lunedì 17 giugno 2013

Spaghetti al pomodoro... d'autore.

Ho sentito diversi chef stellati affermare più o meno la stessa cosa:

Il piatto più difficile da fare sono gli spaghetti al pomodoro!

La prima volta che ho sentito questa frase mi venne da ridere, pensando fosse una battuta.

Ma come? La pasta al pomodoro la sanno fare tutti!

...Almeno... in Italia la sanno fare tutti.

....oddio...se ripenso a quella che faceva mia madre....rispetto a quella di mia zia...molto meglio quella di mia zia. Eppure hanno imparato entrambe dalla nonna. Che ora che ci penso la faceva meglio di loro. E meglio pure dell'altra nonna. Insomma, una bella lotta!

Al ristorante poi non ne parliamo.

Avete mai provato ad ordinare gli spaghetti al pomodoro? Mai! Giusto? E perché?
Perché sono migliori quelli che vi fate a casa. O forse perché li mangiate sempre tutti i giorni....ma di sicuro, se fate mente locale, vi ricorderete di un piatto di spaghetti al pomodoro molto particolari mangiati a casa di un amico, la cui moglie vi ha fatto mangiare gli spaghetti al pomodoro migliori che abbiate mai mangiato.

Ecco. Dopo tutta questa tarantella... ho capito che quella di sopra non era una battuta, era la verità!

Gli spaghetti al pomodoro non sono un piatto facile facile....

E voi, come li fate???

Io spesso la faccio così.

Altre volte faccio una cosa semplicissima: taglio i pomodorini in una ciotolona, li condisco con abbondante olio evo, una bella spolverata di parmigiano grattugiato, mescolo e li lascio un'oretta a insaporirsi; poi li condisco con dei bei maccheroni!

Saporitissima, si, ma non è la pasta al pomodoro classica. Quella alla salsa di pomodoro.



E così, quando ho visto questa ricetta di Davide Oldani mi son detto: la faccio subito!

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Non è una semplice pasta al pomodoro, badate bene.

E' qualcosa di molto speciale.

E richiede anche un po' di tempo. Ma ne vale la pena! ;)

Ingredienti

Pomodori pachino o ciliegino
Pomodori san marzano
Olio
Spaghetti


Incidete i pomodori pachino o ciliegino facendo una croce in punta.

(Fai click sulla foto per ingrandirla)


Versateli in acqua bollente e lasciateli per qualche minuto

Scolateli, pelateli, tagliateli in 4 e togliete i semini.

Poi metteteli inuna teglia con del sale grosso (io ho usato quello di Cervia) e un filino d'olio evo.

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Forno a 130°  fino a quando risultano cotti, assumendo una forma un po' raggrinzita.

Nel frattempo mettete dei pomodori san marzano, anche questi pelati, in una pentola con un pò d'acqua bollente, sale e olio.

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Dopo un po' frullateli con il minipimer e continuate la cottura della salsa.

(Fai click sulla foto per ingrandirla)


Lessate gli spaghetti per 4 minuti e continuate la loro cottura nella salsa.
Ecco: questa secondo me è la genialità!

Gli spaghetti, liberati di parte del loro amido nella prima cottura, continueranno a cuocere nella salsa, insaporendosi come non potete immaginarvi....

Tirateli fuori e

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

serviteli, insieme ai pomodorini e qualche fogli di basilico. (Oldani ci aggiunge anche della mentuccia):

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Che ve ne pare?

Guardate che ne vale la pena!!!

Ora, visto che mi siete stati pazienti, vi offro anche un altro assaggio:


(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Queste linguine le ho saltate con del pan grattato integrale (rigorosamente casalingo), leggermente fritto in padella e aromatizzato con rosmarino e origano, e poi condite sempre con i pomodorini.

Un piatto semplice...ma di grande effetto, ve lo assicuro! ;)

Ciao e alla Prossima.

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

68 commenti:

  1. Ma te riesci a rendere speciale pure 'n piatto de spaghetti al pomodoro!!!

    RispondiElimina
  2. Piero buongiorno..rimasta semplicemente incantata..dai primi per non parlare dei secondi. Io adoro la pasta al pomodoro..poi così fresco deve essere qualche cosa di eccezionale. Ma che foto..Ma tu hai proprio una Reflex giusto? Io ho scoperto ieri che la mia non è una reflex ma una Bridge..una via di mezzo tra una compatta ed una reflex giusto? Baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quale bridge! Se ricordo bene hai il modello 1100D della Canon. Non è una bridge.
      :))

      Elimina
  3. Oooh,
    ora, se è possibile, mi piaci ancora di più!
    Tu e questo meraviglioso piatto di spaghetti da replicare SUBITO, a pranzo!
    Alla tua salute, Zio!

    (Bella dritta la cottura nel pomodoro: la usavo solo per il riso)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero lo farai OGGI a pranzo? :)))
      Così poi nel pomeriggio mi dirai a caldo le tue impressioni!!!

      Ma lo devi fare uguale, eh? ;)

      :))))

      Elimina
    2. Uguale, uguale, Piero!
      Mi sono attenuta strettamente a dosi e procedimento ma ho 'dovuto' usare le linguine al posto degli spaghetti. Poco male,anzi,bene.
      Il pomodoro cotto al forno è stata una meravigliosa novità.
      La pasta cotta nel pomodoro ha preso tutto il sapore e il profumo dei san marzano.
      Il basilico fresco,appena colto dalla pianta,ha suggellato questo piatto che (ha ragione Stefania), è un piatto da re. Quale tu sei! :)))
      Ed io, Piero, quanto t'ho benedetto!

      Elimina
    3. Rosalbaaaaaaaaa!!! Ma che soddisfazione!!!
      Letta e fatta!!! Eccezionale!!!

      Grazie, anche per tutti i complimenti e le benedizioni! :)))

      Elimina
  4. Hai ragione il sugo é un arte io in genere non lo prendo mai nemmeno nella pizza xche lo trovo crudo! Buona buona buona

    RispondiElimina
  5. Adoro la pasta al pomodoro, ma in questo caso ho cominciato ad adorare anche te per questa splendida ricetta! Che buona questa pasta cotta nella salsina e cosa dire dei pomodori cotti al forno! Peccato che qui non posso trovare nè i pacchino nè i San Marzano, esistono dei pomodorini ma come sapore e profumo lasciano a desiderare...
    Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...già..peccato... Ma tu proga lo stesso, dai! ;)

      Elimina
  6. gli spaghetti al pomodoro comunque conservano un loro fascino racchiuso proprio nella semplicità e nella cura degli ingredienti. Questa versione è veramente interessante , da provare. Io solitamente abbino ad una salsa di pomodoro fresco , il pomodoro candito giusto per creare una differenza di consistenza e di sapori. a presto ,peppe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed è esattamente quello che si sente in questo piatto: differenza di consistenza di sapori, oltre che sapori... consistenti! :))

      Elimina
  7. Buonissimi questi spaghetti ^^ anche io ne faccio una versione simile, poi un'altra con l'aggiunta di zafferano e menta (sono da provare, fidati!).
    E se ci penso bene.. non ho mai ordinato spaghetti al pomodoro al ristorante! E anche la mia nonna fa la pasta al pomodoro più buona del mondo. Ma anche l'altra nonna. Ok, non so quale nonna la fa più buona, dovrei confrontarle. Mi hai messo la pulce all'orecchio adesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li proverò, mentre tu scoprirai chi sarà la vincitrice del derby casalingo! :))

      Elimina
  8. posso ordinare un piatto di spaghetti... a casa tua? :-D
    tanto io ancora mangio oggi, oggi.... domani invece no!!! (io comincio la dieta tutti i giorni pari:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi ordinare, riordinare, con anche il tris ulteriore! Ogni aggiunta merita indubbiamente. Co me con le ciliegie: una tira l’altra! :)))

      p.s. furba sta dieta!! :D :D :D

      Elimina
  9. WOw che bella ricetta!
    io in realtà li faccio sempre in modo diverso, non ho una ricetta standard o forse non mi accorgo dei miei soliti passaggi :D
    questa è da provare anche se non ho capito se Oldani mi piaccia o meno...
    Grazie zietto e buon lunedi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...che ti importa se ti piace lui: tu intanto prova la ricetta e decidi se ti piace il piatto, no? :)))

      BaScioni.

      Elimina
  10. Che meraviglia anche questo piatto!! Io la pasta solo al pomodoro non la faccio quasi mai, ma questa tua ricetta, mmmmmh!!! Venerdì ho preparato gli spaghetti di Lilli e il Vagabondo, quelli con le polpettine, non sono raffinata come te!!! Ih ih!! Buona giornata Piè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ♫ ♪ è doooolce sognar... ♫ ♪
      ..e lasciaaaarsi cullar... ♫ ♪

      :))))

      p.s. non sottovalutare le polpettine...saperle fare bene è un'arte! ;)

      Elimina
    2. Io adoro preparare e mangiare le polpette, le faccio spesso!!! Grassssie per la canzoncina del cartone!! :)

      Elimina
  11. a casa si fa spesso la pasta al pomodoro, sugo semplice...olio,cipolla,pomodori e/o pomodorini,basilico,sale.
    (aglio a volte sì a volte no, a me piace ma mi è indigesto...)
    e se i pomodori sono quelli dell'orto di casa, beh, gli spaghetti al pomodoro li adoro!!!

    ma questa ricetta che ci presenti è geniale!!! sicuramente la cottura nel sugo, e l'aggiunta dei pomodorini passati in forno, esalta i sapori...
    evviva l'estate!con i pomodori!!! ;-)
    evviva Piero, con le sue chicche!!! :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva Eleonora! :)))

      p.s. guarda che ho indovinato....e al primo colpo! La tua complice può confermare ;)

      Elimina
    2. ;-)

      Mi viene da dire che siamo prevedibili...
      Ma preferisco pensare che tu abbia grande perspicacia!!! e non poca empatia con Michela!

      :-)

      Elimina
    3. ...nessuna delle tre...credo...
      E' stato un semplice lampo neurologico che, mentre leggevo il post, si è materializzato davanti a me sotto forma di piatto pieno di ciò che tu sai (e che non posso svelare!)

      Peraltro è un piatto che ho mangiato 20 anni fa l'ultima volta..tu pensa gli scherzi della memoria...cosa è andata a ritrovare..si vede che ne ho voglia!!!

      Elimina
  12. La pasta cotta nella salsa è una grandissima figata, spesso la faccio, ma non d'estate, perchè ci vuole troppo prima che raggiunga temperature compatibili alla nostra canicola.
    La tua prima pasta, invece, quella col pomodorino classico, è un classico delle nostre estati. Io ci metto anche uno spicchio di aglio (che poi elimino), basilico fresco e, invece del parmigiano, la ricotta salata! Una vera goduria!!!

    Baciiiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...la pasta è sempre una goduria...

      :))))

      Elimina
  13. Bellissimi!!! I veri Maestri si riconoscono soprattutto dai piatti "semplici". Nessuno ha la stessa mano nel fare le cose, ecco perché un piatto non sarà mai uguale ad un altro.
    Io sono una grande fan degli spaghetti al pomodoro....d'estate quando ci sono i pomodori nell'orto, la mangio spessissimo. Mi sa di estate, con quel basilico che li profuma ulteriormente. E dei pomodori adoro annusare anche le foglie: hanno un profumo inconfondibile.

    Ottima la dritta della cottura in forno e anche la variante con il pangrattato aromatico :)

    Ti abbraccio forte
    :* :* :*

    PS: pure tu ti sei dato alle tarantelle come me? :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non solo nessuno ha la stessa mano, ma hai notato come la stessa mano non non sempre produce lo stesso risultato?

      La cottura in forno falla, non puo' mancare dal tuo repertorio.
      Il pangrattato aromatico...be'....lì sei tu la maestra! ;)

      p.s. iamme' ah! :))

      Elimina
  14. Semplice un corno, questo è un piatto da re!!!

    RispondiElimina
  15. Eh si, a noi italiani basta poco: spaghetti, pomodori ed i profumi di casa nostra! sublime nella sua semplicità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte dovremmo ricordarci quanto poco basti a render gustoso un piatto e rendere felici noi stessi...

      Elimina
  16. Io sono stata colpita da una sventura: dopo aver penato tanto per trovare fidanzato l'ho trovato...ed è bravo, stupendo, meraviglioso...ma non gli piace il pomodoro! DRAMMA! Ma ti pare? Quindi questa pasta me la dovrò tenere per me e ...magari ne approfitterò per consolarmi in una sera di solitudine!
    Un bacione Piero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabato ci parlo io col tuo fidanzato... :D :D :D
      Bacione!!!

      Elimina
  17. Concordo pienamente e secondo me una buona "botta" gliela da anche il pomodoro. Qua i pomodori non e' che siano tutto sto granche', niente a che vedere con quelli meravigliosi che si trovano in sicilia. Questa versione e' davvero originale, e molto elegante. L'idea di cuocerla nel sugo a mo di risotto e' davvero fantastica, qua si vede il genio dello chef!

    RispondiElimina
  18. Piero sembra di sentirne l'odore...buoniii!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...secondo me se ti avvicini un altro po' lo senti... :))))

      Elimina
    2. Che ce ne pare? È lampante che deve essere buonissimo. Trovo ancora più attraente con il pangrattato. Sicuramente si aggiungerà alla mia ricetta favorita che però non ti confesso, temo che sarei trattata peggio di Nigella.

      Elimina
    3. ....e no, eh? Adesso confessi tutto! :D :D :D

      Elimina
  19. Ma che spettacolo! Mi hai fatto ri-venire fame!!! Intanto mi aggiungo al tuo 'nutrito' (in tutti i sensi!!!!!)gruppo.... e speriamo di riuscire a rubarti qualche trucco del mestiere! Un bacione e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passa quando vuoi e ruba tutto ciò che vuoi.
      Come vedi non ho segreti ;)

      Elimina
  20. Il condimento per questi spaghetti mi intriga moltissimo perché si discosta in maniera evidente dalla salsa normalmente utilizzata e fatta.....dalla mia mamma....che davvero, a primavera ed in estate, la fa buonissima togliendogli quel po' di agro con un pizzico di zucchero.
    Solo che, a mio giudizio, il tocco magico della salsa di Oldani è......la mentuccia che a Genova non si trova da nessuna parte.....
    La mentuccia la si trova in Toscana e nel Lazio ma a nord.....niente mentuccia.....che io cerco come veniva cercata, a suo tempo, la Titina perché mi servirebbe anche per fare il ripieno dei tortelli maremmani ma...... :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..effettivamente la mentuccia è un tocco di classe. Quando ho fatto questo piatto ahimé non l'avevo.. :((

      Ma tu non puoi piantare dei semini in un vaso? Se da quelle parti cresce quel meraviglioso basilico perché non dovrebbe crescera la mentuccia?

      Elimina
  21. Quando ho visto il tuo aggiornamento, ho pensato: Ora lo Zio ci vuole anche insegnare a fare la pasta al pomodoro....vediamo sta pasta.....
    E in effetti non una ricettina così, così, e' sicuramente un procedimento che esalta tutto il sapore del pomodoro (buono) e della pasta (buona anche lei) perché come tutte le ricette ed i piatti da re, quello che conta prima dei passaggi sono senz'altro le materie prime! Lo sai che io non riesco a fare la pasta al pomodoro se non ho i pomodori della nonna? D'estate quelli belli freschi dell'arto e d'inverno quelli che lei ha pazientemente pelato e messo nel barattolo!!!!
    Se mai tu dovessi capitare ad Arezzo, so che cosa cucinarti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verrò ad Arezzo! Stanne certa. E mi farai la pasta e mi omaggerai anche di un barattolo! :)))

      Elimina
  22. Potrei scrivere un commento più lungo del post lo sai vero?
    Amo gli spaghetti al pomodoro e come sempre casa mia è stata una scuola (al contrario) per imparare a cucinarli... :D

    Io di solito preparo la tua prima versione linkata, spesso però mi piace anche il pomodoro fresco passato e cotto come per i San Marzano.... altre volte ancora pomodorini freschi, tagliati e marinati con cui condisco la pasta, non sempre spaghetti (praticamente il mio pranzo di domenica)... MA.... l'idea del doppio pomodoro con i pachino in forno è FANTASTICA:)immagino siano stati spaghetti sorprendentemente buoni.... e anche la versione con il pan grattato dev'essere super!

    Concordo in pieno con gli Chef... le preparazioni più semplici, più ovvie, più "alla portata di tutti" sono quelle più complesse da renderle davvero ottime e speciali ci vuole arte, un pò come aglio e olio o cacio e pepe... mazza o e che fame!!!:)))

    Come sempre Chapeau
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So già che li farai con la variante del pomodoro in forno... :)))

      Elimina
  23. lo sai che sono sui generis come siciliana? Poco spaghetto col pomodoro e pizza sempre in bianco fuori, si perchè il pomodoro deve sapere come piace a me, chissà che prepari un bel piattino anche io uno di questi giorni, una volta sperimentando a Pavia da una mia amica, ho tirato fuori una salsetta ai pachino deliziosa :) Questa è certamente da provare:)) spero di farlo presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..e io aspetto le tue impressioni al riguardo! ;)

      Elimina
  24. e già e vero ...fare gli spaghetti al pomodoro non e poi cosi tanto facile ...
    ogni uno di noi ha la sua ricetta e il proprio procedimento ...
    a me personalmente mi e capitato mangiare a casa di amici degli spaghetti al pomodoro in completa salsa di pomodoro..mentre per me e vedere i pomodori negli spaghetti e con pochissima ma pochissima salsa di pomodoro ...
    complimenti per la presentazione..
    lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo sulla quantità di salsa! ;)
      :)))

      Elimina
  25. Il sugo al pomodoro me l'ha imparato mia suocera ed è il più buono del mondo ci vuole una padella bassa di alluminio, poi metti olio, uno spicchio di aglio passato di pomodoro (pomodori sbollentat pelati e passati) un peperoncino sale basilico ed erba del pepe si deve cuocere bene senza asciugare troppo, togli aglio e ci spadelli dentro gli spaghetti al dentissimo, , in piatto chi vuole mette
    Parmigiano e pecorino mescolati
    Il segreto è il giusto punto di cottura del pomodoro che non deve essere acquoso ma anzi separarsi dall'olio che resta rosso ciao scusa lungaggine ma certo tu capisci entusiasmo

    RispondiElimina
  26. Io ci provo e ci riprovo ma la pasta al pomodoro buona come quella che fa la mia mamma, in giro non l'ho ancora assaggiata...ehehehehe! Non conoscevo questa versione di Oldani! Sembra fantastica...se poi lo dici tu ti credo in parola!
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ho notato dai vari commenti che in media le rispettive mamme fanno la pasta al pomodoro migliore. Ma se così fosse..si sta andando verso un graduale peggioramento... mmmm non ci posso credere!

      :)))

      Elimina
  27. Carissimo.. ma che coincidenza è questa?
    ancora non ci credo...!! ho mangiato benissimo da lui e credo di aver mangiato anche dei pomodorini cosi al forno abbinato a del pollo (quindi non frullati).
    Tesò vuol dire che prima o poi dovrai venire a milano che ti ci porto io da oldani, ok? :-)
    ps ma quanto sono belle le tue foto? proprio come piace a lui sai? oldani vuole solo i close-up. nessuno sfocato, nessun sfondo solo cibo in primo piano. se vedesse queste tue foto...
    noi ci vediamo tra 2 sabati! vengo con marito e sofie ma marito si dilegua per i suoi giri (poi vedrai che non c'entra nulla con noi bloggalline-bloggalli).
    intanto faccio il countdown, non vedo ora di rivederti :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok. A Milano ci verrò e andremo da Oldani :)))
      Intanto... meno undici! :))

      Elimina
  28. ma ciaooooooo! Non mi parlare di sughi e salse di pomodoro perchè scriverei libri interi!!! Mia nonna materna lo faceva troppo dolce, mia nonan paterna perfetto, mia madre idem ma il sugo più buono del mondo lo fa...uditeudite...mia suocera! Mammamia quant'è buono! Il mio mi piace, ma quando lo preparo e c'è mio marito in giro, ci trovo dentro sempre cose nuove, ultimamente i pomodori secchi.
    mi piace questa versione di Oldani a meno di una cosa però: i pomodori frullati con il frullatore ad immersione noooooooooo.... per me andrebbero passati nel passaverdure...
    Bacioni zietto... ps. ma quest'anno non vieni? O.o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella mia! Che piacere vederti qui. :)))
      I pomodori li puoi anche frullare, visto che servono solo per la cottura della pasta, non certo per fare il sugo! ;)

      Quest'anno la vedo dura...ma non è mai detta l'ultima parola...la voglia, come sai, c'è sempre! :))

      Elimina
    2. eh sì però secondo me i frammenti di buccia che resterebbero sulla pasta (perchè qualcosa resta) la renderebbero meno digeribile... no?
      spero che riuscirai a "fare una scappata" :P Ciao ciao

      Elimina
    3. Se qualcosa rimane è proprio un'iniezia. Il liquido serve per soprattutto la cottura, non come condimento. In ogni caso nessuno ci impedisce di passarli, i pomodori. :))

      p.s. spero, ma come ti ho detto...la vedo difficile :(

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails