lunedì 1 luglio 2013

Ottomani e il Pane Francese di Michela


(Fai click sullal foto per ingrandirla)


Ohi, ma avete visto
E come no! Io lo faccio domani e tu?
Pure io.
E tu?
Anche. Anzi sai che vi dico? Lo inizio a fare da subito.
Anche io!
Pure io!
...
Ahooo, ce sto pur'io!!!!


Aiutoooo!!! Qui è tutta 'na tarantella!

Uno manco può lanciare un'idea che subito ti vengono tutte appresso!

Disceeee... Ma che c'entrano gli Ottomani!

Gli Ottomani in realtà non c'entrano nulla. Semmai  le ottomani, anzi otto mani, cioè quelle che hanno prima realizzato il pane e poi scritto questo post!

Disceeee... Ma come si scrive un post a 8 mani?

Semplice: ci si vede tutti insieme, ci si siede davanti al pc e si digita contemporaneamente sulla stessa tastiera, a otto mani, appunto....

asdòfjhsadòf  jhasdfh  asdlfasòdof asdòfjhasdòfh 

Boneeee, una per volta!!!!

:D :D :D

(Sarebbe certamente successa una cosa del genere!)

Meno male che due mani stanno a Lecce, altre due a Latina e la terza ai Castelli Romani!!!! :)))

Ormai avete certamente capito questo post parlerà di loro.

Loro chi? Le mani?

Ma noooooo!!! Loro, i Panini Francesi di Michela

Ognuna li ha realizzati e, visto che non tutte hanno un blog, ospito le loro considerazioni e i loro pensieri qui nel mio ormai noto condominio virtuale. :)))


I collage che vedete li ha realizzati Tamara (grazie!!!) con le foto scattate direttamente dalle autrici del pane.

Cominciamo con le prime due mani, quelle di Silvia. Ecco il suo commento:

Ho conosciuto Michela frequentando il blog di Piero. Mi ha incuriosito il suo approccio ai lievitati, monitorato dal grande Piero, che aveva intuito in lei un'ottima panificatrice e una fedele seguace.
Così ho iniziato a visitare anche il suo blog copiando anche da lei le sue riuscitissime e dettagliate esecuzioni ( Piero, avevi visto giusto su di lei).  

Inoltre ho scoperto in lei un'ottima scrittrice e bravissima fotografa (le sue  foto  sono splendide, non poteva non piacerti vero Piero?!?).  
Michela è anche una persona molto attenta alle cose semplici, ai valori veri. Insomma, non è una che va di corsa, ma si sofferma, ascolta, annusa. Sì perché lei fa anche questo.  Vabbè mi fermo, altrimenti non la finisco più. E' che questa ragazza mi ha veramente colpito.
Questo pane lo dedico a Michela.


Vorrei tanto dedicare qualche mia esecuzione a te,Piero, ma ancora non mi sento all'altezza.

Ma dai, Silvia. Non ti intimidire e dedicami un pane anche a me! :)))


Passiamo adesso ad Emmettì


Non è che ci voglia molto a farmi innamorare di una ricetta che riguarda la panificazione…
E  quando ho visto da
Michela questi panini francesi è stato amore a prima vista, nonostante la presenza del lievito di birra che purtroppo tollero poco…;  ma immersa dalla mattina alla sera nei numeri, faccio al volo una proporzione  e mi accorgo che la percentuale è prossima all’1% . Niente mi fermerà!
La preparazione è stata semplicissima ed il risultato straordinario!!! 



Quello che maggiormente mi ha colpito è stato il profumo ed il gusto di questo pane: crosta croccantissima e mollica ben alveolata e molto soffice. Per non parlare dei semini sparpagliati sopra che  gli danno pure  un aspetto regale!!!!
E’ anche un pane molto veloce che, a seconda dei tempi di preparazione della biga viene pronto giusto giusto per il pranzo o per la cena!! Non ci sono scuse per non farlo!!!!!!
Grazie Michela per averlo condiviso!



E per finire, Tamara ...che ha iniziato il post sul suo blog...e qui lo termina.

(...) ho deciso di rifarlo. Il pane di Michela.
Avevo solo un problema. Un mal di schiena sopraggiunto il giorno prima, lo stesso che l'anno scorso poi si è rivelato un mix di ernie/protrusionidiscali/sciatichemozze che mi ha bloccato a letto un mese. La mente mi diceva di riposare ma il cuore mi spingeva verso la farina.... e sono andata dove m'ha portato il cuore, in cucina. E lì è intervenuta Signora Immaginazione. Perché avendo appurato che la planetaria non incordava avevo deciso di impastare a mano. Cioè in piedi. Cioè per 40 minuti. Cioè  stavo per darmi il colpo della strega. Comincio stoica. Vicino a me c'è Michela, ignara, ma già pregusto il suo piacere quando vedrà  il suo pane seminato rifatto da una semiparalizzata,  e c'è Emmettì, che parla parla parla promette di sistemare in cucina, mentre io, sudo, impasto, e spatolo, e slappo, e lancio palline di impasto inogniddove, e soffro da morire, e lei, parla e inciampa, inciampa cade e parla, e poi penso a lui, anzi, Lui.... che mi sussurra soave nell'orecchio ...Tamara Tamara...il pane più bello è quello di Francesca...., (ca@@eri!!) e Maya che mi ride attorno ZiatamZiatam sei la mia principessa (come faccio a deluderla..sto per morire, ma il pane lo devo finire!! il suo ha avuto pure i complimenti di Piero!) poi chiamo Lui...ho bisogno di un aiuto ulteriore Signora Immaginazione sta per morire pure lei... Piero... gnafaz.... Siiiiiii che je la fai! ha cominciato a parlare mentre slappavo, a farmi ridere....a raccontarmi la vera storia del kaiserschmarrn :))), nel frattempo ho aspettatato formato e infornato, mentre lui continuava a parlare, a ridere, a farmi ridere ad aiutarmi (ma quanto mi sei, caro, Piero?). E finalmente è nato.... 



il pane figlio dell'immaginazione, dell'affetto che sentivo intorno, delle risate e della condivisione... l'ho sfornato, il pane francese di Michela, era gasatissimo.. e mi sorrideva, pieno di arie (eccerto, è francese)!!! Bellissimo e tangibile!!!  Vero che è bello, il nostro scarrafone? :-DDD


A questo punto, dopo aver ricevuto la tastiera da ZiaTam, o forse dovrei dire dopo che gliel'ho strappata di mano (!!!), tocca alle mie considerazioni:


Quando ho  visto questi panini è stato amore a prima vista! Con tutti quei semini sopra ho subito pensato ad un bel cestino da mettere in tavola:

(Fai click sulla foto per ingrandirla)
e poi, visto che a pranzo era prevista una parmigiana di zucchine, cosa c'era di meglio di un inzuppo finale?
(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Questo è un pane per tutte le occasioni: da farcire, da mangiare da solo, da inzuppo (appunto).

Non dovrebbe venire troppo alveolato ("con li buchi se magna poco", come ebbi modo di dire una volta :D :D :D) e la mollica ci deve essere, nelle giuste proporzioni.
(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Ed ecco l'immancabile collage di Tamara (ZiaTam, ma lo sai che sei proprio brava!):


Quanto alla ricetta, queste le dosi che ho usato:

Per la biga

300 gr di farina (manitoba)
160 gr di acqua
0,5 gr di lievito di birra fresco (Michela 6 g)

Per l'impasto finale

400 gr di farina (farro)
300 gr di acqua
12 gr di sale
5,5 g di lievito

L'unica differenza sostanziale rispetto alle dosi di Michela è nella biga, e qui apro una breve nota tecnica:

La quantità di lievito da mettere nella biga si dovrebbe proporzionare in base al tempo di utilizzo successivo della biga stessa.
Per una notte (come indicato nella ricetta originale) il peso del lievito si dovrebbe aggirare intorno allo 0,1%, massimo 0,2% del peso della farina, pena il rischio di inacidimento del preimpasto, e non 6 g.
Questo è il motivo per cui in questa ricetta ho diminuito drasticamente il lievito della biga passando a 0,5 g.

Qualora invece avete fretta, mettete pure tutto il lievito nelle stesse dosi di acqua e farina, impastate, coprite con altra farina e aspettate fino a quando l'impasto crea delle crepe nella farina che lo copre (circa un'oretta).

In ogni caso dopo impasterete i rimanenti ingredienti.

Per le spiegazioni delle successive fasi del procedimento, vi rimando direttamente al post di Michela.



Vi saluto con un ultimo scatto, frutto di una prova di un nuovo set fotografico: una semplice lampadina da 100 watt, posta in alto e con tempo elevato tempo di esposizione: 1,6 secondi.

(Fai click sulla foto per ingrandirla)


Grazie Emmettì, Silvia e Tamara per aver contribuito attivamente alla realizzazione di questo post e, soprattutto, grazie Michela per proporci sempre le tue continue evoluzioni; tutto ciò che pubblichi è un bene prezioso per chi volesse avventurarsi in questo affascinante mondo della panificazione.
Questo post, naturalmente, è dedicato a te. :))

E, per concludere l'argomento, andatevi a vedere anche le realizzazioni di Maya e Francesca! :)))


Ciao e alla Prossima.

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

75 commenti:

  1. Complimenti a tutte le otto mani!!! ih ih!! Buona giornata Piè!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Buona giornata anche a te. :))

      Elimina
  2. Grazie per le informazioni molto dettagliate ,prendo nota,mi piacerebbe anche portar via un panini...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego, porta pure via. Oggi puoi scegliere tra 4 mani diverse, anzi otto! :))

      Elimina
  3. Ciao Piero, finalmente sto tornando alle mie abitudini e posso ripassare di qua con un po' più di tempo....Belllissimi questi panini, proprio come piacciono a me, croccanti fuori e morbidi dentro....Bella anche l'idea di farli a 4 mani! Michela è una garanzia e tu anche...Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Marty! Felice di rivederti! :)))

      Prossimo post a 16 mani, le tue comprese? :))))

      Elimina
    2. Piero,
      ti spiace se approfitto per fare qui, a Martina, gli auguri per il suo matrimonio?
      @Martina
      Eri bellissima.
      Davvero.

      Elimina
    3. @Rosalba: Ehi, grazie mille Rosalba!! Che carina che sei!!
      @Zio: neanche io vedo il mio commento sul post del melone....:/ Ok, prossima volta aggiungo le mie mani alla ganga dei panettieri...:P

      Elimina
    4. Sei sempre la benvenuta, lo sai! ;)

      Elimina
  4. Sono una inguaribile pappamolla. Perché mi basta aprire un post di lunedì mattina per mettermi a piangere. E chi se l’aspettava questa? Siete dei discoli, dei pazzi, siete gente incredibile.

    Intanto vorrei dire Piero che sei stato così gentile ad ospitare tutte qui da te...a te va un ringraziamento speciale, il più grande di tutti. Anche per avermi insegnato tante cose in questi mesi trascorsi, anche che “coi buchi nun ce se magna” : )
    giusta l’osservazione sulla biga...grazie! : ) Ma noi non ci fermiamo mai, vero? Vero?? :*
    Non mi stanco a dirlo, l’ho scritto in lungo e in largo nel mio blog, se ho percorso una strada, se ho fatto dei passi in questi mesi molto del merito è tuo, per avermi spronata e fatta crescere. Non so come dirti grazie.


    Silvia, Tamara, Emmettì, grazie per le parole, per aver avuto voglia di provare questo pane. Mi sento inceppata dall’emozione e vorrei baciarvi una per una. Così come vorrei abbracciare anche Maya e Francesca.

    Non ce la faccio a dire di più, sono troppo commossa...piango da venti minuti e qua in ufficio stanno chiamando i pompieri.

    Piero lo sa, io sono una misantropa, ma mi avete fatto un regalo bellissimo e nessuna mia parola sarà mai sufficientemente giusta per dirvi il grazie che sento nel mio cuore. Sabato sarà un anno che il mio blog è aperto e questo lo considero il mio personale, bellissimo, stratosferico regalo. E me l’avete fatto voi!!!

    Vi amo! :’*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Pane dell' Amicizia.
      ...deve avere un sapore senza eguali!

      Vi abbraccio forte uno ad uno e, a te, Michela, un pochino di più!

      Elimina
    2. Michela
      Piero è veramente una persona speciale, ne sono sempre più convinta.
      Ti abbraccio

      Piero
      È stato piacevole e divertente partecipare.
      Grazie per avermi ospitato qui da te.

      p.s. Oh,ma 'na vorta che er pane me vie' co' i buchi, me dici che co' quelli ' n ce se magna ! Ahahah

      Tamara: grazie per aver reso "presentabili" le mie foto! :*

      Emmeti: è stato divertente no? :*

      Elimina
    3. ..E ora ridammi la tastiera!!!!! ohhhhh
      Bello, bello fare il pane, bello rifarlo, bello sbatacchiarlo sul tavolo, bello guardarlo con occhi amorevoli (che bravo il mio pane!), bello soprattutto condividerlo, con l'immaginazione prima, masticandolo in varie occasioni poi, bello raccontarlo, bello fotografarlo, bello tutto!!!
      Belle voi ragazze mie, e bello Piero padronedicasa :-D
      (giocare con le foto per me è un divertimento, Silvia ed Emmettì, quindi grazie a voi:)
      Bascio tutti!

      Elimina
    4. @Michela: Quando ho letto “pappamolla” sai a cosa ho pensato? A te come ad un impasto incordato e al 90% di idratazione! (è proprio una deformazione professionale!!! :D :D :D)

      Lo sai, lo dico sempre che abbiamo tanto da imparare, da tutti; sia da quelli che reputiamo più bravi, sia da quelli che reputiamo meno bravi perché tutti hanno sempre qualcosa da insegnarci.
      E non ci fermeremo mai, fin quando le forse ci assisteranno! :))

      Grazie per tutte le tue belle parole di ringraziamento, ma sappi che il tuo miglior grazie per me sono le realizzazioni che costantemente pubblichi sul tuo blog e attraverso le quali “leggo” le tue evoluzioni. Ormai sei un punto di riferimento del web. E di questo ne sono felice.

      BaScioni, PinottA :D :D :D

      @Ros: Vero, è il Pane dell’Amicizia. :)))

      @Silvia: …e ormai ce lo sa, no? So’ bastian contrario! :D :D :D
      (in realtà la mia è tutta invidia perché a me è evnuto con meno buchi…ahahahahahah)

      @Tamara Tamara: :D :D :D Sei unica!!!! Me fai morì! Quando scrivi mi immagino le scene e rido, da solo!

      Elimina
    5. @Michela: so bene qual è l'emozione che hai provato stamattina...!
      Ti abbraccio forte e ti ringrazio per averci dato l'ispirazione!!!! :)))))))))

      @Rosalba: solo tu potevi trovare parole così adatte a questa nostra realizzazione!
      Il tuo cuore ci inonda del tuo essere così Speciale!!!! Grazie Rosalba :* :* :* :*

      @Silvia: assolutamente divertente e assolutamente da replicare!!! :)))))))))))

      @Tamara: eccoti beddha mia!!! Quanto ho riso nuovamente poco fa ripensando al tuo T9 impazzito...
      Un altro grazie te lo voglio dire pure qua perché hai accolto la mia proposta a braccia così aperte che io mi ci sono sentita catapultare dentro!!!!!!!!!!!!!

      @Piero: mi consolo nel sapere di non essere la sola... a ridere da sola!!!! :))))

      Elimina
    6. Ziopiero, Michela, Ziatam, ZIaEmmetti, Francesca, Silvia siete tutti spettacolari. Il pane è bellissimo..stesso pane e quattro realizzazioni diverse..è incredibile quanti variabili influiscano nella preparazione dei lievitati. Grazie a Piero che riesce ad avvicinare attraverso l'amore e la passione comune persone così lontane. Grazie a Michela che con il suo blog e le dettagliatissime spiegazione è un manuale di quelli preziosi. Grazie a Ziatam a Ziaemmeti che ci seguono (anche a me :))) che soddisfazione incredibile :))) ) e rifanno le nostre ricette con tanto amore (mi brillano gli occhi pensando alle ofelle, ai flauti, al pollo con zenzero e lime). Grazie a Francesca e del suo aiuto con ziopierino. Grazie a Silvia che pure se non la conosco la capisco (Silviè hai visto come i nostri pani si somigliano..quante bastonate dallo Ziopiero "maya coi buchi non se magna"...avojà a spiegargli che ce tengo alla linea :D :D :D ah ah ah Grazie a voi tutti per la vostra semplicità, lealtà ed umiltà. Le persone come voi sono la vera ricchezza dell'era moderna. Baci a tutti voi e dal vostro cucciolo!

      Elimina
    7. Bella Maya!

      Eh sì un sacco de bastonate! E poi a me non ha mai detto (e mai dirà)" vedrai che arriverai lontano"come ha detto a Michela. Con me manco un minimo sentore di futura riuscita ahahahah
      vero Pie'?

      Saluti a tutto il condominio

      Elimina
    8. @Maya: Bella, Maya! Mancava il tuo commento! :))
      p.s. magna tranquilla, tanto quelle come te, con tutto quello che bruciano, non ingrassano mai!!!

      @Silvia: :D :D :D ...aho, e devo pur far fede al mio ruolo di kkkz!!! :)))

      Elimina
    9. Ahahahahah DEVI e lo sai, altrimenti come imparo?!?

      Elimina
    10. @Maya: tu sei un concentrato di dolcezza!!!!!!!!!
      Un'infinità di baci a te e allo Ziopierino nostro
      :* :* :* :* :* :* :* :* :* :* :* :* :* :*: :* :* :* :* :* :* :* :* :* :* :*

      Elimina
    11. @Silvia: Vedo che hai capito come funziona! :D :D :D

      Elimina
    12. @Silvia neanche a me lo ha detto ma questo è uno stimolo ancora più forte per andar lontano...con i nostri pani tutti buchi :)
      @Ziopiè io magno e bevo però oltre all'abbonamento in palestra e a quello in piscina ed oltre il parco per correre sottocasa me so dovuta comprà per forza la bike da spinning. (...ed ho beccato pure le bastonate dalla pediatra!!)
      @Ziaemmeti vieni vieni vieni qua che ho già preparato il tè alle erbe aromatiche da serviti :))

      Elimina
    13. Appunto: te l'ho detto de magna' tranquilla! Con tutto quello che bruSci! :))))

      Elimina
    14. ma com'è che io mi perdo sempre queste chiacchiere in questo paradiso di salotto di ZioPIero????
      leggervi è una gioia! non vi conosco personalmente tutti ma se mi chiedessero cosa porteresti su un'isola deserta risponderei: VOI, 30 KG DI FARINA E 100 GR DI LIEVITO
      :D:D:D:D
      un abbraccioneeeeeeeee e grazie ancora a zioPiero x questo bel post!!

      Elimina
    15. ahahahaah...
      p.s. E' troppo, Fra'. Ne bastano 30 grammi!!! :))))))

      Elimina
  5. Un grande maestro, una grande allieva che ormai cammina egregiamente sulle gambe, tanti appassionati di grande bravura... vedo questo qui e mi sento fortunata a frequentare ed apprendere da questa cerchia... Grazie:*
    I panini? echetelodicoaffare.. se potessero parlare parlerebbero anche questi, lo farebbero, come il quadro d'autore;)
    Buona settimana:**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' tutto un dare ed avere; non esistono maestri, ma persone di buona volontà che hanno voglia di condividere i loro risultati con gli altri, dedicando loro tempo e passione, sempre pronte a rivedere teorie e concetti senza fossilizzarsi su presunte nozioni apprese, come d'altra parte fai anche tu egregiamente col tuo blog. Io imparo da te e tu impari da me e alla fine le conoscenze non si sommano, ma si moltiplicano! ;)

      BaScioni! :))))

      Elimina
  6. questo pane l'avevo provato immediatamente dopo averlo visto da Michela...
    e m'era pure riuscito! :-)
    che bello poi ritrovarlo nel vostro post a otto mani. vedere i diversi risultati. leggere le diverse impressioni. e trovare la comune voglia di condividere e collaborare!

    complimenti a tutti! e in particolare a Zio che ha ospitato tutte voi, e a Michela che mette tanta passione dentro ogni impasto che propone.

    ciao!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Eleonora, fedele lettrice e attenta osservatrice. :))))

      Elimina
  7. un bellissimo post scritto a ottomani!!
    è il potere di questo pane super speciale!!
    un grazie a Michela che ha sparso questa scintilla nel web e a te Piero per averci regalato queste righe!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Ma che bello, la condivisione in cucina è una cosa bellissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..in cucina e poi qui nel blog! :)))

      Elimina
  9. Piero, mi pareva di essere un po' strana e fiorita a me: ma voi mi battete alla grande!
    i panini francesi......
    Sandra
    p.s. quello con il lampredotto di sabato con era francese ma andava bene lo stesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei tu Sandra? :))))
      Quel lampredotto ce lo vedevo bene dentro questi panini...
      A presto!

      Elimina
  10. ps. comunque se ci racconti la storia degli Ottomani..... io mo so' curiosa :)
    (e aspetto pure l'approfondimento sugli infiniti dettagli allegorici del Mosè, non credere che mi sia dimenticata! o ti devo chiamare la prossima volta che incordo il pane a mano:? )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'erano una volta Ottomani...
      Disceeee....ma non eran sette?!?!?
      Ma nooooo!!! Quelli so' i nani, quelli de Cenerentola!!
      Ma che sta' addi'?!?!?! Cenerentola era quella de lupo!!!
      Se vabbe', il lupo è quello che s'è magnato la nonna de Romolo e Remo eppoi li ha allatti!
      Si però poi è venuto er Principe Azzuro (co' na ere) e j'ha sparato!
      Ma noooo!!! Quello ha sparato alla mamma de Bamby!
      Bamby chi? L'amico de Mowgly?
      No, non te confonne...Mowgly è il Re della Giungla! Quello con la criniera!
      Re? Ma non era imperatore?
      ....mmmmmm sì, me sa che qui sciai raggione (con due g). E infatti è da lui che è nato l'impero turco, detto poi ottomano (appunto). E lui prese il nome di Mowgly I
      ...ma non era Osman I?
      No, era Mowgli I. Solo che quando lui si fu fatto imperatore di mani ne aveva solo due. Le altre je so' cresciute dopo...mica era la Dea Kali...
      Kali chi?

      ....(continua..anzi mejo de no! :D :D :D)

      Elimina
    2. No vabbè me sto a senti' male dalle risate ahahahahahah

      Elimina
    3. ahahahahahah mi viene la tentazione di continuare!!! è da ieri che rido e contino, ma mejo de no!!!
      (ma Kali era Kali Mangiaro, la vulcana che se magnò i tre porcellini???)

      Elimina
    4. @Tamara: Ma nooooooo!!! Kali è il nickname di Calimero, il brutto anatroccolo nero nativo di Calimera ;)

      Elimina
  11. Buongiorno zietto!!! il pane è meraviglioso, ma soprattutto sono morta dal ridere!!

    grazie per la ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene!
      Lo scopo principale è generare allegria!
      :)))))

      Elimina
  12. Zio,
    ma che combini? sempre circondato da donne!
    Come è andata nel pollaio, sabato?
    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah...come sai avevo pure chiamato Nanni come rinforzo, ma il ragazzo nun je la fatta! Dopo un'ora è scappato con la scusa che je se squajavano dei cioccolatini! :D :D :D

      p.s. comunque il primo chicchirichì di sabato è stato per te! Ancora grazie per aver trovato il tempo di passare. ;)

      Elimina
  13. non sò se mi è piaciuto più il post o la ricetta....lo sò mi sono piaciuti entrambe!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, dai, a pari merito così non facciamo torto a nessuno! :))

      Elimina
  14. Leggo il tuo blog e ho sotto il naso un pessimo odore di fognatura che riempie l'ufficio...ma ti pare corretto? Ti pare corretto farmi venire sta voglia mega galattica di pane, di mollica, di crosta e semini, di amicizia? Non si fa così, no no no!
    Grazie ancora per sabato!
    Un abbraccione!
    Berry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Berry, per averci condotto allegramente "a giro peffirense"

      Un abbraccione e alla prossima bloggallinata! :D :D :D

      Elimina
  15. Bellissimo questo post! Siete tutti fantastici, davvero!! Questo pane l'ho già provato anche io con il lievito liquido ed è veramente buono e semplice da fare. Complimenti a tutti.

    RispondiElimina
  16. Fiuuuuuuuuu! Eccomi!

    Ho letto questo post tutto d'un fiato... e ora son qui che un po' rido e un po' mi emoziono perché ho rivissuto in pochi secondi tutte le vicissitudini di questa realizzazione:
    la telefonata con Tamara e l'accordo sulla ricetta da provare...,
    i suoi contrattempi di quella giornata...,
    le foto...,
    le mail...,
    gli sms in cui il suo T9 impazzì e vennero fuori delle cose sconce (ricordi Tam??????)...,
    la voglia di fare una sorpresa a Michela...,
    il confronto con Piero sull'aver ridotto il lievito nella biga...,
    insomma la voglia di mettere le mani in pasta e sperimentare!

    E dunque inizio a ringraziare

    Piero: squisito ospite di sempre che accoglie nel suo salotto mani infarinate che non hanno una casa propria...;

    Tamara: che ha accolto con un contagioso entusiasmo l'idea di una realizzazione a 4 mani (che poi son diventate 8...) e che si è presa la briga di realizzare dei bellissimi collage con delle foto poco degne di questo nome (le mie eh??);

    Silvia: che si è unita a questa banda bassotti ;

    e in ultimo, ma di certo non in ordine di importanza, la nostra dolcissima

    Michela: che con il suo blog ci riempie di meraviglie...: ricette (per la pancia) foto (per gli occhi) e parole (per l'anima).

    Davvero un GRAZIE speciale a ciascuno di voi! :* :* :* :* :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria Teresa:
      ....foto poco degne di questo nome (le mie eh??)....

      e sì perchè le mie !!!

      Elimina
    2. Ahahahahahah!!!
      Dai, impareremo anche a fotografare prima o poi... che dici????
      Un abbraccio Silvia!!!

      p.s. bello il tuo nuovo avatar!!! ;)

      Elimina
    3. @Emmettì: Ma grazie a te, che con i tuoi sorrisi raggianti ci hai sopportato pazientemente!

      p.s. ...Famme un po' capi' mejo sta cosa del T9 di Tamara... ahahahahah

      Elimina
    4. ehm.... ha detto sconce, non possono dire :) dicamo che il mio t9 è, mooolto hot!! (te lo dico nell'orecchio:)

      Elimina
    5. @Pì: io non vi ho sopportato!!! vi ho semplicemente adorato!!!!!!!

      @Tam: ahahahahahah... quanto rido ancora!!! Ti bacio beddha!

      Elimina
  17. due panini al sesamo al tavolo 7!
    piero me fai morì.... con li buchi non se magna hahaha!

    RispondiElimina
  18. E' sempre un piacere passare di qua e leggere le tue irresistibili storie!!! Ieri mi sono letta tutto sul fotoritocco.... grazie Piero!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accipicchia! Spero tu ci abbia capito qualcosa. Rileggendo vecchi post mi verrebbe da mettermi le mani nei capelli!! Ma poi, come tu hai potuto constatare, sono costretto a desistere!!! :D :D :D

      Elimina
  19. Del post ci ho capito poco...non so se perché sono poco sveglia io o se perché mia figlia (2 anni) mi sta saltando sui piedi gridando "Duffy fa male, mamma ascoltaaaa aaaaaahhhhhhhhhh,mamma guarda biscottiiiiii!!!!" (non ho ben chiaro neanche quello che vuole dire lei!!!), ma i panini sono spettacolari! Un po' perché i lievitati mi piacciono più di qualsiasi altra preparazione, un po' perché le foto mi hanno fatto venire fame e infine perchè mi è venuta una voglia matta di andarli a preparare!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Corri, allora!!!! Se inizi adeso domani per pranzo li potrai gustare!!! :))

      Elimina
  20. Un post a otto mani!!!!! Ma voi siete avanti!!!! E che risate che mi avete fatto fare....che mi hai fatto fare!!!! Io è il pane abbiamo un rapporto particolare e non potevo non essere attratta da questi panini Super!
    Io ti conosco poco ma quel poco mi fa tanto ridere e spero di poterti incontrare al prossimo raduno ufficiale di noi galline svampite!!!!
    Intanto un abbraccio dalla mia bella Elba e starò in campana per il prossimo post...dopo otto mani cosa posso aspettarmi?????
    Con affetto .
    Gabila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Gabila. Che bella la tua Elba. Vivi in un posto meravigliso...
      :)))

      Elimina
  21. Neanche i francesi saprebbero far di meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be, trattandosi di pane francese...

      Elimina
    2. :))))

      (a Roma si usa esclamare "chiiiiii????" quando si intende dire: "e chi sono questi? chi li conosce? da queste parti non contano nulla..."
      :D :D :D

      Elimina
  22. ad un'appassionata di arte bianca,come me,queste immagini idilliache,ripagano delle poche poche di sonno...complimenti di cuore,per le sapientissime 8 mani...eheheh e' vero,"con li buchi,se magna poco" il vostro è uno splendore....vado..se no,lo mangio tutto, con gli occhi^;*buona giornata ;0))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, prima di andare prenditi un paio di panini! ;)

      Elimina
  23. Sei un grande. Leggendoti sempre sto imparando un sacco di cose. Grazie!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails