martedì 26 luglio 2011

Viaggio a Stoccolma


Stoccolma… che città meravigliosa......

Erano diversi anni che volevo fare questo viaggio, poi sempre rimandato, ma quest’anno me lo sono proprio imposto. 

Dopo esser stato a Berlino non mi sono perso in chiacchiere e ho subito prenotato volo e albergo per Stoccolma

…che dirvi? Potrei parlare delle ore, ma non riuscirò mai a descrivermi il piacere che si ha passeggiando per Gamla Stan ...

o per la City...

o in una delle sue 14 isolette...
 una più affascinante dell’altra!

Stoccolma me la sono decisamente goduta, fermandomi 6 giorni e lasciandomi tutto il tempo di vedere e rivedere un po’ tutto.

Una città va vissuta piano piano, occorre lasciare tempo agli occhi per abituarsi alle sue meraviglie, di conoscerle, e poi di riconoscerle, di avere la voglia di rivederle, e poi rivederle ancora.

Così sarò tornato almeno 6 volte a Stortorget
 

o 4 volte a Skeppsholmen


da dove sicuramente si gode di un panorama diverso della città:


...o al mercato coperto di Saluhall  a Ostermalmshallen, dove si può fare la spesa insieme agli svedesi.


A Djurgarden ho giocato con le paperelle...
 
che letteralmente erano padrone dei prati, 


e che a gruppi di 30-40 partono sculettanti per andare a farsi il bagno!


E' stato divertente ritrovare a Sodermalm...


...gli itinerari di Lisbeth Salander (e chi di voi non ha letto la triologia Millennium di Stieg Larsson?)

Sono anche riuscito a vedere splendidi tramonti...

...in questo periodo quasi una rarità!!!!

O a trovare angoli nascosti (e deserti) non segnalati dalle guide, come questo a Riddar Holmen....

o addiruttura questo cortiletto, nella popolatissima, già menzionata, Gamla Stan:


Ho avuto tempo di andare a fotografare le farfalle all'Eko Park a Norrtull:





o visitare il rettilario a Scansen:




 o giocare con i lemuri, sempre a Scansen:



 o addirittura fare la scorpacciata di mirtilli al mercato di Hotorget:



E' stato bello anche avere il tempo di apprezzare gli oggetti di design svedese, o il piacere di scoprire cortili che difficilmente sono indicati negli itinerari turistici (e infatti erano totalmente privi di gente in calzoncini alla zuava e zaini multicolore e sandali coi calzini, anzi li ho spesso trovati letteralmente vuoti!!!).

Adesso SO che molti di voi vorranno sapere qualcosa di più delle mitiche “Svedesi”…
Ve lo dico subito: biondissime, altissime e bellissime fino a 25 anni, poi iniziano un rapido processo di espansione laterale che le fa ancora amare per la loro naturalezza, il loro sorriso, i loro occhi… insomma una bellezza tutta particolare…

Cosa? Non ve ne fregava niente e volevate sapere solo del cibo?

Be’, anche qui entriamo in una sfera molto soggettiva….
Intanto devo subito sfatare un luogo comune: Stoccolma NON è cara per mangiare. Forse lo era un tempo, ma adesso i prezzi dei ristoranti mi sono sembrati equivalenti ai prezzi italiani. Volendo si può anche spender poco nei vari bar/localini (a vostro rischio e pericolo, però, eh?)

Il cibo è particolare, curato, ovviamente non paragonabile alla miriade di piatti nostrani, succulenti ed elaborati, ma di sicuro si mangia meglio che in Germania o in Spagna (e non me ne vogliano gli amici tedeschi e spagnoli, son semplici giudizi personali).

Costo della vita? Dei ristoranti abbiamo già detto. Per il resto…Dipende. 
Se volete prendere i mezzi pubblici dovete moltiplicare per 3 gli standard a cui siete abituati. Vestiti e musei sono un pelino sopra la media italiana, ma alla fine devo dire che il costo della vacanza è ampiamente ricompensato!

 
Ora, se volete gli itinerari da me percorsi, vi lascio qui alcuni sintetici appunti di viaggio, suddivisi per isole e posti da vedere nelle isole tenendo presente che ovunque voi andiate, vi troverete benissimo e apprezzerete tutto, ma le cose da non perdere assolutamente a mio avviso sono:

City:
  • Kungstradgarden(La strada dei Giardini Reali)
  • Kungliga Operan (Teatro dell'Opera)
  • Jacobs Kirka (una chiesa molto bella)
  • ArméMuseum
  • Hovstallet (scuderie reali)
  • Kungliga Dramatiska Teatern (Teatro Arte Drammatica)
  • Hallwylska Palaset (un museo sito al 4 di Hamngatan, con un gioiello di cortiletto interno)
  • Klara Kirka (altra chiesa)
  • Hotorget – (mercato all'aperto) 
  • Ostermalmshallen – Saluhall (Mercato al chiuso molto caratteristico)
  •  Eko Parko a Norrtull (unico caso in cui ho preso un mezzo pubblico)

Gamla Stan: (è l'isola più turistica, la prima da cui è partita la costruzione della città)
  • Livrustkammaren 
  • Palazzo Reale(evitatevi la fantomima del cambio della guardia)
  • Stortorget (Piazza molto caratteristica)
  • Storkyrkan (chiesa tardo gotica)
  • Marten Trotzigs Grand (la strada strada più stretta della città, 99cm)
  • Vasterlanggatan (strada famosa per lo shopping, quindi molto turistica)
  • Riddarhuset (Barocco olandese – pag 58)
  • Osterlang (via carina)
Kungs Holmen 
  • City Hall (Municipio, bello dentro e fuori)
Skeppsholmen (Isolotto molto carino)
Riddar Holme (Isoletta vicino Gamla Stan)
  • Riddarholmkyrkan (assolutamente da non mancare!!!)
Djurgarden  Antica riserva reale di caccia, quasi totalemente immersa nel verde

  • Giardini 
  • Villa Lusthusporten 
  • Skansen (Un enorme Museo all’aperto. Molto bello!!!)
  • Nordiska Musee
  • Museifartygen: (moli con 2 bellissimi vascelli interamente visitabili)
  • Vasamuseet (forse il museo più famoso per via del vascello esposto al suo interno)

Södermalm:
  • Maria Berget
  • Percorso Millennium
  • Fjallgatan (piccolo gioiellino con case in stile norvegese)
  • Fotografiska (Museo interemente dedicato alla fotografia....)
Tour in Battello
Ci sono diversi giri a disposizione, sia brevi sia lunghi. Se potete, cercate di scegliere i tour che vi consentono di scendere su almeno un paio di isole nei dintorni di Stoccolma.

Adesso vi saluto con gli ultimi scatti per voi.
Mi scuso per la qualità delle foto, scattate tutte con la mia piccolissima compatta.
Ormai lo sapete, quando viaggio difficilmente mi porto il mio "Cannone"

Ciao e alla Prossima

Lo Ziopiero
 
Il Municipio

Nordiska Museum

Il Giallo dei palazzi a Gamla Stan

Panorama da Soderlmam

Riddar Holmen

Riddar Holmen vista da Gamla Stan

Fjallgatan a Sodermalm

34 commenti:

  1. E' da un sacco di tempo che anch'io rimando questo viaggio per un motivo o per l'altro ... che bel reportage il tuo, quasi quasi mi cerco subito un volo ...
    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Sono Stata a Stoccolma nel dicembre del 2008 che pazzia dirai tu ,non ti dico di quanti gradi sotto lo zero era la temperatura ,ho passato la vacanza sentendomi un ghiacciolo vivente ;) a parte questo Stoccolma mi ha enormemente affascinato io l'ho vista tutta bianca e voglio tornarci in un altro periodo, ricordo il silenzio per le strade ,gli svedesi sono molto composti ,l'unico vocio lo facevamo noi italiani e un gruppo di Spagnoli in vacanza in quei giorni che ci capitava di incontrare nelle varie visite di cui tu ai parlato Zio Piero ;)
    una cosa che non hai potuto notare visto il periodo sono delle staue di bronzo ,si trovavano in alcune zone della citta (una in particolare me la ricordo vicino la riva del fiume davanti Starbuks) vedevo gli svedesi abbracciare queste statue e non capivo perchè ;) mi sono avvicinata incuriosita e mi sono accorta che quelle statue erano bollenti ;) delle vere e proprie stufe all'aperto...da li la svolta, inutile dirti che ho abbracciato tutte le statue dlla città ;)
    Mi fermo qui altrimenti scrivo un altro post;) solo una domanda che temperature hai trovato?
    Buona giornata!!!

    RispondiElimina
  3. Buongiorno ZioPiero!! grazie per questo bellissimo viaggio virtuale che mi hai fatto fare stamattina. Ho una predilezione per questi posti e quando ci sono andata ne ho avuto la conferma infatti ci voglio tornare e starci di più, prendo nota della tua guida perché non riuscii a vedere tutto. Meravigliosa!!!!!!
    prossima tappa Copenaghen? altrettanto meravigliosa

    RispondiElimina
  4. Non ho difficoltà ad immaginare lo zio Piero che fa scorpacciate di mirtilli e lamponi al mercato svedese, o che percorre gli itinerari di "Millennium"...avrei però un bel pò da ridere ad ammirare un inedito zio Piero che gioca con i lemuri! Gran bel reportage, foto a parte ( !!! ). Sempre a giudicare dalle foto, perchè non sono stata nè a Stoccolma nè a Berlino, questa città mi sembra molto molto affascinante!

    Stefania Profumi&Sapori

    RispondiElimina
  5. Bellissimo Zio! La mia passione per Stoccolma la conosci già( con Parigi e le Highlands )...quindi invidia a mille! Bellissime foto e preziosissima guida... Lo sai che mi stai facendo vacillare per il mio viaggio dei 40? La mia meta è Paris... per una questione affettiva...ma ora....ihihih...

    RispondiElimina
  6. Ciao Zio!
    grazie per il bel viaggio che ci hai fatto fare!!
    Che bellezza, quella bancarella di frutti di bosco. Qui non esiste proprio!!
    baci

    ps.
    Scusa, ma degli svedesi, non ci dici nulla?!?!

    RispondiElimina
  7. buongiorno!!! Che bel viaggetto che avete fatto..! Che luoghi!!! Certo della cucina avrei voluto sapere di più, però, eh??? Vabbè poi mi racconti!!! Un bacione

    RispondiElimina
  8. Grazie per questo dono: abbiamo viaggiato con te per le strade di Stoccolma. Non hai fotografato piatti tipici?

    RispondiElimina
  9. Che bel reportage!!! Lo faremo vedere alla nostra Charlotta, originaria di Stoccolma!

    RispondiElimina
  10. un grazie per avercelo raccontato ci sentiamo a stoccolma cosi anche un po noi

    RispondiElimina
  11. Zio ti ringrazio tantissimo di questo post che permette di assaggiare un viaggio (ultimamente mi è quasi impossibile farne e sì che era una parte della vita, per me, scoprire nuovi luoghi). Grazie per le foto di quello stato meraviglioso che è una città tra terra e acqua. Anche io faccio sempre la spesa nei mercati locali... Fantastico il serpentone verde chiaro: ecco da dove viene quello dell'Ikea. Sei riuscito a capire qual è la stagione del sole da quelle parti? ;-). Ci racconteresti un po' di più del cibo svedese? In Danimarca ricordo un sacco di pesce conservato in salse agrodolci che non erano la fine del mondo. E comunque concordo con te: la Spagna non è la fine del mondo quanto a prelibatezze culinarie.

    RispondiElimina
  12. che dire stoccolma l ho vista solo per la tv in quei film polizeschi con il clima freddo arido e gelido ma a vedere questo bellissimo reportage e davvero affascinante....
    lia

    RispondiElimina
  13. @Mascia: Sbrigatiiii, che questo a mio avviso è il periodo migliore! ;)

    @Giovanna: Se dovessi tornarci, andrei proprio in dicembre, nel periodo prenatalizio.
    La temperatura tra i 20 e i 24 gradi.

    @titty: …prossima tappa ancora non l’ho decisa, ma un paio di idee le ho! ;)

    @Stefania P&S: …e si, è molto affascinante! :)))

    @Fujiko: …e falle tutte e due, dai! ;)

    @Gaia: Gli svedesi? E chi li ha notati!!! :D :D :D

    @Luna: …sulla cucina ho poco da aggiungere…. ;)

    @briossa: No, come ho scritto avevo con me solo la compattina, che già lascia molto a desiderare nelle foto in esterno….

    @lerochelhotel: :))))

    @Gunther: Grazie a te per averlo letto :))

    @Pellegrina: La stagione del sole è da giugno a luglio…dopo brrrrr

    @Mirtilla: :)))

    @Lia: Be’, calda certo non è! Bella si, però! :)))

    RispondiElimina
  14. Gran bel reportage Zio!
    Quando ci andai 8 anni fa ricordo che alloggiai nell' ostello ricavato in un veliero ancorato a Skeppsholmen e comunque in 3 giorni soli avrò visto la metà delle cose che menzioni.
    Ma vale senz'altro la pena ritornarci!
    A presto!

    RispondiElimina
  15. ZioPiero, ti adoro! Semmai faro' un viaggio a Stoccolma mi stampero' questo post! Anche a me piace andare in una citta' e visitarla con calma, tornando nei luoghi che mi ispirano di piu', anche una volta al giorno, e non solo per un w-e mordi e fuggi...
    p.s.: la descrizione delle svedesi dopo i 25 anni e' da 10 e lode :-D

    p.p.s.: a me la cucina spagnola piace da matti :-(

    RispondiElimina
  16. Che voglia di viaggiare, che mi hai messo, Zio! Stoccolma non l'ho mai vista, ma mi salvo il tuo reportage in vista di futuri (e sperati) viaggi :)

    Agnese

    RispondiElimina
  17. Ciao ZioPiero! Io sono Mari! ^__^
    Appena ho letto Stoccolma mi sono catapultata da te! Adoro questa città, me ne sono così innamorata la scorsa estate.. che tra una settimana ci ritorno!


    Se ti va di vedere i miei piccoli reportage sono qui:

    I ♥ Stockholm #1
    I ♥ Stockholm #2

    Grazie delle dritte e a presto! Meravigliose le foto e il resoconto!

    RispondiElimina
  18. Una scorpacciata di mirtilli, al mercato di Hotorget, me la farei pure io anche tutti i giorni!!!

    Allora ti è proprio piaciuta Stoccolma!

    un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Zietto hai fatto tutte queste belle foto solo con una compattina??? Ma quando me lo fai questo corso di fotografia?? Mannaggia la lontananza..oh però una foto di una bionda sotto i 25 la potevi mettere!!! E magari una anche di una quarantenne un po' sfatta così mi consolavo ;P Bacionissimi

    RispondiElimina
  20. alloraaa!!! la piantiamo cò 'sti racconti delle vacanze che qui c'è gente che lavora?(leggi rosica...):D

    RispondiElimina
  21. @Nannibis: Ho visto e visitato quel veliero. Ancora si ricordano di TE!!!
    :D :D :D

    @Stella: Sapevo ceh con la descrizione delle svedesi avrei fatto bingo! :D :D :D

    @YN: Ho aspettato tanti anni prima di riuscire ad andarci. Vedrai ci riuscirai anche tu!
    ;)

    @Anemone: E' stato bello rivedere Stoccolma anche con i tuoi occhi.
    :))

    @Mai: …e si! Mi è proprio piaciuta! :)))

    @Milena: Grazie. :)

    @Pellegrina Simona: ahahahah, me fai morì!!! Si, le ho fatte tutte con la compattina, te pare che me portavo “er cannone”?!?!!?
    P.S. pijate ‘na settimana de ferie e vediamo cosa si puo’ fare…. ahahahahah

    @Cristina: ….chi non risika, nun rosika…. ;)

    RispondiElimina
  22. Visto i tempi ridotti che ho il post l'ho letto in due giorni...e si che io sono lento ma devo dire che meritava la giusta attenzione :)
    Se avessi scelto di mio probabilmente avrei optato per altri paesi che non ho visto (quasi tutti :P ahahahahah) poi però dal tuo reportage invece un pò ho anche cambiato giudizio...
    Il merito è tuo o di Stoccolma?! :P ahahahahaha
    PS
    Per il dolce in prima pagina spero di non metterci una settimana per leggermelo :P...tanto si capisce che è una delizia ma lo sai devo leggere...devo capire...:P

    RispondiElimina
  23. @Gamby: ...ormai tutti abbiamo e soffriamo dello stesso problema: il tempo a disposizione.
    Peraltro è una risosrsa che non ci verrà mai restituita, per cui occorre utlizzarlo al meglio (come ogni cosa...)

    Quanto a Stoccolma..che aggiungere? Andateci, ma con calma.... ;)

    :))

    RispondiElimina
  24. Che bei ricordi hai rievocato! Le cose che mi hanno stupito sono state le ragazze girare tranquillamente in minigonna e le persone altrettanto tranquillamente andare in bicicletta (era Febbraio e la temperatura -2°!!!!!) Bella città da rivedere con calma.
    Ciao, Angela

    RispondiElimina
  25. @Angela: Quindi l'hai vista di notte, praticamente.... :))))

    RispondiElimina
  26. Ecco, a proposito di tempo, riesco a vedere questo post solo adesso!
    E vedo che nessuno ti ha fatto la domanda d'obbligo... sei andato all'IKEA?

    Idiozie a parte io la copertina del libro la voglio vedere! :-D

    Se torni in Svezia in inverno la amerai anche di più, secondo me.

    Un bacione!!!

    RispondiElimina
  27. ...che reportage meraviglioso...grazie per averlo condiviso con noi :-)

    RispondiElimina
  28. @Mus: ....e ti dirò: un pensierino che l'avevo pure fatto, ma poi ho dovuto cedere alle richieste delle mie donne che tra NK ed H&M non se ne perdevano uno! :)))

    p.s. cmq ODIO l'idea! ahahahaahh

    @Misskelly: Grazie a te per averlo letto!
    :))

    RispondiElimina
  29. Partiremo giovedì.....14 febbraio 2013.....un po lontano dal tuo viaggio.....altra stagione ma mi sono salvata i tuoi appunti di viaggio......motlo interessanti....e spero di vivere le stesse tue emozioni di un luogo davvwero suggestivo
    Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene! Mi fa piacere sapere che questi appunti possano tornarti utili. Certo vedrai un'altra città, forse pure più affasciante... ;)
      Buon viaggio!!!

      Elimina
  30. Piero indovina dove vado quest'estate? Proprio a Stoccolma...non vedo l'ora di fare il pieno di relax,paesaggi,design e tutto ciò che questa splendida città mi potrà regalare.
    Segno subito le tue dritte,anche io ho adorato la trilogia di Larsoon e Lisbeth Salander
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che bello! Buon viaggio, allora! :)))

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails