lunedì 23 marzo 2015

La Polacca-Romana di Aversa

DiSceeeee....ma se è di Aversa come fa ad essere Polacca?!?!?!?
E se è Polacca, come fa ad essere Romana?
E se è Romana, come fa ad esser di Aversa?
E se è......

Vabbè, vabbè, adesso ti spiego tutto per benino.
Intanto mettiti seduto, acchiappati una polacca, cioè una romana, cioè...vabbè, MAGNA!!!

(Fai click sulla foto per ingrandirla)
POLACCAMENTE
Quest'estate ero comodamente seduto ad un tavolino del bar di uno stabilimento balneare quando sento un ragazzo tessere lodi sperticate sulle polacche!

Vabbè, avrà avuto le classiche avventure alla Enzo, il personaggio di Verdone del film "Un sacco bello!", ho pensato.  

"Pensa: me ne son fatte 3!!!"

(dajè, proprio come Verdone! Ora ci manca solo che tira fuori le penne a sfera e i pacchetti di collant)!!!

Ma quando ha iniziato a parlare di morbidezza e sofficezza, di crema e amarene, di profumo e aromi, allora ho capito che la questione aveva poco a che fare con Enzo quanto con qualcosa di mangereccio!

Tendo l'orecchio, mi avvicino, faccio l'interessato...ed ecco che mi trovo immerso in un vero e proprio simposio culinario, durante il quale imparo che questo dolce è una sorta di brioche, che all'interno è farcito con crema e amarene, che è tipico di Aversa e che è poco conosciuto nel resto d'Italia.

Motivo in più per approfondire.

Però ad Aversa non avevo voglia di andare e quindi non avevo modo di assaggiarlo.

Fino a quando una mattina nella mia blogroll appare questo post di Pasqualina!

Letto.
Detto.
Fatto.

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Ma con qualche mia variante...romana alla Ziopiero!

Prima di tutto ho usato il lievito naturale al posto del lievito di birra (ma a questo ormai siete abituati).
Poi ho fatto delle variazioni all'impasto, rendendolo più soffice e morbido.
Infine, la seconda e pure la terza volta che le ho rifatte, ho messo l'uvetta passa al posto delle amarene e vi dirò..vi dirò...be', poi mi direte voi! :))))


RICETTA


Prefermento
50 g di licoli o di lievito madre (25 g se fa molto caldo)
200 g di farina manitoba
235 g di acqua
  • Mescolate tutti gli ingredienti 
  • Coprite la ciotola
  • Lasciate fermentare per 8-10 ore
Impasto 
Tutto il prefermento
320 g di farina W300
100 g di zucchero
2 uova intere
1 tuorlo
120 g di burro 
zeste di arancia 
5g di sale
  • Impastate tutto insieme fino quasi ad incordatura; se incorderete sarà poi molto difficile stendere l'impasto
  • Lasciate riposare l'impasto per un'oretta.
Formatura
Crema Pasticcera da forno (dimezzate le dosi riportate in questo post)
Amarene sciroppate (versione di Aversa) o uvetta (versione romana di Ziopiero)
Zucchero in granella
  • Stendete l'impasto ad un altezza di 4-5mm circa
  • Tagliate formando dei rettangoli 7x15 cm
  • In una metà del rettangolo fate una bella montagnetta con la crema e metteteci sopra le amarene o l'uvetta precedentemente ammollata e strizzata

(Fai click sulla foto per ingrandirla)
  • Chiudete sovrapponendo con l'altra metà, avendo cura di tendere un po' l'impasto in modo tale da rimboccarlo sotto
  • Sistemate a lievitare su carta da forno
  • A lievitazione avvenuta (8-10 ore d'inverno, 6-7 d'estate) spennellate le polacche con albume sbattuto con due cucchiai di latte e spolverizzate con zucchero in granella
  • Forno a 180° fino a cottura ultimata.
(Fai click sull'immagine per ingrandirla)

Lasciate freddare su una gratella e....azzannate pure!

(Fai click sulla foto per ingrandirla)

Come potete notare l'interno è particolarmente alveolato e di conseguenza la morbidezza e la sofficità sarà assicurata.

Provatele e mi direte!

(Fai click sull'immagine per ingrandirla)


E per concludere, ecco a voi il mitico Enzo, che cerca di convincere Sergio ad andare con lui a Cracovia:


Grande Verdone!!!

Ciao e alla Prossima.

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:

43 commenti:

  1. Aversa la conosco e conosco anche queste adorabili dolcini ... Però ora la strada mi e un po' lunga ora per aversa quindi mi gusto queste tue romane...
    Lia

    RispondiElimina
  2. Come dicono i gGiovani: bella Zio! Ho assaggiato per la prima volta l'originale quest'inverno e da allora non vedo l'ora di riprovarle, se le tue sono soffici come immagino devono essere buone da impazzire. Io sono un'appassionata dei cornetti crema e amarena (e vabbè, questo lo sai visto che conosci gli apecornetti ;) ), ma anche delle girelle crema e uvetta, quindi il ripieno che proponi mi stuzzica non poco. Insomma, appena mi procuro il lievito madre (ho avuto il licoli per 7-8 mesi e mi trovavo benissimo), sfornerò colazioni a ritmo pieno, devo solo decidere se lanciarmi prima sui cornetti o sulle polacche :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I giovani? Ma io lo dicevo 35 anni fa!!! :))))
      Queste sono sofficissime, garantito.

      Un paio di settimane fa ho anche fatto le girelle crema e uvetta, prima o poi le pubblicherò ;)

      Se posso permettermi, inizia con le polacche. I cornetti, se sfogliati, necessitano di qualche attenzione in più.

      A presto

      Elimina
  3. Ne è rimasta una per me? Mi sa di no. :(
    Ok me le rifaccio! ;)

    Che patetico in quella scena (vabbè per tutto il film) il personaggio di Verdone! :))))

    BaSci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece mi sa di sì! Ne ho congelate un bel po'! ;)

      Sì, personaggio patetico, ma tanto vero! E ancora ne esistono così!

      Elimina
    2. Purtroppo!

      Allora alla prossima polacca! :*

      Elimina
    3. ...a te lo posso dire: la prossima sarà una veneziana!!! :))))))
      sssssshhhhhhhhh ;)

      Elimina
  4. Questa polacca si deve provà!!!
    Ciao ZioPiero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E certo, Mari'! Aspetto le tue! :)))

      Elimina
  5. Se volessi farlo con lievito di birra, quanto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poco, pochissimo: 6, massimo 8 grammi.

      Elimina
  6. Spettacolari ziooo!! Voglio provare la tua versione! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande, Pasqualina! Che onore! Poi mi dirai!
      Ricambio l'abbraccio :)))

      Elimina
  7. ho un amica napoletana che me l'ha fatta più di una volta ma devo dire che il tuo risultato è molto più interessante con anche le amarene oltre alla crema

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...be', la prossima volta che pasi da Roma avvisami che te le farò trovare! :)))

      Elimina
  8. Mai sentite nominare. Io però ho amo molto l'abbinamento crema/amarene (pasticciotto docet), difficile tradirlo per dell'uvetta :-)
    Però il risultato è comunque superlativo, si vede benissimo quanto siano soffici. Se dovessi usare ldb per il prefermento quanto ne dovrei usare secondo te? quante ne vengono con le tue dosi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu non le conoscevi? Effettivamente sono poco conosciute.

      Prefermento con il lievito di birra? Prova con un grammo e poi nell'impasto mettine altri 4-5. Oppure fai un impassto diretto con 6-8 g. Non l'ho provato, quindi non garantisco. Di sicuro non verranno così soffici ;)

      Elimina
  9. Non le conoscevo nemmeno io ma sono sicurissima che mi piacerebbero tanto!!!!! Bravo come sempre...

    RispondiElimina
  10. Mi unisco al coro del "mai sentite nominare" ... ma come al solito non si finisce mai d'imparare!
    Grazie della condivisione, da provare non appena passa lo stormo di colombe in arrivo!
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah, addirittura uno stormo? Accipicchia!!! :))))

      Elimina
  11. mi piace "ti spiego tutto per benino intanto mettiti seduto e mangia" tue testuali parole bene ma cosa mangio se non ho questa deliza a casa?Passane qualcuna,io leggo tutto per benino ma ingoio,ingoio,ingoio,grazie delle spiegazioni semplici e chiare,felice sera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha, hai ragione anche tu! Te le posso passsare solo virtualmente, ma te le passo! :))))

      Buona serata anche a te ;)

      Elimina
  12. Per fortuna ad Aversa oltre al manicomio ci sono le polacche.... lo sai che anche io ho cercato tanto la ricetta? Ho lavorato un paio d'anni in una multinazionale che aveva una filiale lì e (visto che allora me lo potevo ancora permettere) tutte le mattina con i colleghi andavamo a prendere il caffè e la polacca.... Troppo buona! Non vedo l'ora di rifarla! Un bascione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, Patty. Prova anche questa versione così poi mi dirai! :)))))

      Elimina
  13. Che bellezza vedere queste immagini..mi ritorna in mente tutto...le risate, il piacere, la bontà la gioia. Certe accoppiate anche se lontane (polacche romane) sono insuperabili. Uva passa e crema pasticciera...SUBLIME come LORO. Non so perchè ma a queste polacche romane di aversa gli voglio proprio ma proprio tanto bene...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Maya, che vuole bene alle polacche-romane-di-aversa! :))))))

      BaScioni e a prestissimo, spero! ;)

      Elimina
  14. Eccomi, scusa, è che sto sperimentando... in tutti sensi
    un salutone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', mi sembra che l'esperimento "commento" ti sia riuscito! ;)

      Elimina
    2. Dall'altro esperimento son saltate fuori una "Torta danese" e una "Schiacciata polacca austro-boema" (dal gusto squisito (merito della tua ricetta) e dall'aspetto meno accattivante per colpa dell'impastatrice (e non parlo della planetaria)
      Eh già, bisogna provare, provare ...
      alla prossima e grazie per il 'tutoraggio'!

      Elimina
    3. Brava, Andrea! Questo è lo spirito giusto: provare, provare, provare...e vedrai, come in tutte le cose, i miglioramenti non tarderanno a venire.
      :)))

      Elimina
  15. Devo fare dei dolci con le amarene sciroppate che ho fatto l'estate scorsa e questi mi sembrano strepitosi! L'accoppiata amarene e crema pasticcera mi piace molto ma va benissimo anche con l'uvetta. In questo periodo sto producendo le colombe con la tua fantastica ricetta ma appena posso le faccio. Complimenti!
    Un saluto.
    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Marco.
      Sicuramente le tue colombe saranno eccezionali! :))))

      Un caro saluto anche a te ;)

      Elimina
  16. EH IO L'HO MAGNATA INFATTI!
    che buone che buone!
    abbiamo praticamente fatto colazione insieme!
    tanti baci!!!!
    ps sappi che ometterò le amarene :) ( che per me sono come i fichi secchi!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma se ci mettessi due melette tagliate a cubettini e un po' di cannella?????
      sarebbero ancora le romane polacche di aversa ( anche se un po' trentine?)

      Elimina
    2. E sì! Ma anche io ho fatto colazione con la tua marmellata! ;)

      Anche a me piacciono di più con l'uvetta, ma qui ognuno è libero di epsrimere i propri gusti.
      Le mele? Why not? Le Trentine-Romane-Polacche-di-Aversa! :)))))

      BaSci

      Elimina
  17. ahahahhahah Piero!!! ma che stabilimenti balneari frequenti? :))))
    Queste polacche romane io le ho mangiate, sono superlative! Versione uvetta, ora mi rimangono quelle con le amarene, quindi il polacco romano lo sappia! anche perché così posso esprimere una preferenza no? (che poi lo so già, mi piaceranno entrambe, immensamente!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaahahah TAM, TAM! Ognuno ha gli stabilimenti che si merita! :)))))
      Il polacco romano, come ti ha fatto assaggiare quelle con l'uvetta, ti farà assaggiare quelle con le amarene, magari questa volta contemporaneamente, così il tuo giudizio sarà più obiettivo e non basato sul ricordo, che è sempre fallace. ;)

      p.s. ti farò pure la pizza con le cipolle, che so ti piace tanto tanto, immensamente! :D :D :D :D :D

      Elimina
  18. Danesi, polacche...nei commenti leggo anche veneziane. Ma questo è un harem de brioche!!!! (...) ;-))))
    Mai sentito parlare di queste meraviglie ma le proverò (con ldb) perché hanno la crema pasticcera che a me piace tanto...e ne hanno pure tanta tanta!
    Che bontà! Me ne vado in brodo di giuggiole solo a guardarle.
    bravo zioPiero!
    cia'

    P.S.: io ero quello che stava dietro de te co una maglietta de spugna... girocollo... tipo mare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui siamo multietnici, sa?
      Se la fai mi raccomando: crema da forno!!! ;)

      p.s. se semo conosciuti al ritiro dei congggedi! Te rigordi?

      Elimina
  19. GRazie 1000 per la ricetta, devono essere buonissime ...le preparerò prestissimo, ne ho sentito tanto parlare....ma mai assaggiate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora le potrai fare e assaggiare! :))))
      Ciao ;)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails