lunedì 17 settembre 2012

Canada - 5. Il Dessert


Dunque, ci eravamo lasciati con la partenza da Quebec City. je me souviens

...e  vi avevo promesso un Dessert straordinario... E così sarà!!!

Da Quebec City siamo ritornati verso Sud-Ovest, sempre ripercorrendo il San Lorenzo, ma questa volta attraverso Le Chemin du Roi, la più antica strada dell'America del Nord, che passa attraverso innumerevoli villaggi costruiti tra il 17.mo e il 19.mo secolo.


Qui le foto le ho scattate soprattutto "con gli occhi", ma se volete avere un'idea dei posti guardate questa galleria di immagini.

Dopo 600 km di macchina e oltre 8 ore di viaggio, ci siamo fermati a dormire a Napanee, non lontano dalla Prince Edward County  (ricordate?).

Anche qui la natura era qualcosa di spettacolare. Giusto per rendere un po' l'idea guardate in questa caritna (grazie google) la morfologia del territorio:


Centinaia di calette, fiordi, insenature, tutte da scoprire. E siamo su un lago (l'Ontario), mica sul mare!!!!

Questa tappa era strategica sia per il luogo, meritevole, sia perché era la giusta sota intermedia prima di arrivare a...




...e si! avete letto bene: Niagara Falls!!!!

(Fai click sulla foto per ingrandirla)
Non potevamo mancare di visitare questo impressionante spettacolo della natura.

Le cascate ti si presentano così, quasi all'improvviso, nascoste dalla centinaia di alberghi costruiti senza ritegno, ma annunciate con largo anticipo dal fragore violento delle loro acque.

Il salto non è certo dei più alti (una sessantina di metri scarsi), ma l'imponenza e la violenza dell'acqua fa impressione.

(Fai click sulla foto per ingrandirla)
Non è facile riuscire a rappresentare fotograficamente questa energia, anche perché arrivarci molto vicino con la digitale è un bel rischio!!!!

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Ma qui mi sono spinto oltre....quasi le toccavo...
(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Ovviamente abbiamo preso il Maid of the Mist, il battello che ti porta quasi fin sotto le cascate!!!
(Fai click sulla foto per ingrandirla)
Stare là sotto è veramente impressionante! Pensate: a volte non riuscivamo a tenere gli occhi aperti a causa dei miliardi spruzzi d'acqua che ci arrivavano addosso!!!

Ma la visione forse più panoramica l'abbiamo avuta dal 35.mo piano della nostra camera d'albergo:
(Fai click sulla foto per ingrandirla)
E proprio mentre ci godevamo in tutto relax il panorama, ad un tratto mia figlia mi fa:
Papà, c'è un funambolo!
Cosa????
Si, si, guarda lassù:
(Fai click sulla foto per ingrandirla)
Incredibile!!! Pensate che questo signore, tutti i pomeriggi, si fa una tranquilla passeggiata a 200 metri d'altezza!!! E senza protezione!!! Guardate meglio da vicino (quei fili servono solo a tener tesa la fune):
(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Ecco, in due parole questa è Niagara Fall: una perfetta americanata. Chissà come era ai tempi di Marylin...


Comunque, americanata o no, devo anmettere che mi sono appassionato molto a fotografarle, specialmente quando si è formato questo suggestivo arcobaleno:
(Fai click sulla foto per ingrandirla)

...e poi di notte, anche se non avevo il cavalletto...

(Fai click sulla foto per ingrandirla)


Passata la notte a contemplare le cascate dalla nostra camera d'albergo, la mattina ci siamo svegliati con comodo (ma mica tanto, eh? :)) e ci siamo diretti a Toronto, meta finale della nostra vacanza.


Il viaggio da Niagara era breve (130 km) e siamo arrivati riposatissimi, pronti a lanciarci nella nostra ultima avventura.

Toronto ci si è subito presentata con i suoi grattacieli, ben più alti e suggestivi di quelli di Montreal:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
 ...ma anche con un traffico da grande metropoli. Qui abbiamo sentito suonare i primi clacson, rombare i motori ai semafori, trapanare le strade.... Insomma, sembreva di stare a New York!!! Quindi Bello!!!  :)))

Vi dico solo che mentre guidavo attraverso un perfetto reticolato di vie, fremevo dalla voglia di scendere dalla macchina e camminare sotto gli immensi palazzi squadrati!!! Volevo "respirare" quest'aria ammerrecana, immergermi nel caos, fare la fila ai semafori in mezzo a 150 persone, era tutto troppo coinvolgente!

Peccato che al momento di raggiungere l'albergo per lasciare la macchina, il navigatore ...si è perso!!!

Siiii, si è proprio perso!!!! O meglio, si è rimbambito!!!
Ci faceva girare sempre intorno allo stesso isolato senza portarci a destinazione!!! :D :D :D

A questo punto sono ricorso al sistema tradizionale e ho guidato a "lume di naso" (e pensare che mi ero pure stampato una cartina, rimasta regolarmente nella valiga dentro il portabagali!!!).

Insomma, alla fine, dopo 30 minuti fatti a passo d'uomo (causa lavori stradali), finalmente becco l'insegna del parcheggio Hertz, ci inabissiamo 5 piani sottoterra, molliamo la macchina ad un omone vestito di nero che secondo me vede la luce del giorno 3 volte all'anno, riemergiamo e ci catapultiamo nel caos metropolitano. Peccato che nel frattempo, mentre ci orientavamo negli inferi, si sia messo a piovere, anzi a diluviare!!!!

E qui scopriamo (anche se già lo sapevamo) che esistono due città!!!! Una in superficie e l'altra, appunto, sotto terra!!!!

Ma che avete capito, mica nelle tombe!!!! :D :D :D

Giustamente, in un paese dove 5 mesi all'anno fa tanto di quel freddo che quando fai il tragitto dalla macchina all'abitazione devi trattenere il fiato pena l'immediato congelamento dei polmoni(!), hanno pensato bene di creare una vita sottoterra.

In pratica ogni palazzo è collegato, tramite un sistema di scale mobili, alla città sotterranea, che scorre parallela a quella di superficie.

Negozi, ristoranti, metropolitana (vabbe', quella si sapeva), tutto l'occorrente per una sopravvivenza più che dignitosa!

Per fortuna che la pioggia è durata poco e ci ha dato modo di risalire per iniziare le nostre esplorazioni in superficie.

La cosa che più mi è piaciuta di questa città è stato proprio camminarci, e così abbiamo fatto per 3 giorni!!!

Dal punto di vista architettonico Toronto offre fantastici contrasti; è frequente infatti incontrare una casa stile vittoriano e accanto un grattacielo di 50 piani:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)


(Fare click sulla foto per ingrandirla)
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Visto che riflessi attraverso i vetri dei grattacieli? Pensate che una mattina sono uscito praticamente all'alba per cercare questi riflessi; i due scatti che seguono forse sono i migliori della serie:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)


(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Ma Toronto non è fatta solo di grattacieli. E' ricca anche di mercati (il più famoso è il Saint Lawrence Market), negozi, centri commerciali, come l'Eaton Center, con questo interno molto particolare (le oche che vedete in volo sono particolari sculture appese e non un remake del film Uccelli di Hitchcock):
(Fare click sulla foto per ingrandirla)

O questo suggestivo corridoio interno situato nel Financial District
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Qui dentro avevano allestito una mostra video-fotografica dedicata al cinema italiano degli anni 60. Pensate che piacevole sorpresa!


Bellissima anche la Città Universitaria, la zona di Yorkville e in particolare Hayden Street, una viuzza tutta da vedere (peccato che avessi lasciato la reflex in albergo, grrrrrr).

In compenso il giorno dopo ho recuperato e ho fotografato per voi alcune casette nella zona di Kensington Market:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Pensate queste casette qui sopra, immerse nel silenzio, sono situate nelle traversa di una delle strade più trafficate della città: Spadina Avenue, praticamente il centro pulsante della Chinatown di Toronto:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Con la solita miriade di negozietti che vendono misteriosi cibi (e spesso manco le scritte ti aiutano a capire!!! :D :D :D):
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Proseguendo lungo Spadina si incontra Dundas Street e Dundas Square:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
...che mi ha ricordato molto Times Square...

Dalla parte opposta della città, un po' fuori mano, si trova la zona delle vecchie distillerie, ora adibite a piccolo ritrovo con musei e bistrò e dove non si è persa l'abitudine di assaggiare le birre:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)


Infine vale la pena di visitare il simbolo della città: CN Tower, che con i suoi oltre 550 metri di altezza sovrasta la città:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Praticamente la si vede da ogni angolo:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)

e da sopra si puo' vedere ogni angolo della città (be', se si ha una vista da falco!)
(Fai click sulla foto per ingrandirla)

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

L'ultimo pomeriggio canadese lo abbiamo passato alle isole di fronte Toronto vedi uno scorcio nella foto sopra o una piantina qua sotto:



Sono diverse isole a 15' di battello da Toronto, unite tra loro con dei ponti pedonali, dove i cittadini sono soliti fare pic nic o passare un giorno di vacanza.

E' inutile provare a dirvi quanto il luogo sia gradevole, curato e ben tenuto:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
 
Nelle isole più appartate si trovano abitazioni di artisti, come questa:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
...secondo me prendono l'ispirazione per le loro opere godendosi questo panorama:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)

Al ritorno dalle isole, approfittando di una luce molto particolare, ho fatto qualche "skyline" della città...
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
(Fai click sulla foto per ingrandirla)

(Fai click sulla foto per ingrandirla)


(Fai click sulla foto per ingrandirla)
Voi quale preferite?

Sempre dal battello scorgo a pochi metri da me un'aereo che sta per atterrare:
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Inevitabilmente ci ricorda che il nostro viaggio sta volgendo al termine. L'indomani ci attende il rientro a Roma. :((


La mattina prima del viaggio (volo ore 16:00) l'abbiamo dedicata a vedere le cose della città che  più ci erano piaciute.
Adoro tornare nei posti già visti, è come riassaporare un piatto (avete presente quanto è buona la pasta scaldata il giorno dopo!!!)

Bene, il Dessert è stato molto impegnativo ma, d'altra parte, è da sempre stato il mio piatto preferito!!!
Lo sapete, no?

Ecco, il viaggio canadese sarebbe finito, ma c'è ancora qualcosa da raccontare...diciamo una sorta di riassunto/commento, di curiosità, spunti di viaggio, numeri, aneddoti di 15 giorni passati in Canada, con altre foto per voi!!!

..e poi vi devo svelare come è andata a finire la storia della valigia, ricordate?


Vi aspetto.

Ciao e alla Prossima per il Conto di questo lungo pasto canadese!
Eeeeee....., ovviamente pago io!!! ;)

Lo Ziopiero

Tutte le Puntate
Canada - 1. Il Menu
Canada - 2. L'antipasto
Canada - 3. Primo Piatto
Canada - 4. Secondo Piatto
Canada - 5. Il Dessert
Canada - 6. Il Conto






20 commenti:

  1. che dire... uno dei tuoi dessert migliori, anche se trepidavo nell'attesa di conoscere le sorti della valigia. vorrà dire che aspetterò ancora un po' :)
    bellissime le foto, se non sognassi già da tempo il canada comincerei a farlo adesso!

    RispondiElimina
  2. Che spettacolo... La natura ha una forza e crea di quegli scenari che l'uomo non potrebbe mai fare :-) La potenza dell'acqua poi...!
    Un viaggio veramente stupendo e, se già prima avevo voglia di vedere il Canada in lungo e in largo, ora ce l'ho anche di più!

    RispondiElimina
  3. davvero suggestivo! grazie per queste foto, mi piace viaggiare anche solo sul web :-)

    RispondiElimina
  4. Ciao Zio Piero, penso questo sia il mio primo commento ma ti seguo da tanto tempo, quando abitavo in Spagna e adesso che sono a Toronto!!!! Mi sono trasferita qua da un anno e sono proprio innamorata di questa città, anzi direi di tutto il Canada ma Toronto e la mia preferita sono molto contenta di vedere che ti e piaciuta. Mille Baci dal Canada. Yaiza

    RispondiElimina
  5. @Giorgia: Anche perché non ingrassa!!! :)))

    @Tery B: ti auguro di andarci quanto prima!!! :))

    @Acquolina: Non so quante volte ho fatto il giro del mondo...sul web ! :D :D

    @Giulietta: Ma guarda che combinazione!!! Be', posso esprimere tutta la mia invia? :))))
    A presto!
    p.s. a saperlo prima ci saremmo potuti conoscere, managgia... grrrrr

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiii sai che puoi tornare sempre che vuoi, io ti ospito molto volentieri!!! Io non sapevo niente della tua visita ma alla prossima, invece io spero di tornare in Italia presto. L'Italia e veramente il mio amore anzi più dil Canada.. ma adesso il lavoro e un problema in tutta l'Europa, quindi rimarrò in Canada dove non ci sta niente male. P.S: Scusa gli errori propri di spagnoletta :P Mille baci ancora

      Elimina
    2. OK. Grazie per l'ospitalità! :)))
      Se passi da Roma avvisami! ;)
      p.s. dai, come spagnoletta te la cavi bene!
      Baci

      Elimina
  6. ohihoiihhiii
    siamo gia' al dessert?
    stasera mi devo fare un'abbuffata:
    menu completo da antipasto a dolce


    poi aspetto il conto..!

    RispondiElimina
  7. Non mi stancherei mai di guardare le tue fotografie, bravissimo

    RispondiElimina
  8. Avevi ragione, questo è proprio il dessert.
    E' difficile realizzare reportage che non risultino noiosi, il tuo invece l'ho divorato portata per portata...come una certa carrellata di dolci che ben ricordi ;-)

    Aspetto di sapere della valigia, come sai è argomento su cui sono sensibile...

    RispondiElimina
  9. Potente la terza foto.
    Temeraria la quarta.
    Da fiato sospeso le foto del funambolo.
    Spettacolari le cascate di notte (ma,i colori? sono proprio così?).
    Professionali le foto all'alba con le immagini riflesse sui grattacieli.
    Il volo d'uccelli pensavo fosse reale
    e poi magistralmente immortalato da te...
    (ho letto solo dopo che si trattava di oche finte perennemente in volo...:-))).
    Deliziose,come sempre,le casette.
    E poi,
    finalmente,
    anche lì,
    una "Normal-Urban-Face",
    che ci consente di tirare un sospiro di sollievo e ci fa smettere di pensare che i canadesi siano gli unici discendenti di Adamo senza peccato e quindi gli unici degni di vivere in una sorta di ultimo Paradiso Terrestre completamente estraneo alle ordinarie e planetarie brutture della modernità! Oh!
    Ogni tanto,un briciolo di giustizia,fa bene al cuore!

    Il mio tour sulla "Web-Line" anche per oggi è finito
    ma,con te, zio Piero,si viaggia sempre in prima classe!
    Thank you!

    p.s. La valigia?
    Per riuscire a chiuderla sei stato costretto a salirci coi piedi sopra, tanto straripava di roba!

    RispondiElimina
  10. @Gaia: Ti stai abbuffando? Daje sotto, tanto nun t'engrassi! :D :D :D

    @Lizzy: ...sei troppo dolce! Grazie :))

    @Araba: ahahahaha, visto che Dessert? E lo sai, no? Anche dal vivo non scherzo! ;)
    Sulla valigia..... mmmmmmmmmmmmmmmmmm :))))

    @Rosalba: Che belli i tuoi commenti! :))
    I colori delle cascate son proprio come li vedi nella foto. In più son cangianti, a rotazione.
    I Canadesi vivranno pure in Paradiso, ma d'inverno un po' di fiammette dell'inferno stai pur certa che non le disdegnerebbero! :D :D
    ...valigia??? Quale valigia?? :)))))
    Ti dico solo che si è chiusa più facilmente che all'andata!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Commenti troppo lunghi,eh zio?
      Correggerò!

      Elimina
    2. No, non correggere nulla! I tuoi commenti li leggo sempre molto volentieri! :))

      Elimina
  11. Se fossi il ministro del turismo canadese ti assumerei !!

    Bello il blog cosí...!! con big photo (in tutti i sensi)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sai che accoppiata saremmo? :D :D :D

      Il Blog ringrazia! :))

      Elimina
  12. Che viaggio meraviglioso, che hai fatto. [A puntate me lo sto spulciando tutto, il Canada è uno dei miei sogni :) ]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e si, va spulciato a puntate. D'altra parte una lettrice come te sa come centellinarsi le parole... ;)

      Elimina
  13. Ziopiero, grazie per aver condiviso con noi questo vostro bellissimo viaggio e complimenti per le foto, una più bella dell'altra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per avermi letto e commentato! :))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails