lunedì 20 aprile 2015

Baguettes con Lievito Naturale


(Fai click sulla foto per ingrandirla)


La baguette è un pane molto particolare.

Prima di tutto perché è francese...e i francesi, si sa, sono particolari!
Poi perché è un pane di forma invitante, sottile sottile e con il suo mezzo metro e oltre di lunghezza!
Infine...be', chi è stato in Francia lo sa bene! La maggior parte del tempo che la baguette passa all'aperto lo trascorre sotto l'ascella del suo futuro (e spero unico) consumatore!
Un vero tripudio di umori!

Ma come je sarà venuto in mente ai francesi di adottare questa strana forma di trasporto?!?!?

Che poi è pure scomoda! Metti che passa un amico sull'altro marciapiede e tu, per salutarlo attraendo la sua attenzione, gli vuoi fare ciao ciao col braccio?
Eccola là che quella, la baguette, ti ruzzola a terra!
Oddio, a questo punto meglio un pane al vago ricordo di un antitraspirante piuttosto che condito con le suole dei passanti! Dalla padella alla brace, insomma!

DiSScceee... ma perché vuoi fare le baguette con tutti i pani che hai già fatto?!?!?

Prima di tutto perché l'altro giorno in un negozio ho visto questo e me lo sono subito accattatato!!!!

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

E poi perché è un pane semplice, saporito e anche abbastanza facile da fare visto che la sua alveolatura deve essere abbastanza compatta (ci manca solo che in una fetta di 5 cm di diametro ci siano dei buchi grandi come monete da un euro! Te magni l'aria)

(Fai click sulla foto per ingrandirla)


Ora, prima che qualcuno abbia da ridire, precisiamo subito una cosa: le disciplineeer de la perfet baghet de parì e de tut la franz, compres pur la corsik  prevede l'uso di soli 4 ingredienti: acqua, farina, lievito e sale.

Visto però che il nostro lievito è naturale e quindi è fatto di acqua e farina, gli ingredienti diversi diventano 3.

Così per far tornare i conti ho deciso di metterci anche del latte, per dare un gusto leggermente più saporito alla nostra baguette e salvare l'aritmetique.
psssss: non glielo dite però ai francesi, eh? :)))))))


Quanto alla lunghezza...sappiamo bene che i nostri forni casalinghi a malapena arrivano a 50 cm, ben lontani dai canonici 65 minimo (sempre citati nel disciplineeer); ma noi anche qui non diciamo niente ai cugini d'oltralpe, ok?
(che poi 'sta cosa dei cugini non l'ho mai capita, né tanto meno digerita!)

:)))))

(Fai click sull'immagine per ingrandirla)


RICETTA


Prefermento
50 g di licoli o di lievito madre (25 g se fa molto caldo)
200 g di farina manitoba
200 g di acqua
  • Mescolate tutti gli ingredienti 
  • Coprite la ciotola
  • Lasciate fermentare per 8-10 ore
Impasto 
Tutto il prefermento
350 g di farina W300

200 g di farina di semola rimacinata grano duro
110 g di acqua 

120 g di latte
15 g di sale

  • Impastate tutto insieme fino ad incordatura
  • Lasciate riposare l'impasto per un'oretta.
Formatura
  • Dividete l'impasto in tre parti (quindi verranno tre baguettes)
  • Stendete ciascuna parte fino a formare un lungo rettangolo
  • Arrotondate formando un lungo cilindro con le punte più piccoline
  • Mettete a lievitare fino triplicare di volume
  • Con una lametta fate 3-4 tagli in diagonale, senza paura
  • Spolverate con della farina rimacinata di grano duro
(Fai click sull'immagine per ingrandirla)

Cottura
  • Forno a 240° per i primi 6-8 minuti. Durante questa fase, se volete, potete spruzzare dell'acqua sulle baguettes
  • Poi portate la temperatura a a 200° per altri 6-8 minuti
  • Infine a 180° fino a cottura completata
Aspettate un paio d'ore prima di tagliare la prima fetta.....seeeeeeeeee

(Fai click sulla foto per ingrandirla)


A colazione, con la marmellata è particolarmente gustosa....

(Fai click sulla foto per ingrandirla)
Ma anche a merenda con mozzarella e pomodoro e olio come si deve.....
(Fai click sulla foto per ingrandirla)

...e sì, lo confesso! Alla tenera età di 53 anni ho fatto una merenda come facevo una volta....


E voi?
Fatele! Vi piaceranno!!!!
:))))))

Ciao e alla Prossima.

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

40 commenti:

  1. Eh eh, ma se le merende sono buone non c'è età che tenga!!!!
    Belle davvero le tue baguette!!
    Ciaoooooo!!!

    RispondiElimina
  2. Ma nel lievito naturale quanti tipi di microrganismi ci sono?
    Se ognuno di loro conta come ingrediente, con l'aritmetica non ci stiamo piu'! ;o)
    Belle le baguette e la tua nuova caccavella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....ommamia...mica avevo pensato che avrei dovuto contare tutti i tipi di microrganismi.... :)))))

      Elimina
  3. Meno male che hai chiarito la storia del disciplinare altrimenti se la ricetta la legge un francese, siamo rovinati!!! Però non ho nessuna intenzione di dirlo ai francesi ahahahhhh :)) Sai che mio marito le fa almeno una volta alla settimana? Mi fa qualcosa come due chili di baguettes ... (come si fa a fare la faccina con gli occhi sbarrati? Ecco, fai finta che ho fatto quella) lui però le fa un pò diverse dalle tue, pur se con lievito naturale. Spero di riuscire a pubblicarle nei prossimi giorni. Gli ho fatto il reportage fotografico. Comunque penso che anche le tue siano ottime, si vede!! Buona settimana Piero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due chili di baaguettes?!?!?!!? Avoja a merende!!!! :))))
      Aspetto la vostra versione con il tuo reportage ;)

      p.s. ssssshhhhhhhh, acqua in bocca con i francesi.. :)))))

      Elimina
  4. Sono perfette e sicuramente deliziose ^_^

    RispondiElimina
  5. stupendissime, meravigliose, e chissà che buone! Appena lo trovo, faccio mio quel aggeggio anch'io così posso fare delle baguettes très chic pure io! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, Ele, inizia la ricerca e poi avvisami a missione compiuta ;)

      Elimina
  6. Piero ciaooooo.Sfida superata anche in questo caso con eccellena...hai visto che crosta? chissà se esiste qualcosa che ancora non sei riuscito a fare....Cmq devi sapere che questo pane m'attia (che palle mancano le xeta) di FORMA...Chissà perchè?? bah.... CIAOOOOO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maya, queste sono per te. Fanne buon uso:
      zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz
      :)))))

      p.s. un pane che ancora non mi riesce c'è....vediamo se indovini quale.... ;)

      Elimina
    2. La rosetta, Maya, la rosetta.
      Ancora non son riuscito a farla venira gonfia e contemporaneamente vuota dentro.
      E se ci fai caso nel web o si vedono delle ciofeche tutte mollicose dentro o non si vedono per niente, tranne un paio di rarissime eccezioni venute piuttosto bene ;)

      Elimina
  7. Ahahahaahahahahaahhahaaahahahahahhahaahhahahahahahhahahahahahhahhahahahahaaahaah!!!!
    Scusami se esordisco così ma ho appena letto il commento di Maya qua sopra e non riesco a smettere di ridere!!!!!

    Hai fatto le baguettes?????????? :-OOO
    Ma io mi catafiondo sotto casa tua e te ne rubo una per la cena! :-DDDDDD

    Bellissime Pie', nella forma e nella sostanza!
    Crosta e mollica in pieno rispetto del disciplinare!!

    Porca miseria, mi tocca compra' pure quest'altra caccavella... ;-)

    Grazie per aver condiviso questa tua ennesima sperimentazione e questo ennesimo spettacolare risultato!
    Un BAsCIO in fronte! :-*

    p.s. ma quella marmellata sullo sfondo è la tua ultima fatta??? :-)))))))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, manda un po' di zeta pure te a Maya che con quello che scrive non le bastano mai! :)))))

      Le baguettes si possono fare pure senza caccavella, intendiamoci.
      Solo che così sembriamo più professionali... :))))

      BAsCIONI

      p.s. quella marmellata sullo sfondo è di mandarini. L'altra, quella di arance con la tua ricetta a cui penso tu alluda, non l'ho ancora aperta.

      Elimina
  8. Voglio quello stampo e prima o poi lo farò mio...intanto proverò queste baguette che hanno davvero un profumo di cose buone e genuine..proprio come la tua squisita merenda che invidio all'ennesima potenza :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaah, dai che le baguettes le puoi fare anche senza stampo...quello è solo un vezzo ;)
      Poi mi dirai :))))

      Elimina
  9. Queste mi mancano, mo me tocca falle!
    Il tuo francese è troppo bello!
    BaSci Pie'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. je me raccomand: fall come disc le discipliner!
      :))))))))))

      Elimina
  10. bellissime le tue baguettes,zio Piero!!! segno la ricetta...le voglio prova'...:)) quella dei cugini,non l'ho digerita neanche io...capita,ancora meno...complimenti,come sempre,zio Pie' ^___^

    RispondiElimina
  11. telepatia... ho comprato anche io uno stampo... ahahah il mio (http://www.lakeland.co.uk/p15810/Lakeland-Perfobake-Range) è molto meno ingombrante del tuo e stavo pensando a quale ricetta usare... insomma l'ho trovata :-) ... e sennò a che servono gli amici?
    ... e tu lo sai... io poi c'ho pure il lievito madre :-P
    smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e invece è proprio identico al mio! Le misure corrispondono.
      Aspetto di vedere il tuo capolavoro! :))))

      BaScioni :* :*

      Elimina
  12. o ma maman!!! ma che robb è sta robb sotto l'ascell!!! je te lo dic immediatamant, je le baghet me le faz mignòn si o maxim me le fic sot o mignolò!!
    francesismi a parte, bellissime queste baguette però io la caccavella non me la compro, qua stiamo per essere sommersi da caccavelle, stampi e compagnia bella!
    oppure, molto più semplicemente, quando vengo aroma me le fai, e appena ti vedrò sul marciapiede ti farò sciao sciao con la manina :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahhahh! Affare fatto! Tu avvisami mentre arrivi, ma in tempo, eh?
      Io provvederò al trasporto "sicuro ed igienico"! :))))))

      BaScioni, SoScia ;)

      Elimina
  13. voglio anche io una merenda cosi, cercherò di seguire l'esempio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e perché una colazione no? :))))))

      Elimina
  14. ciao!!!!!!!! belle baguette... chissà quando ci arriverò a farle. Ho lo stampo a casa da 4 mesi...e ancora non l'ho usato.
    Niente leivitazione prima della formatura, solo riposo di un'ora e poi si forma?
    Ho un po' abbandonato il pane ultimamente, ma questo tuo post mi ha fatti venir voglia di rimboccare le maniche...
    :-) buon weekend, ciao Piero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ele, sei peggio di me! Hai le cose e poi aspetti tanto tempo prima di usarle...ma diciamo la verità...l'attesa fa parte della preparazione! ;)
      (non esageriamo troppo, però eh? :)))))) )

      Quanto alla formatura, niente lievitazione prima. Ma non è una regola ferrea. Diciamo che va bene così ;)

      Ora di corsa a rimboccarti le maniche! :))))))

      BaScioni!

      Elimina
  15. che m'ero persa!! la baguette!
    che bravo e che carino quel'attrezzo per la lievitazione.
    Ricordo in Francia di averlo visto in ogni forno/pasticceria!
    Ziopiero dobbiamo andare a fa shopping!! mica di vestiti si intende!! ;))))
    basci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaahahaha!!!
      Dai, prima o poi ci riusciremo! :))))

      Elimina
  16. Ciao, belle le tue baguette.. Magari venissero anche a me così.. Il mio licoli ha circa 2 mesi e mezzo, ma l'unica volta che ho provato a fare le baguette è stato un mezzo disastro.. Mentre con altri tipi di pane non ho problemi.. Una domanda, ma posso sostituire il latte con la stessa quantità di acqua?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi! Peraltro, come avrai letto, la ricetta originale non prevede il latte.
      :))

      Elimina
  17. Ciao zio Piero ho fatto le baguettes con la tua ricetta sono ottime anche se le tue mi sembrano più croccanti. grazie e buon pomeriggio.
    http://ristorantedainonni.blogspot.com/2016/10/le-mie-baguettes.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belle le tue baguettes.
      Ricordati che la baguette deve essere croccante! ;)
      Alla prossima. :))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails