Corso Bologna 7-8 marzo

lunedì 18 giugno 2012

Fiori di Zucca Fritti

Ma quanto sono buoni i fiori di zucca fritti??? 

"naa scifra"  si direbbe a Roma

Ogni volta che vedo dei fiori di zucca

(Fare click sulla foto per ingrandirla)

 ...mi viene voglia di friggerli (oltre che fotografarli!)

E poi son così semplici da fare....

Basta preparare e lasciar riposare un'oretta della pastella con acqua, farina e un po' di lievito di birra.
C'è chi preferisce usare l'acqua frizzante, c'è chi invece usa la birra e omette il lievito (in questo caso lasciate riposare in frigo). La scelta la lascio a voi.

Pulite i fiori togliendo i gambi e il picciolo interno; lavateli e asciugateli con della carta casa.

A questo punto riempite l'interno del fiore con un pezzetto di acciuga sott'olio e uno di provatura o, in mancanza di questa, di fiordilatte bello asciutto.

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Immergete i fiori nella pastella tenendo ben chiuse le estremità con le mani (altrimenti la pastella entrerà dentro il fiore)

Friggeteli in olio di arachidi a 177° circa. Piccolo suggerimento: se avete un cestello per la frittura, NON usatelo! Rischiate che la pastella vi si attacchi e poi son guai per staccare il fiore!

Mangiateli subito, appena fritti. Anzi il primo morso datelo prima ancora di scattare la foto!!!!

(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Poi, visto che ormai avevo 2 fette di baccalà congelate, le ho tagliate a strisce sottili e fritte, giusto per non farmi mancare nulla (il baccalà è quello a sinistra!):
(Fare click sulla foto per ingrandirla)
Per rendere la frittura del baccalà ancor più croccante, prima di immergere le strisce nella pastella, ripassatele nella farina rimacinata di grano duro ;)

Bene. Anche per oggi ci siamo fatti del male...(o del BENE!!!!)

Ah, quasi dimenticavo! Parte di questo articolo è stato pubblicato anche su



Ciao e alla Prossima

Lo Ziopiero

Guardate anche le altre realizzazioni:


33 commenti:

  1. hai ragione, na cifra e' l'espressione giusta, oltre a: e' la morte sua, i fiori di zucca vanno fritti in pastella ripieni di alici e mozzarella punto! :-D

    RispondiElimina
  2. Forse per te sarà un sacrilegio, ma non li ho mai assaggiati! E' da tanto che desidero farli, in che proporzioni metti la farina per la pastella? Secondo te sarebbe possibile utilizzare la fina di riso? (sono intollerante al glutine...) Complimenti ancora!

    RispondiElimina
  3. mia mamma li faceva spesso anzi ogni mattina quando si alzava non faceva nemmeno colazione per andare nell'orto di casa a raccogliere quei bei fiori di zucca che erano li belli aperti e pimpanti .. li faceva in tanti modi fritto solo con la pastella, fritti come li hai preparati te ho fritti con un mantecato di ricotta al pepe erano deliziosissimi.. se ti dico che io non li ho mai fatti mi credi.. però mi fanno molto ricordare mia mamma..
    so sempre deliziosi i fiori di zucca ..
    lia

    RispondiElimina
  4. Del bene, altrochè ;-)
    Questa è roba che a casa mia nemmeno arriva in tavola, ma dalla padella finisce un bocca!

    RispondiElimina
  5. o cosi o niente i fiori di zucca vanno fatti fritti :-)

    RispondiElimina
  6. che belli! anch'io li ho fatti sabato. ma li ho farciti con ricotta, provola e acciughe e infornati. non avevo voglia di friggere, anche perché ho la cucina un po' sottosopra ultimamente. non erano male, anche se fritti sono una delizia! quando ero piccola mia nonna me li preparava senza farcirli e ne mangiavo un po' con il sale e un po' con lo zucchero :)

    RispondiElimina
  7. bellissimi, buonissimi...una tentazione che nemmeno i 30 e rotti gradi di oggi mi bloccano all'idea di poterli azzannare!

    RispondiElimina
  8. @stella: Ben detto! Mi piace la tua assertività! :)))

    @Sofy: Be’, puoi sempre recuperare; adesso sai come farli.
    Ok per la farina di riso. Acqua e farina a occhio, la consistenza è un pelino più densa di come quella dello yogurt. :)

    @Lia: Li devi fare!!!! Assolutamente! ;)

    @Araba: :D :D :D Mi immagino la scena! :)))

    @Gunther: Si, anche io sono dello stesso parere! ;)

    @Giorgia: Con la ricotta li devo provare! :)

    @milena: …da morì!!!!!

    @Clara: ..e dal farli? :)

    RispondiElimina
  9. No,io non ce la faccio più con questo sito,
    io svengo!...

    RispondiElimina
  10. E'chiaro che questo è il top della resa, quella che prediligo in assoluto, quella per il quale posso sbavare arrivando persino un pochino a contrastare la mia naturale tendenza al dolce...:) ehehehehehehe
    PS
    Sai che forse per vecchiaia e per ragioni non certo salutistiche quanto di opportunità ne faccio anche una versione al forno, nulla di paragonabile ovviamente ma a volte mi devo accontentare...per non poter sempre eccedere come vorrei!
    Sacrosanta la dritta sulla semola :)

    RispondiElimina
  11. @Rosalba: :D :D :D

    @millefoglie: ...e li farai? :)

    @Gamby: Noooo, al forno noooo, te prego!!!!
    :))))

    RispondiElimina
  12. appoggio... al forno nun se pò sentì, mi spiace per gambetto ma la frittura la fai una volta ogni tanto e te la devi magnà come si deve... ma la provatura sarebbe la provola?

    RispondiElimina
  13. Chissà da quanto non li mangio più.. e le uniche piantine in giardino mi hanno dato buca! Che tentazione i tuoi fiori e che voglia mi hai messoooo!! :)) E adesso?! :D
    Buon martedì, zio Piero!

    RispondiElimina
  14. @Cristina: Brava Zucchero! E' così che si ragiona! :)))

    @Ely: Dai, cercali al mercato. Non puoi continuare l'astinenza!!! :)))

    RispondiElimina
  15. Mi sono appena ripresa... ma urge buona dose di zuccheri...
    a quando il cucciolone?

    RispondiElimina
  16. ah beh! Buoni son buoni! Li faccio anch'io così, senz'acqua frizzante e l'acciuga la metto nella pastella.
    baci caro zione!

    RispondiElimina
  17. Li ho sempre mangiati fritti ma mai ripieni. Li proverò senz'altro. Posso sapere quanto lievito metti nella pastella?

    Marta

    RispondiElimina
  18. Beh! Che dire? Dopo aver spulciato in lungo e in largo sul tuo blog non posso far altro che diventare follower forever!
    E ce ne sono di cose da imparare...
    Complimenti!

    RispondiElimina
  19. ma com'è che anche sta volta ho terminato la lettura con l'acquolina in bocca??? Mamma mia che bontà i fiori di zucca! E sono anche belli e profumatissimi appena entrano a regime le zucche del nostro orto un bouquet di fiori di zucca finisce dritto dritto in pastella!

    Da noi si fa soprattutto "la pizza co' i fiori"..avendone a disposizione tantissimi e tutti i giorni non si possono fare solo fritti.

    Questa squisitezza si fa coi fiori pastellati e stesi direttamente sulla teglia. Poco più di una decina di minuti in forno bello caldo e la delicata croccantezza di questa "pizza" ti conquisterà al primo morso: provare per credere!
    Ecco..lo sapevo ho l'acquolina anche ora!!! :-p

    RispondiElimina
  20. @Rosalba: …se ce la faccio domani pubblico il cucciolone! ;)

    @Luna: A si? Nella pastella? E perché? Poi ti si frigge troppo….

    @Marta: Ti dirò..non l’ho mai pesato. Diciamo un paio di grammi circa.
    p.s. ora li devi fare fritti e ripieni!!!

    @mimi: Grazie e Benvenuta! Torna quando vuoi! :)))

    @emi78: Golosona!
    p.s. ma i fiori pastellati per la pizza si cuociono a parte nella teglia o si mettono crudi sopra la pizza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è la base della pizza!
      è tutto più semplice e veloce (quanto buono!)
      Si fa una pastella cui si aggiunge anche un pizzico di sale (altrimenti il risultato è sciapo!)
      i fiori si intingono velocemente nella pastella e si adagiano uno accanto all'altro sulla teglia fino a ricoprirla, un giretto d'olio e via in forno caldo.
      Il risultato è un saporito e croccante tappeto di fiori ^__^

      Elimina
    2. OK, quindi non è una pizza nel senso tradizionale del termine! Sono fiori di zucca al forno, giusto?
      :)

      Elimina
    3. be...in fondo..si
      però detto così non è molto invitante :-(
      invece è proprio buonissima!!!!
      Noi il 90% dei fiori di zucca li mangiamo così ^_^

      Elimina
  21. Che buoni i fiori fritti, mi ci farei il bagno!! Io li ho mangiati ieri con una pastella preparata con la birra...spettacolari!! :-P

    RispondiElimina
  22. nuuuu tu le devi mettere tritate! La pastella viene di una bontà infinita (ho postato i cardi per Natale, fatti così) e inoltre, se ti avanza puoi farci delle frittelle che ovviamente vengono più saporite! :) Prova e poi mi dici

    RispondiElimina
  23. @ginger lady: Il bagno??? Ma poi ne usciresti tutta unta...!!! :D :D :D

    @luna: OK. Ti dirò. :))
    Spero solo di trovare i fiori...

    RispondiElimina
  24. Dicesi "sciurilli"....sì, sono una droga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ♫ ♪ è comm'a nu sciurillo... dammillo nu vasillo, dammillo... ♫ ♪
      :))))

      Elimina
    2. ehehehe vedo che il padrone di casa è anche un ottimo intrattenitore! Maestro di cerimonia! ^_^

      Elimina
    3. Mi ci manca giusto il mandolino!!!
      :D :D :D

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails