giovedì 10 maggio 2012

Il Carciofo Romanesco - Oggi lo friggiamo!!!

Qualche giorno fa ricevo una mail....

Caro Ziopiero,

Sono un lettore del tuo blog (...) girovagando per il web sono capitato su gente
del fud e alla sezione prodotti e ricette del lazio ho notato, secondo me una
grave carenza, il carciofo romanesco di Ladispoli, ora mi sono domandato se non era il caso di colmare questa carenza che vede coinvolto uno dei caposaldi della cucina giudaico e
romana una nostra eccellenza.
Non hai una ricette con i carciofi ......Non ti piacciono i carciofi ? eppure
sono anche "contro il logorio della vita moderma" di calindri memoria.
Pensa da bambino mangiavo le foglie esterne e scansavo i gambi ora mangio i i
gambi (con vero piacere) e i miei figli le foglie esterne.


Paolo

Vi confesso che sono rimasto di stucco!

Paolo aveva proprio ragione!!!!

Bisognava subito porre rimedio!!!

Prima di tutto inserire su Gente del Fud una degna descrizione  che rappresentasse al meglio questo ortaggio locale laziale.

Poi sono andato in giro per il ghetto ebraico, indubbiamente uno dei posti più tipici dove gustare il Carciofo Romanesco, e ne ho approfittato per scattare alcune fotografie per voi:

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Poi il caso poi ha voluto che mi venissero regalati alcuni carciofi, guardate che belli:

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Ma come farli?

Visto e considerato che non sono mai stato capace a pulire per bene un carciofo, ho deciso che i primi li avrei fatti fritti...in modo tale che non si sarebbero viste le mie incapacità di "pelacarciofaro"!!! :D :D :D

Visto che non posso certo dirvi come si pelano, in ogni caso è bene sappiate che è importante, appena puliti, che li ripassiate con del limone e li tuffiate in una bacinella di acqua e limone. Queste operazioni servono a non farli annerire.

Per friggerli, una volta puliti, vanno tagliati a spicchi, passati prima nella farina poi nell'uovo sbattuto.

Solito olio di arachidi a 177°, pochi secondi di frittura .... voilà:

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Un bel piattio con i carciofi fritti!

(se non avete dimestichezza con la frittura, guardatevi questo filmato che feci tempo fa)

Ora, dopo il primo morso, per poco non svenivo!!!!!
Non potete immaginare che delizia, che bontà!

Non potendovelo offrire realmente, posso solo offrirvelo virtualmente eee... guardatevi bene l'interno:

(Fai click sulla foto per ingrandirla)
e adesso vado a scuola di pulitura di carciofi!!!!
(anche perché vi devo presentare il Carciofo alla Romana!!!!)

Ma prima di salutarvi....vi devo ricordare del Contest organizzato insieme a Stefania

Avete iniziato a pensarci?

Dai, partecipate! Vedrete ci divertiremo un sacco!






Ciao e alla Prossima

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

22 commenti:

  1. Adoro i carciofi, se poi sono fritti è una vera goduria. Sembrano facili da fare ma nascondono molte insidie e non sempre prmettono bene. tu sei una garanzia ovviamente in merito e non certo per le sole foto ma anche per la competenza in cucina :)))
    Belle le immagini prese al ghetto...

    RispondiElimina
  2. adoro i carciofi fritti, ne potrei mangiare vassoi interi. Sai che preferirei ricevere un bel mazzo di carciofi invece che un mazzo di rose? Foto fantastichissime!!! Bacioni

    RispondiElimina
  3. Certo che voi a Roma avete tutte le fortune: vivete nel posto più bello del mondo e trovate dei carciofi da favola. Nella nebbiosa pianura padana i carciofi buoni ce li scordiamo!
    Ciao
    Jas

    RispondiElimina
  4. Casualmente li ho comprati anche io qualche giorno fa, i romaneschi, mai mangiati prima. Effettivamente hanno un sapore diverso dai nostri con le spine. Speravo però che ci insegnassi come si cuociono i carciofi alla giudìa ...

    RispondiElimina
  5. ciaoo
    buongiorno amica
    bellissimo blog

    http://laracroft3.skynetblogs.be http://lunatic.skynetblogs.be

    RispondiElimina
  6. Caro zio, questi sono un miraggio. Non ne vedo e ne mangio da secoli!
    Non amo i fiori recisi, ma un mazzo di questi li accetterei volentieri :-)

    RispondiElimina
  7. Zio in effetti ci voleva qualche ricetta con i carciofi! aspetto quella dei carciofi alla romana ma anche questa è interessante perchè il carciofo cosi a spicchi è molto più bellino! cmq io i carciofi li so pulire..però a modo mio! Nn mi piace chi toglie 3/4 del carciofo e mangia solo il centro e che cavolo con quello che costano!! Bella la foto della torre di carciofi!

    RispondiElimina
  8. Zio che bouquet romantici! Io li preferisco già dorati ;-). Dato che ormai sono in penitienza romana chissà se passeggiando per il ghetto li regaleranno anche a me. Se non altro il panorama edi dintori meriterà lo spostamento.

    RispondiElimina
  9. @Gamby: Quando vedrai come avrò pelato gli altri carciofi mi toglierai il saluto (dopo avermi inciso la solita portiera dell’auto..) :D :D :D

    @Pellegrine: Bene. Ne terrò presente al prossimo appuntamento. Verrò con un mazzo da 20! :)))

    @Jas: …fossero queste le vere fortune… ;)
    :))))

    @Stefania: …una cosa per volta. A breve ci sarà un’altra pubblicazione ;)
    p.s. spero tu abbia trovato dei carciofi teneri. Spesso li trovi duri anche qui a Roma… :((

    @Lalique: …chissà se ripasserai mai di qui…?

    @Araba: Anche tu come Simona la Pellegrina di Artusi? Aho, ma quanto me costate?!?!?!? Un carciofo vale più di una rosa!! :D :D :D

    @Cleare: …allora devo venì a scuola da te! :))))

    @Pellegrina: …sei a Roma e non mi chiami??? Grrrrrr

    RispondiElimina
  10. Ciao Zio Piero, complimenti! Anch'io non so pelare i carciofi :-( e quando mia madre un giorno si è presentata con non so quanti chili, ho rimediato facendoli lessi con olio e acqua (interi), con pangrattato, aglio e prezzemolo tra le foglie e sono venuti una bontà! Si mangiano con le mani, foglia per foglia :-). Ma imparerò, anch'io sono romana...

    RispondiElimina
  11. Non ho mai mangiato i carciofi fritti...pensare che mi piacciono un sacco. Ma pulirli certo è una gran bella scocciatura

    RispondiElimina
  12. @Vita Frugale: Ma non li hai pelati? Evidentemente erano veramente tenerissimi!!!

    @elenuccia : ..e tu comprali già puliti!!! :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, erano quelli duri normali... ma quando sono cotti si mangiano con le mani, si prende foglia per foglia con un po' di ripieno e... ehm... si addenta solo la parte tenera... non sono sicura ma credo che sia una ricetta siciliana, e la salvezza per me che faccio fatica a pulire i carciofi, che mi rimangono poi sempre duri se li cucino in un altro modo! :-)

      Elimina
    2. ...be', se li fai e li pubblichi, avvertimi! :))

      Elimina
  13. Zioo! Zioooo!!! Ziooooooo!!!
    ... eccome te doverei chiamà? e 'ndove sopratuto?
    Taccio, ché il mio romanesco è pietoso ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi mandi una mail con il tuo cellulare, per esempio...
      ;)

      Elimina
  14. da ragazzina quando li preparava la mia mamma i carciofi li odiavo .. ora invece andando avanti con l'età ho imparato ad apprezzare il carciofo e i suoi vari preparativi ...
    fritto sono qualcosa di eccezionale
    un bacio da lia

    RispondiElimina
  15. che bontà i romaneschi! :P
    li ho mangiati da un amico la settimana scorsa, una delizia!

    RispondiElimina
  16. @Lia: Allora abbiamo una cosa in comune: anche io quelli preparati da mia madre li odiavo...Troppo duri, troppo spinosi! Pensa ho iniziato a mangiarli grazie a mia suocera, la maga dei carciofi!! :))

    @Gio: Vero, eh? ;)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails