che tu hai indicato in altra occasione. Sono intercambiabili? Oppure uno si usa per il latte di mandorle e l'altro per la pasta da usare tipo per i biscotti? Si può fare il latte con tutti e due? Riporto qui i tuoi due metodi:
    1) Mandorle polverizzate finemente insieme all'immancabile mandorla amara e unite ad altrettanto zucchero (a velo), amalgamati insieme da qualche goccio di albume.
    2) Per la pasta di mandorle fai così: Per ogni 100 g di mandorle pelate (di cui 2-3 amare) fai sobbollire a parte 100 g di zucchero con 30 g di acqua. Versa poi le mandorle tritate finemente e cuoci a fiamma bassa finché non si stacca dalle pareti. Versa in un piatto e aspetta che si freddi.
    Per favore, abbi pazienza Piero. Spero che tu non ti scocci troppo. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la pasta di mandorle vai con la 2).
      Per il latte di mandorle va bene pure la 1)

      Ti chiedo una piccola cortesia: le domande, se possibile, inseriscile nel post giusto. Molte persone cercano risposte tra i commenti e di certo qui, tra i panzerotti, difficilmente pensano di venire a cercare info sulla pasta di mandorle ;)

      p.s. ieri ti ho inviato una mail per chiederti informazioni su un negozio di Rimini. L'hai ricevuta?

      Elimina
    2. Hai ragione, ma non so come visualizzi i messaggi e quindi, pensando che la mia domanda si rifaceva ad un vecchio post, ho pensato -sbagliando - di metterla sull'home page del giorno. La mail non l'ho ricevuta: Strano. Forse perchè ho inserito la funzione di spostamento delle mail dal vecchio al nuovo indirizzo che è: vincenzobellini100@gmail.com. Per diversi anni ho fatto il commerciante (prima abbigliamento, poi un bar, poi un pub). Rimini è una piazza turistica che può dare l'impressione che basti aprire uno spezio et voilà tutto funziona. Non è esattamente così. Sarò felice di rispondere a qualsiasi cosa tu chieda ed informarmi eventualmente,per qualsisai cosa tu abbia bisogno. Appena ricevo la mail ti confermo.- Intanto molte grazie per la risposta, sempre gentilissimo. A risentirci.

      Elimina
    3. Grazie anche a te della disponibilità, Vincenzo.
      Fammi poi sapere come ti verrà la pasta di mandorle. Tanto adesso sai che i commenti sui miei post li leggo tutti, ovunque vengano scritti ;)
      A presto! :)))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails